Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

7 4 2005

  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

7 4 2005

  1. 1. Università degli Studi di Milano Facoltà di Agraria Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Anno accademico 2003-2004 Relatore: Chiarissimo Prof. Franco San giorgi Correlatrice : Arch. Paola Branduin i L’AGRICOLTURA PERIURBANA   Proposte di metodo d’indagine e analisi comparata fra due casi di studio nelle aree periurbane di Parigi e di Milano M.Teresa Fresu - Matricola: 505767 Milano, 7 Aprile 2005
  2. 2. Che cos’è l’agricoltura periurbana? E’ l’agricoltura delle periferie delle città di medie e grandi dimensioni, a prescindere dalle coltivazioni e dal sistema produttivo praticati (Donadieu et Fleury, 1997). Le sue relazioni con la città possono essere svantaggiose per la sottrazione di suolo oppure vantaggiose e funzionali: L’agricoltura diventa urbana e gli spazi coltivati partecipano al processo di urbanizzazione e formazione della città . Quindi la città può sottrarre suolo all’agricoltura periurbana o instaurare un rapporto di reciproco scambio, rendendo sostenibile lo sviluppo urbano.
  3. 3. La multifunzionalità dell’agricoltura periurbana <ul><li>L’agricoltura preserva i suoi spazi quando riesce ad evolvere verso il concetto di multifunzionalità : </li></ul><ul><li>produzione di alimenti </li></ul><ul><li>salvaguardia del paesaggio e degli spazi aperti </li></ul><ul><li>protezione e manutenzione dei corridoi ecologici fra aree ad elevata naturalità </li></ul><ul><li>presidio dei territori marginali </li></ul>
  4. 4. Contesto dell’analisi <ul><li>2004 : Diagnosi dell’agricoltura periurbana del comune di Morainvilliers , promossa dal Laboratorio di Agricoltura Urbana dell’ E cole N ationale Supérieure du P aysage di Versailles e finanziata dall’amministrazione comunale, nell’ambito: </li></ul><ul><li>della fase di revisione del PLU =Piano Locale di Urbanizzazione </li></ul><ul><li>di una generale riflessione sul ruolo da attribuire all’agricoltura nella futura “comunità di comuni” </li></ul>Qu al’è la p erennità agricola de i differenti settori geografici del territorio comunale ? Ris chio di abbandono delle terre coltivate Diffic oltà di circolazione e di accesso ai campi coltivati Diffic oltà di mantenimento di siepi e filari Erosione del suolo Gestione critica o problematica delle acque piovane Individuazione di un sito comparabile al caso francese nel comune di Locate Triulzi ( Parco Agricolo Sud Milano ) e svolgimento dell’indagine.
  5. 5. Finalità dell’indagine L’interesse della comparazione risiede nel fatto che, nonostante le differenti condizioni produttive e territoriali, i due ambiti periurbani sono sottoposti all’incirca alle stesse pressioni demografiche , urbanistiche, infrastrutturali , ed in cui l’unico suolo “disponibile” è il suolo agrario. CONOSCITIVA del ruolo dell’agricoltura nei due territori presi in esame VALUTATIVA della metodologia di indagine applicata e della possibilità della sua estensione alla realtà italiana
  6. 6. M ateriali e metodi usati nel corso dell’indagine <ul><li>1)Indagini in campo </li></ul><ul><li>Fotografie </li></ul><ul><li>2)Incontri con gli agricoltori </li></ul><ul><li>Interviste semidirette , restituzione grafica informatizzata (CAD) delle parcelle coltivate </li></ul><ul><li>3)Rappresentazione cartografica </li></ul><ul><li>El abor ata con sistema GIS sulla base dei dati delle interviste </li></ul>4)Presentazione delle informazioni in modo diretto e leggibile, durante incontri aperti agli attori coinvolti sul territorio (agricoltori ed amministratori locali)
  7. 7. Morainvilliers Parigi Versailles Primo sito di indagine Fonte: Conséil Général 78
  8. 8. Risultati a Morainvilliers L’occupa z ion e del suolo
  9. 9. Colture praticate dagli agricoltori intervistati
  10. 10. Ripartizione delle coltivazioni fra gli agricoltori intervistati
  11. 11. Difficoltà legate alle pratiche agricole nel comune di Morainvilliers Erosione e perdita di suolo agrario Zone incolte, riduzione della superficie delle parcelle e abbandono delle terre coltivate <ul><li>Gestione razionale degli scambi colturali </li></ul><ul><li>Gestione razionale del drenaggio e delle acque piovane </li></ul><ul><li>Migliorare la comunicazione e favorire la circolazione delle informazioni tra agricoltori ed abitanti: organizzazione di corsi di educazione ambientale, dibattiti, momenti di incontro? </li></ul><ul><li>Manutenzione dei sentieri : int eressi divergenti fra cerealicoltori ed orticoltori </li></ul><ul><li>Manutenzione dei sentieri da parte degli agricoltori ed uso da parte dei cittadini durante il tempo libero : remunerazione/rimborso agli agricoltori? </li></ul><ul><li>Limitare l’accesso alle parcelle (piantagioni di siepi, filari?) per limitare i danni alle colture </li></ul>Conflitti con gli abitanti Accesso ai campi Possibili soluzioni
  12. 12. Milano Secondo sito di indagine Fonte: rielaborazione da CTR Locate Triulzi
  13. 13. Risultati a Locate Triulzi L’occupa z ion e del suolo
  14. 14. Colture praticate dagli agricoltori intervistati Aziende interpellate nel corso dell’indagine
  15. 16. A13 <ul><li>N uove c o struzioni </li></ul><ul><li>2) Infrastrutture viarie </li></ul><ul><li>(A13, D113, pro getto SNCF /linea per treni merci ) </li></ul><ul><li>3) P robl emi di mantenimento del paesaggio agrario </li></ul><ul><li>e presenza di zone incolte </li></ul>1 2 3 Diagnosi dell’agricoltura a Morainvilliers
  16. 17. La Défense Morainvilliers Gli agricoltori riconoscono vantaggi nell’operare nel periurbano Lo SDRIF prevederebbe di urbanizzare 35 ha di territorio comunale entro il 2015 Vicinanza ai servizi della città Vicinanza ai centri di raccolta, stoccaggio e commercializzazione L’incertezza sull’effettiva consistenza di tale intervento è compensata dalla rivendicazione dell’identità profondamente agricola del territorio e dalla volontà di mantenerla tale. Diagnosi dell’agricoltura a Morainvilliers
  17. 18. Diagnosi dell’agricoltura a Locate Triulzi Nonostante la precarizzazione dei contratti di affitto e la sfiducia nelle istituzioni degli agricoltori, l’agricoltura di Locate si è rivelata vitale , diversificata e capace nel complesso di confrontarsi con le sfide future del mercato. Cascina Conduzione Stato complessivo dei fabbricati Prospettive Albaredo Proprietà Buono Progetto edilizio (IEO+residenziale)+abbandono progressivo dell’attività Castello Affitto Discreto Stabili ma c’è il d esiderio di delocalizzazione delle giovani generazioni Collarete Proprietà Buono per la residenza, fatiscente per f. inerenti conduzione del fondo Stabili +delocalizzazione Pr ogetto edilizio (agriturismo) Dell’Olmo Affitto In via di abbandono Progetto di edilizia residenziale Fontana Proprietà Ottimo Stabili Gabellina Affitto Rasa al suolo Terre coltivate da un agricoltore già in pensione Morazzan o Affitto Mediocre Contoterzista: stabili Residenti: incerte Resentera Affitto Discreto Stabili Tappa Affitto Discreto Stabili Venturina Affitto Discreto;fatiscenti le case dei salariati In evoluzione (abbandono della cerealicoltura+incremento della ricettività) Progetto di edilizia residenziale
  18. 19. Conclusioni: valutazione e limiti del metodo di indagine L’incrocio dei dati raccolti ha permesso una valutazione efficace delle dinamiche territoriali in atto nei due siti oggetto di analisi. Il metodo di indagine è da ritenersi: Applicabile a siti di studio geograficamente, agronomicamente ed amministrativamente diversi Ma a Locate questa fase deve ancora avvenire Si è rivelato più valido nel caso francese, dove l’amministrazione comunale era il committente. Affidando l’indagine ad un tecnico esterno, si è data la possibilità agli agricoltori di esprimersi liberamente e senza condizionamenti. Utilizzabile anche da un piccolo comune che non disponga di consistenti risorse economiche <ul><ul><li>Raccolta dati tramite interviste (favoriscono un contatto diretto e la percezione delle speranze, dei disagi, delle prospettive dell’intervistato) </li></ul></ul><ul><ul><li>Uso di strumenti di facile reperibilità e relativo facile utilizzo (GIS) </li></ul></ul><ul><ul><li>Animazione di incontri fra gli attori territoriali coinvolti </li></ul></ul><ul><ul><li>Fase di restituzione finale dei risultati in un dibattito pubblico </li></ul></ul>
  19. 20. Grazie per la cortese attenzione…

×