Successfully reported this slideshow.
Gruppo di valorizzazione delle statistiche pubbliche Workshop Enhancement and social Responsibility of Official Statistics...
<ul><li>I processi di produzione statistica basati su  fonti amministrative  sono spesso caratterizzati dal  decentramento...
<ul><li>Per garantire in modo sostenibile l’attività di  training in aula e formazione a distanza  l’Istat sta sperimentan...
Focus sulla rilevazione Istat degli incidenti stradali <ul><li>L’informazione statistica sull’incidentalità stradale è rac...
<ul><li>A marzo 2011 è stato rinnovato un  Protocollo di intesa  nazionale per il decentramento  delle attività legate all...
Modelli organizzativi adottati per la rilevazione degli Incidenti stradali
La piattaforma Dokeos  <ul><li>Per la realizzazione del progetto formativo è stata utilizzata la  piattaforma Dokeos , un ...
La piattaforma Dokeos: la realizzazione del portale  Il   portale per il progetto  FAD - Formazione A Distanza  che preved...
Il Portale
I moduli didattici: pagina introduttiva
I moduli didattici: introduzione (I)
I moduli didattici: introduzione (II)
I moduli didattici: norme per la compilazione e codifica
Il Questionario ipertestuale
Il “Repository” dei documenti
Frequently Asked Questions (FAQ)
[email_address] Istat Direzione Centrale per le Indagini e le Statistiche sulle Istituzioni Sociali  Servizio Sanità e Ass...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Ws2011 sessione7 bianchino_baldassarre_taralli_angiona_bruzzone_prati

682 views

Published on

Quality improvement of the administrative sources based official statistics: e-learning training tools for the road accidents and demographic surveys. Bianchino A., Baldassarre G.,Taralli S., Angiona S., Bruzzone S., Prati S.

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Ws2011 sessione7 bianchino_baldassarre_taralli_angiona_bruzzone_prati

  1. 1. Gruppo di valorizzazione delle statistiche pubbliche Workshop Enhancement and social Responsibility of Official Statistics Università Europea di Roma 28-29 Aprile 2011 Gli strumenti della formazione a distanza per migliorare la qualità delle statistiche pubbliche basate su fonti amministrative: il caso delle statistiche sugli incidenti stradali e delle statistiche demografiche Quality improvement of the administrative sources based official statistics: e-learning training tools for the road accidents and demographic surveys Bianchino A., Baldassarre G., Taralli S., Angiona S., Bruzzone S. , Prati S. Istat
  2. 2. <ul><li>I processi di produzione statistica basati su fonti amministrative sono spesso caratterizzati dal decentramento di alcune delle fasi di produzione del dato, ciò implica inevitabilmente il coinvolgimento di molteplici istituzioni e organismi sul territorio. </li></ul><ul><li>Un monitoraggio completo e continuo delle attività portate avanti dai diversi attori a livello locale e la disponibilità a fornire, a livello centrale, un costante supporto tecnico e metodologico rappresenta un fattore determinante per la qualità del dato. </li></ul><ul><li>In tale contesto organizzativo la “formazione” gioca un ruolo essenziale nel veicolare in maniera diffusa, continua e corretta, agli attori che a vario titolo partecipano al processo produttivo, le conoscenze e competenze necessarie. </li></ul>Il Progetto (I)
  3. 3. <ul><li>Per garantire in modo sostenibile l’attività di training in aula e formazione a distanza l’Istat sta sperimentando il ricorso alle nuove tecnologie web di formazione e comunicazione , integrato con iniziative mirate sul territorio. </li></ul><ul><li>La sperimentazione è incentrata sulle rilevazioni Istat degli incidenti stradali con lesioni a persone e demografiche , relative alla popolazione italiana e straniera residente e agli eventi di stato civile (bilanci, dati di flusso e di stock). </li></ul><ul><li>In un contesto organizzativo complesso, i vantaggi e le opportunità delle metodologie e degli strumenti di e-learning blended consentono di valorizzare gli aspetti connettivi e comunicativi, ossia la messa a sistema delle esperienze, della circolazione delle idee e della diffusione delle buone pratiche. </li></ul>Il Progetto (II)
  4. 4. Focus sulla rilevazione Istat degli incidenti stradali <ul><li>L’informazione statistica sull’incidentalità stradale è raccolta dall’Istat mediante una rilevazione totale a cadenza mensile di tutti gli incidenti stradali verificatisi sull’intero territorio nazionale che hanno causato lesioni alle persone (morti entro il 30° giorno e feriti). </li></ul><ul><li>La Rilevazione è il frutto di un'azione congiunta e complessa tra una molteplicità di Enti : </li></ul><ul><li>l'Istat, l'Aci, il Ministero dell‘Interno - Polizia stradale, i Carabinieri, la Polizia Provinciale, la Polizia Locale, gli Uffici di statistica dei comuni capoluogo di provincia e gli Uffici di statistica di alcune Province e Regioni o Centri di Monitoraggio, che hanno sottoscritto specifici accordi con l'Istat (Convezioni o Protocollo di intesa nazionale) finalizzati al decentramento delle fasi di raccolta e monitoraggio dei dati sugli incidenti stradali e al successivo invio dei dati informatizzati, secondo un tracciato record concordato con l’Istat. </li></ul>
  5. 5. <ul><li>A marzo 2011 è stato rinnovato un Protocollo di intesa nazionale per il decentramento delle attività legate alla rilevazione statistica sull’incidentalità stradale: </li></ul><ul><li>l’accordo è stato stipulato tra Istat, Ministero dell’Interno, Ministero della Difesa, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Unione delle Province d’Italia e Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia. </li></ul><ul><li>La stipula di convenzioni con alcune Province italiane per il decentramento delle fasi di raccolta e monitoraggio delle statistiche sull’incidentalità stradale. </li></ul><ul><li>Il decentramento presso alcune Sedi territoriali Istat: </li></ul><ul><li>da qualche anno l’Istat sta sperimentando con successo il decentramento delle attività di raccolta e monitoraggio delle informazioni sugli incidenti stradali presso alcune Sedi territoriali dell’Istat. Le Sedi territoriali Istat che hanno aderito a tale decentramento sono l’Umbria, la Campania, la Basilicata e le Marche . </li></ul>La rilevazione Istat degli incidenti stradali: l’organizzazione sul territorio
  6. 6. Modelli organizzativi adottati per la rilevazione degli Incidenti stradali
  7. 7. La piattaforma Dokeos <ul><li>Per la realizzazione del progetto formativo è stata utilizzata la piattaforma Dokeos , un software open-source che consente la creazione di corsi via web tramite l’uso di un browser. </li></ul><ul><li>Dokeos offre la possibilità di gradi più o meno elevati di interazione (dalla repository alla comunità di apprendimento). </li></ul><ul><li>Dokeos consente di creare strumenti di lavoro condivisi tra tutti i nodi della rete per la gestione e fruizione di servizi e prodotti a supporto dei processi lavorativi. </li></ul><ul><li>Lo strumento consente un’ampia interazione e cooperazione tra i vari attori del processo, anche al fine di promuovere lo sviluppo di alleanze che favoriscono la risoluzione efficace delle criticità per il raggiungimento di un obiettivo comune: il continuo miglioramento dell’informazione prodotta. </li></ul>
  8. 8. La piattaforma Dokeos: la realizzazione del portale Il portale per il progetto FAD - Formazione A Distanza che prevede moduli per la somministrazione di moduli formativi in aula e strumenti e-lerning è stato realizzato grazie a una proficua collaborazione tra la: Direzione Centrale per le statistiche e le indagini sulle istituzioni sociali (DCIS) Direzione Centrale per lo sviluppo e il coordinamento del Sistema statistico nazionale e della rete territoriale (DCSR) In particolare hanno collaborato al progetto ricercatori delle Sedi territoriali Istat per l’Umbria, le Marche, la Campania e la Basilicata e il personale dell’Unità Operativa, presso la sede centrale dell’Istat, responsabile per la rilevazione degli incidenti stradali con lesioni a persone.
  9. 9. Il Portale
  10. 10. I moduli didattici: pagina introduttiva
  11. 11. I moduli didattici: introduzione (I)
  12. 12. I moduli didattici: introduzione (II)
  13. 13. I moduli didattici: norme per la compilazione e codifica
  14. 14. Il Questionario ipertestuale
  15. 15. Il “Repository” dei documenti
  16. 16. Frequently Asked Questions (FAQ)
  17. 17. [email_address] Istat Direzione Centrale per le Indagini e le Statistiche sulle Istituzioni Sociali Servizio Sanità e Assistenza Viale Liegi, 13 – 00198 Roma Riferimento Dokeos: De Praetere T., Lobelle C.: Dokeos e-learning project management Guide (2010) http://www.dokeos.com/doc/DokeosElearningProjectManagementGuide.pdf

×