S. De Luca: COME RENDERE LA STATISTICA IMPORTANTE PER UN AMMINISTRATORE PUBBLICO

40,167 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
40,167
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

S. De Luca: COME RENDERE LA STATISTICA IMPORTANTE PER UN AMMINISTRATORE PUBBLICO

  1. 1. COME RENDERE LA STATISTICA IMPORTANTE PER UN AMMINISTRATORE PUBBLICO Unità di valutazione degli investimenti pubblici - UVAL Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica - DPS SIMONA DE LUCA X Conferenza nazionale di statistica Roma, 16 Dicembre 2010
  2. 2. L’informazione statistica è un bene pubblico Una buona informazione statistica aiuta ad amministrare bene ??? <ul><li>decisioni di policy basate su evidenze empiriche </li></ul><ul><li>politica pubblica trasparente e misurabile </li></ul><ul><li>orientamento ai risultati </li></ul>
  3. 3. L’informazione statistica è un bene pubblico Una buona amministrazione aiuta a produrre e diffondere buona informazione statistica ??? <ul><li>produzione di dati amministrativi “puliti” </li></ul><ul><li>trasformazione di dati amministrativi in dati statistici </li></ul><ul><li>diffusione di informazioni (non solo doc, tabelle, grafici e mappe ma anche dati elaborabili!) </li></ul><ul><li>Stimolo ad una maggiore disponibilità di dati </li></ul>
  4. 4. <ul><li>L’informazione statistica è un bene pubblico </li></ul><ul><li>La sfida degli open data per la PA </li></ul><ul><ul><ul><ul><li>è il modo apparentemente più facile di mettere a disposizione informazioni </li></ul></ul></ul></ul><ul><li>è semplice ma ... </li></ul><ul><li>chi detiene i dati ne è “geloso” </li></ul><ul><li>rendere fruibili i dati significa “pulirli” </li></ul><ul><li>espone ad usi impropri (ma sono certamente meno dell’arricchimento che ne può derivare ...) </li></ul><ul><li>pur tutelando la riservatezza, mostra evidenze, apre il dibattito, lascia spazio alle interpretazioni </li></ul>
  5. 5. le politiche regionali in Italia ... ... definirle, attuarle e valutarle ... Un caso studio per approfondire il legame tra statistica e PA Il ruolo del DPS......
  6. 6. <ul><li>Il DPS ha la responsabilità di </li></ul><ul><li>definire, attuare e valutare le politiche regionali </li></ul><ul><li>non solo: </li></ul><ul><ul><ul><li> utilizzatore privilegiato </li></ul></ul></ul><ul><li>ma anche: </li></ul><ul><li> cofinanziatore della produzione </li></ul><ul><li> produttore diretto di statistiche terrritoriali </li></ul><ul><li>coordinatore di meccanismi </li></ul><ul><li>che collegano policy e indicatori territoriali </li></ul><ul><li>promotore di iniziative e strumenti </li></ul><ul><li>per la diffusione dell'informazione </li></ul>
  7. 7. <ul><li> Convenzioni DPS-ISTAT (2000-2006) per finanziare dati e indicatori territoriali con massima tempestività www.dps.tesoro.it/convenzioni_DPS_ISTAT.asp </li></ul><ul><li>www.istat.it/ambiente/contesto/infoterr/index.html </li></ul><ul><li> Convenzioni e accordi con produttori di dati (ISTAT, ISPRA, Min. salute, INVALSI) per sostenere il meccanismo degli Obiettivi di Servizio (2007-2013) www.dps.tesoro.it/ obiettivi_servizio /indicatori_target.asp#disponibilita_info </li></ul><ul><li>In fase di stipula nuova Convenzione con ISTAT per migliorare produzione statistica territoriale in alcuni settori e promuoverne la diffusione </li></ul>DPS  cofinanziatore della produzione Quale disponibilità di statistica territoriale?
  8. 8. <ul><li> dati regionali sui flussi finanziari (spese e entrate) del Settore Pubblico Allargato (PA + Imprese Pubbliche Locali + Imprese Pubbliche Nazionali). Serie storica a partire dal 1996 </li></ul><ul><li>www.dps.tesoro.it/cpt/cpt.asp </li></ul><ul><li>Rete di Nuclei Regionali, ampio universo di riferimento, massima tempestività (anno t-1), ampia disaggregabilità (settori, categorie economiche, enti, anni, …), dati on line </li></ul>DPS  produttore diretto di statistiche territoriali Conti Pubblici Territoriali Come verificare il principio di addizionalità dei Fondi Comunitari?
  9. 9.  Obiettivi di Servizio per le Regioni del Mezzogiorno www.dps.tesoro.it/obiettivi_servizio  risorse collegate a target al 2013, uguali per tutte le regioni, per 11 indicatori statistici su 4 ambiti (Istruzione, Servizi per l’infanzia e gli anziani, Gestione dei rifiuti urbani, Servizio Idrico Integrato) trasparenza, misurabilità, confrontabilità esperienza di riferimento nel processo di attuazione della riforma federalista DPS  coordinatore di meccanismi che collegano policy e indicatori territoriali
  10. 10. <ul><li>www.dps.tesoro.it/DPSeXplorer www.dps.tesoro.it/cpt/CPTeXplorer </li></ul><ul><li>Dati regionali, a breve provinciali </li></ul><ul><li>Mappe interattive </li></ul><ul><li>Grafici dinamici </li></ul><ul><li>Storie da raccontare </li></ul><ul><li>Analisi da condividere </li></ul>DPS  promotore di iniziative e strumenti per la diffusione dell'informazione
  11. 11. <ul><li>www.dps.tesoro.it/VISTO (disponibile a breve) </li></ul><ul><li>Selezione di opere </li></ul><ul><li>Anticipazione di criticità </li></ul><ul><li>Valutazione delle performance </li></ul>DPS  promotore di iniziative e strumenti per la diffusione dell'informazione
  12. 12. Grazie per la vostra attenzione Simona De Luca Unità di valutazione degli investimenti pubblici Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica web: www.dps.tesoro.it email: si [email_address]

×