Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
L’integrazione socio-sanitaria  in  Toscana Le società della salute Franco Pesaresi Formez - Roma 16 giugno 2004
Integrazione socio-sanitaria  <ul><li>- L.R. 72/1997 – L.R. 22/2000  </li></ul><ul><li>- Luogo dell’integrazione: 34 zone ...
PSR 2002- 2004  (1°p.) <ul><li>- Grande attenzione all’integrazione socio-sanitaria. </li></ul><ul><li>- Convergenza PSR –...
PSR 2002- 2004  (2°p.) <ul><li>- Definizione degli obiettivi per ognuna delle aree dell’integrazione socio-sanitaria. </li...
I Piani integrati di salute  /1   <ul><li>I PIS sono progetti su problematiche ad alta valenza sociale che hanno una ricad...
DETERMINANTI DELLA SALUTE
P.I.S. P.I.S. P.I.S. PRG (Prg; Reg. Urbanistico; Programma   integrato; Piani attuativi Piani ed azioni per L’ambiente Pia...
I Piani integrati di salute  /2   <ul><li>Le Conferenze dei Sindaci esprimono l’indirizzo politico e assicurano la realizz...
I Piani integrati di salute  /3   <ul><li>Se SdS attive: gestione affidata alle SdS. PIS sostituisce Pat e Pdz. </li></ul>...
Le Società della Salute  gli obiettivi <ul><li>Nuovo strumento sperimentale per la gestione unitaria dei servizi socio-san...
Le Società della Salute  l’assetto istituzionale <ul><li>Consorzio pubblico a cui partecipano la AUSL e i comuni della zon...
DIREZIONE TECNICA Direttore Collegio dei  direttori Staff di direzione : Dirigenti di quartiere Uff. di coordinam. di zona...
Le Società della Salute  fasi operative <ul><li>Fase attuale </li></ul><ul><li>Governo del sistema e dell’orientamento del...
 
Forme di partecipazione <ul><li>Consulta del terzo settore </li></ul><ul><li>Comitato di partecipazione </li></ul><ul><li>...
Valutazione <ul><li>Gruppo (regionale) tecnico di valutazione </li></ul><ul><li>Consulta regionale per la sperimentazione ...
Il nuovo modello toscano <ul><li>La regione definisce il modello e le regole dell’integrazione socio-sanitaria. </li></ul>...
GRAZIE
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Le società della salute in Toscana

1,263 views

Published on

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Le società della salute in Toscana

  1. 1. L’integrazione socio-sanitaria in Toscana Le società della salute Franco Pesaresi Formez - Roma 16 giugno 2004
  2. 2. Integrazione socio-sanitaria <ul><li>- L.R. 72/1997 – L.R. 22/2000 </li></ul><ul><li>- Luogo dell’integrazione: 34 zone socio-sanitarie (media 104.000 abitanti) </li></ul><ul><li>- Soggetto gestore unico dell’attività di integrazione socio-sanitaria: comuni associati o comunità montana o ASL. </li></ul><ul><li>- Modalità della gestione definiti in accordi di programma (AdP) o convenzioni. </li></ul><ul><li>- Realtà: delega alla ASL o comuni in collaborazione con ASL (AdP) </li></ul>
  3. 3. PSR 2002- 2004 (1°p.) <ul><li>- Grande attenzione all’integrazione socio-sanitaria. </li></ul><ul><li>- Convergenza PSR –PISR </li></ul><ul><li>- Recepimento principi del DPCM 14/1/2001 </li></ul><ul><li>- Definizione LEA socio-sanitari </li></ul><ul><li>- Metodo della concertazione </li></ul>
  4. 4. PSR 2002- 2004 (2°p.) <ul><li>- Definizione degli obiettivi per ognuna delle aree dell’integrazione socio-sanitaria. </li></ul><ul><li>- Conferma di un unico livello di governo locale comprendente sociale e sanitario: la zona-distretto. </li></ul><ul><li>- I Piani integrati di salute (PIS) </li></ul><ul><li>- Le Società della Salute (SdS). </li></ul>
  5. 5. I Piani integrati di salute /1 <ul><li>I PIS sono progetti su problematiche ad alta valenza sociale che hanno una ricaduta sullo stato di salute del territorio. </li></ul><ul><li>Costituiscono la modalità di operare delle zone-distretto e, ove costituite, delle SdS. </li></ul><ul><li>Concertazione per individuazione obiettivi di salute e verifica dei risultati. </li></ul><ul><li>Stretto collegamento con gli altri strumenti di programmazione negoziata. </li></ul>
  6. 6. DETERMINANTI DELLA SALUTE
  7. 7. P.I.S. P.I.S. P.I.S. PRG (Prg; Reg. Urbanistico; Programma integrato; Piani attuativi Piani ed azioni per L’ambiente Piani commerciali Piano della mobilità Piani della formazione Politiche di Intervento nei settori casa, Socio-educativi, sportivi, culturali, protagonismo dei giovani e degli anziani, …. p.a.o.i. Altri piani, programmi, progetti di livello regionale, area vasta e provinciale
  8. 8. I Piani integrati di salute /2 <ul><li>Le Conferenze dei Sindaci esprimono l’indirizzo politico e assicurano la realizzazione del PIS. </li></ul><ul><li>Le funzioni gestionali sono assicurate attraverso il supporto tecnico integrato delle ASL, dei comuni, dell’ARPAT e del non-profit. </li></ul>
  9. 9. I Piani integrati di salute /3 <ul><li>Se SdS attive: gestione affidata alle SdS. PIS sostituisce Pat e Pdz. </li></ul><ul><li>Risorse regionali per avvio, + risorse dedicate ai servizi sanitari coinvolti nel progetto + dipartimenti di prevenzione. </li></ul><ul><li>Valutazione di effetto. </li></ul>
  10. 10. Le Società della Salute gli obiettivi <ul><li>Nuovo strumento sperimentale per la gestione unitaria dei servizi socio-sanitari. </li></ul><ul><li>Fine istituzionale: la salute e il benessere sociale e non solo l’offerta di prestazioni da perseguire con i PIS. </li></ul><ul><li>Il miglioramento delle condizioni di salute della popolazione è affidato a tutti coloro che possono influire sui determinanti di salute. </li></ul>
  11. 11. Le Società della Salute l’assetto istituzionale <ul><li>Consorzio pubblico a cui partecipano la AUSL e i comuni della zona-distretto. </li></ul><ul><li>Sperimentazione volontaria. </li></ul><ul><li>Organo di governo (sindaci/assessori + direttore generale AUSL). </li></ul><ul><li>Direttore tecnico </li></ul><ul><li>Organismo di direzione </li></ul><ul><li>Finanziamento </li></ul>
  12. 12. DIREZIONE TECNICA Direttore Collegio dei direttori Staff di direzione : Dirigenti di quartiere Uff. di coordinam. di zona Dirig. di unità locali/distretti Sicurezza sociale
  13. 13. Le Società della Salute fasi operative <ul><li>Fase attuale </li></ul><ul><li>Governo del sistema e dell’orientamento della domanda. No gestione. </li></ul><ul><li>2° fase </li></ul><ul><li>Assunzione graduale della gestione diretta dei servizi </li></ul><ul><li>Strumento operativo unitario dei comuni e della ASUL per la programmazione e la gestione dei servizi socio-sanitari e sociali. </li></ul>
  14. 15. Forme di partecipazione <ul><li>Consulta del terzo settore </li></ul><ul><li>Comitato di partecipazione </li></ul><ul><li>Concertazione con OO.SS. </li></ul>
  15. 16. Valutazione <ul><li>Gruppo (regionale) tecnico di valutazione </li></ul><ul><li>Consulta regionale per la sperimentazione </li></ul><ul><li>Valutazioni di effetto: bilancio fra effetti potenzialmente positivi e negativi. </li></ul>
  16. 17. Il nuovo modello toscano <ul><li>La regione definisce il modello e le regole dell’integrazione socio-sanitaria. </li></ul><ul><li>Un nuovo ente che, in modo unitario, programma e gestisce i servizi sociali, socio-sanitari e sanitari territoriali. </li></ul><ul><li>Piani integrati di salute. </li></ul><ul><li>Percorsi fondati sulla concertazione e partecipazione. </li></ul>
  17. 18. GRAZIE

×