"Esperienze di benessere strategie delle strutture leader nel wellness"

2,146 views

Published on

Fiera Benè
Novembre 2006
"Peculiarità e fattori vincenti
per migliorare la redditività
delle nostre strutture,
in montagna come al mare"
MAURIZIO GIULIANI
Ideaturismo Marketing & Consulting

Published in: Business
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,146
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
25
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

"Esperienze di benessere strategie delle strutture leader nel wellness"

  1. 1. Esperienze di benessere: strategie delle strutture leader nel wellness Peculiarità e fattori vincenti per migliorare la redditività delle nostre strutture, in montagna come al mare di Maurizio Giuliani
  2. 2. Motivazioni per questo seminario Le esigenze della clientela sono in continua evoluzione Adeguamenti in termini di offerta I testi di teoria sono subito superati Difficoltà nel proporre servizi giusti al momento giusto Visione delle idee, su concetti provati e esperienze dei leader
  3. 3. Visione d’insieme L’attenzione é posta alle esigenze del cliente L’occhio è dalla parte della domanda Vedere il mercato dal punto di vista del consumatore La domanda di benessere é in forte crescita La visione della salute: non solamente prevenzione e cura delle malattie, ma benessere e relax
  4. 4. Visione d’insieme L’offerta alberghiera deve contenere tutti i fondamenti del benessere: wellness attivo e passivo - rilassamento – bellezza ed alimentazione Ogni struttura deve rendersi unica, appetibile per le proprie caratteristiche, avere il giusto mix di offerta Equilibrio vitale fra servizi e professionalità dello staff alberghiero
  5. 5. HOTEL: STRATEGIE PER IL FUTURO Quale la scelta vincente? Essere unici Non confrontabili DOVE E’ IL BUSINESS ? FATTORE PREZZO DA NOI DEFINITO
  6. 6. LE TIPOLOGIE DI POSIZIONAMENTO Wellness Sport Family Romantic Business Congress Attenzione!!! NON POSIZIONARSI NEL MEZZO!
  7. 7. LE NECESSITA’ conoscenza del settore STRUTTURA adeguatezza dell’azienda CLIENTELA concorrenza CAPACITA’ DI territorio INVESTIMENTO
  8. 8. I FONDAMENTI DEL BENESSERE WELLNESS RILASSAMENTO BELLEZZA ALIMENTAZIONE PERSONALITA‘
  9. 9. Vantaggi strategici Esclusività Riduzione dei costi Diversificazione e maggiore aggressività sui mercati Vantaggio sugli investimenti (specializzazione)
  10. 10. La scelta di base Wellness hotel Vs. Hotel con Wellness Adeguamento degli spazi camere Posizionamento positivo nella struttura Adeguatezza della cucina (intesa come proposta culinaria) Adeguamento degli spazi Disposizione dell’area wellness di alto livello Qualità sul livello ricettivo Posizionamento territoriale dell’azienda, adeguato
  11. 11. Wellness attivo e passivo Wellness attivo Wellness passivo Attività legate al mondo delle attività legate ad un’attività acque (nuoto, acqua gym, cardiocircolatoria idromassaggi,…) Frequentazione dell’area sauna Attività legate al mondo degli (sauna finlandese, il bagno turco, il esercizi “al secco” (palestra, calidarium, il tepidarium, la sauna nordic walking, aerobic, MTB,…) romana, il bagno alle erbe, la vasca Kneipp,…..)
  12. 12. Rilassamento attivo o training mentale Rilassamento attivo Training mentale Allenamento Antistress Yoga e Training autogeno Rinforzamento Rilassamento progressivo della muscolatura secondo il metodo Sollecitazione Jakobsen Rilassamento Allenamento alla respirazione Rigenerazione attiva Rilassamento con la musica Ginnastica in acqua Meditazione in o con l’acqua
  13. 13. Bellezza e cura del proprio corpo Trattamenti Il reparto beauty Visita base piani di cura individuali - Ampio reparto bellezza Peeling - Disponibilità di cabine Ampolla trattamenti Manicure e Pedicure - Collaboratori qualificati Cellulite - Gestito almeno da una Linfodrenaggi estetista diplomata terapia del colore - Offerta di prodotti cosmetici presso-terapia hot stones talassoterapia, ecc
  14. 14. Alimentazione Caratteristiche di base: una alimentazione equilibrata: 12 - 15 % proteine, 30 % grassi, 65 % acqua) mangiare proposto (sconsigliate diete estreme) sotto la sorveglianza di personale specializzato bere molto (acqua minerale, te, centrifughe,…) utilizzo di prodotti il più possibile con origine "biologica" e fresca (controllo delle calorie) vengono offerti prodotti di provenienza di produzione artigianale
  15. 15. SPECIALIZZAZIONE… … è un passaggio obbligato anche la creazione di un prodotto/servizio unico, che risponda alle esigenze di uno specifico mercato punto di partenza: un’accurata analisi del mercato e della concorrenza l’impegno e coraggio di effettuare investimenti “controllati” successo dipende dalle capacità dell’albergatore non servono promozioni che fanno leva sul prezzo, molto più importante è sottolineare la qualità del prodotto
  16. 16. Il trend: BENESSERE un vero e proprio boom non si tratta affatto di un trend momentaneo passerà da plus a must
  17. 17. Elementi a favore Un centro benessere allunga la stagionalità (perché la domanda c’è anche e soprattutto in bassa stagione). Per ora è l’offerta a non essere sempre adeguata; Può “specializzare” la propria clientela (in alto); Rende l’azienda alberghiera più unica e quindi meno confrontabile sul prezzo; Può servire a procurarsi nuova clientela.
  18. 18. La realizzazione di un centro benessere Un investimento importante in termini economici Nel lungo termine un’importante fonte di ricavi L e voci economiche: – costi degli spazi destinati all’area – investimento diretto nella costruzione – manutenzione ed ammortamento della spesa – uscite derivanti dalla gestione del personale – investimento in termini di tempo dell’imprenditore
  19. 19. Valori importanti da gestire Investimenti fissi Investimenti variabili Obiettivi ben precisi Preparazione: visita e test dei benchmarking migliori Spesa adeguata al fatturato Scelta oculata dello staff + Valutazione approfondita formazione degli spazi Investimento ideale nel marketing Scelta oculata dei partner di costruzione e di fornitura Sviluppo azioni commerciali servizi
  20. 20. Una buona gestione dei valori degli investimenti fissi è la base della costruzione di un PROGETTO DI SUCCESSO !
  21. 21. Il ciclo di prodotto Individuazione dell’obiettivo da raggiungere con il centro wellness Individuazione target clientela Valutazione degli spazi necessari Distribuzione dei servizi ed Affiancamento attrezzature con professionisti Scelta dei partner fornitori del Scelta dello staff settore per : Piano di fattibilità con verifica economica del rientro Stesura piano marketing - azioni di vendita e promozione
  22. 22. La fonte di guadagno Dalla maggiorazione del prezzo totale alberghiero su tutti i giorni di apertura Dall’incremento dell’occupazione alberghiera giornaliera e stagionale Dagli incassi effettuati dal reparto beauty: trattamenti Dagli incassi effettuati tramite servizi collaterali: solarium - bar vitale – vendita prodotti di bellezza
  23. 23. Imprescendibile…. L'albergatore deve essere predisposto al cambiamento e all'innovazione, conoscere approfonditamente il settore e la concorrenza e fare le opportune analisi di mercato Il project manager é la figura che, a garanzia della riuscita delle operazioni progettuali, analizza l’intervento, l’investimento, gestisce e coordina i professionisti verificando tutte le varie fasi di lavoro, le tempistiche, i budget, ecc. Un centro benessere richiede competenza e idee chiare, a partire dalla mission, che deve essere precisa e ben definita e proseguendo con la formulazione di un vero e proprio business plan specifico (configurazione dei pacchetti, trattamenti, listini, marketing, …)
  24. 24. Conclusione: che cosa significa benessere per l’albergatore STUDIARE il settore, il mercato, la concorrenza PIANIFICARE un progetto globale e specializzato MIGLIORARE rispetto alla situazione attuale ed alla concorrenza
  25. 25. Peculiarità di strutture di benessere marine e in montagna Nella fase d’ideazione e progettazione si debbono trovare alcune peculiarità vincenti, sia per lo sviluppo di strutture di benessere al mare che in montagna. L’architettura e l’arredamento L’uso strategico dello spazio esterno/interno Trattamenti diversi ed il personale La comunicazione successiva
  26. 26. L’Hotel Isolabella di Fiera di Primiero
  27. 27. L’Hotel Cevedale in Val di Pejo piano 0
  28. 28. L’Hotel Cevedale in Val di Pejo piano - 1
  29. 29. L’Albergo e le Terme della Regina Isabella*****L come struttura di mare (Ischia)
  30. 30. Caratteristiche: Direttamente al mare (Isola d’Ischia) Spazi aperti per lasciarsi incantare del fascino marino (piscina panoramica, stanze con vista mare, veranda, moli di fronte all’albergo con solarium, ristorante con vista mare, Arredato secondo la sensibilità mediterranea Cucina mediterranea Trattamenti, che si basano spesso su elementi marini (acqua di mare e termali, aria, fango, alghe, …) Propria linea cosmetica basata principalmente su acqua di mare (Linea di Biocosmetica)
  31. 31. Linea di Biocosmetica
  32. 32. L’Hotel Steigenberger ****S delle Terme di Merano come struttura intermedia (Merano)
  33. 33. Caratteristiche: Una destinazione negli Alpi (Merano) Spazi ampie per poter godere l’atmosfera montana (tanto vetro, stanze con vista sulle montagne, terme fatto da un cubo di vetro, bistro/ristorante su una veranda, davanti all’Hotel spazi ampi – piazza e parco terme, Arredato in stile moderno (Matteo Thun) Cucina internazionale, italiana, ma anche tipica tirolese Trattamenti, che vengono realizzate con prodotti della zona (aria, acqua termale, mele, uva, latte, erbe, miele, lana di pecora, fieno di montagna, pietre del fiume Passirio,…) Propria linea cosmetica (Linea Corpo Terme Merano)
  34. 34. Linea Corpo Terme Merano
  35. 35. Un grazie di per essere stati con noi !! IDEATURISMO TRENTO

×