Fattore K Liguria Analisi Bilanci Pmi

1,435 views

Published on

Analisi dei bilanci 2002-2007 di 100 PMI turistiche della Liguria per capire quale rapporto esiste tra le performance aziendali e la tipologie e il trend degli investimenti immateriali. Il rapporto contiene e anche il confronto con i bilanci e le scelte di investimenti immateriali di un campione di PMI turistiche di Emilia-Romagna, Paca, Catalogna.

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,435
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Fattore K Liguria Analisi Bilanci Pmi

  1. 1. Azione 3 Analisi delle performance delle PMI turistiche Parte A. RISULTATI DELL’ANALISI DEI BILANCI 2002-2007 Parte B. RISULTATI DELLE INTERVISTE ALLE IMPRESE Realizzato nell’ambito del progetto interregionale di sviluppo turistico “Fattore K- Gli investimenti immateriali per il successo internazionale del sistema delle PMI turistiche e agro-alimentari più significative” (L. 135/01) Knowledge Assets > Gli investimenti immateriali per il successo internazionale delle PMI turistiche 26 giugno 2009 R egione L iguria In collaborazione con
  2. 2. Fattore K Regione Liguria <ul><li>5 AZIONI </li></ul><ul><li>“ per conoscere” </li></ul><ul><li>Aggiornamento dati di scenario con audit dei partner interregionali </li></ul><ul><li>Analisi del sistema di offerta turistica della Liguria con audit degli Assessori provinciali </li></ul><ul><li>Analisi delle performance delle PMI turistiche della Liguria </li></ul><ul><li>Tre focus group con gli stakeholder turistici della Liguria </li></ul><ul><li>Workshop/seminario Fattore K - Liguria </li></ul><ul><li>5 GOAL </li></ul><ul><li>“ per sapere come agire” </li></ul><ul><li>Benchmark internazionale e utilità modello Fattore K </li></ul><ul><li>“ Punto nave” su esigenze e percezioni del sistema </li></ul><ul><li>“ Punto nave” su esigenze e proposte delle PMI turistiche </li></ul><ul><li>“ Punto nave” su opinioni e proposte degli stakeholder </li></ul><ul><li>La leva Fattore K per la leadership </li></ul>
  3. 3. Output della Fase di ProgettAzione per la Regione Liguria FATTORE K Regione Liguria 5 output 3.A Rapporto Performace PMI turistiche Liguria Risultati dell’analisi dei bilanci 2001-2007 3.B Rapporto Performance PMI turistiche Liguria Risultati interviste di approfondimento sugli investimenti immateriali 1. Rapporto di scenario A. Parte statistica B. Parte relazionale Workshop/seminario LE PROPOSTE K PER IL SISTEMA TURISTICO DELLA LIGURIA STESSO TARGET 4. Rapporto dai focus group: opinioni e proposte K degli stakeholder turistici della Liguria 2. Rapporto su Tipologia e Offerta Turistica del Sistema Liguria Restyling e aggiornamento sito www.fattorekappa.it in collaborazione con Regione Emilia-Romagna
  4. 4. Parte A - RISULTATI DELL’ANALISI DEI BILANCI 2002-2007 INDICE <ul><li>Assunzioni </li></ul><ul><ul><li>Obiettivi </li></ul></ul><ul><ul><li>Modalità/processo del lavoro </li></ul></ul><ul><ul><li>Precisazione tecnico metodologica </li></ul></ul><ul><li>Le 100 PMI del target-group Fattore K Liguria </li></ul><ul><ul><li>Caratteristiche </li></ul></ul><ul><ul><li>Rappresentatività </li></ul></ul><ul><ul><li>Elenco </li></ul></ul><ul><li>Immobilizzazioni </li></ul><ul><ul><li>Gli investimenti immateriali </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Tipologia degli investimenti immateriali </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Gli investimenti materiali </li></ul></ul><ul><ul><li>Gli investimenti finanziari </li></ul></ul><ul><ul><li>Il totale investimenti </li></ul></ul><ul><li>Performance gestionali </li></ul><ul><ul><li>Capitale sociale </li></ul></ul><ul><ul><li>Patrimonio netto </li></ul></ul><ul><ul><li>Capitale circolante </li></ul></ul><ul><ul><li>Fatturato </li></ul></ul><ul><ul><li>Valore aggiunto </li></ul></ul><ul><ul><li>Risultato ante-imposte </li></ul></ul><ul><ul><li>ROI </li></ul></ul><ul><ul><li>ROE </li></ul></ul><ul><ul><li>ROS </li></ul></ul><ul><li>Il peso degli investimenti immateriali </li></ul>
  5. 5. Assunzioni <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Modalità e processo operativo </li></ul><ul><li>Precisazione tecnico-metodologica </li></ul>
  6. 6. Obiettivi <ul><li>Conoscere attraverso l’analisi dei bilanci (2002-2007) andamento e performance delle PMI turistiche – società di capitali della Liguria, in particolare tipologia e trend degli investimenti immateriali, verificando il rapporto tra tali investimenti e i risultati di business </li></ul><ul><li>Approfondire attraverso interviste telefoniche, scelte, caratteristiche e motivazioni degli investimenti immateriali realizzati negli ultimi due anni (2007 e 2008) </li></ul><ul><li>Confrontare il contributo di tali scelte con le performance dell’azienda e conoscere le previsioni di investimento per il prossimo triennio </li></ul><ul><li>Confrontare questi risultati delle PMI liguri con quelle di Emilia-Romagna, PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>Approfondire il rapporto dell’azienda con il web, con focus sulle potenzialità del Web 2.0 (  elemento di indagine aggiuntivo rispetto ai precedenti casi regionali ) </li></ul><ul><li>Comporre un quadro strategico dei comportamenti virtuosi verificati sulle diverse tipologie di impresa e di attività </li></ul><ul><li>Individuare esigenze e richieste di sostegno verso le istituzioni pubbliche per migliorare le performance dell’azienda e la competitività del sistema turistico regionale </li></ul>
  7. 7. Modalità e processo operativo <ul><li>A. ANALISI DEI BILANCI </li></ul><ul><li>Selezione del target delle 100 PMI turistiche - società di capitali </li></ul><ul><li>Acquisto dei bilanci civilistici da banca dati ufficiale Infocamere – Servizio Telemaco </li></ul><ul><li>Catalogazione e archiviazione dei bilanci con a nalisi di 6 annualità, dal 2002 al 2007 (ultima annualità disponibile alla data di acquisto dei bilanci) </li></ul><ul><li>Progetto e strutturazione banca dati per analisi e gestione dei dati di bilancio </li></ul><ul><li>Imputazione e omogeneizzazione dei dati </li></ul><ul><li>Riclassificazione dei bilanci </li></ul><ul><li>Calcolo dei principali indicatori gestionali e di business </li></ul><ul><li>Stima (dei valori medi di bilancio per il 2005 (PACA e Catalogna) e il 2006 (Emilia-Romagna) </li></ul><ul><li>Progetto del rapporto di ricerca </li></ul><ul><li>Elaborazione dati e redazione del rapporto di ricerca </li></ul><ul><li>B. INTERVISTE DI APPROFONDIMENTO </li></ul><ul><li>Progetto di indagine </li></ul><ul><li>Definizione e testing del questionario di indagine, strutturato con domande a risposta chiusa e aperta (cfr. slide successiva per mappa dei contenuti) </li></ul><ul><li>Contatto con le 100 imprese del target-group (tramite telefono, e-mail e fax), con l’integrazione su specifica richiesta della Regione Liguria di 18 Consorzi di promozione turistica (per i quali non è stato possibile realizzare l’analisi dei bilanci) </li></ul><ul><li>Realizzazione delle interviste (modalità CATI o autocompilazione) nei mesi di luglio, agosto e settembre 2007 </li></ul><ul><li>Progetto e strutturazione banca dati su software MS-Access per imputazione delle risposte </li></ul><ul><li>Imputazione e omogeneizzazione dei dati </li></ul><ul><li>Progetto rapporto di ricerca </li></ul><ul><li>Classificazione ed elaborazione dati e redazione rapporto </li></ul>
  8. 8. Precisazione metodologica  Parte A. Analisi dei bilanci <ul><li>L’analisi delle performance di bilancio esposta di seguito è condotta facendo ricorso al calcolo dei valori medi* per ciascun anno (e in ciascuna Regione partner del progetto Fattore K) rispetto a </li></ul><ul><ul><li>totale imprese </li></ul></ul><ul><ul><li>totale hotel, totale TO/AdV </li></ul></ul><ul><ul><li>totale Piccole Imprese, totale Medie Imprese </li></ul></ul><ul><li>La ricostruzione dei valori medi permette di analizzare, confrontare e comparare in modo efficace la grande mole di dati a disposizione (100 bilanci per 6 annualità, 2002-2007), anche con i risultati ottenuti dall’analisi dei bilanci delle imprese di Emilia-Romagna, PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>La media per ciascun indicatore è calcolata sul numero effettivo di imprese che, di volta in volta, lo rendono disponibile nel documento di bilancio </li></ul><ul><ul><li>Se ad esempio un’impresa non ha indicato un particolare dato, la media per quell’anno è correttamente calcolata su 99 imprese e non su 100 </li></ul></ul><ul><li>Allo stesso modo si è ricorso, in alcuni casi, alla cosiddetta “ eliminazione delle code ”, in particolare rispetto a due imprese molto diverse dalle altre per dimensioni di business (Kuoni e Columbus Viaggi), per non alterare il valore medio ottenuto e quindi la possibilità di un’analisi corretta e più aderente alla realtà </li></ul><ul><li>Per favorire una maggiore confrontabilità temporale abbiamo stimato (con il metodo delle regressioni lineari, esponenziali e polinomiali ) i valori medi di bilancio per il 2005 (PACA e Catalogna) e il 2006 (Emilia-Romagna) (cfr. schema in basso) </li></ul><ul><li>Altre scelte tecnico-metodologiche particolari saranno indicate di volta in volta nel corso del rapporto. </li></ul>*Valore medio  E’ dato dalla sommatoria di tutti i valori registrati per una singola variabile (ad esempio, la somma di tutti i fatturati 2007 degli hotel) diviso il numero di valori osservati (es. il numero di hotel che hanno indicato il fatturato del 2007) 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 stima stima PACA e Catalogna Emilia-Romagna Liguria In tutti i grafici delle slides successive i valori stimati di PACA, Catalogna ed E-R sono riportati in corsivo
  9. 9. Le 100 PMI del target-group Fattore K Liguria <ul><li>Caratteristiche </li></ul><ul><li>Rappresentatività </li></ul><ul><li>Elenco </li></ul>
  10. 10. Le 100 imprese del target-group (1) <ul><li>100 le imprese turistiche selezionate, di cui: </li></ul><ul><ul><li>76 (76%) Hotel e strutture similari </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>74 piccole imprese </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>2 medie imprese </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>24 (24%) Tour Operator, Agenzie di Viaggio, Consorzi </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>18 piccole imprese </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>6 medie imprese </li></ul></ul></ul><ul><li>La composizione del target-group è avvenuta in base a 4 criteri : </li></ul><ul><ul><li>PMI e società di capitali </li></ul></ul><ul><ul><li>Sede legale nella regione </li></ul></ul><ul><ul><li>Buone performance di bilancio nel periodo considerato (2002-2007) </li></ul></ul><ul><ul><li>Accertata rappresentatività settoriale e territoriale </li></ul></ul><ul><ul><li>Indicazione e/o condivisione del target da parte del servizio Politiche Turistiche della Regione Liguria </li></ul></ul>
  11. 11. Le 100 imprese del target-group (2) <ul><li>92 società (92%) sono “ Piccole Imprese ” (fatturato fino a 10 milioni di euro) </li></ul><ul><li>8 (8%) sono “ Medie Imprese ” (fatturato superiore a 10 milioni di euro) </li></ul><ul><li>Nel target sono presenti anche imprese che secondo i criteri UE sono classificate come “micro” e “grandi” imprese, in quanto indicate come realtà importanti dall’istituzione regionale e in ragione di una maggiore aderenza alle caratteristiche del tessuto produttivo in esame </li></ul><ul><li>Questi soggetti saranno considerati nell’indagine rispettivamente come “piccole” e “medie” imprese, secondo lo schema riportato a lato. </li></ul>Piccole Imprese Medie Imprese Micro Imprese Piccole Imprese Medie Imprese Grandi Imprese CLASSIFICAZIONE UFFICIALE UE CLASSIFICAZIONE FATTORE K 25 Meno di 1 milione di euro 100 Totale 2 Oltre 50 milioni di euro 1 Da 30 a 50 milioni di euro 5 Da 10 a 30 milioni di euro 7 Da 5 a 10 milioni di euro 17 Da 2 a 5 milioni di euro 43 Da 1 a 2 milioni di euro N Sottoclassi di fatturato
  12. 12. Le 100 imprese del target-group (3) 21 imprese (21%) 20 imprese (20%) 16 imprese (16%) 43 imprese (43%)
  13. 13. Confronto con target-group di PACA, Catalogna ed Emilia-Romagna <ul><li>Il target-group della Liguria è composto da 100 imprese, contro le 76 della PACA, le 74 della Catalogna e le 99 dell’Emilia-Romagna </li></ul><ul><li>Nell’analisi della distribuzione per tipologia d’impresa si evidenzia per la Liguria una maggiore presenza di imprese ricettive ( 76% ) rispetto alla composizione delle altre tre regioni (ricettivo e servizi equamente ripartiti) </li></ul><ul><li>Anche il confronto per dimensione di impresa mostra alcune differenze: </li></ul><ul><ul><li>8% le medie imprese della Liguria </li></ul></ul><ul><ul><li>12,6% le medie imprese dell’Emilia-Romagna </li></ul></ul><ul><ul><li>27,6% quelle della PACA </li></ul></ul><ul><ul><li>29,7% quelle della Catalogna </li></ul></ul><ul><li>Tale differenza è condizionata dalla reale composizione del tessuto imprenditoriale in Liguria, dove le medie imprese turistiche sono di meno rispetto a quelle delle altre regioni (lo stesso discorso vale anche per l’Emilia-Romagna). </li></ul>76 74 99 100 76 74 99 100
  14. 14. Rappresentatività del target-group <ul><li>Il target di imprese così determinato è fortemente rappresentativo dell’offerta turistica totale della Liguria non solo da un punto di vista qualitativo, ma anche quantitativo . </li></ul><ul><li>Considerando tutte le società di capitali con sede legale nella regione , registrate nei settori ricettivo (hotel e strutture similari) e servizi (TO e AdV) con un fatturato superiore a 500 mila euro, in totale si contano: </li></ul><ul><ul><li>107 Hotel (e strutture similari) </li></ul></ul><ul><ul><li>60 To/AdV (e servizi similari) </li></ul></ul><ul><li>Il target-group selezionato per la Liguria, composto in base a criteri qualitativi da 100 imprese, costituisce oltre il 76% delle PMI turistiche (società di capitali) della regione con fatturato superiore a 2,5 milioni di euro ; il 60% se si considera quale limite inferiore di fatturato 500 mila euro . </li></ul><ul><li>La rappresentatività del campione si rafforza considerando solo le “medie” imprese . Le 8 società di capitali del target-group con fatturato superiore ai 10 milioni di euro rappresentano, in base alla fonte dati utilizzata (Telemaco-Infocamere, ossia il Registro ufficiale delle imprese), l’ 89% del relativo universo di riferimento* </li></ul>
  15. 15. Lista delle 100 imprese del target-group MEDIE IMPRESE Ricettivo GE GE PROV. RAPALLO SRL T.H.I. LIGURIA. - EXCELSIOR PALACE HOTEL 2 PORTOFINO SRL HOTEL SPLENDIDO 1 COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N Servizi GE GE SV GE GE GE PROV. GENOVA SRL TRUMPYTOURS 6 GENOVA SRL ORGANIZZAZIONE VIAGGI COLUMBUS 5 FINALE LIGURE SRL MAMBERTO 4 GENOVA SPA KUONI ITALIA 3 GENOVA SRL GIVER - VIAGGI E CROCIERE 2 GENOVA SRL ALBATRAVEL GENOVA 1 COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N
  16. 16. Lista delle 100 imprese del target-group PICCOLE IMPRESE  Ricettivo (a) IM SANREMO - IM SPA ALBERGO REALE 4 GE SANTA MARGHERITA LIGURE SPA GRAND HOTEL MIRAMARE 18 GE RAPALLO SRL FRUEHLING 17 GE GENOVA SPA EDILALBERGHIERE 16 GE SESTRI LEVANTE SRL ECASA - GRAND HOTEL VILLA BALBI 15 SV LOANO SRL DOREIMA 14 IM CASTELLARO SRL CASTELLARO GOLF 13 SV PIETRA LIGURE SRL CASELLA 12 SP AMEGLIA SRL C.I.A.T. - HOTEL ALA BIANCA 11 IM TAGGIA SRL BASSILANA - ARMA HOTEL 10 SP MONTEROSSO AL MARE SRL BAIA 9 SV FINALE LIGURE SRL ALBI - ALBERGO RISTORANTE GARIBALDI 8 GE ARENZANO SRL ALBERGO VILLA VENETO 7 SP MONTEROSSO AL MARE SRL ALBERGO SUISSE BELLEVUE 6 SP LA SPEZIA SRL ALBERGO ROMA 5 GE SANTA MARGHERITA LIGURE SRL ALBERGO IOLANDA 3 SP LA SPEZIA SRL ALBERGO FIRENZE 2 SP SARZANA SRL AL SANTANDREA 1 PROV. COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N
  17. 17. Lista delle 100 imprese del target-group PICCOLE IMPRESE  Ricettivo (b) IM DIANO MARINA SRL HOTEL PALACE 36 SV ALASSIO SRL HOTEL NUOVO SUISSE 35 GE SANTA MARGHERITA LIGURE SRL HOTEL METROPOLE 34 SV ALASSIO SRL HOTEL MAJESTIC 33 GE SANTA MARGHERITA LIGURE SRL HOTEL LAURIN 32 GE GENOVA SRL HOTEL HELVETIA 31 SV ALBISOLA MARINA SRL HOTEL GARDEN 30 SV ALASSIO SRL HOTEL GARDEN 29 SP LERICI SRL HOTEL FLORIDA 28 SP PORTOVENERE SRL HOTEL DELLA BAIA 27 SV ALASSIO SRL HOTEL CORSO 26 IM IMPERIA SRL HOTEL CORALLO 25 GE SANTA MARGHERITA LIGURE SPA HOTEL CONTINENTAL 24 SV CAIRO MONTENOTTE SRL HOTEL CITY 23 SV ALASSIO SRL HOTEL BEAU SEJOUR 22 GE GENOVA SRL HOTEL ASTORIA 21 GE GENOVA SRL HOTEL ASTOR 20 SP LA SPEZIA SRL HOTEL NELLA GESTIONI RAVECCA 19 PROV. COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N
  18. 18. Lista delle 100 imprese del target-group PICCOLE IMPRESE  Ricettivo (c) IM BORDIGHERA SRL MIDI SRL 54 GE GENOVA SRL MARIANI HOTEL MODERNO VERDI 53 SV VARAZZE SRL MARE 52 IM DIANO MARINA SPA MAR 51 GE RECCO SRL MANUELINA 50 GE GENOVA SRL LIGURIA HOTEL 49 SV FINALE LIGURE SRL LES ARCADES 48 IM OSPEDALETTI SRL LE ROCCE DEL CAPO 47 IM SANREMO SRL LA MERIDIANA 46 IM IMPERIA SRL LA MARINA 45 GE SANTA MARGHERITA LIGURE SRL IMPERIALE PALACE HOTEL 44 IM SANREMO SRL IMMOBILIARE GARDEN 43 GE GENOVA SRL HOTELIA 42 SV VARAZZE SRL HOTEL SAVOY 41 SV ALASSIO SRL HOTEL SAVOIA 40 GE GENOVA SRL HOTEL SAVOIA GENOVA 39 SP MONTEROSSO AL MARE SRL HOTEL PORTO ROCA 38 SP MONTEROSSO AL MARE SRL HOTEL PALME 37 PROV. COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N
  19. 19. Lista delle 100 imprese del target-group PICCOLE IMPRESE  Ricettivo (d) SV FINALE LIGURE SRL ZEFIRO 74 GE RAPALLO SRL TIGULLIO ROYAL 73 SV SPOTORNO SRL TERREDIMARE HOLIDAY 72 IM DIANO MARINA SRL SUN & HOLIDAY HOTELS 71 SP LEVANTO SRL SOCIETA' ESERCIZI ALBERGHIERI 70 SV VARAZZE SRL SO.GE.TUR. 69 SP LERICI SPA SHELLEY 68 GE RAPALLO SRL SAN ROCCO 67 IM SANREMO SRL SRL ALBERGO EDEN 66 GE CAMOGLI SPA ROCCA DEL CASTELLARO 65 IM DIANO MARINA SRL RAFFY 64 GE GENOVA SRL PUNTA EST 63 GE CAMOGLI SRL PORTOFINO KULM 62 GE BEAULIEU SUR MER SRL PARK SUISSE 61 IM SANREMO SRL PARADISO 60 GE GENOVA SRL NICOLA & BATTISTA FRATELLI VIGNALE 59 SV PIETRA LIGURE SRL NI.MA. 58 SV SAVONA SRL MO.MAR. - MOTEL MIRO’ 57 GE SESTRI LEVANTE SRL MIRAMARE SESTRI LEVANTE 56 IM SANREMO SRL MIRAMARE 55 PROV. COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N
  20. 20. Lista delle 100 imprese del target-group PICCOLE IMPRESE  Servizi GE GENOVA SRL VOYAGER 18 SP RIOMAGGIORE Soc. Coop. VIA DELL'AMORE COOPERATIVA A R.L. 17 SP LA SPEZIA SRL TURISTAR 16 GE GENOVA SRL TRAVEL ART SRL - FLAMBOYANT  15 GE GENOVA SRL SWEET ISLAND 14 IM SANREMO SPA SANREMO PROMOTION 13 GE GENOVA SRL PROMISE 12 GE RAPALLO SRL PORTOFINO COAST INCOMING 11 IM SAN BARTOLOMEO AL MARE Soc. Coop. PONENTE HOTELS 10 GE GENOVA SRL NEW JET 9 SP LA SPEZIA SRL LORENZINI AGENZIA VIAGGI & TURISMO 8 GE GENOVA SRL LA SUPERBA VIAGGI E VACANZE 7 GE GENOVA SRL INCOMING LIGURIA 6 IM SANREMO SRL I.T.L. ITALIAN TOUR LEADER 5 IM IMPERIA SRL I VIAGGI DELLE PLEIADI 4 IM IMPERIA SRL ETLIM TRAVEL 3 GE GENOVA SRL EQUIPAGE 2 GE GENOVA SRL BUBBLE VIAGGI 1 PROV. COMUNE FORMA GIURIDICA RAGIONE SOCIALE N
  21. 21. Immobilizzazioni <ul><li>Valori medi e trend </li></ul><ul><li>Investimenti immateriali </li></ul><ul><ul><li>Tipologie degli investimenti immateriali </li></ul></ul><ul><li>Investimenti materiali </li></ul><ul><li>Investimenti finanziari </li></ul><ul><li>Totale investimenti </li></ul>
  22. 22. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI IMMATERIALI nel totale delle imprese <ul><li>Il livello medio delle immobilizzazioni immateriali in Liguria è circa la metà di quello registrato in Emilia-Romagna e PACA e 3 volte inferiore a quello della Catalogna </li></ul><ul><li>Il trend nel quinquennio è comunque positivo, con una crescita costante complessiva del 227% , la più alta tra le 4 regioni </li></ul><ul><li>Le imprese con i maggiori investimenti immateriali hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 473 mila euro nel 2007 </li></ul>INVESTIMENTI IMMATERIALI SONO: le immobilizzazioni di carattere pluriennale (che giocano il loro effetto oltre il termine di un anno) non riguardanti beni materiali. Negli investimenti immateriali sono compresi i costi di avviamento e ampliamento, ricerca & sviluppo, brevetto industriale, opere dell’ingegno, concessioni, licenze, marchi e diritti simili, marketing e comunicazione, formazione, etc. Le voci di dettaglio sono parzialmente diverse in Italia, Francia e Spagna:
  23. 23. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI IMMATERIALI per tipologia d’impresa <ul><li>Gli hotel Liguria fanno registrare una crescita costante delle immobilizzazioni immateriali, ma con valori molto inferiori rispetto alle corrispettive società delle altre regioni (addirittura 4,5 volte più bassi rispetto alla Catalogna nel 2005) </li></ul><ul><li>Le società di servizi invece mostrano un trend decrescente, con un lieve recupero solo nel 2007. Il calo complessivo è del 15,8% rispetto al 2002. Si trovano al terzo posto per valore di investimento dopo Emilia-Romagna e PACA, mentre il rapporto con la Calalogna è di 4 a 1 nel 2005) </li></ul>
  24. 24. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI IMMATERIALI per classe di fatturato <ul><li>Le piccole imprese della Liguria fanno registrare un trend particolarmente positivo, con una crescita del +340% (!) nell’intero periodo. È plausibile che i valori medi abbiano superato quelli di PACA e Catalogna già dal 2006 e siano molto vicini a quelli dell’E-R </li></ul><ul><li>L’andamento per le medie imprese è invece altalenante e molto simile a quello riscontrato in PACA ed E-R. Il valore medio si colloca molto al di sotto della Catalogna </li></ul>
  25. 25. Immobilizzazioni Tipologia degli INVESTIMENTI IMMATERIALI REALIZZATI dalle PMI liguri 2002-2007 <ul><li>*Questo tipo di analisi è stato possibile solo per 26 imprese del target su 100 (26%) , poiché le altre avevano il bilancio in forma abbreviata, con l’obbligo di indicare il totale delle immobilizzazioni ma senza specificarne le singole voci </li></ul><ul><li>Sono due le voci più importanti: </li></ul><ul><ul><li>le immobilizzazioni in corso, acconti e altre immobilizzazioni , che rappresenta il 75% del totale nel 2007, voce che non fornisce indicazioni rilevanti sulla tipologia di investimento adottato </li></ul></ul><ul><ul><li>la voce “ avviamento ”, che pesa nel 2007 per l’11,5% degli investimenti immateriali (nel 2002 la percentuale era del 26,9%) </li></ul></ul><ul><li>Da evidenziare un aumento degli investimenti in “ costi di impianto e ampliamento ” (dal 5,2% al 7,3%) e un calo di quelli in “ concessioni, licenze, marchi e diritti simili ” (dal 15,8% al 5,2%). </li></ul><ul><li>Grazie alle interviste di approfondimento (Parte B dell’Azione 3) saremo in grado di conoscere in modo più preciso e dettagliato scelte e motivazioni di investimento immateriale delle imprese turistiche liguri </li></ul>
  26. 26. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI MATERIALI nel totale delle imprese <ul><li>Anche per quanto riguarda le immobilizzazioni materiali le PMI della Liguria investono mediamente meno rispetto alle altre regioni: </li></ul><ul><ul><li>3,1 milioni di euro in meno rispetto alla Catalogna nel 2005 </li></ul></ul><ul><ul><li>2,5 milioni in meno rispetto alla PACA </li></ul></ul><ul><ul><li>1,7 milioni in meno rispetto all’E-R </li></ul></ul><ul><li>L’andamento è altalenante, tuttavia con una crescita complessiva nel periodo del 70% </li></ul><ul><li>Le imprese con i maggiori investimenti materiali hanno sede nella provincia di Imperia  valore medio 2,3 milioni di euro nel 2007 </li></ul>INVESTIMENTI MATERIALI SONO: le immobilizzazioni pluriennali relative a beni materiali strumentali per l’esercizio dell’attività caratteristica, quali ad esempio terreni, fabbricati, impianti e macchinari, attrezzature industriali e commerciali.
  27. 27. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI MATERIALI per tipologia d’impresa <ul><li>I valori medi di investimento per gli hotel Liguria sono molto più bassi rispetto a quelli registrati nelle altre regioni e soprattutto in Catalogna (quasi 6 volte inferiori) </li></ul><ul><li>Le società di servizi mostrano un trend in forte calo nell’intero periodo ( -44,5% ), e realizzano investimenti materiali più elevati solo rispetto alla PACA </li></ul>
  28. 28. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI MATERIALI per classe di fatturato <ul><li>Gli investimenti materiali delle piccole imprese della Liguria crescono del 70% nell’arco di tempo considerato. Il livello medio è di poco superiore a quello della PACA ma molto più basso rispetto a E-R e Catalogna </li></ul><ul><li>Le medie imprese fanno registrare una buona crescita (+ 71% nell’intero periodo), ma con valore medio notevolmente inferiore rispetto a quello misurato in E-R e soprattutto in PACA e Catalogna (la differenza è di oltre 13 milioni di euro!) </li></ul>
  29. 29. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI FINANZIARI nel totale delle imprese <ul><li>Valori medi sempre inferiori rispetto a E-R e PACA e soprattutto alla Catalogna (con investimenti oltre 6 volte più bassi ) </li></ul><ul><li>La crescita complessiva nel periodo è del +313% , anche se dal 2005 si registra un certo calo avvertibile </li></ul><ul><li>Le imprese con i maggiori investimenti finanziari hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 1,01 milioni di euro nel 2007 </li></ul>INVESTIMENTI FINANZIARI SONO: le immobilizzazioni monetarie per partecipazioni, i titoli, azioni proprie e crediti che costituiscono investimenti duraturi nello svolgimento dell’attività d’impresa.
  30. 30. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI FINANZIARI per tipologia d’impresa <ul><li>Gli hotel della Liguria fanno registrare una forte crescita dal 2002 al 2005 e un rallentamento nel biennio successivo </li></ul><ul><li>Andamento variabile per le società di servizi con una calo complessivo del 32% </li></ul><ul><li>Nell’insieme, gli investimenti finanziari medi sono sempre inferiori rispetto a quelli di E-R, PACA e soprattutto Catalogna </li></ul>
  31. 31. Immobilizzazioni Gli INVESTIMENTI FINANZIARI per classe di fatturato <ul><li>Molto bassi gli investimenti finanziari delle piccole imprese liguri rispetto a quelli delle altre regioni, seppure con trend positivo complessivo del +135% </li></ul><ul><li>Andamento altalenante per le medie imprese , con una forte impennata nel 2004 che porta a scavalcare i valori di PACA ed E-R e a una crescita complessiva del +338% . La Catalogna fa registrare valori medi 3 volte superiori </li></ul>
  32. 32. Immobilizzazioni Il TOTALE INVESTIMENTI nel totale delle imprese <ul><li>Gli investimenti totali della Liguria crescono complessivamente del 105% , solo con una lieve flessione nel 2006 </li></ul><ul><li>I valori medi sono sempre inferiori rispetto a quelli registrati in E-R (di 2,5 volte), PACA (di circa 3 volte) e soprattutto Catalogna, (di 6 volte) </li></ul><ul><li>Le imprese con i maggiori investimenti totali hanno sede nelle province di Genova (  valore medio 2,8 milioni di euro nel 2007) e di Imperia (  2,7 milioni) </li></ul>TOTALE INVESTIMENTI E’: La somma delle immobilizzazioni immateriali, materiali e finanziarie
  33. 33. Immobilizzazioni Il TOTALE INVESTIMENTI per tipologia d’impresa <ul><li>Gli investimenti totali degli hotel liguri crescono in sei anni del +119%, ma sono notevolmente inferiori a quelli effettuati nelle altre regioni, soprattutto in Catalogna , dove il valore medio è 10 volte superiore </li></ul><ul><li>Le società di servizi mostrano invece un trend decrescente ( -34,4% nel periodo considerato), con valori inferiori a quelli delle altre regioni </li></ul>
  34. 34. Immobilizzazioni Il TOTALE INVESTIMENTI per classe di fatturato <ul><li>Le piccole imprese liguri fanno registrare un forte incremento sul fronte degli investimenti totali (+94%) con un balzo in avanti soprattutto nell’ultimo anno. È il tasso di crescita più elevato tra le quattro regioni, anche se il livello medio è sempre il più basso </li></ul><ul><li>Le medie imprese , dopo il picco del 2003 decrescono e si discostano ulteriormente dai valori medi delle altre regioni. Rispetto alla Catalogna gli investimenti totali medi nel 2005 sono 4,5 volte più bassi </li></ul>
  35. 35. C. Performance gestionali <ul><li>Capitale sociale </li></ul><ul><li>Patrimonio netto </li></ul><ul><li>Capitale circolante </li></ul><ul><li>Fatturato </li></ul><ul><li>Valore aggiunto </li></ul><ul><li>Risultato ante-imposte </li></ul><ul><li>Indicatori gestionali </li></ul>
  36. 36. Il CAPITALE SOCIALE nel totale delle imprese (dallo Stato Patrimoniale) <ul><li>Andamento altalenante nel capitale sociale medio delle imprese liguri: </li></ul><ul><ul><li>Aumento del 39% nel 2004 rispetto al 2002 </li></ul></ul><ul><ul><li>Calo del 7,3% nei due anni successivi </li></ul></ul><ul><ul><li>Nuova crescita nel 2007 ( +12,4% ) </li></ul></ul><ul><li>Complessivamente il capitale sociale delle imprese liguri cresce del 45%, ma con valori medi nettamente inferiori a quelli delle altre regioni </li></ul><ul><li>Le imprese con con il maggiore capitale sociale hanno sede nella provincia di Imperia  valore medio 548 mila euro nel 2007 </li></ul>CAPITALE SOCIALE E’: l’insieme dei valori nominali delle azioni o quote emesse da una società e corrispondente al capitale conferito dai soci alla costituzione più gli eventuali aumenti di capitale successivi. È iscritto nel patrimonio netto dell’azienda.
  37. 37. Il CAPITALE SOCIALE per tipologia d’impresa <ul><li>Sia gli hotel che le società di servizi della Liguria mostrano un andamento altalenante , sempre nettamente inferiore al capitale sociale medio registrato nelle altre regioni </li></ul>
  38. 38. Il CAPITALE SOCIALE per classe di fatturato <ul><li>Le piccole imprese liguri fanno registrare un lieve aumento del capitale sociale medio nel 2007 rispetto al 2006. I valori tuttavia sono sempre inferiori rispetto a quelli delle altre regioni, in particolare dell’Emilia-Romagna (oltre 4 volte più bassi ) </li></ul><ul><li>Le medie imprese crescono in modo significativo nel biennio 2002-2004 e si attestano a 1,2 milioni di euro nel 2005-2007. Anche in questo caso valori inferiori a quelli delle altre regioni in tutto il periodo considerato </li></ul>
  39. 39. Il PATRIMONIO NETTO nel totale delle imprese (dallo Stato Patrimoniale) <ul><li>Il patrimonio netto medio delle imprese liguri, in crescita del 54% dal 2002 al 2007, è molto inferiore rispetto alle altre regioni: </li></ul><ul><ul><li>di circa 2 volte rispetto alle imprese dell’ E-R </li></ul></ul><ul><ul><li>di oltre 4 volte rispetto a quelle della PACA </li></ul></ul><ul><ul><li>di 7 volte rispetto a quelle catalane </li></ul></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore patrimonio netto hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 1,2 milioni di euro nel 2007 </li></ul>PATRIMONIO NETTO E’: l’insieme dei mezzi propri dell’impresa. E’composto dal capitale sociale più riserve, utile o perdita di esercizio
  40. 40. Il PATRIMONIO NETTO per tipologia d’impresa <ul><li>Gli hotel liguri fanno registrare un andamento positivo ( +47% complessivamente) ad esclusione di un lieve calo nel 2005, ma con valori medi sempre notevolmente inferiori rispetto a E-R, PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>Le società di servizi crescono a partire da 2005, superando le imprese PACA, con una crescita nell’intero periodo del +28% . Le imprese catalane fanno registrare valori 3 volte superiori </li></ul>
  41. 41. Il PATRIMONIO NETTO per classe di fatturato <ul><li>Le piccole imprese liguri fanno registrare un andamento crescente a partire dal 2003 ( +21% nell’intero periodo), sempre inferiore al patrimonio netto medio delle altre regioni </li></ul><ul><li>Andamento altalenante per le medie imprese con una crescita complessiva del +118%. Il valore medio è superiore a quello delle imprese emiliano-romagnole ma oltre 2 volte inferiore rispetto a quello di PACA e Catalogna </li></ul>
  42. 42. Il CAPITALE CIRCOLANTE nel totale delle imprese (dallo Stato Patrimoniale) <ul><li>Andamento alterno del capitale circolante medio, con un picco nel 2006 e un successivo calo nel 2007. La crescita complessiva rispetto al 2002 è del 36% </li></ul><ul><li>Il valori registrati sono sempre notevolmente più bassi rispetto a quelli di E-R, PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore capitale circolante hanno sede nella provincia di La Spezia  valore medio 1,2 milioni di euro nel 2007 </li></ul>CAPITALE CIRCOLANTE E’: quella parte delle risorse delle società - costituito da beni di breve durata quali ad esempio materie prime, semilavorati, spese generali – necessarie allo svolgimento dei cicli produttivi e che contabilmente vengono iscritti fra i costi variabili.
  43. 43. Il CAPITALE CIRCOLANTE per tipologia d’impresa <ul><li>Gli hotel liguri crescono fino al 2006, ma subiscono quasi un dimezzamento nel 2007. I valori sono sempre inferiori rispetto a quelli delle altre regioni, soprattutto le estere </li></ul><ul><li>Le società di servizi fanno registrare un aumento consistente nell’intero periodo ( +104% ), ma sempre con valori medi più bassi a confronto con le altre ragioni </li></ul>
  44. 44. Il CAPITALE CIRCOLANTE per classe di fatturato <ul><li>Il picco del 2006 e il successivo brusco calo l’anno successivo si verificano anche nell’analisi per piccole e medie imprese liguri , che comunque nell’intero periodo crescono rispettivamente del 29,8 e del 20% </li></ul><ul><li>I valori medi però sono sempre inferiori rispetto a quelli registrati in E-R , PACA e Catalogna </li></ul>
  45. 45. Il FATTURATO nel totale delle imprese (dal Conto Economico) <ul><li>Crescita costante del fatturato per le PMI liguri nei 6 anni considerati ( +29% ). </li></ul><ul><li>I valori medi sono sempre inferiori rispetto a quelli delle altre regioni: </li></ul><ul><ul><li>2,5 volte rispetto a E-R </li></ul></ul><ul><ul><li>circa 4 volte rispetto a PACA e Catalogna </li></ul></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore fatturato hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 4,2 milioni di euro nel 2007 </li></ul>FATTURATO E’: l’insieme dei ricavi determinati dalle vendita di beni e prestazioni di servizi caratteristici dell’attività ordinaria dell’impresa.
  46. 46. Il FATTURATO per tipologia d’impresa <ul><li>Il fatturato medio negli hotel liguri cresce nell’intero periodo del 51%, mantenendosi però sempre molto al di sotto dei valori E-R , PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>Stesso discorso per le società di servizi , che mostrano un risultato di fatturato più elevato rispetto agli hotel ma una crescita più contenuta ( +29 ) </li></ul>
  47. 47. Il FATTURATO per dimensione d’impresa (classe di fatturato) <ul><li>Crescita costante del fatturato per le piccole imprese liguri (+ 20% ). Livello medio sempre al di sotto rispetto a quello raggiunto nelle altre regioni </li></ul><ul><li>Per le medie imprese forte calo dal 2002 (anno in cui si registrano gli stessi valori medi di fatturato delle imprese catalane ed emililano-romagnole) al 2005 e nuova crescita nei due anni successivi. Il divario con le altre regioni è nuovamente molto marcato </li></ul>
  48. 48. Il VALORE AGGIUNTO nel totale delle imprese <ul><li>Il valore aggiunto medio cresce nei sei anni del 53%, con un tasso superiore a quello di E-R , PACA che di Catalogna </li></ul><ul><li>Il livello medio rispetto a queste regioni è però sempre inferiore </li></ul><ul><ul><li>di oltre 3 volte e mezzo rispetto a PACA e Catalogna </li></ul></ul><ul><ul><li>di 1,7 volte rispetto a E-R </li></ul></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore valore aggiunto hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 1,2 milioni di euro nel 2007 </li></ul>VALORE AGGIUNTO E’: la misura di quanta parte della produzione è imputabile all’attività svolta internamente. È determinato dalla differenza tra i ricavi caratteristici meno i costi per materie prime e i costi esterni. L’esame dell’andamento del valore aggiunto permette di rispondere alla domanda: “data la materia prima e le altre condizioni produttive acquistate all’esterno, quanto valore l’impresa aggiunge ad esse tramite il suo operato?”.
  49. 49. Il VALORE AGGIUNTO per tipologia d’impresa <ul><li>Gli hotel liguri crescono costantemente con un aumento complessivo del 48% : è il tasso più elevato rispetto alle altre regioni, i cui livelli medi sono però come sempre superiori </li></ul><ul><li>Le società di servizi fanno registrare un forte incremento , pari al 62% nell’intero periodo </li></ul>
  50. 50. Il VALORE AGGIUNTO per classe di fatturato <ul><li>Sia le piccole che le medie imprese E-R fanno registrare nell’intero quinquennio una crescita complessiva piuttosto sostenuta, rispettivamente del 18,9% e del 65,1% </li></ul><ul><li>I valori medi sono però notevolmente inferiori a quelli realizzati da PACA e Catalogna . </li></ul>
  51. 51. Il RISULTATO ANTE IMPOSTE nel totale delle imprese (dal Conto Economico) <ul><li>Andamento altalenante per quanto riguarda il risultato d’impresa nei sei anni considerati. </li></ul><ul><li>Dal 2002 al 2004 il valore medio cresce del 94% , nonostante la fase congiunturale mediamente sfavorevole per il turismo, a causa della crisi internazione post 11 settembre. </li></ul><ul><li>Dopo un brusco calo nel 2005 il risultato d’impresa torna a crescere nel 2006 per attestarsi a 145 mila euro nel 2007, più o meno in linea con i valori delle imprese emiliano-romagnole (che però, ricordiamo, fanno registrare valori medi di fatturato e valore aggiunto anche tre volte superiori) </li></ul><ul><li>Nel confronto con le realtà di PACA e Catalogna i risultati e performance d’impresa significativamente inferiori: </li></ul><ul><ul><li>Nel 2005 le imprese catalane fanno registrare un utile oltre 8 volte superiore </li></ul></ul><ul><ul><li>Quello delle imprese PACA (anche se in calo costante) è oltre 3 volte superiore </li></ul></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore utile ante imposte hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 254 mila euro nel 2007 </li></ul>RISULTATO ANTE IMPOSTE E’: L’ utile (o la perdita) registrato annualmente dall’azienda dopo aver detratto dai ricavi totali l’insieme dei costi (ordinari e straordinari), ma al lordo delle imposte
  52. 52. Il RISULTATO ANTE IMPOSTE per tipologia d’impresa <ul><li>Andamento altalenante dell’utile degli hotel liguri , con una crescita complessiva del 6% : valori superiori agli hotel emiliano-romagnoli ma molto al di sotto di quelli PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>Buone performance delle società di servizi, con una crescita complessiva del 125% nonostante un brusco rallentamento nel 2005 e valori superiori a quelli della PACA </li></ul>
  53. 53. Il RISULTATO ANTE IMPOSTE per classe di fatturato <ul><li>Risultato d’impresa in flessione per le piccole imprese liguri (- 35% nell’intero periodo). I valori medi dell’utile lordo registrati dalle imprese PACA e Catalogna sono sensibilmente più elevati </li></ul><ul><li>Andamento “sinusoidale” con ampie oscillazioni per le medie imprese, con una crescita complessiva molto elevata (+ 136% ) e valori superiori a quelli di E-R, PACA e in proiezione di tendenza allineati a quelli della Catalogna </li></ul>
  54. 54. ROI – Return on Investment - nel totale delle imprese <ul><li>I valori medi del ROI si attestano per le imprese liguri tra il 6,5% e l’ 8,4% , mantenendo nel complesso un trend costante </li></ul><ul><li>Quelli liguri sono i valori più elevati nell’ultimo anno confrontabile rispetto alle imprese delle altre 4 regioni </li></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore ROI hanno sede nella provincia di La Spezia  valore medio 10,7% nel 2007 </li></ul>ROI E’: il rapporto percentuale tra il Reddito Operativo (reddito al netto dei costi derivante dalla gestione tipica dell’impresa) con il totale attivo (o capitale investito). Permette di capire se l’attività su cui si è investito - indipendentemente dal costo e dal tipo delle fonti di finanziamento - è stata redditizia o meno.
  55. 55. ROI – Return on Investment - per tipologia d’impresa <ul><li>Andamento altalenante per gli hotel liguri , in un range tra l’8,5% e il 6,2%, ma con i valori simili a quelli ottenuti dalle imprese francesi e spagnole e molto superiori a quelli delle emiliano romagnole: tutte e tre le regioni fanno registrare un calo costante, a differenza di quanto accade in Liguria </li></ul><ul><li>Le società di servizi crescono passando dal 3,5% del 2002 al 9,8% del 2008, superando tutte le altre regioni </li></ul>
  56. 56. ROI – Return on Investment - per classe di fatturato <ul><li>Andamento costante del ROI per le piccole imprese liguri , con un picco dell’ 8% nel 2006 e una flessione nell’anno successivo. I valori sono comunque più elevati di quelli registrati in E-R , PACA e Catalogna </li></ul><ul><li>Le medie imprese liguri fanno registrare i valori medi di ROI in assoluto più elevati e a due cifre, passando dall’8,2% del 2002 al 13,7% del 2007 e un trend in controtendenza rispetto a PACA e Catalogna, in cui i valori medi del ROI sono in calo costante </li></ul>
  57. 57. ROE – Return on Equity nel totale delle imprese <ul><li>Andamento altalenante del ROE per le imprese liguri con il valore 2002 uguale a quello del 2007 </li></ul><ul><li>Rispetto alle altre regioni e in particolare l’E-R che presenta indici sempre negativi, i valori medi del ROE ottenuti dalle imprese liguri e il trend sono positivi e performanti </li></ul><ul><li>Le imprese con il maggiore ROE hanno sede nella provincia di Genova  valore medio 21,1% nel 2007 </li></ul>ROE E’: è il rapporto percentuale tra il risultato d’esercizio e il patrimonio netto. Misura il peso degli utili netti conseguiti in un esercizio in rapporto al capitale proprio investito (di tipo finanziario o da conferimento)
  58. 58. ROE – Return on Equity - per tipologia d’impresa <ul><li>ROE nel complesso costante per gli hotel liguri , con valori superiori a quelli registrati nelle altre regioni, in particolare negli hotel emiliano romagnoli che hanno un valore sempre negativo </li></ul><ul><li>Le società di servizi crescono soprattutto a partire dal 2005, ottenendo nel 2007 un ottimo 36,4% </li></ul>
  59. 59. ROE – Return on Equity - per classe di fatturato <ul><li>Valori e trend positivi per le piccole imprese liguri, contro un trend in calo per PACA e Catalogna e negativi per l’ E-R </li></ul><ul><li>Anche le medie imprese fanno registrare valori medi del ROE particolarmente positivi e in controtendenza rispetto alle medie imprese delle altre regioni </li></ul>
  60. 60. ROS - Return on Sales - nel totale delle imprese <ul><li>ROS stabile per le imprese liguri con livelli superiori a quelli delle altre tre regioni, che invece fanno registrare un trend decrescente </li></ul><ul><li>Le imprese con il ROS maggiore hanno sede nella provincia di La Spezia  valore medio 10,8% nel 2007 </li></ul>ROS E’: il rapporto percentuale tra Reddito operativo e il fatturato. Indica quanto un’impresa realizza nella gestione tipica attraverso le vendite o ricavi totali.
  61. 61. ROS - Return on Sales - per tipologia d’impresa <ul><li>Trend in lieve calo per gli hotel liguri , comunque con valori superiori a quelli delle altre regioni </li></ul><ul><li>Le società di servizi invece fanno registrare un andamento altalenante con valori simili nel complesso a quelli delle altre regioni </li></ul>
  62. 62. ROS - Return on Sales - per classe di fatturato <ul><li>Andamento pressoché costante per le piccole imprese liguri , con valori che superano quelli di E-R , PACA e Catalogna , che fanno registrare un brusco calo nel periodo considerato </li></ul><ul><li>Le medie imprese liguri mostrano un trend in crescita , mentre le imprese di PACA e Catalogna fanno registrare una forte flessione e quelle dell’ E-R valori del ROS medio molto inferiori </li></ul>
  63. 63. D. Il peso degli investimenti immateriali <ul><li>Confronti sul totale delle imprese </li></ul><ul><li>Confronti per tipologia di imprese </li></ul><ul><ul><li>Hotel </li></ul></ul><ul><ul><li>TO/AdV </li></ul></ul><ul><li>Confronti per classe di fatturato </li></ul><ul><ul><li>Piccole imprese </li></ul></ul><ul><ul><li>Medie imprese </li></ul></ul><ul><li>Evidenze </li></ul>
  64. 64. Confronti sul totale delle imprese <ul><li>Le imprese della Liguria fanno registrare valori medi sempre inferiori a quelli delle altre tre regioni (escludendo il risultato ante imposte) </li></ul><ul><li>Si tratta però di elementi legati alle dimensioni d’impresa caratteristiche del tessuto produttivo regionale (ossia le PMI turistiche in Liguria sono nell’insieme più piccole rispetto a quelle che operano in Emilia-Romagna, PACA e Catalogna). </li></ul><ul><li>Tenuto conto di questi aspetti possiamo rilevare che le immobilizzazioni immateriali in Liguria mostrano un trend in forte crescita cui fa seguito: </li></ul><ul><ul><li>un andamento positivo in termini di fatturato e valore aggiunto </li></ul></ul><ul><ul><li>un risultato ante imposte positivo ma limitato, con un trend medio di tendenza in lieve crescita e superiore a quello registrato in Emilia-Romagna (dove però immobilizzazioni, fatturato e valore aggiunto sono più elevati) </li></ul></ul>Risultato ante imposte € Valore aggiunto € Fatturato € Immobilizzazioni immateriali €
  65. 65. Confronti per tipologia di imprese  HOTEL Immobilizzazioni immateriali € Fatturato € Valore aggiunto € Risultato ante imposte €
  66. 66. Confronti per tipologia di imprese  TO/AdV <ul><li>Le società di servizi della Liguria si avvicinano per ammontare di immobilizzazioni immateriali a quelle emiliano romagnole e francesi, ma con fatturato e valore aggiunto nuovamente inferiori </li></ul><ul><li>Nello specifico si evidenzia: </li></ul><ul><ul><li>un fatturato e un valore aggiunto in crescita, tendenzialmente simile all’andamento registrato nelle altre regioni </li></ul></ul><ul><ul><li>un risultato d’impresa positivo soprattutto negli ultimi due anni, anche se inferiore a quelli registrati in particolare in Catalogna , e in E-R </li></ul></ul><ul><li>Nell’insieme gli investimenti immateriali adottati dalle società di servizi liguri hanno dato risultati positivi ma non del tutto soddisfacenti se confrontati con le performance delle altre regioni </li></ul>Immobilizzazioni immateriali € Fatturato € Valore aggiunto € Risultato ante imposte €
  67. 67. Confronti per classe di fatturato  Piccole imprese <ul><li>Le piccole imprese della Liguria fanno registrare un forte aumento degli investimenti immateriali a cui corrisponde: </li></ul><ul><ul><li>una crescita costante, ma con ritmo meno sostenuto di fatturato e valore aggiunto </li></ul></ul><ul><ul><li>un risultato ante imposte altalenante e tendenzialmente decrescente, superiore ai valori dell’E-R ma molto inferiore a quello delle altre due regioni europee </li></ul></ul><ul><li>Anche in questo caso i risultati di business prodotti degli investimenti immateriali sono parziali </li></ul>Immobilizzazioni immateriali € Fatturato € Valore aggiunto € Risultato ante imposte €
  68. 68. Confronti per classe di fatturato  Medie imprese <ul><li>Le medie imprese liguri fanno registrare un andamento altalenante e in lieve calo degli investimenti immateriali, in linea con quelli della PACA e dell’ E-R ma molto inferiori a quelli della Catalogna </li></ul><ul><li>Questo si traduce in: </li></ul><ul><ul><li>Un fatturato 2007 agli stessi livelli di quello del 2002 e con valori sempre più bassi rispetto alle altre regioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Trend altalenante ma complessivamente in crescita per quanto riguarda il valore aggiunto , seppure su valori più bassi rispetto alle altre regioni </li></ul></ul><ul><ul><li>Andamento sinusoidale del risultato ante imposte , capace di superare in alcuni anni le buone performance della Catalogna e sempre quelle di PACA ed E-R </li></ul></ul>Immobilizzazioni immateriali € Fatturato € Valore aggiunto € Risultato ante imposte €
  69. 69. Evidenze <ul><li>Dall’analisi comparata svolta sui bilanci delle PMI turistiche delle quattro regioni, emergono tre aspetti rilevanti: </li></ul><ul><ul><li>le imprese che investono maggiormente in risorse immateriali fanno registrare nella media migliori risultati in termini di fatturato , valore aggiunto e utile ante imposte </li></ul></ul><ul><ul><li>le imprese della Liguria non sempre riescono, come succede invece in PACA e soprattutto in Catalogna, a tradurre la mole di investimenti immateriali realizzati in risultati performanti a livello di fatturato, valore aggiunto e utile d’impresa </li></ul></ul><ul><ul><li>le imprese della Liguria sostanzialmente non crescono in competitività , rivelano cioè un comportamento di stazionamento che, in un mercato globalizzato denso di ripetuti e improvvisi cambiamenti di scenario, può divenire più un rischio aggiuntivo inconsapevole che una sicurezza acquisita, anche per la continua evoluzione della domanda dei consumatori finali </li></ul></ul><ul><li>Considerando quindi il rapporto tra investimenti immateriali e risultati di bilancio, quale è in sintesi il livello di performance delle imprese liguri? </li></ul>Nelle interviste dirette alle imprese verificheremo questa valutazione e come si è realizzata     Liguria    Medie imprese    Piccole imprese    TO/AdV    Hotel PACA Catalogna E-R Tipologia
  70. 70. TEAM del Progetto FATTORE K – Regione Liguria <ul><li>Responsabili del Progetto </li></ul><ul><ul><li>Michele Pagani, Dirigente Settore Politiche Turistiche della Regione Liguria </li></ul></ul><ul><ul><li>Mario Schenone, Responsabile Politiche Accoglienza Turistica </li></ul></ul><ul><ul><li>Valerio Vassallo, Coordinatore Osservatorio Turistico Regionale </li></ul></ul><ul><ul><li>Riccardo Podestà, Direttore Liguria Ricerche Spa </li></ul></ul><ul><li>Capi-progetto tecnici </li></ul><ul><ul><li>Giuseppe Giaccardi, direzione e coordinamento, gestione dei rapporti </li></ul></ul><ul><ul><li>Lidia Marongiu, marketing turistico, comunicazione e testi, gestione dei rapporti </li></ul></ul><ul><ul><li>Andrea Zironi, ricerche ed elaborazioni, gestione dei rapporti </li></ul></ul><ul><li>Analisi di base, interviste, data entry </li></ul><ul><ul><li>Sara Delrio </li></ul></ul><ul><ul><li>Daniela Flore </li></ul></ul><ul><ul><li>Serena Peana </li></ul></ul><ul><li>Segreteria organizzativa </li></ul><ul><ul><li>Valentina Garavelli, Regione Liguria </li></ul></ul><ul><ul><li>Elsa Raggi, Regione Liguria </li></ul></ul>
  71. 71. GRAZIE DELL’ATTENZIONE Progetto, modello, elaborazioni, azioni e metodologia sono un prodotto originale dello Studio Giaccardi & Associati – Consulenti di Direzione © All rights reserved, Alghero (SS), 26 giugno 2009 www.fattorekappa.it EU - Italy - 48100 Ravenna via Cavour 3 - Tel/fax 0039 0544 1882804 EU - Italy - 07041 Alghero (SS) via Carlo Alberto 70 - Tel/fax 0039 079 983312 www.giaccardiassociati.it In collaborazione con

×