Università di Pavia                      Le battaglie   Comunicazione      Innovazione    Multimedialità                  ...
9a lezioneFRONTE RADICALE
« What unites these groups is hierarchical the future is not about vertical,                                   the belief ...
La polarizzazione delle posizioniDa un lato si registra, nel mondo democratico,l’avanzata di legislazioni che tendono a ra...
Fonte: WikipediaThe Internet is the most liberating tool for humanity ever invented,and also the best for surveillance. It...
LulzSec e l’ambigua storia diSabu, il capo di che ha «tradito»
La breve parabola dei pirati di LulzSecProtagonisti nel 2011 di azioni clamorose, come ilfurto di identità di milioni di u...
Anonymous: un nome senzavolto, un volto senza identità
Chi c’è dietro la maschera di Guy Fawkes?La sigla Anonymous è nota dal 2003, ma con ogniprobabilità non corrisponde a un’o...
« Lavoriamo in collaborazione con glima ci  media per portare le notizie alla gente,                                      ...
Dal wiki a WikiLeaks: non solo «crowd»Nella sua forma attuale WikiLeaks nasce nel2007, in seguito all’abbandono del modell...
Le grandi inchieste di WikiLeaks (1/2)Gitmo-sop.pdf, il manuale per il personale diCamp Delta, la prigione di Guantánamo B...
Le grandi inchieste di WikiLeaks (2/2)Afghanistan War Logs, 92.000 rapporti passati daa The Guardian, The New York Times e...
TOR (The Onion Router) e ildiritto all’anonimato in Rete
Un network a supporto dell’anonimatoTor è un servizio che permette di muoversi inRete proteggendo la propria identitàSi ba...
« I’m a big fan of Bitcoin. »                          Al GoreBitcoin, una valuta «stateless»per scambi fra utenti anonimi
Emissione decentralizzata, scambi anonimiBitcoin è trasferibile in forma anonima e vienegestita tramite un database distri...
Un’economia piccola, ma solida (per ora!)L’economia di Bitcoin capitalizzava alla fine del2012 circa 140 milioni di dollar...
The Silk Road, il Web comecrocevia di traffici illegali
Un marketplace di scambi anonimiÈ un sito di e-commerce C2C accessibileattraverso Tor (http://silkroadxmx45vk4.onion.to/si...
Fonte: Flero.netIMMI, ovvero come faredell’Islanda «la Svizzera dei bit»
Icelandic Modern Media InitiativeÈ una risoluzione approvata all’unanimità dalparlamento islandese nel 2010Sancisce il pri...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Le battaglie per il futuro di Internet 09

489 views
444 views

Published on

Fronte radicale (corso di Comunicazione Digitale e Multimediale, Università di Pavia, a.a. 2012-2013)

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
489
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
77
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le battaglie per il futuro di Internet 09

  1. 1. Università di Pavia Le battaglie Comunicazione Innovazione Multimedialità per il futuroAnno Accademico 2012-2013 di Internet Paolo Costa
  2. 2. 9a lezioneFRONTE RADICALE
  3. 3. « What unites these groups is hierarchical the future is not about vertical, the belief that government, but horizontal government. » John Perry BarlowLo spirito radicale che unisceEFF, WikiLeaks e Anonymous
  4. 4. La polarizzazione delle posizioniDa un lato si registra, nel mondo democratico,l’avanzata di legislazioni che tendono a rafforzarele funzioni dello stato di sorveglianza e controlloDall’altro i movimenti libertari radicalizzano leiniziative di sabotaggio degli enti governativi edelle grandi multinazionaliLa posta in gioco è la definizione del quadrolegale entro il quale si collocheranno in futurol’esperienza di Internet e la sua funzione pubblica
  5. 5. Fonte: WikipediaThe Internet is the most liberating tool for humanity ever invented,and also the best for surveillance. It’s not one or the other. It’s both. John Perry Barlow
  6. 6. LulzSec e l’ambigua storia diSabu, il capo di che ha «tradito»
  7. 7. La breve parabola dei pirati di LulzSecProtagonisti nel 2011 di azioni clamorose, come ilfurto di identità di milioni di utenti Sony PicturesNel giugno del 2011 il gruppo annuncia il proprioscioglimento per «esaurita missione»Nel marzo del 2012 cinque esponenti di LulzSecsono arresati dall’FBI con l’accusa di cospirazioneSi scopre che da mesi Sabu, il capo del gruppo, stacollaborando con la polizia
  8. 8. Anonymous: un nome senzavolto, un volto senza identità
  9. 9. Chi c’è dietro la maschera di Guy Fawkes?La sigla Anonymous è nota dal 2003, ma con ogniprobabilità non corrisponde a un’organizzazioneSi tratta di un abito indossato da diversi gruppiradicali per rivendicare le proprie azioniGeneralmente Anonymous agisce attaccandoinfrastrutture governative o private tramite DDoSFra gli obiettivi colpiti banche, aziende, ilPentagono, Scientology, pedofili, Israele, Siria ecc.
  10. 10. « Lavoriamo in collaborazione con glima ci media per portare le notizie alla gente, altri accertiamo che siano vere. Il giornalismo scientifico fa sì che sia possibile leggere un » articolo, poi collegarsi in rete e visionare i documenti originali a cui si riferisce. Julian AssangeWikiLeaks: gruppo segreto onuova forma di giornalismo?
  11. 11. Dal wiki a WikiLeaks: non solo «crowd»Nella sua forma attuale WikiLeaks nasce nel2007, in seguito all’abbandono del modello wiki,basato sulla collaborazione di massaLa valutazione della rilevanza e dell’autenticitàdei documenti smette di essere affidata al crowd:nasce la collaborazione con i media tradizionaliTuttavia il rapporto con i grandi quotidiani non èsempre semplice: nel dicembre 2010 il legame conThe Guardian e The New York Times si è rotto
  12. 12. Le grandi inchieste di WikiLeaks (1/2)Gitmo-sop.pdf, il manuale per il personale diCamp Delta, la prigione di Guantánamo Bay,divulgato il 7 novembre 2007Operating Thetan, Il manuale di Scientologydestinato agli adepti della setta di rango più alto,diffuso il 26 marzo 2008Collateral murder, video pubblicato il 5 aprile2010, relativo all’attacco a un gruppo di civili inIraq, sferrato da un elicottero il 12 luglio 2007
  13. 13. Le grandi inchieste di WikiLeaks (2/2)Afghanistan War Logs, 92.000 rapporti passati daa The Guardian, The New York Times e DerSpiegel, e da questi divulgati il 25 luglio 2010Cablegate, oltre 250 mila rapporti inviati fra 1966e 2010 dalle ambasciate USA al segretario diStato, pubblicati il 28 novembre 2010Per approfondimenti: www.slideshare.net/pcosta/le-5-w-di-wikileaks
  14. 14. TOR (The Onion Router) e ildiritto all’anonimato in Rete
  15. 15. Un network a supporto dell’anonimatoTor è un servizio che permette di muoversi inRete proteggendo la propria identitàSi basa su un network di tipo peer-to-peer e su unclient software (https://www.torproject.org/download/download)Il client permette di negoziare un circuito virtualeattraverso più nodi (relay), fino alla destinazioneOgni passaggio avviene mediante una coppia dichiavi crittografate, secondo una logica «a strati»
  16. 16. « I’m a big fan of Bitcoin. » Al GoreBitcoin, una valuta «stateless»per scambi fra utenti anonimi
  17. 17. Emissione decentralizzata, scambi anonimiBitcoin è trasferibile in forma anonima e vienegestita tramite un database distribuitoIl trasferimento di Bitcoin usa coppie di chiavicrittografiche (una pubblica e una privata)La transazione avviene attraverso una rete peer-to-peer, che valida le firme crittografateLe monete sono create e distribuite in modocasuale sfruttando la capacità di calcolo della retePer approfondimenti: www.bitcoin.org
  18. 18. Un’economia piccola, ma solida (per ora!)L’economia di Bitcoin capitalizzava alla fine del2012 circa 140 milioni di dollari USALa moneta è accettata da un numero limitato dicommercianti e da alcuni intermediariPuò essere convertita nelle principali valute delmondo, euro compresoFenomeni inflazionistici sono esclusi, in quando laquantità di moneta creabile è definita a prioriPer approfondimenti: www.bitcoin.org
  19. 19. The Silk Road, il Web comecrocevia di traffici illegali
  20. 20. Un marketplace di scambi anonimiÈ un sito di e-commerce C2C accessibileattraverso Tor (http://silkroadxmx45vk4.onion.to/silkroad/home)Gli scambi si effettuano in Bitcoin, anche se iprezzi sono vincolati al dollaro USAVi si trova ogni tipo di merce illegale: droghe,documenti falsi, contenuti pornografici e armiLa campagna per la sua chiusura, promossa dadue senatori USA, ne ha accresciuto la popolarità
  21. 21. Fonte: Flero.netIMMI, ovvero come faredell’Islanda «la Svizzera dei bit»
  22. 22. Icelandic Modern Media InitiativeÈ una risoluzione approvata all’unanimità dalparlamento islandese nel 2010Sancisce il principio di massima tutela dellalibertà di espressione, dei media e dei giornalistiIl principio è declinato attraverso l’applicazionedelle leggi più favorevoli esistenti nel mondoImplica la modifica di una serie di leggi islandesi,in favore delle norme identificate come migliori

×