Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (10a lezione)

999 views

Published on

Infotainment
Secondo caso di studio: Annozero

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
999
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
45
Actions
Shares
0
Downloads
77
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (10a lezione)

  1. 1. Giornalismo e ipertelevisione. Il caso italiano (Paolo Costa) 10a lezione, 18 marzo 2011 Infotainment Secondo caso di studio: Annozero Insegnamento: Comunicazione Digitale e Multimediale A - a.a. 2010-2011
  2. 2. Agenda• Analisi di una puntata di Annozero (3 febbraio 2011) – Strategia comunicativa – Posizione degli attori sociali – Storytelling – Setting dello studio – Luci – Linguaggio parlato – Stile di ripresa CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 2 paolocosta.net
  3. 3. Lo share del 3 febbraio 2011 “Il bambino con il “Annozero” pigiama a righe” (informazione) (film) “Rossella” (fiction) “Porta a Porta” (informazione) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 3 paolocosta.net
  4. 4. Che cosa mette in scena la trasmissione? Privato ? Pubblico Informazione Intrattenimento CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 4 paolocosta.net
  5. 5. Hard o soft news?• Enunciazione – Che cosa fa la trasmissione? Riferisce i fatti? Sviluppa una discussione intorno a essi? Li sfrutta per suscitare emozioni?• Contenuto – Di che cosa si tratta? Politica, economia, esteri? Oppure cronaca, spettacolo, costume, satira?• Relazione con il pubblico – Qual è la posizione del presentatore? Pone domande mantenendo un atteggiamento neutrale, oppure espone le proprie tesi? In che modo il pubblico è coinvolto? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 5 paolocosta.net
  6. 6. Quale strategia “intimizzante”? “Quotidianizzazione” Convivialità della sfera pubblica Pubblicizzazione del privato Gianpietro Mazzoleni e Anna Sfardini, Politica pop. Da “Porta a Porta” a “L’isola dei famosi” (2009) Giorgio Grignaffini, I generi televisivi (2004) Aldo Grasso, Prima lezione sulla televisione (2011) CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 6 paolocosta.net
  7. 7. La posizione del presentatore• È neutrale o espone una tesi?• In che modo gestisce l’interazione fra mondo storico e realtà del video? Agisce come un demiurgo o è uno degli attori della rappresentazione?• Qual è la funzione del prologo?• Come comunica con gli altri attori sociali? – Gestione degli ospiti (domande, interruzioni, …) – Collegamenti con l’esterno – Interazione con i collaboratori – Messaggi rivolti agli spettatori – Ruolo di Marco Travaglio e di Giulia Innocenzi CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 7 paolocosta.net
  8. 8. CIM | Comunicazione Digitale e18/03/2011 8 Multimediale A paolocosta.net
  9. 9. In che modo è sorretto lo storytelling?• Raccolta di testimonianze?• Inserzione di strumenti narrativi ad hoc?• Racconto magico del demiurgo? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 9 paolocosta.net
  10. 10. Il racconto fumettistico CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 10 paolocosta.net
  11. 11. Il setting dello studio• Qual è la forma dello studio?• Dove è collocato il presentatore?• Il presentatore si muove o è statico?• Come sono disposti gli ospiti?• Dove si trova il pubblico in studio? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 11 paolocosta.net
  12. 12. Lo studio-arena CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 12 paolocosta.net
  13. 13. Lo studio-arena CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 13 paolocosta.net
  14. 14. CIM | Comunicazione Digitale e18/03/2011 14 Multimediale A paolocosta.net
  15. 15. Layout alternativi: spirale CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 15 paolocosta.net
  16. 16. Layout alternativi: prospettico CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 16 paolocosta.net
  17. 17. Layout alternativi: lineare CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 17 paolocosta.net
  18. 18. Illuminazione• Quali colori prevalgono?• La luce è neutra o crea un’intensificazione drammatica dellazione e dell’atmosfera?• In che modo la luce contribuisce a focalizzare l’attenzione dello spettatori su alcuni elementi? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 18 paolocosta.net
  19. 19. L’uso del chiaroscuro FOCUS SUI PERSONAGGI IN PRIMO PIANO, COME IN TEATRO (IL PUBBLICO RESTA IN OMBRA)L’ ARMONIA RITMICA DI LUCE E DI OMBRA(CONTRAPPUNTO) CREA UN SENSO DI MOVIMENTO:EFFETTO ACCENTUATO DALLE BANDE Comunicazione Digitale e 18/03/2011 CIM | VERTICALI 19 Multimediale A paolocosta.netCHE CARATTERIZZANO IL LAYOUT DELLO STUDIO
  20. 20. CIM | Comunicazione Digitale e18/03/2011 20 Multimediale A paolocosta.net
  21. 21. Linguaggio parlato• Santoro usa un linguaggio semplice e accessibile?• Denuncia inflessioni dialettali? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 21 paolocosta.net
  22. 22. Stile di regia• Gli stacchi si susseguono a breve distanza, oppure le inquadrature sono lunghe?• Prevalgono i primi piani, le riprese a mezzo busto o le inquadrature corali?• Le riprese sono in movimento? CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A18/03/2011 22 paolocosta.net
  23. 23. Il confronto con Le invasioni Barbariche• http://www.la7.it/invasionibarbariche/pvid • Prevalenza di PM per gli ospiti e di MB eo-stream?id=i393663 per il presentatore• Stacchi frequentissimi • Sequenze decisamente più lunghe• Macchina in costante movimento • Movimenti macchina ridotti• Alternanza di PP, MPP, MB e CM CIM | Comunicazione Digitale e Multimediale A 18/03/2011 23 paolocosta.net

×