Il Lavoro Subordinato - di Alessandra Setti

387 views
243 views

Published on

Seminario breve "Flessibilità VS posto fisso" di Alessandra Setti, tenuto nella sezione di Job Matching dedicata ai seminari brevi e job storytelling del 24 ottobre 2013.

Published in: Career
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
387
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Lavoro Subordinato - di Alessandra Setti

  1. 1. Alessandra Setti
  2. 2. Art. 2094 del c.c. definisce prestatore di lavoro subordinato chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell'impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore Il rapporto di lavoro subordinato è regolamentato da Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro applicato in azienda (diritti/doveri).
  3. 3. Contratto di lavoro a tempo indeterminato  Contratto di lavoro a tempo determinato Contratto in somministrazione (ex interinale)
  4. 4. È un contratto di lavoro subordinato con un termine di scadenza.  L’apposizione del termine è consentita a fronte di ragioni di carattere tecnico, organizzativo o sostitutivo.  Non è necessario indicare le ragioni nell’ipotesi di primo contratto a tempo determinato, concluso tra un datore di lavoro e un lavoratore per lo svolgimento di qualunque mansione di durata non superiore a 12 mesi (c.d. contratto acausale). La durata complessiva del contratto a termine non può essere superiore a 36 mesi. È possibile una sola proroga del contratto comunque entro il limite complessivo dei 36 mesi 
  5. 5. È il contratto che si realizza attraverso due distinti rapporti contrattuali, quello intercorrente tra l’agenzia somministratrice e l’impresa utilizzatrice e quello tra la somministratrice stessa e il lavoratore  Il contratto può essere a tempo determinato o indeterminato  Il potere di direzione e controllo è a carico dell’utilizzatore mentre il potere disciplinare è a carico dell’agenzia di somministrazione  Possono esercitare l’attività di somministrazione le agenzie iscritte nell’apposito albo istituito presso il Ministero del Lavoro, autorizzate dal Ministero stesso e accreditate dalle regioni.
  6. 6. I tirocinio è un periodo di orientamento al lavoro e di formazione che non configura un rapporto di lavoro subordinato. La Regione Lombardia sta definendo le linee guida per disciplina dei tirocini. I destinatari dei tirocini sono tutti i giovani che hanno conseguito un titolo di studio da non più di 12 mesi, gli inoccupati o disoccupati, le persone svantaggiate e i portatori di handicap.
  7. 7.  Lo status di disoccupato o di inoccupato deve essere dichiarato dall’interessato al Centro per l‘Impiego territorialmente competente,  Il disoccupato o inoccupato deve presentare una dichiarazione che attesta la disponibilità allo svolgimento di una attività lavorativa.  Alle imprese che assumono disoccupati/inoccupati possono essere riconosciute agevolazioni contributive.

×