Gtv notizie 1-2 del 2011

403 views
347 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
403
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gtv notizie 1-2 del 2011

  1. 1. PERIODICO TRIMESTRALE DEL GRUPPO TRENTINO DI VOLONTARIATO ­ Onlus FOCUS SUL PROGETTO COOPERATIVA DI REINTEGRAZIONE SOCIALE IN VIETNAM OLTRE 10 ANNI DI SOLIDARIETA INTERNAZIONALE: IL LIBRO 16 GIUGNO 2011: LASSEMBLEA DEI SOCI Anno X ­ N. 1/2 maggio 2011 ­ Poste Italiane s.p.a. ­ Spedizione in abbonamento postale ­ D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) art. 1, comma 2, DCB Trento
  2. 2. LEDITORIALE GTV SOLIDALE: PER UN FUTURO "A MISURA DI BAMBINO" Dino Pedrotti, Presidente di GTV, ci parla delle finalità dellAssociazione Dino Pedrotti, Presidente di GTV Dopo dodici anni di presidenza (e sempre gli altri e il nostro essere persone. Amare all’inizio di una “quarta età), ritengo doveroso l’altro (il nostro prossimo), essere solidali con chi lasciare a forze nuove e più giovani la “poltrona” soffre, si può fare solo mettendosi nella direzione della presidenza di GTV. Ringrazio qui anzitutto dell’Essere (3): amare di quel “vero” amore con tutti gli Amici del Consiglio Direttivo, veri Amici cui vorrebbero essere amati i bambini (troppi gli con chiari obiettivi, veri Amici che hanno resa equivoci anche sulla parola “amore”!). molto positiva questa esperienza della mia vita. GTV si è molto impegnato a migliorare Io, che da una vita “misuro” ogni cosa col l’assistenza a madri e neonati con documentatoGTV Notizie ­ Editoriale metro del Bambino e cerco di dargli voce, non bisogno di aiuto, in collaborazione con gli Amici ho dubbi sul fatto che GTV lavora nella della Neonatologia Trentina. Altri concreti direzione più giusta. Più giusta perché cerca di interventi sono stati rivolti a sanare bisogni di soddisfare le aspettative concrete che ha ogni comunità come primo obiettivo (acquedotti, bambino del mondo fin dalla nascita, in base ai scuole, microcredito, donne in difficoltà,…); ma suoi bisogni esistenziali: vivere sano e felice, in l’obiettivo finale resta sempre quello di migliorare una famiglia e in una società responsabile. salute, economia, cultura, sicurezza, in modo Ho potuto “misurare” col mio “metro” molte che i bambini di quella comunità (le “future istituzioni e associazioni con obiettivi di generazioni”) possano crescere realizzando solidarietà diversi: c’è una solidarietà interessata, ideali di pace, giustizia, libertà in un mondo calata “dall’alto” secondo la modalità dell’Avere futuro, “a misura di bambino”. (1) e una solidarietà “liquida” secondo la I bambini restano e resteranno sempre modalità dell’Apparire (2). Molte persone sono per me la pietra di paragone per ogni solidali solo “a parole” oppure sono irretite da intervento di solidarietà, per ogni giudizio: parole ed immagini ben studiate per sono concretamente il futuro di un popolo e ogni emozionarci… Non è difficile, nei discorsi dei volta che aiutiamo una comunità dobbiamo avere politici mondiali, leggere promesse e buone loro come “unità di misura” del nostro agire. intenzioni, che regolarmente non vengono Gli “Obiettivi del Millennio” (ONU, 2000) mantenute. parlano molto chiaro: “abbiamo un dovere verso Il vero volontariato non deve avere profitti e tutti i popoli del pianeta, specialmente verso deve essere trasparente nella gestione. GTV quelli più vulnerabili e, in particolare, verso i dispone di serie verifiche sull’efficienza degli bambini del mondo intero, ai quali appartiene il aiuti. La “vera” solidarietà è un atteggiamento futuro”. Ci impegniamo a proseguire nell’impresa attivo e gratuito nei confronti di persone in di creare UN MONDO A MISURA DI BAMBINO: difficoltà. La “vera” solidarietà non deve essere attribuendo la massima priorità ai diritti dei né di destra (1) né di sinistra (2): la terza strada bambini, noi serviamo l’interesse generale è “al di là e al di sopra di una destra e di una dell’umanità intera e garantiamo il benessere di sinistra”, che devono tra loro integrarsi (come tutti i bambini in tutte le società. proposto da Bobbio). La solidarietà è un fatto di giustizia e alla radice della solidarietà ci sono 2
  3. 3. IL PROGETTO. La schedaCOOPERATIVA DI REINTEGRAZIONE SOCIALELUOGO: Provincia di Hai Duong, VietnamPARTNER LOCALI: HRPC (Handicraft Research and Promotion Centre), Unione delle DonneBENEFICIARI: donne ex vittime di traffici o in condizioni di disagio sociale ed economicoCONTESTO: Nel decennio 1991­2001 nelle GTV in ASIAProvince a Nord Est del Vietnam si sono verificatioltre 20.000 casi di traffico di donne. In alcuni casi,alcune di queste donne sono riuscite a tornare inpatria dove però hanno dovuto spesso scontrarsicon un atteggiamento di ostilità da parte della lorocomunità di appartenenza, che le vede più comecolpevoli che come vittime.LINTERVENTO: Il progetto prevede la creazionedi un’impresa cooperativa artigianale costituita dadonne ex vittime di traffico o ad alto rischio dirapimento. Dopo un periodo di formazione, sia sullato dell’acquisizione delle capacità tecniche per produrre prodotti artigianali che su quello della gestioneaziendale, le beneficiarie assumeranno in toto la gestione dell’impresa. I partener locali Unione delleDonne ed HRPC hanno ricoperta un ruolo essenziale nella selezione delle beneficiarie. LUnione delleDonne si occupa, inoltre, del sostegno psicologico e, in parte, della formazione. HRPC, che da anniopera in Vietnam nel settore dello sviluppo delle imprese artigiane, agisce come garante del supportotecnico alla cooperativa. Il circuito del mercato equo e solidale è stato individuato come canale per lacommercializzazione dei manufatti della cooperativa.ENTI FINANZIATORI: Provincia Autonoma di Trento, Tavolo Valdese, IBT, Regione Autonoma TAA COSA PUOI FARE TU? 60 € Garantisci la formazione nel campo tessile per una persona 210 € Garantisci lacquisto di una macchina da cucire per produrre tessili Puoi effettuare la tua donazione donazione sul conto corrente numero IBAN: IT78 N0801334 2900 0000 0307 219 o tramite bollettino postale, presso ogni ufficio postale: c/c 13413398 3
  4. 4. IL PROGETTO. Le beneficiarie LALTRA META DEL CIELO Luca Penasa e Que Vo ci scrivono dal Vietnam il bilancio dellesperienza delle donne della cooperativa Chi sono le ragazze della cooperativa stress che vive quotidianamente in famiglia. Il KT? Impariamo a conoscerle e a capire quali marito ha avuto un grave incidente dal quale non storie si intrecciano nel villaggio di Kim Anh e si è più ripreso. Ora è un alcolizzato e violento, quali contesti fanno da sfondo al paziente lavoro mentre il figlio di Mai è un adolescente turbato il di cucitura e ricamo che porta alla creazione cui atteggiamento preoccupa molto la madre. Il degli oggetti artigianali che vediamo in queste peso del lavoro di cura della famiglia (Mai vive pagine. anche con i genitori oltre che con il figlio) ricade Hang, Be, Van, Hong, Thang, Quyen, tutto su di lei, ma il condividere un progetto Nga, Anh, Dung, Il, Dao, Thao, Huyen, Hue. lavorativo con le altre ragazze le dà speranza in Tutte sono nate e cresciute nel villaggio di Kim un futuro migliore. Anh o nelle zone limitrofe. Zone coperte da risaie Quyen, invece, è fiera del lavoro della dove si lavora la terra per produrre riso due volte cooperativa. “Noi siamo le proprietarieGTV in ASIA lanno. Una terra ricca di acqua costellata da dellorganizzazione” ­ racconta ­ "ed è questo piccoli appezzamenti delimitati da canali che che mi fa lavorare qui, anche se lo stipendio è servono per portare acqua agli steli di riso e basso". hanno un colore verde brillante. Questo è il Storie costellate da vicende familiari e di vita paesaggio che si vede dalle finestre delledificio molto difficili, a volte traumatiche. Storie però che della cooperativa dove le ragazze lavorano e che possono cambiare. A testimoniarlo cè The che le ha accompagnate nella loro vita di donne ha ricevuto dal gruppo la solidarietà per poter agricoltrici. Da qui provengono e questo è ciò curare il figlio malato di cuore, e Thao e Dao le che hanno cercato di lasciare coloro che hanno quali, una volta rientrate dalla Cina, sono riuscite provato a migrare in Cina. a costruirsi competenze specifiche e ritrovare la Quando si ascoltano le loro storie, stima in sé stesse grazie a KT. tornano ripetutamente nei loro racconti la Tutte sanno che devono migliorare la loro difficoltà di un lavoro portato avanti in solitudine competenza professionale per raggiungere un e i gravosi problemi di salute. Per questo Van e lavoro stabile e un reddito migliore. Sognano Huyen hanno scelto di entrare in KT. Nonostante anche una famiglia felice e una vita spensierata. loccupazione in cooperativa, nessuna di loro ha Si sono impegnate a unire le loro mani e le forze lasciato il proprio campo di riso. Durante il per costruire una cooperativa forte e sostenibile raccolto, lasciano KT per qualche giorno, in modo che possano vedersi tutti i giorni e sebbene la cooperativa offra loro uno momento affrontare insieme le difficoltà che si prospettano. di aggregazione, mentre, quando sono nel loro Sanno di non essere sole, perchè GTV, HRPC campo di riso, sono sole. La cooperativa non è ed ora anche la cooperativa DU LA le sta per loro solo un posto di lavoro, ma anche un accompagnando, ma sanno anche che molto luogo dove possono confrontarsi quando sono in dipende da loro, dalla loro capacità di produrre e difficoltà. Si sentono perdute se devono prendere dal loro stare insieme in maniera armonica. un giorno di assenza dal lavoro: anche quando a Sono, ora, nella stessa barca sulla rotta volte sorgono conflitti nel gruppo, dopo la giusta verso un futuro migliore. tempesta, ritornano a lavorare assieme. Hue dice che lavorare nel gruppo le riduce lo 4
  5. 5. IL PROGETTO. I prodotti artigianali I PRODOTTI DELLA SOLIDARIETA Il lavoro artigianale delle donne della Cooperativa KT, simbolo del riscatto da un passato di sfruttamentoI prodotti tessili della cooperativa KT ­ Kim Thanh elemento essenziale per inserirsi nel mercato.sono il frutto del lavoro di un gruppo di donne ex “Vietlifestyle” ha portato grandi soddisfazionivittime di traffico di esseri umani tra il Vietnam e anche alle ragazze della cooperativa, orgogliosela Cina o ad alto rischio di rapimento. nel vedere che il proprio lavoro esposto alIl design delle nuove creazioni è stato realizzato pubblico ha ricevuto molti apprezzamenti.con il supporto di HRPC, organizzazione di La nuova collezione offre raffinate borse ecommercio equo e solidale partner del progetto. portamonete, cuscini ricamati e pupazzi in pezzaLa collaborazione tra le due realtà ha dato vita a che si aggiungono ai colorati copri agenda,manufatti tessili di pregiata qualità artigianale svuota­tasche e astucci della precedenteche hanno attirato linteresse di diversi potenziali collezione.clienti locali. Tutti questi prodotti, oltre ad essere utili e belli,Una preziosa occasione per far conoscere la hanno il valore intrinseco della solidarietà: GTV in ASIAcooperativa KT è stata la partecipazione lo scegliendo di acquistare un articolo di KTscorso aprile a “Vietlifestyle”, fiera dellartigianato sosteniamo le ragazze della cooperativa nellavietnamita che si svolge ogni anno ad Ho Chi costruzione di un futuro migliore!Minh City.La fiera è stata unopportunità di visibilità, b ab y e l e fa nt rse to y s u nse t p u Sostieni KT! Anche noi possiamo sostenere la cooperativa t re e s p u rs KT – Kim Thanh, scegliendo di portare nelle e nostre case le borse, gli stucci, i pupazzi e i copricuscini ricamati a mano giunti nella nostra sede di Trento. Venite a trovarci dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 18,00 to y b a b y fro g h a nd b a g b a l o o ns presso lufficio in Via San Marco 3, a Trento. 5
  6. 6. IL PROGETTO. Il monitoraggio VERSO LEMPOWERMENT FEMMINILE La missione di valutazione di Euricse sullo stato del progetto C’è aria di cambiamento ad Hai Duong, eletto con il fine di rafforzare la coesione interna Vietnam. Qui la Cooperativa di reintegrazione del gruppo, di rivedere l’assetto operativo sociale avviata da GTV conta già più di tre anni inizialmente pensato ma che si è rivelato nel di esperienza: è una possibilità concreta di tempo poco incisivo: “La gestione delle riscatto sociale e di reinserimento nel mercato dinamiche interne di un gruppo costituito da del lavoro per donne vittime di traffico o in gravi soggetti disagiati ha finito per essere la priorità difficoltà. principale a scapito dello sviluppo dell’impresa. Tuttavia questa realtà necessita ancora Ecco perché urge un generale riequilibrio del sostegno di GTV, dei partners locali quali mediante l’inserimento di soggetti già dotati di l’Unione delle Donne e HRPC e dei partner competenze lavorative specifiche”.GTV in ASIA internazionali quali EURICSE (European Solo in seguito al rafforzamento del Research Institute on Cooperative and Social gruppo sarà possibile procedere alla fondazione Enterprises) prima di potersi rendere della Cooperativa vera e propria, dotandola di autosufficiente nel tempo. uno statuto che ne garantisca la continuità nel Per questo motivo dal 14 al 24 gennaio 2011 si è tempo. È proprio questo l’obiettivo: limitare al svolta in Vietnam una missione EURICSE a cui massimo la dipendenza dell’impresa da GTV o hanno preso parte Alessandro Menapace e dagli altri organismi partner per far sì che essa Gianluca Salvatori, accompagnati da Onorio raggiunga una indipendenza tale da non esaurire Clauser, membro del Consiglio Direttivo di GTV. le sue attività nel momento in cui sarà gestita Dovendo valutare le scelte di governance interamente da soggetti locali. adottate dallinizio delle attività, essi hanno Molte sono le energie che in questi tre riscontrato alcune problematiche legate alla lunghi anni sono state spese per rendere gestione del gruppo delle beneficiarie: “ci siamo indipendenti le donne impiegate in un progetto resi conto­ affermano Menapace e Salvatori­ che così ambizioso. Il cammino compiuto insieme da allinterno della Cooperativa si erano venute a partners vietnamiti e italiani ha incontrato alcune creare delle dinamiche personali conflittuali tra le difficoltà, ma ha portato anche molte donne selezionate come beneficiarie del soddisfazioni. progetto, soprattutto per quanto riguarda i vertici. Seminiamo insieme affinché le ragazze Ci siamo accorti dellassenza di un vero leader beneficiarie del progetto possano costruirsi un alla guida dellimpresa e ciò impediva una futuro dignitoso. visione coesa del ruolo dellimpresa stessa e dei Il terreno è fertile e il futuro promette bene! compiti necessari al suo buon funzionamento”. In altre parole, è emersa la necessità di una figura di manager capace e competente, esterno all’impresa, con il compito di rendere la Cooperativa e i suoi prodotti competitivi sul mercato. Il nuovo manager, inoltre, sarebbe stato 6
  7. 7. I PROGETTI. Le schedeALTRI PROGETTI DI GTV, ANT E SMAAggiornamento dello stato di avanzamento dei progetti in corso in ASIA BANGLADESH LAOS VIETNAM CAMBOGIA GTV in ASIA TIMOR ESTVietnam: Progetto Ecoturismo ed EducazioneE stata avviata la campagna di igiene tra le famiglie di An LacE stato individuato il terreno sul quale verrà costruito il Centro di Formazione per lartigianatoSono stati organizzati i gruppi produttivi intorno alla produzione di incenso e candele, ma è nata la proposta dilavorare anche sul mieleBangladesh: Progetto prevenzione delle calamità naturali a scuolaSi è conclusa la formazione agli insegnanti ed ai rappresentanti degli studenti rispetto alla gestione delle calamitànaturali. Gli insegnanti ed i rappresentanti degli studenti stanno organizzando le campagne di sensibilizzazione intutte le 8 scuole coinvolteLaos: Progetto promozione della salute materno­infantile (ANT – GTV ­ EMW)Sono state fatte le campagne di sensibilizzazione sul parto sicuro presso le Case della SetaSono stati consegnati i macchinari presso i 2 ospedali coinvoltiCambogia: Progetto Creazione e supporto di una rete neonatale (ANT – GTV ­ EMW)E stata realizzata una missione di monitoraggio da parte di ANT durante la quale è emersa la diminuzione dellamortalità neonatale dovuta al miglioramento delle pratiche igieniche del personaleTimor Est:Progetto Sicurezza Alimentare (GTV ­ SMA)Sono state acquistate e distribuite le reti ed altro materiale per i 3 gruppi di pescatoriSono state avviate le coltivazioni di alghe nei 3 gruppi di pescatoriSono stati avviati gli orti comunitari dove si producono ortaggi per le 200 famiglie coinvolteSi sta riparando e migliorando lacquedotto che serve uno dei villaggiProgetto Igiene (GTV ­ SMA)E stata completata la mappatura (con GPS e attraverso questionari) delle dotazioni igieniche nelle famiglie delvillaggioE stata completata la formazione ai formatori per le successive campagne di formazione 7
  8. 8. ATTIVITÀ. La formazione LA SOLIDARIETÀ A SCUOLA Le proposte didattiche di GTV per le scuole per lA.S. 2011/2012 La proposta formativa per la scuola di Arco: alcune classi, dopo l’incontro avvenuto con GTV per l’anno scolastico 2011/2012 è costituita i formatori dell’associazione, hanno supportato da progetti che coinvolgono classi delle scuole attivamente il lavoro di GTV nei progetti di elementari, medie e superiori. cooperazione organizzando una raccolta fondi I moduli didattici spaziano da un percorso, per le mediante un mercatino di prodotti artigianali. La elementari, che introduce i bambini nell’incontro collaborazione avvenuta tra l’associazione, gli con l’Oriente attraverso la narrazione di fiabe, ad insegnanti e le classi è uno esempio efficace di un percorso per le medie e superiori in cui come l’incontro e la conoscenza tra realtà possa l’utilizzo dei giochi di ruolo vuole stimolare il dar vita ad un coinvolgimento diretto e alla dibattito su tematiche legate all’educazione allo partecipazione attiva nella vita quotidiana sviluppo e alla solidarietà internazionale. dell’associazione. Fiabe, giochi di ruolo e dibattiti sono, dunque, Tutti gli interventi didattici di GTV si propongono, parte integrante dell’offerta formativa, ma non infatti, di incrementare la consapevolezza neiGTV in Trentino escludono la personalizzazione e la co­ ragazzi dell’importanza delle azioni individuali. progettazione dell’intervento assieme agli “Che cosa posso fare io per contribuire ad un insegnanti. mondo diverso?”: è questo l’interrogativo che Il desiderio di entrare in contatto con i deve spingere ognuno di noi ad assumersi la ragazzi delle scuole per attivare riflessioni in responsabilità del proprio agire e la riflessione merito agli squilibri globali e per far conoscere le parte, anche nella scuola, grazie a occasioni di realtà in cui opera l’associazione ha spinto in incontro e confronto come questa. questi anni GTV ad un impegno nel campo dell’educazione e della formazione nelle classi INFO SUI PERCORSI DI GTV delle scuole della Provincia di Trento. Per chiarimenti e dettagli in merito ai Uno speciale rapporto è venuto ad percorsi didattici scrivere a: instaurasi tra GTV e l’Istituto Gardascuola di piera.sterlini@gtvonline.org IL NOSTRO IMPEGNO CON IL SOSTEGNO A DISTANZA Il sostegno a distanza è unattività rivolta a bambini in difficoltà, spesso orfani, che vivono in condizioni di povertà. Non possono essere aiutati dalle loro famiglie e questo impedisce loro di andare a scuola. Per GTV il diritto allistruzione è fondamentale, poiché permette ai bambini di costruirsi un futuro dignitoso e aumenta le possibilità per una vita migliore. Sono già molte le famiglie che hanno aderito a questo progetto e che con il loro sostegno assicurano a molti bambini di frequentare la scuola e di avere pasti completi ogni giorno. La quota annuale è di 240 euro con i quali GTV provvede ad acquistare 90 kg di riso ogni tre mesi, nuovi abiti e nuove scarpe, un regalo per il TET (il capodanno vietnamita) e al pagamento delle tasse scolastiche. Chi aderisce ha la possibilità scrivere al bambino, che risponde con lettere e disegni. Per informazioni visita il nostro sito www.gtvonline.org oppure scrivi a sad@gtvonline.org. Ci trovi a Trento in via S. Marco 3, telefono 0461.986696 8
  9. 9. IL VOLONTARIATO. Servizio Civile ProvincialeUN ANNO PER ES.SER.CI: GTV CE!Lopportunità del Servizio Civile in GTV. Incontriamo Anna e Carlo,due giovani che dedicano un anno di volontariato allassociazione Come ormai da tradizione, GTV ha di Anna e Carlo sono relative alla realizzazione diaderito anche questanno al progetto di Servizio eventi informativi sul territorio e allaCivile, esperienza di cittadinanza attiva rivolta ai sensibilizzazione in merito alle tematiche dellagiovani con età compresa tra i 18 e 28 anni. Un Solidarietà Internazionale e ai progetti di GTV.anno per esserci, un anno per formarsi ed Anna ci parla della sua nuovaaquisire nuove competenze, un anno per mettere esperienza: "Ho scelto di svolgere il mio sevizioa disposizione il proprio impegno in progetti di civile in GTV perché volevo capire cosa significarilevanza sociale. E così, dal mese di maggio, lo cooperazione internazionale oggi. Credo che ilstaff di GTV si è arricchito di due nuovi elementi: Servizio Civile sia unopportunità di formazione; èAnna e Carlo, due ragazzi neo laureati, attivi nel un anno in cui ci si mette in gioco".mondo delle associazioni di volontariato. Carlo spiega così le sue motivazioni: Il progetto a cui le due nuove leve hanno "Dopo aver redatto una tesi sulla comunicazionedeciso di aderire è intitolato: "Conoscere la sociale ho fatto domanda a GTV per mettere in GTV in TrentinoCooperazione. GTV come strumento di pratica quanto acquisito con gli studi. A questo siformazione alla cultura della solidarietà" ed ha aggiunge la voglia, nel mio piccolo, di portarecome obiettivi fondanti il desiderio di contribuire allattenzione un tema, quello dellaalla diffusione di valori come la solidarietà, la disuguaglianza fra i popoli, che viene ancorapace e la cooperazione fra i popoli. troppo spesso ignorato".Le attività principali che vedono il coinvolgimento LINTERVISTA DOPPIA Anna e Carlo allo specchio per GTV Anna Nome Carlo Anni­Annuccia Soprannome Chino 22 Età 27 La leggenda dei monti naviganti, Ultimo libro letto Norwegian Wood, Paolo Rumiz Haruki Murakami Talkin about a revolution La canzone più bella Tonight Tonight (Tracy Chapman) (Smashing Pumpkins) Le persone arroganti Cosa non sopporti Larroganza Il mercoledì Il giorno che ami di più Il primo giorno di primavera Lincertezza Cosa ti fa paura Lignoranza Un buon caffè! Il tuo primo pensiero la mattina Ancora 5 minuti! Vorrei un lavoro che mi permetta Cosa vuoi fare da grande Lavorare per GTV di viaggiare Visitare tutti i paesi del Mondo! Sogno nel cassetto Scrivere un libro Intelligente, disponibile, schietto 3 aggettivi per descrivere laltro Solare, elegante, simpatica 9
  10. 10. LA VITA ASSOCIATIVA GTV E LA SUA STORIA Dieci anni di progetti tra le popolazioni degli altipiani e del delta del Fiume Rosso “È come quando si va in montagna: dopo economiche, istituzionali della popolazione. “In ore di cammino ci si ferma ad osservare la lunga caso contrario potremmo dire di avere fatto tante strada che è stata percorsa. attività di breve respiro, ma di non essere riusciti È dieci anni che saliamo le strade delle a produrre effetti permanenti”. montagne vietnamite ed ora abbiamo deciso di Così si legge nel testo, dove è stato dato ampio fare una sosta per osservare dall’alto le vie che spazio anche alle buone pratiche progettuali da abbiamo tracciato lungo i declivi dei monti e consolidare nel tempo per eliminare in futuro attraverso la pianura del Fiume Rosso. quelle pratiche che si sono rivelate, invece, Potremmo aver tracciato semplicemente dei infruttuose.GTV la vita associativa sentieri, che la rigogliosa foresta tropicale ha E i risultati sono stati incoraggianti: ricoperto, oppure essere riusciti ad aprire strade abbiamo appreso che dobbiamo intervenire in durature, che si intrecciano in un reticolo di maniera programmatica come in alcuni casi è comunicazioni sociali, culturali e economiche, stato fatto ed abbiamo interiorizzato, per che sono la base di uno sviluppo solido.” Così esempio, che “l’intervento partecipativo, Onorio Clauser, membro del Consiglio Direttivo sicuramente più complesso e difficile della di GTV, introduce il lavoro di Valutazione che è semplice erogazione di aiuti materiali e finanziari, stato completato durante il 2010. Lavoro dal implica anche un confronto sull’idea di sviluppo, quale è nato un libro che sarà presentato nella che non è solo crescita economica, ma anche prossima Assemblea e che ripercorre i dati progresso sociale e culturale; in una parola è raccolti dai progetti e le testimonianze attive dei una libera scelta di quello che una comunità beneficiari che abbiamo coinvolto. Lavoro nato vuole essere; e discutendo approfonditamente anche per capire se “gli aiuti che abbiamo con i partner locali sul destino umano che una paracadutato sulle montagne vietnamite sono piccola comunità vietnamita si vuole dare, stati semplicemente dei pacchi dono, magari saremo stimolati a riflettere anche sul tipo di caduti in testa agli abitanti o se invece i beni sviluppo umano della nostra comunità trentina.” inviati sono stati accompagnati dal nostro Questi solo alcuni degli esempi delle Linee cooperante e da tutti noi dellassociazione e se Guida approvate dal Consiglio Direttivo dopo che sono diventati uno strumento di relazione in cui il gruppo di lavoro ha restituito i risultati della abbiamo dato, ma abbiamo anche ricevuto.” valutazione. Un anno è durato questo lavoro che aveva lo Per avere una copia del libro al fine di scopo di indagare tre principali settori nei quali esplorare nel dettaglio il lavoro di GTV e ha operato GTV, sviluppo agricolo, acqua ed conoscere alcuni dei beneficiari coinvolti, è igiene e formazione professionale, ma aveva lo sufficiente contattare la sede a Trento oppure scopo anche di svelare se vi è stato o meno un partecipare allassemblea che si terrà il prossimo cambiamento nelle capacità lavorative, culturali, 16 Giugno. Questo progetto è stato possibile grazie al supporto della Cassa Rurale di Aldeno e Cadine 10
  11. 11. COME SOSTENERE LE ATTIVITA DI GTV► Con una donazione sul conto corrente bancario numero IBAN: IT78 N080 1334 2900 0000 307 219 o tramite bollettino postale, presso ogni ufficio postale: c /c 13413398► Destinando il cinque per mille a GTV: c.f. 01662170222► Acquistando i prodotti dell’artigianato locale, che abbiamo presso la sede a Trento in via S.Marco 3► Venendo a trovarci durante gli eventi in Trentino► Diventando socio: compila la scheda di adesione qui sotto► Aderendo al programma Sostegno A Distanza SCHEDA DI ADESIONE Il sottoscritto, preso atto delle finalità dell SOSTIENI GTV Associazione: chiede di farne parte come Socio ordinario (secondo lart. 3 dello Statuto, la quota annuale di € 30) chiede di ricevere gratuitamente "GTV Notizie", senza iscriversi allAssociazione Nome e Cognome _____________________________ Indirizzo Postale _____________________________ CAP________Località_______________________ Telefono__________________________________ email_____________________________________ I dati personali forniti saranno conservati nel rispetto del d. lgs 196/2003 (tutela della privacy dei dati personali)GTV ringrazia tutti coloro che hanno partecipato ai momenti di incontro conlassociazione, i sostenitori e i volontari per limpegno e la vicinanza! 11
  12. 12. Tutti gli eventi e le novità su www.gtvonline.org Periodico Trimestrale dellAssociazione Gruppo Trentino di Volontariato o.n.l.u.s. Via San Marco 3 38122 TrentoConvocazione Assemblea Annuale Tel. 0461 986696 E-mail: info@gtvonline.orgL’Assemblea dei Soci di GTV è indetta per il giorno C.F. 01662170222giovedì 16 giugno 2011 alle ore 18,00 presso la Sala Autorizz. Del Tribunale di Trento N.Polifunzionale della Parrocchia di SantAntonio, in Via 1100 del 03.10.2001SantAntonio, 20 a Trento.Al termine dell’assemblea, i soci sono invitati ad un Spedizione in Abbonamentorinfresco per ringraziare assieme il Dott. Dino Pedrotti, Postale art. 2 comma 20/c leggePresidente uscente di GTV. 662/96 - filiale di Trento Direttore: Luigina Morandi Direttore Responsabile: Renzo Grosselli Comitato di Redazione: Dino Pedrotti, Paolo Bridi, Onorio Sala Polifunzionale Clauser, Franco Cortelletti, Cinzia via SantAntonio, 20 a Trento Fedrizzi, Carlo Fait, Mauro Colaone, Beatrice Valline, Luca Penasa, Que Vo, Francesca Anzi, Pierantonia Sterlini, Anna Brian, Carlo Ceolan Stampa: Nuove Arti Grafiche

×