2007.06.08 coesione 2007 2013-milano
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

2007.06.08 coesione 2007 2013-milano

on

  • 183 views

 

Statistics

Views

Total Views
183
Views on SlideShare
183
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

2007.06.08 coesione 2007 2013-milano 2007.06.08 coesione 2007 2013-milano Presentation Transcript

  • La nuova programmazione 2007-2013della Politica di Coesione dell’UE (Davide Caocci) Palazzo delle Stelline, Milano 8 giugno 2007
  • Base giuridica Articolo 158 TCE Per promuovere uno sviluppo armonioso dellinsieme della Comunità, questa sviluppa e prosegue la propria azione intesa a realizzare il rafforzamento della sua coesione economica e sociale. In particolare la Comunità mira a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni ed il ritardo delle regioni meno favorite o insulari, comprese le zone rurali. Articolo 159 TCE […]. La Comunità appoggia questa realizzazione anche con lazione che essa svolge attraverso fondi a finalità strutturale (Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia, sezione «orientamento», Fondo sociale europeo, Fondo europeo di sviluppo regionale), la Banca europea per gli investimenti e gli altri strumenti finanziari esistenti.E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Nuovi regolamenti Sintesi quadro normativo Politica di coesione 2000-2006 2007-2013Disposizioni generali Reg. 1260/99 Reg. 1080/2006 FESRFESR Reg. 1261/99 Reg. 1081/2006 FSEFSE Reg. 1262/99 Reg. 1082/2006 GECTSFOP Reg. 1263/99 Reg. 1083/2006 Reg. di coordinamentoFondo di Coesione Reg. 1264-65/99 Reg. 1084/2006 Fondo di coesioneStrategia di Reg. 1266-67-68/99 Reg. 1085/2006 IPApreadesioneFESR: Fondo Europeo di Sviluppo RegionaleFSE: Fondo Sociale EuropeoSFOP: Strumento Finanziario di Orientamento della PescaGECT: Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (in GUUE, L 210, del 31.07.2006)IPA: Strumento di pre-adesione E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Quadro di sintesi  Ridefiniti ob. e intervento fondi Programmi e strumenti Criteri di ammissibilità Priorità strategiche Dotazione finanziariaOb. “Convergenza” (e regione ultraperiferiche) 264 mld (= 78,5%)Progr. reg. e naz. Regioni con PIL pro-capite -innovazione 177,8 mld (= 67,34%) <75% media UE27 -ambiente/prevenzione rischi -accessibilità -infrastruttureFESR - FSE Effetto allargamento (o 22,14 mld (= 8,38%) -risorse umane statistico): regioni con PIL -capacità amministrativa pro-capite <75% UE15 e >75% UE27Fondo di coesione St. con RNL pro-capite <90% -reti di trasporti europee 62,99 mld (= 23,86%) media UE27 -trasporti sostenibili -ambiente -energie rinnovabiliOb. “Competitività regionale e occupazione” 57,9 mld (= 17,2%)Progr. reg. (FESR) e naz. Lista di regioni (NUTS1 o 2) -innovazione 48,31 mld (= 83,44%)(FSE) proposta da St. -ambiente/prevenzione rischi -accessibilità Sostegno transitorio a regioni -strategia europea per 9,58 mld (= 16,56%) ex-Ob.1 e fuori da Ob. l’occupazione “Convergenza” PIL: Prodotto Int. LordoOb. “Cooperazione territoriale europea” 13,2 mld (= 3,94%) RNL: Reddito Naz. Lordo FESR: Fondo Eur. di Svil. Reg. FSE: Fondo Soc. Eur.Progr. e reti transfrontaliere, Regioni frontaliere e grandi -innovazione transfr. 4,7 mld (= 35,6%) SEPP: Strum. Eur. Prossimità e Partenariatotransnazionali e territoriali regioni di cooperazione -ambiente/prevenzione rischi SEPP 1,6 mld (= 12,12%) NUTS: Nomenclatura Unità transnazionale -accessibilità transnaz. 6,3 mld (= 47,7%) Territ. Statistiche -cultura e istruzione reti 0,6 mld (= 4,54%) E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Obiettivi della politica di coesione Ob. Convergenza Reg. in phasing-out Reg. in phasing-in Ob. Competitività e occupazione (Fonte: Eurostat)E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Ob. Convergenza Facilitare convergenza ec. reg. meno avanzate Aree di attenzione:  realizzazione condizioni propizie a crescita e occupazione,  sostegno a investimenti in risorse umane, innovazione e ICT,  adattabilità a cambiamenti socio-economici,  tutela ambiente,  efficienza amministrativa.E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Ob. Competitività e occupazione Prog. di sviluppo occupazionale per  anticipare cambiamenti socio-economici,  sostenere innovazione e imprenditorialità locale,  tutelare ambiente,  adattabilità forza lavoro a condizioni mercatoE&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Ob. Cooperazione territoriale Cooperazione tra reg. Paesi a liv.  transfrontaliero,  transnazionale,  europeo.E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Principi base  Programmazione pluriennale  Partenariati verticali soggetti pubblici (centrali e locali) e privati (PPP)  Cofinanziamento UE-SM  complementarietà  Verificabilità efficienza ed efficacia processoE&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Riserva di qualità, efficacia ed efficienza 3% risorse FESR e FSE  ricompensare progressi realizzati: • Ob. “Convergenza”  incremento PIL pro- capite 2004-2010 + tasso occupazione; • Ob. “Competitività”  almeno 50% stanziamenti FESR a innovazione in 2007- 2010 + tasso occupazione 2004-2010.E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Disimpegno automatico  Regola disimpegno automatico crediti non utilizzati in 2 anni successivi a relativo impegno (n+2)E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Novità  Strategia complessiva a liv. centrale e loc.  Forte decentramento  Semplificazione procedurale  Responsabilizzazione soggetti coinvolti  fiducia a sist. naz. di controllo e certificazioneE&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Programmazione Approccio strategico su documenti unitari:  Orientamenti strategici per coesione  priorità Comm. Eur.  Quadri nazionali di riferimento strategico  doc. politico per elaborazione programmi operativi (sostituiscono QCS, DOCUP e complementi di programmazione)E&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Coerenza  Principio “un Fondo per programma”  Possibile finanziare a 5% attività ammissibili altro fondo  direttamente correlate a operazioni programmate  Sino a 10%  programmi riqualificazione sociale urbana FSEE&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013
  • Per ulteriori chiarimenti: Davide Caocci Studio Professionale Associato E-mail: davide.caocci@europro.orgE&P © Davide Caocci La Politica di Coesione 2007-2013