Valorizzare la formazione con l’e-learning Materiale interattivo (WBT), interoperabile (learning object) facilmente aggior...
Valorizzare la formazione con l’e-learning Nei sistemi di e-learning più sviluppati è possibile rilevare, accanto ai mater...
Blended learning <ul><li>I Benefici di una adeguata personalizzazione di un modello “Blended Learning” rispetto alla tradi...
Blended learning Formazione d’aula Modello Blended Learning Time Performance Allineamento Competenze Studente 1 Studente 2...
Credits <ul><li>Andrea Reggiani – Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna </li></ul><ul><li>Progett...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Valorizzare La Formazione Con L’E Learning

812 views

Published on

Alcune note su come valorizzare la formazione con l'e-learning

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
812
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
80
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Valorizzare La Formazione Con L’E Learning

  1. 1. Valorizzare la formazione con l’e-learning Materiale interattivo (WBT), interoperabile (learning object) facilmente aggiornabile, duraturo e gestito da una piattaforma LMS/LCMS Materiali (Contenuto & Supporto) Autoapprendimento+FAD valorizzate in un contesto di e-learning da percorsi individualizzati e personalizzati che dovrebbero porre l’utente al centro dell’attività formativa.  Riscoperta della dimensione sociale dell’apprendimento grazie alla disponibilità di ambienti cooperativi/collaborativi permessi dall e reti. Metodologia Da piccoli gruppi di utenti con un numero ristretto di partecipanti attentamente selezionati, a popolazioni sempre più ampie appartenenti a tutti i livelli aziendali e home . Caratteristiche dell’utenza Prevalentemente apprendimento continuo o permanente , di utenti con una buona familiarità d’uso con il computer ed Internet. Soluzioni integrate alle attività formative per sviluppare una efficace ed efficiente gestione delle comunità di apprendimento affiancando componenti consulenziali alle tradizionali esperienze formative utente/docente. Esigenze formative emergenti
  2. 2. Valorizzare la formazione con l’e-learning Nei sistemi di e-learning più sviluppati è possibile rilevare, accanto ai materiali più adeguati per lo stile di apprendimento di ogni utente, la presenza di una componente “servizi” valorizzata da una strategia didattica efficace ed efficiente. Accanto ad una logica di economia di scala, propria delle generazioni precedenti, che contraddistingue i sistemi centrati solo sul delivery dei contenuti, con l’attivazione della componente servizi il costo della formazione cresce con l’aumento del numero degli utenti. Per questa ragione mai come nella formazione in rete è opportuno scandagliare tutte le possibili variabili in campo in rapporto agli obiettivi prefissati. Costi Risorse comunicative ( chat, forum, videoconferenza, liste di discussione, aule virtuali) che facilitano le interazioni: -uno a molti -uno a uno -molti a molti Sistemi e tipologia di Comunicazione Forme d’assistenza (metodologica e contenutistica), risorse formative/informative (documenti, bibliografie di riferimento, glossari ed accessi a banche dati) in modalità online/offline, sia sincrone sia asincrone. Assistenza/servizi
  3. 3. Blended learning <ul><li>I Benefici di una adeguata personalizzazione di un modello “Blended Learning” rispetto alla tradizionale formazione d’aula, secondo le più recenti indagini di mercato, evidenziano performance migliori in tutti e tre i segmenti di: </li></ul><ul><li>•          Allineamento delle competenze in entrata; </li></ul><ul><li>•          Erogazione dei contenuti e delle attività caratteristiche dei percorsi formativi disciplinari; </li></ul><ul><li>•          Svolgimento del lavoro, garantendo un supporto c ostante grazie al reperimento dei contenuti/materiali fruibili on-line ed agli strumenti di comunicazione web-based predisposti. </li></ul>
  4. 4. Blended learning Formazione d’aula Modello Blended Learning Time Performance Allineamento Competenze Studente 1 Studente 2 Studente 3 Studente 4 Livello atteso di Performance Learning On the job Performance del modello “blended learning” in relazione alla formazione d’aula (fonte ODP)
  5. 5. Credits <ul><li>Andrea Reggiani – Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna </li></ul><ul><li>Progetto Equal Sky </li></ul><ul><li>[email_address] </li></ul><ul><li>http://www.scform.unibo.it </li></ul><ul><li>www.equalsky.it </li></ul>

×