Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Gestire una trasformazione organizzativa: il caso APSS Trento Ettore Turra, Silvia Pedrolli, Mariangela Soverini, Andrea V...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Poster Ettore Turra SIHTA UDINE

363 views

Published on

Gestire una trasformazione organizzativa: il caso APSS Trento

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Poster Ettore Turra SIHTA UDINE

  1. 1. Gestire una trasformazione organizzativa: il caso APSS Trento Ettore Turra, Silvia Pedrolli, Mariangela Soverini, Andrea Vielmetti (APSS Trento) <ul><ul><li>Gestire la transizione al nuovo modello organizzativo di APSS, supportando le diverse parti nella realizzazione del cambiamento </li></ul></ul>Obiettivi Risultati <ul><li>L’applicazione dei metodi di Project Management, da parte di un’organizzazione di progetto, ha consentito: </li></ul><ul><ul><li>la nomina di un Project Manager riconosciuto dall’organizzazione permanente quale interfaccia tra la committenza e il gruppo di progetto; </li></ul></ul><ul><ul><li>la condivisione degli obiettivi e non obiettivi di progetto; </li></ul></ul><ul><ul><li>la definizione di ruoli e responsabilità definiti (matrice delle responsabilità); </li></ul></ul><ul><ul><li>il diretto coinvolgimento della Linea nei ruoli di team leader dei gruppi di lavoro; </li></ul></ul><ul><ul><li>la pianificazione delle attività, dei tempi, dei risultati intermedi e finali (WBS); </li></ul></ul><ul><ul><li>l’individuazione di uno specifico ruolo di sponsor interno alla committenza; </li></ul></ul><ul><ul><li>la definizione dei metodi e degli strumenti di monitoraggio della attività e dei risultati (SAL, riunioni periodiche); </li></ul></ul><ul><ul><li>la diffusione dei risultati di progetto attraverso il piano della comunicazione; </li></ul></ul><ul><ul><li>il supporto al cambiamento attraverso un piano di formazione e supporto per accompagnare le diverse parti. </li></ul></ul>HTA è qualità dei servizi sanitari 17- 19 Novembre | Udine Situazione di partenza <ul><ul><li>Nuovo servizio sanitario provinciale </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>( Legge Provinciale 16/2010) </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Nuovo regolamento di organizzazione di APSS, contenente l’articolazione dell’Azienda e le principali regole di funzionamento </li></ul></ul>Metodi <ul><ul><li>Definizione di un’organizzazione di progetto, rivolta a: </li></ul></ul><ul><ul><li>fornire una visione comune del progetto; </li></ul></ul><ul><ul><li>responsabilizzare la Linea sugli obiettivi specifici; </li></ul></ul><ul><ul><li>assicurare un monitoraggio costante delle attività; </li></ul></ul><ul><ul><li>garantire l’integrazione tra gli obiettivi parziali e generali di progetto. </li></ul></ul>Conclusioni <ul><li>La transizione ad un nuovo modello organizzativo è un cambiamento a forte impatto su tutta l’organizzazione. </li></ul><ul><li>I benefici derivanti da una gestione per progetto si pongono in un’ottica più ampia di change management. </li></ul><ul><li>Le tecniche di PM non si limitano cioè a supportare la pianificazione, esecuzione e controllo delle attività, ma permettono di diffondere il know-how, di sviluppare sinergie attraverso collaborazioni trasversali tra le diverse parti coinvolte, di supportare l’apprendimento organizzativo attraverso lo sviluppo di competenze tecniche, comportamentali e organizzative. </li></ul>

×