Open Government:Prospettive e opportunitàRoma, 29 Maggio 2013Stefano Epifani - Wikitalia@stefanoepifani
Wikitalia Chi siamo?Siamo un gruppo di cittadini convinti che Internet possa abilitare nuoveforme di collaborazione tra i...
Le criticità: il metodo Il coinvolgimento della societàcivile?Sporadico, poco convinto edinefficace; Gli spazi di incont...
Le opportunità: nel merito Per definire opportunità (e criticità di merito) è inatto un monitoraggio indipendente che coi...
Misure prioritarieNel metodo Serve un (nuovo?) modello dicollaborazione tra Governo eSocietà Civile; Non episodico Sost...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Open Government Partnership: Il rapporot tra Istituzioni e Società Civile, la criticità italiana

1,244

Published on

Slide della presentazione per il Convegno "Open Government: Prospettive e Opportunità" tenutosi a Roma nell'ambito del #ForumPA2013.

Published in: News & Politics
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,244
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Open Government Partnership: Il rapporot tra Istituzioni e Società Civile, la criticità italiana"

  1. 1. Open Government:Prospettive e opportunitàRoma, 29 Maggio 2013Stefano Epifani - Wikitalia@stefanoepifani
  2. 2. Wikitalia Chi siamo?Siamo un gruppo di cittadini convinti che Internet possa abilitare nuoveforme di collaborazione tra istituzioni e cittadini. Esse consentono dimobilitare l’intelligenza collettiva delle comunità civiche e incalanarla versofini comuni: questo, a sua volta, accresce di molto la capacità di governodelle amministrazioni in una società complessa, e dà una nuova freschezzaalla partecipazione democratica, rigenerandola Cosa vogliamo?Ci impegniamo a costruire un centro di classe mondiale per la progettazionee l’attuazione di tecniche di governance collaborativa. La visione è metterea valore la pervasività di Internet e le straordinarie risorse di competenze eautonomia della società civile italiana per rendere l’Italia un paese guida nelmondo nella collaborazione tra cittadini e istituzioni; una collaborazionemediata e abilitata dalla tecnologia
  3. 3. Le criticità: il metodo Il coinvolgimento della societàcivile?Sporadico, poco convinto edinefficace; Gli spazi di incontro e confronto?Sostanzialmente assenti Consultazioni: Che fine hanno fatto quelleavviate? Come e da chi vengono definite leregole? Perché non son state avviate inoccasione di passaggi importanti?(e.g. D. Lgs. 33/203)
  4. 4. Le opportunità: nel merito Per definire opportunità (e criticità di merito) è inatto un monitoraggio indipendente che coinvolgediverse realtà della società civile: Agorà Digitale Ahref Associazione Parchi Scientifici e Tecnologici Circolo dei Giuristi Telematici Diritto di Sapere FOIA.it IWA Open Media Coalition OpenPolis Osservatorio per l’Open Government Transparency International Wikitalia
  5. 5. Misure prioritarieNel metodo Serve un (nuovo?) modello dicollaborazione tra Governo eSocietà Civile; Non episodico Sostanziale Aperto È necessaria la definizione diregole condivise per lagestione delle consultazioni; Piattaforma Modalità attuative Gestione dei risultati emersiNel merito Si deve dar seguito a quantoemerso nelleconsultazioni, che non sonoun atto formale, ma unmomento sostanziale dicoinvolgimento della societàcivile; È necessario identificareobiettivi misurabili(e.g. che vuol dire “aprirenuovi ambiti di sviluppo ederogazione dei servizipubblici”?)

×