DSpace per la conservazione di oggetti digitali:  breve introduzione.
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

DSpace per la conservazione di oggetti digitali: breve introduzione.

on

  • 1,536 views

AIB Toscana Formazione. Accesso all'informazione e collaborazione virtuale. Corso di aggiornamento finanziato dalla Regione Toscana per le biblioteche pubbliche...

AIB Toscana Formazione. Accesso all'informazione e collaborazione virtuale. Corso di aggiornamento finanziato dalla Regione Toscana per le biblioteche pubbliche
(9 gennaio- 16 febbraio 2012)
Lucia Bertini "DSpace per la conservazione di oggetti digitali: breve introduzione".

Statistics

Views

Total Views
1,536
Views on SlideShare
1,264
Embed Views
272

Actions

Likes
0
Downloads
8
Comments
0

5 Embeds 272

http://competenzetecnologichedeibibliotecari.blogspot.com 118
http://www.luciabertini.it 107
http://competenzetecnologichedeibibliotecari.blogspot.it 42
http://www.competenzetecnologichedeibibliotecari.blogspot.com 4
http://competenzetecnologichedeibibliotecari.blogspot.com.ar 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as OpenOffice

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

DSpace per la conservazione di oggetti digitali:  breve introduzione. DSpace per la conservazione di oggetti digitali: breve introduzione. Presentation Transcript

    • Accesso all'informazione e collaborazione virtuale
    • DSpace per la conservazione di oggetti digitali:
    • breve introduzione.
    • Corso di aggiornamento finanziato dalla
    • Regione Toscana per le biblioteche pubbliche
    • (9 gennaio- 16 febbraio 2012)
    • Lucia Bertini
  • http://www.dspace.org/
  • Cos'è DSpace Cattura Materiale in qualsiasi formato Direttamente dall'autore Conservazione a lungo termine Descrive Metadata descrittivi Persistent identifiers Distribuisce via www, mediante controllo dell'accesso Preserva Nel tempo
  • Alcune caratteristiche Software gratuito facile da installare personalizzabile creato per ogni tipo di organizzazione conserva e consente l'accesso a tutti i tipi di contenuti digitali: - testi, immagini, immagini in movimento, mpeg e insiemi di dati . Implementato e migliorato dalla comunità di sviluppatori.
  • In quale caso è stato utilizzato - Repository istituzionali - Conservazione di Learning Object* (LO) - Archiviazione di documenti e pubblicazioni - Raggiungibile mediante i motori di ricerca - URL persistente per ogni voce di riferimento Nel tempo *unità di istruzione per l'e-learning, riutilizzabile.
  • Comunità Oltre 1160 siti registrati* - a livello mondiale P rofilo - principalmente per ricerca e istituzioni accademiche - organizzazioni culturali, biblioteche e archivi statali - organizzazioni senza fini di lucro - alcuni utenti commerciali e fornitori di servizi Obbiettivi - c ondivisione di contenuti ad accesso aperto - archiviazione e preservazione a lungo termine - branding e promozione attraverso l'aggregazione *al 30 gennaio 2012
  •  
  • In Italia Secondo il Registry of O pen A ccess R epositories (ROAR) - in Italia sono attivi 51 repository - DSpace per una ventina di questi.
  • In Italia Secondo il Registry of Open Access Repositories (ROAR) in Italia sono attivi 51 repository, circa 20 utilizzano il software di DSpace Alcuni esempi Università di Bergamo Institutional - Aisberg CNR di Potenza Università degli Studi di Milano Bicocca, BOA Bicocca Open Archive DocTA - Doctoral Theses Archive (records) Università Cattolica del Sacro Cuore Università di Roma - Tor Vergata European University Institute, Fiesole Istituto Superiore di Sanità, DSpace Università di Parma
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Dspace Unipr deposito istituzionale dell'Università di Parma - Fornisce visibilità alla produzione scientifica e didattica dell’Ateneo. - Si rivolge a docenti, studenti e personale dell'Ateneo - Scopo: organizzare e gestire i risultati delle attività di ricerca, di didattica e di servizio; renderli accessibili in linea; preservarli nel tempo.
  • Contenuto Multidisciplinare Contenuti: articoli, atti di conferenze, tesi, inediti, Learning Objects, materiale multimediale Discipline: letterarie, storiche, filosofiche e discipline della comunicazione.
  • Mascherina di ricerca: Ricerca in DSpaceUnipr Esplora l'archivio Comunità & Collezioni* Autore, Titolo Per tipo di documento Soggetto Settore disciplinare MIUR Data di pubblicazione Area utenti registrati Aggiornamenti via e-mail My DSpace Modifica profilo Help Informazioni su DSpace (MIT)
  • Informazioni e supporto Cos'è DSpaceUnipr? Come aderire? Leggi le Linee guida di DSpaceUnipr Tutorial Come depositare le tesi di dottorato in DSpaceUnipr DSpaceUnipr è indicizzato in: Google Scholar | BASE: Bielefeld Academic Search Engine | Cybertheses | OAIster | OpenDOAR | PLEIADI | Scientific Commons | WorldCat Notifiche RSS
  • Lingua -Interfaccia in italiano -link ad alcuni materiali esterni a DSpace in lingua inglese.
  • Deposito Autoarchiviazione
  • Policy Politica di riutilizzo dei metadati non specificata esplicitamente; politiche sui dati completi non definito esplicitamente, politiche relative ai contenuti non specificate esplicitamente; politiche di immissione del file non specificato esplicitamente, politiche di conservazione non specificate.
  •  
  • Possibili contenuti di DSpace
    • Articoli
        • Preprint, e-print
    • Rapporti tecnici
    • Documenti di lavoro
    • Atti ci convegno
    • Tesi in formato elettronico
    • Audio/Video
    • Set di dati
        • Statistiche, geospaziali
    • Immagini
        • Visive, scientifiche
    • Materiale didattico
        • Appunti, slide, simulazioni
    • Collezioni bibliotecarie digitalizzate
  • Comunità
    • Dipartimenti, laboratori, centri di ricerca, scuole e altro
    • decisioni di policy locali
      • Chi può contribuire
      • Chi può accedere al materiale
      • Flusso di lavoro (submission workflow)
        • proponenti, approvatori, revisori, redattori
      • Definizione delle collezioni, gestione
    • comunità fornitrici di metadati
        • O contratto con la biblioteca
  • Facilità d'uso
    • Contenuti che si aggiungono facilmente
    • Navigazione e ricerca dei contenuti intuitiva
    • Identificatore permanente dei contenuti
  • Aggiungere contenuti 1.
  • Aggiungere contenuti 2.
  • Aggiungere contenuti 3.
  • Aggiungere contenuti 4.
  • Aggiungere contenuti 5.
  • Aggiungere contenuti 6.
  • Aggiungere contenuti 7.
  • Aggiungere contenuti 8.
  • Ricerca - Tutti i metadati e il testo vengono indicizzati e sono totalmente ricercabili. - È possibile personalizzare i campi che si desidera abilitare alla navigazione. - È possibile scegliere quali campi e testo indicizzare per la ricerca.
  •  
  •  
  • Gestione dei diritti É possibile attribuire una licenza creative commons per consentire ad altri di condividere, ri-assemblare o riutilizzare il materiale. Creativecommons.org
  •  
  •  
  •  
  • metadata - attualmente utilizza lo standard Dublin Core, - è possibile estendere i campi come si desidera, - è possibile importare MARC e MODs, - DSpace attualmente supporta qualsiasi namespace piatto non gerarchico di metadati.
  •  
  • Altre aree personalizzabili - processo di invio - navigazione e termini di ricerca - estendere DSpace per lavorare con altri servizi web - interfaccia utente
  • Qualità di DSpace - Open source, liberamente disponibile - grande comunità di utenti in tutto il mondo facile da usare - in grado di gestire tutti i tipi di formati digitali - sviluppato inizialmente da importanti istituzioni - interfaccia completamente personalizzabile - harvesting compatibile con OAI-PMH*. *vedi slide seguente
  •  
  • sitografia < http://www.slideshare.net/ghenrick/dspace-webinar > Gavin Henrick, Enovation Solutions < http://www.dspace.org/ > < http://roar.eprints.org/ > ROAR < http://www.tara.tcd.ie/ > TARA < http://creativecommons.org/ > Creative Commons
  • [email_address] DSpace per la conservazione di oggetti digitali: breve introduzione. by Lucia Bertini is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Unported License.