Analisi del bilancio per indici e per flussi 01

3,749 views
3,457 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,749
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
169
Actions
Shares
0
Downloads
56
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Analisi del bilancio per indici e per flussi 01

  1. 1. Analisi del bilancio per indici e per flussiInterpretazione, rielaborazione, indicie flussi di bilancio. LOGO
  2. 2. 1 Rielaborazione dello SP2 Rielaborazione del CE3 Analisi per Indici4 Analisi per Flussi
  3. 3. Lo Stato Patrimoniale riclassificato Stato Patrimoniale viene redatto secondo criteri finanziari Attivo PassivoIn ordine di liquidità In ordine di esigibilità In base al tempo In base al tempo chenecessario perchè i intercorrerà primabeni si trasformino del rimborso dei in moneta finaziamenti
  4. 4. Lo Stato Patrimoniale riclassificato Impieghi FontiAttivo corrente Ac Capitale di debito CdDisponibilità liquide Dl Debiti a breve scadenza DbDisponibilità finanziarie Df Debiti a media e lunga Dc scadenzaRimanenze RmAttivo immobilizzato Im Patrimonio netto PnImm. Immateriali Capitale proprio CpImm. Materiali Utile d’esercizio ReImm. finananziarieTotale impieghi Ti Totale fonti Tf
  5. 5. Patrimonio circolante netto Margine di tesoreria Margini della struttura patrimonialeMargine distruttura
  6. 6. Patrimonio circolante netto Impieghi FontiAttivo corrente Ac Capitale di debito CdDisponibilità liquide Dl Debiti a breve scadenza DbDisponibilità finanziarie Df Debiti a media e lunga Dc scadenzaRimanenze RmAttivo immobilizzato Im Patrimonio netto PnImm. Immateriali Capitale proprio CpImm. Materiali Utile d’esercizio ReImm. finananziarieTotale impieghi Ti Totale fonti Tf
  7. 7. Margine di tesoreria Impieghi FontiAttivo corrente Ac Capitale di debito CdDisponibilità liquide Dl Debiti a breve scadenza DbDisponibilità finanziarie Df Debiti a media e lunga Dc scadenzaRimanenze RmAttivo immobilizzato Im Patrimonio netto PnImm. Immateriali Capitale proprio CpImm. Materiali Utile d’esercizio ReImm. finananziarieTotale impieghi Ti Totale fonti Tf
  8. 8. Margine di struttura primario Impieghi FontiAttivo corrente Ac Capitale di debito CdDisponibilità liquide Dl Debiti a breve scadenza DbDisponibilità finanziarie Df Debiti a media e lunga Dc scadenzaRimanenze RmAttivo immobilizzato Im Patrimonio netto PnImm. Immateriali Capitale proprio CpImm. Materiali Utile d’esercizio ReImm. finananziarieTotale impieghi Ti Totale fonti Tf
  9. 9. Margine di struttura secondario Impieghi FontiAttivo corrente Ac Capitale di debito CdDisponibilità liquide Dl Debiti a breve scadenza DbDisponibilità finanziarie Df Debiti a media e lunga Dc scadenzaRimanenze RmAttivo immobilizzato Im Patrimonio netto PnImm. Immateriali Capitale proprio CpImm. Materiali Utile d’esercizio ReImm. finananziarieTotale impieghi Ti Totale fonti Tf
  10. 10. Il valore aggiunto Costi Valore Valore della della + aggiunt - produzionproduzione o e Utili Imposte Riserve Oneri Stipendi ... S t a o finanziari s o c i F i a n z o t r l a v o r t i a z n e i d
  11. 11. Configurazione a valore aggiuntoA) Valore della produzione Ricavi delle vendite e delle prestazioniRicavi delle vendite e delle prestazioni +/-Variazione delle rim. di prodotti finiti…Variazione delle rim. di prodotti finiti… +Variazione dei lavori in corso e su ord.Variazione dei lavori in corso e su ord. +Incrementi immobilizzazioni..Incrementi immobilizzazioni.. +Altri ricavi e proventi________________Altri ricavi e proventi Valore della produzione - Costi per materie prime, sussidiarieB) Costi della produzione -Costi per servizi e per godimento beni di terziPer materie prime, sussidiarie..Per servizi +/-variazione delle rim. materie prime..Per godimento beni di terzi - altri costi diversi di gestione______________Per il personaleAmmortamenti e svalutazioni Valore aggiuntoVariazione delle rim. di materie p…Oneri di gestione -Costi per il personale___________________Diff. tra valore e costi della produz. Margine operativo lordoC) Proventi e oneri finanziari - Ammortamenti, svalutazioni e accantona- menti a fondi rischi e oneri_______________Altri proventi finanziari Margine operativo netto o Risultato operativoInteressi e altri oneri finanziari +/- oneri e proventi attività finanziarieD) Rett. di valore di attività fin. +/- rettifiche di valore attività finanziarie____E) Proventi e oneri straordinari Risultato economico della gestione ordinariaPlusvalenzeMinusvalenze +/- proventi e oneri straordinari___________Risultato prima delle imposte Risultato eco al lordo delle imposteImposte d’esercizio - imposte_____________________________Utile (perdita) d’esercizio Utile (perdita) d’esercizio
  12. 12. Configurazione a costo del vendutoA) Valore della produzione Ricavi delle vendite e delle prestazioniRicavi delle vendite e delle prestazioniVariazione delle rim. di prodotti finiti… -Costo del vendutoVariazione dei lavori in corso e su ord. Esistenze iniziali di materie prime, diIncrementi immobilizzazioni.. consumo, in lav.e prod. FinitiAltri ricavi e proventi -Esistenze finali di materie prime, di consumo, in lav.e prod. FinitiB) Costi della produzionePer materie prime, sussidiarie.. Costi industrialiPer servizi -Costi patrimonializzatiPer godimento beni di terziPer il personale Margine lordo industrialeAmmortamenti Costi di distribuzioneSvalutazioniVariazione delle rim. di materie p… Costi di amministrazioneOneri di gestione Altri ricavi e proventiDiff. tra valore e costi della produz. Margine operativo nettoC) Proventi e oneri finanziariAltri proventi finanziari +/- oneri e proventi attività finanziarieInteressi e altri oneri finanziari +/- rettifiche di valore attività finanziarieD) Rett. di valore di attività fin.E) Proventi e oneri straordinari Risultato della gestione ordinariaPlusvalenze +/- proventi e oneri straordinari___________MinusvalenzeRisultato prima delle imposte Risultato prima delle imposteImposte d’esercizio - Imposte d’esercizioUtile (perdita) d’esercizio Utile (perdita) d’esercizio
  13. 13. Analisi per indici Dopo aver proceduto all’analisi e all’interpretazione revisionale del bilancio, e alla rielaborazione delle Stato Patrimoniale e del Conto Economico Si scelgono e calcolano gli indici Si stende una relazione interpretativa sulla base di un prospetto di coordinamento L’analisi per indici si articola  Analisi economica  Analisi patrimoniale  Analisi finanziaria  Analisi della produttività
  14. 14. Sigle Stato PatrimonialeRimanenze Rm Passività correnti DbDisponibilità fin. DF Passività consolidate DcLiquidità Dl Capitale di debito CdAttivo Circolante Ac Capitale sociale CsImmobilizzazioni Im Capitale proprio CpTotale Impieghi Ti Risultato economico Re Patrimonio netto Pn Conto Economico Ricavi netti di vendita Rv Valore aggiunto Va Costi del personale Cd Valore della produzione Vp Ammortamenti Am Margine operativo netto Mo Costo del venduto Cv Risultato al lordo imposte Ri
  15. 15. Analisi economica Tasso di Tasso di Tasso di Indice di redditività redditività del redditività rotazione degli del capitale capitale delle vendite impieghi proprio investito ROE ROI ROS Ricavi netti di vendita x 100 totale impieghiUtile d’esercizio x100 Margine operativo netto x 100 Capitale proprio Ricavi di vendita Margine operativo netto x100 totale impieghi
  16. 16. Relazione tra indici ROE= Re / Cp ROE= Re / Cp Grado di Incidenza dellaROI indebitamento gestione non= Ro =Ti caratteristica Ti Cp = Re Ro ROI= Ro / Ti ROI= Ro / Ti Tasso di ROS rotazione impieghi = Ro = Rv Rv Ti
  17. 17. L’effetto leva Si parla di “effetto leva” quando faccio riferimento all’effetto che può avere sulla redditività del capitale proprio un aumento del capitale preso in prestito. Questo effetto risulta essere positivo se il ROI> i (tasso d’interesse dei capitali presi a prestito) Può essere opportuno indebitarsi quando il costo del denaro è inferiore alla redditività che questo ha nel momento in cui viene investito nell’impresa
  18. 18. Analisi patrimoniale Si valuta l’esistenza o meno di un equilibrio tra gli elementi che compongono gli impieghi e le fonti del patrimonio. Lo scopo è quello di verificare la dipendenza o indipendenza finanziaria
  19. 19. Analisi finanziare Verifico se l’azienda è in grado di far fronte ai suoi impegni senza incidere sull’attività economica ricorrendo a finanziamenti onerosi o a dismissioni del capitale investito Si ricordano per la loro notevole significatività  Indice di disponibilità (current ratio)  Indice di liquidità secondaria (quick ratio)  Indice di liquidità primaria (liquidità secca)
  20. 20. Altri indici Gli indici di rotazione mi permettono di capire quanto velocemente ritornano in forma liquida gli elementi del patrimonio Interessanti possono risultare gli indici di dilazione dei pagamenti
  21. 21. Analisi della produttività È relativa all’analisi della produttività del fattore lavoro. Sono:  Fatturato per addetto  Valore aggiunto per addetto  Impieghi per addetto incidenza del costo del lavoro
  22. 22. Conclusioni L’analisi per indici va effettuata tenendo presente che la stessa azienda è un sistema, quindi un insieme coordinato di elementi tra loro interdipendenti. Nello stesso senso gli indici non possono essere analizzati singolarmente, ma pensando a quali effetti una anomalia può provocare su altri settori aziendali.
  23. 23. I flusso economico R – C = flusso economico Il flusso economico non coincide con il flusso finanziario perché ci sono:  Componenti di reddito monetari = variazioni nelle liquidità e nei crediti e debiti a breve  Componenti di reddito non monetari
  24. 24. Flussi finanziari Impieghi Fonti •Investimenti Assorbono • Interno: autofinanziamento Generano •Rimborso di Operazioni •Esterno: debiti •Diminuzioni Debiti o apporti dei fonti di Di soci •Disinvestimenti:finanziamento interno: gestione vendita di Distribuzione investimenti odiutili o rimborso riscossione di crediti di capitali Rendiconto finanziario
  25. 25. Rendiconto finanziario È un prospetto che raggruppa, in relazione a determinati obiettivi di informazione, le variazioni ( flussi) che sono intervenute nella situazione patrimoniale dell’azienda fra due momenti diversi Fornisce informazioni su  Origine e quantità dei mezzi finanziari  Impiego dei mezzi finanziari  Relazioni che legano impieghi e fonti
  26. 26. Variazioni del patrimonio circolante netto Debiti a breve Attivo circolante = Debiti a lungo Immobilizazzioni Capitale proprio Risultato eco Debiti a lungo - Attivo circolante = Capitale proprio Debiti a breve Risultato eco - Immobilizazzioni Nella parte di destra sono indicate operazioni che provocano variazioni nel capitale circolante netto

×