Le analisi di bilancio

19,583 views

Published on

Published in: Business, Economy & Finance
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
19,583
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
879
Actions
Shares
0
Downloads
288
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le analisi di bilancio

  1. 1. <ul><ul><li>Le analisi di bilancio </li></ul></ul><ul><ul><li>appunti per il ripasso in vista dell'Esame di Stato </li></ul></ul><ul><ul><li>Istituto Tecnico commerciale </li></ul></ul>
  2. 2. Definizione e finalità: <ul><ul><li>Le analisi di bilancio sono tecniche attraverso le quali è possibile ricavare dati ed informazioni significative dai prospetti di Bilancio ed eventuali altri documenti aziendali </li></ul></ul><ul><ul><li>Rendono possibile il confronto e la comparazione dei dati in senso spaziale (aziende diverse) e temporale (anni diversi) </li></ul></ul><ul><ul><li>2 tecniche fondamentali: </li></ul></ul><ul><ul><li>Analisi per indici </li></ul></ul><ul><ul><li>Analisi per flussi </li></ul></ul>
  3. 3. Analisi per flussi <ul><ul><li>E' una tecnica dinamica che mette a confronto i flussi finanziari generati dalle attività di gestione; esamina e confronta i flussi delle risorse e degli impieghi. </li></ul></ul><ul><ul><li>Utilizza strumenti quali il Rendiconto finanziario e le variazioni del Capitale Circolante Netto </li></ul></ul>
  4. 4. Analisi per indici <ul><ul><li>Rappresenta un'analisi statica attuata attraverso la costruzione di una serie di indicatori numerici ottenuti dal confronto tra valori o classi di valori dei prospetti di Bilancio </li></ul></ul><ul><ul><li>E' una tecnica fondamentale per conoscere ed interpretare la dimensione economico-finanziaria della gestione aziendale </li></ul></ul>
  5. 5. Situazione finanziaria Situazione patrimoniale Situazione economica Interpretazione dei risultati
  6. 6. Fasi dell'analisi per indici <ul><li>Revisione dei prospetti di bilancio da sottoporre ad indagine </li></ul><ul><li>Riclassificazione dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico </li></ul><ul><li>Scelta e calcolo degli indici </li></ul><ul><li>Quadro di raccordo tra gli indici, coordinamento </li></ul><ul><li>Relazione finale </li></ul>
  7. 7. Riclassificazione dello Stato Patrimoniale
  8. 8. Criteri di riclassificazione dello Stato Patrimoniale La riclassificazione dello Stato Patrimoniale avviene sulla base del criterio finanziario: gli impieghi si collocano nelle classi dell’attivo corrente e dell’attivo immobilizzato: criterio di liquidità decrescente le fonti sono classificate in primo luogo in fonti di capitale di terzi (passività) e fonti di capitale proprio, inoltre il capitale di terzi viene articolato in passività correnti (breve termine) e passività consolidate (a medio/lungo termine): criterio di esigibilità decrescente
  9. 9. Riclassificazione del Conto Economico a valore aggiunto
  10. 10. Criteri di riclassificazione del Conto Economico a valore aggiunto Il criterio di riclassificazione a Valore Aggiunto è il più utilizzato nella prassi in Italia, è inoltre suggerito dalla Consob. Le varie componenti di reddito sono classificate per natura ed i risultati intermedi ottenuti assumono importanza particolare: ad esempio il “Valore Aggiunto” rappresenta la differenza tra il valore prodotto dall'impresa ed il valore dei beni e servizi consumati nel processo produttivo.
  11. 11. Il REDDITO OPERATIVO Il REDDITO OPERATIVO LORDO (ROL) è tra i risultati più significativi dell'analisi economica, rappresenta il reddito prodotto dall'attività caratteristica aziendale, ed è indipendente dalle gestioni accessorie (finanziaria, patrimoniale e straordinaria). Rappresenta quindi il risultato dell'attività caratteristica dell'impresa, svincolato dalla struttura finanziaria del patrimonio.
  12. 12. Riclassificazione del Conto Economico a costo del venduto
  13. 13. Criteri di riclassificazione del Conto Economico a costo del venduto Il metodo a “costo del venduto” è il più antico ed era il più utilizzato fino agli anni '80, attualmente viene preferito il metodo “a valore aggiunto” per la maggiore significatività dei risultati intermedi ottenuti. L'analisi dei costi viene effettuata per settore aziendale, suddividendoli in tre categorie fondamentali: costi industriali (o di produzione), costi commerciali e costi amministrativi. Il costo del venduto viene ottenuto come: acquisti + (esistenze iniziali – rimanenze finali) + costi relativi alla produzione (personale + servizi + ammortamenti....)
  14. 14. <ul><li>GLI INDICI: </li></ul><ul><li>Analisi della situazione finanziario/patrimoniale </li></ul><ul><li>Analisi della solvibilità e liquidità </li></ul><ul><li>Analisi della situazione economica </li></ul>
  15. 15. Analisi della situazione finanziario/patrimoniale 1 Composizione degli impieghi: Indice di rigidità degli impieghi: = AI/I Indice di elasticità degli impieghi: = AC/I Composizione delle fonti: Indice di autonomia finanziaria: =CP/F Indice di dipendenza finanziaria: =CT/F Indice di rigidità delle fonti: =(CP+Pcons)/F per la legenda dei simboli si vedano gli schemi di SP e CE (diap. 7 e 9)
  16. 16. Analisi della situazione finanziario/patrimoniale 2 Grado di indebitamento Indice di indebitamento: = I/CP (leverage) Quoziente di indebitamento: =CT/CP
  17. 17. Analisi della situazione finanziario/patrimoniale 3 Analisi della solidità aziendale (equilibrio fonti/impieghi) Margine di struttura essenziale: = CP- I Margine di struttura globale: = (CP+Pcons) – I Quoziente di autocopertura: = CP/I delle immobilizzazioni Quoziente di copertura: = (CP + Pcons)/I delle immobilizzazioni
  18. 18. Analisi della solvibilità e liquidità 1 Correlazione ed equilibrio finanziario Capitale circolante netto: = AC – Pcor Margine di tesoreria: = (DL+DD) – Pcor Quoziente di disponibilità: = AC/Pcor (current ratio) Quoziente di liquidità: (DL +DD)/Pcor (quick ratio)
  19. 19. Analisi della solvibilità e liquidità 2 Indici di rotazione e durata Rotazione del capitale investito: = V/I Rotazione dell'attivo circolante: = V/AC Rotazione del magazzino: = V/M
  20. 20. Analisi della situazione economica Indici di redditività ROE := Rn/Cp*100 (redditività del capitale proprio) ROI := ROL/I*100 (redditività del capitale investito) ROS : = ROL/V*100 (redditività delle vendite) ROD := oneri finanziari/CT*100 (onerosità del debito) incidenza della gestione non caratteristica: = Rn/ROL*100

×