Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Contratto

1,255 views

Published on

  • Be the first to comment

Contratto

  1. 1. Il contratto Disciplina, funzioni e caratteristiche. L’autonomia contrattuale IPSSAR - a.s. 2003/2004 Edi Dal Farra
  2. 2. Funzioni C o n tra tto M o d o d i a c q u is t o d e lla p r o p r ie t à e d i a lt r i d ir it t i r e a li a rt. 9 2 2 c .c . A n c h e t r a s fe r im e n t o d i d ir it t o d i c r e d it o F o n t e d i o b b lig a z io n e a rt. 1 1 7 3 c .c . F u n z io n e s t r u m e n t a le p e r p r o c u r a r s i il d ir it t o a d a lt r u i p r e s t a z io n e IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  3. 3. Definizione Art. 1321 del c.c. L’accordo di due o più parti per costituire regolare o estinguere un rapporto giuridico patrimoniale IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  4. 4. Caratteristiche Accordo bilaterale o plurilaterale Costituire Regolare Estinguere Un rapporto giuridico patrimoniale È un negozio giuridico bi/plurilaterale, patrimoniale e tra vivi Ha forza di legge tra le parti Non produce, di regola, effetti verso i terzi IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  5. 5. Autonomia contrattuale La volontà delle parti produce l’effetto giuridico.(art.1322cc) L’autonomia dei privati consiste nel potere di disciplinare i propri rapporti giuridici patrimoniali Si manifesta: • In senso negativo: chi non partecipa al contratto non è vincolato • In senso positivo: – Libertà di scelta dei soggetti con cui contrarre e del tipo di contratto – Libertà di determinazione del contenuto – Libertà di concludere contratti atipici IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  6. 6. Elementi essenziali 1. L’accordo art. 1326 incontro delle manifestazioni di volontà 2. La causa art. 1343 la funzione economico sociale 3. L’oggetto art. 1346 la cosa, il diritto o la prestazione 4. La forma art. 1350 modalità di espressione della volontà IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  7. 7. 1. L’accordo Modalità di manifestazione espressa tacita Formazione simultanea per fasi successive Nella fase delle trattative e di formazione del contratto le parti devono comportarsi secondo buona fede (art. 1337cc). IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  8. 8. Il contenuto dell’accodo Sono definite condizioni generali di contratto le clausole predisposte in modo uniforme da una delle parti. Sono efficaci in quanto si suppone che il contraente le conoscesse al momento della conclusione del contratto. Questi contratti si definiscono di adesione o in serie. IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  9. 9. 2. La causa La causa è la funzione economico sociale dell’atto di volontà “la giustificazione dell’autonomia privata” Non va confusa con il motivo Può essere considerata la ragione oggettiva Es. compravendita, permuta, lavoro. Anche i contratti a titolo gratuito hanno una causa (art 769cc). Es: manca la causa quando stipulo un contratto di compravendita per l’acquisto di un terreno, ma la proprietà era già acquisita per usucapione. IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  10. 10. Contratti tipici e atipici Tipici Sono previsti e regolati dalla legge Hanno tutti una causa (tipica) Sono modelli o schemi precostituiti di affari IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi Atipici È il giudice che valuta se sono diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela. Sono denominati innominati Deve essere lecita Es: contratto d’albergo
  11. 11. 3. L’oggetto È la cosa, o in generale il diritto trasferito, oppure la prestazione che una parte si obbliga a eseguire. È diverso dal contenuto che è l’insieme delle clausole volute dalle parti. IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  12. 12. Caratteristiche oggetto Possibile: materialmente e giuridicamente Es. un auto distrutta, una parte del proprio corpo, beni demaniali Lecito Determinato o determinabile Es. facendo riferimento ai prezzi di listini IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  13. 13. 4. La forma I contraenti sono liberi di utilizzare la forma che preferiscono per esprimere la loro volontà. La forma deve essere necessariamente scritta solo per i contratti riguardanti beni immobili Una particolare forma può essere richiesta per la validità o per la prova del contratto IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  14. 14. Elementi accidentali Sono quegli elementi che possono esserci oppure no, ma nel momento in cui sono presenti sono parte integrante del contratto. Sono: La condizione (art 1353cc): l’efficacia è legata al verificarsi di un evento futuro incerto Il termine: è il momento in cui inizia o termina di produrre effetti il contratto IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  15. 15. Effetti È necessario precisare relativamente agli effetti prodotti dal contratto la tipologia e le conseguenze: Obbligatori Reali (art. 1376) Fra le parti ha forza di legge (art 1372) Nei confronti dei terzi non produce effetti IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  16. 16. Validità e invalidità Il contratto quando viene dichiarato invalido, non può produrre gli effetti voluti dalle parti. Può essere di due specie Nullità: di carattere generale, basta che una norma imperativa sia stata violata Annullabilità: speciale e ricorre quando sia stata espressamente prevista dalla legge IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  17. 17. Nullità Art. 1418 del c.c. È nullo se manca uno dei requisiti essenziali la causa è illecita o è illecito il motivo oggetto illecito, impossibile, indeterminato o indeterminabile negli altri casi stabiliti dalla legge IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  18. 18. Caratteri nullità Assoluta può essere rilevata da chiunque abbia interesse Retroattiva sia per le parti che nei confronti dei terzi Le prestazioni già effettuate vanno restituite Viene meno l’obbligo di effettuare le prestazioni promesse Non può essere convalidato, ma convertito. È insanabile IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  19. 19. Azione Possiamo rivolgerci in qualsiasi momento al giudice perché dichiari nullo il contratto, perché l’azione è imprescrittibile. Il giudice si pronuncerà solo su quanto domandato e non oltre. IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  20. 20. Annullabilità È una forma meno grave di invalidità, è dovuta a Incapacità a contrarre di una delle parti, che può essere legale o naturale Errore, dolo o violenza (vizi della forma) IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  21. 21. Efficacia Il contratto annullato perde l’efficacia dal momento in cui viene richiesto e ottenuto l’annullamento, mentre il contratto dichiarato nullo perde l’efficacia dall’origine. IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  22. 22. Azione L’annullamento può essere richiesto solo dalla parte interessata Gli effetti sono retroattivi solo tra le parti Il diritto di chiedere l’annullamento si prescrive in 5 anni Il contratto può essere convalidato IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi
  23. 23. Differenze Contratti accordo di due o più parti categorie aperte ai contratti atipici hanno una disciplina generale IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi Atti unilaterali dichiarazioni di volontà di una sola parte formano un numero chiuso non hanno una disciplina generale
  24. 24. Disciplina del contratto Artt. 1321-1469 - Contratti in generale Artt. 1470-1986 - Disciplina particolare Altre figure contrattuali si trovano Donazioni Contratto d’opera, lavoro e società IPSSAR - a.s. 2003/2004 Dal Farra Edi

×