Your SlideShare is downloading. ×
0
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Emily Dickinson
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Emily Dickinson

551

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
551
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
22
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Emily Dickinson Poesia 256
  • 2. Prototesto
    • If I'm lost -- now
    • That I was found --
    • Shall still my transport be --
    • That once -- on me -- those Jasper Gates
    • Blazed open -- suddenly --
    • That in my awkward -- gazing -- face --
    • The Angels -- softly peered --
    • And touched me with their fleeces,
    • Almost as if they cared --
    • I'm banished -- now -- you know it --
    • How foreign that can be --
    • You'll know -- Sir -- when the Savior's face
    • Turns so -- away from you –
  • 3. Se – adesso - mi sono smarrita Se son perduta - ora
    • LOST /GET LOST
    • Smarrita: pecorella smarrita. Indica una condizione di peccato.
    • Perduta: riferimento spazio-temporale, una confusione.
    • Perdere e smarrire indicano di fondo la stessa idea, ma i riferimenti extra-testuali connotano le parole in maniera diversa, conferendo loro significati diversi
  • 4. Che fui trovata
    • FUI/now
    • La contrapposizione del passato remoto con la locuzione “ora” non è armonica.
    • Quali potrebbero essere le soluzioni, dato che il verso è introdotto da “THAT”?
  • 5. FOUND
    • TROVATA
    • SCOPERTA
    • Guardiamo a tutti i significati di “Found”.
    • Questo termine include l’idea dell’edificare.
    • Come si rende?
  • 6. Shall still my transport be
    • rimarrà la mia estasi
    • La mia estasi sarà la stessa
    • Sarà ancora il mio trasporto
    • La mia gioia sarà sempre
    • Rimanere o Continuare a esserci: Perché?
    • Estasi, gioia : cosa si intende per transport?
    • Analizziamo il verso inserendolo nel contesto (ovvero il testo nella sua totalità) e cerchiamo di capire quale sia il suo, o meglio, quali siano I SUOI SIGNIFICATI.
  • 7. those Jasper Gates
    • Porte di Diaspro
    • Porte di diaspro
    • porte di Gaspare
    • Analizziamo l’uso di minuscole e maiuscole. Perche E.D. usa le maiuscole?
    • Gaspare o Diaspro? Di che sta parlando?
    • Ezech. 28,13
    • Apoc. 21,18
    • Porte o cancelli?
  • 8. NOTA
    • Cercare sempre i riferimenti Intra-testualli vuol dire rendere in un’altra lingua non solo lo stesso rimando, ma lo spettro dei significati che si vuole suggerire.
  • 9. I'm banished -- now -- you know it -- How foreign that can be -- You'll know -- Sir --
    • son bandita – ora – uno lo sa –
    • quanto avulso ciò può essere –
    • si saprà – Signore –
    • sono bandita – adesso – e tu lo sai –
    • quanto alienante possa essere –
    • lo saprai – Signore –
    • Meglio l’impersonale? Guardiamo la natura del testo
  • 10. when the Savior's face Turns so -- away from you –
    • quando il volto del Salvatore Andrà così - via da te –
    • quando il volto del Salvatore
    • Si allontanerà così- da te-
    • quando il volto del Salvatore
    • ormai sarà – troppo lontano
    • Un volto “va via”?
    • Allontanare : si avvicina al significato. Quello che si deve mostrare è l’atto del girare il viso.
    • E se piuttosto che VOLTO, o VISO, parlassimo di sguardo?
  • 11. Dominanti
    • Cosa vuol dire mantenere una dominante?
    • Vuol dire rendere la stessa sensazione, comunicare la stessa cosa tramite lo stesso espediente. Questo non vuol dire ricalcare l’originale, perchè due lingue si basano su sistemi comunicativi diversi.
  • 12. Ritmo
    • Come si mantiene la dominante ritmica di questo componimento?
    La mia estasi sarà la stessa - Del giorno in cui - su di me - quelle Porte di diaspro Aperte sfavillarono - d'improvviso - E che sul mio goffo – assorto - volto Gli Angeli - dolcemente scrutarono - E mi sfiorarono coi loro manti,
  • 13. Ritmo
    • Cerchiamo insieme una “partitura”
    • Se sono perduta – ora - Che fui trovata
    • Ora che - sono stata trovata- La mia estasi - sarà la stessa
    • La mia estasi sarà - la stessa Del giorno in cui - su di me - quelle Porte di diaspro
    • Del giorno - in cui su di me - quelle Porte di diaspro Aperte sfavillarono d'improvviso
    • E che sul mio goffo assorto volto Gli Angeli dolcemente scrutarono E mi sfiorarono coi loro manti, Quasi come se gli importasse Sono bandita ora lo sai Quanto straniera io sia Lo saprai Dio quando il volto del Salvatore Andrà così via da te
  • 14. Riepilogo
    • Tradurre vuol dire pensare contemporaneamente al testo di partenza e la resa nel testo di arrivo. Ciò significa che il prototesto deve essere studiato in profondità nel particolare (parola per parola) e nel suo complesso come corpo unico.
    • Tradurre vuol dire entrare nel testo e dopo averlo vissuto e interpretato, scomporre e ricomporre, decostruire per non Ricostruire.
  • 15. Del Metodo
    • Dopo avere analizzato il testo nel suo insieme, bisogna indagare il particolare E POI TORNARE A GUADARE L’INSIEME.
    • Perciò, una volta finita la prima traduzione, si deve tornare a lavorare sulla nuova poesia molte volte per poi tornare a confrontarla con il prototesto.
    • Il testo deve prima di tutto FUNZIONARE ed esprimere nella lingua di arrivo. Per fare questo si deve per un attimo tralasciare il prototesto. Solo successivamente bisogna tornarci “per confutare la fotocopia”.
    • TRADURRE VUOL DIRE RISCRIVERE

×