Oreste Galasso   Relazione Applicazioni M2 M Convegno 070409 Pubblicata
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Oreste Galasso Relazione Applicazioni M2 M Convegno 070409 Pubblicata

on

  • 2,233 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,233
Slideshare-icon Views on SlideShare
2,218
Embed Views
15

Actions

Likes
0
Downloads
20
Comments
0

2 Embeds 15

http://www.m2mforum.com 8
http://www.slideshare.net 7

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Oreste Galasso   Relazione Applicazioni M2 M Convegno 070409 Pubblicata Oreste Galasso Relazione Applicazioni M2 M Convegno 070409 Pubblicata Presentation Transcript

    • La progressiva convergenza delle tecnologie energetiche e telematiche Ing. Oreste Galasso SELENE spa Milano 7 aprile 2009
    • Il Gruppo A2A in un mercato in rapida evoluzione Servizi gestiti: Forniture a consumo (Energia Elettrica, Acqua, Gas, Teleriscaldamento) per il mercato libero e tutelato Forniture a Forfait (Servizi Illuminazione pubblica, Idranti, Impianti temporanei, ecc…) Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani (gestione tariffa decreto Ronchi) Servizi integrati: Alcuni servizi innovativi derivati dalla liberalizzazione del mercato (telecomunicazioni, fonia, internet, gestione calore, ecc.).
    • A2A Investire nell’innovazione come leva per la crescita dell’azienda I diversi ambiti progettuali concorrono ai seguenti obiettivi: Attenzione al Cliente Utilizzare le tecnologie come fattore di differenziazione sul mercato liberalizzato dei servizi per l’elaborazione di proposte personalizzate Tradurre le nuove normative in opportunità di miglioramento delle modalità di gestione degli impianti Applicare l’innovazione tecnologica per costruire processi di gestione più efficaci e più flessibili mantenendo adeguati standard di sicurezza Ridurre i costi di gestione
    • Le esperienze del gruppo A2A nell’ambito delle applicazioni mobile & wireless Telegestione dei componenti delle reti di distribuzione energetiche tramite trasmissione radio (misure, stati, comandi) Movimentazione dei materiali nell’ambito del magazzino aziendale. Controllo degli accessi veicolari presso diversi varchi aziendali Supporto alle attività di manutenzione ed intervento presso gli impianti aziendali Avviso utente via SMS del servizio di spazzamento stradale Tutte le applicazioni realizzate hanno come obiettivo un migliore servizio per i clienti, accompagnato da un riduzione dei costi aziendali e da un’innovazione di processo teso a liberare risorse umane pregiate
    • Il Progetto AMM Il progetto si è ambiziosamente proposto di installare in poco meno di un anno e mezzo l’intera infrastruttura per la telegestione. La Soluzione AMM (Automatic Meter Management) implementata copre l’insieme dei processi che vanno dall’ installazione e programmazione del contatore elettronico sino al rilevamento, in modalità remota, dei consumi che sono poi utilizzati dai sistemi di fatturazione. Il sistema AMM è un attuatore. Rispetto ai sistemi legacy presenti in azienda (commerciale, logistico, ecc.) si pone a un livello ‘tecnico operativo in campo’. Le sue funzionalità sono di tipo tecnico e mirano essenzialmente alla esecuzione, in locale o in remoto, di attività su contatori e concentratori. Ogni processo (associato ad una transazione) ha lo scopo di eseguire un particolare Work Order (Ordine di Lavoro o OdL)
    • Tutto questo è stato realizzato la gestione della logistica e dell’intero ciclo di installazione dei contatori elettronici; la creazione degli ambienti informatici per il rilascio del sw; rilascio dell’applicativo di Telegestione per abilitare la capacità di avvire in esercizio nuove offerte commerciali e la Telelettura su clienti elettrici; un secondo rilascio a completamento delle funzionalità core (telegestione) Bilancio energetico e qualità del servizio per il business elettrico; Realizzazione di un sistema di telelettura per contatori elettronici diversi da quello elettrico e per altri sviluppi commerciali della trasmissione su onde convogliate in larga banda;
    • Un’esperienza vissuta nel Gruppo Innovazione Prodotto/Processo La nuova tecnologia sviluppata e introdotta nel settore elettrico è stata poi estesa agli altri business. Efficienza ed Efficacia Per supportare i processi operativi del Gruppo migliorando l’efficienza globale e quindi la redditività del servizio di distribuzione, si è progressivamente arricchita di funzionalità ed integrata con ulteriori strumenti. Ampliare i punti di utilizzo Consentire lo sviluppo di nuovi strumenti da rendere disponibili alle società del Gruppo A2A. Servizi a valore aggiunto Alcuni servizi innovativi derivati dalla rete tecnologica evoluta in campo
    • Server AMM Access Server LVC Postazione Operatore MT Modem GSM/GPRS T Cabina S BT MT/BT R 1 Nodo Partenza Alimentante GIS Partenza 2 Nodo Alimentante GIS GIS GIS
    • Gli obiettivi del progetto industriale di completa sostituzione del parco contatori elettronici Telegestione elettrica: sostituzione dei Contatori di energia elettrica con Contatori elettronici telegestiti e posa totale dei Concentratori Sviluppo di soluzioni applicative per la gestione multiutility: in affiancamento alla Telegestione elettrica è in corso di realizzazione l’infrastruttura necessaria per permettere la gestione remota dei contatori delle altre utenze (Gas, Teleriscaldamento, Gestione Calore) e apparecchiature (Apparecchiature di gestione delle reti Elettrica-Idrica-Gas- Teleriscaldamento/raffrescamento, Apparecchiature di gestione allarmi) per i servizi energetici In corso di realizzazione: definizione di soluzioni per l’utilizzo dell’infrastruttura trasmissiva per l’esercizio, la gastione e la manutenzione della rete elettrica di bassa tensione A2A potrà migliorare la capacità di sviluppare proposte commerciali più personalizzate e flessibili per il mercato ottenendo contemporaneamente una riduzione dei costi operativi
    • L’estensione agli altri ambiti di servizio Sistema informativo di gestione clienti CRM Billing Field Force Mgmt Strato di integrazione - INTESA BURC System AMM System (Broadband Utility Front-end Interface Remote Control) Reporting Common Brokering System System Services Interfaccia PLC FieldForce Powerline Interface Interface PLC Brokering Adattatore BroadBand DLC System ReportingPLC Common FieldForce Powerline DLC BroadbandMgmt Concentrators Meters Zvei Bluetooth Meters PLC PLC Concentratore FieldPowerline Billing Force CRM Front-end Interface Services System Interface PDAs A B Concentrator Adapter (Gas, Calore) Or RS 232 Interface Concentratore PLC Palmare MU Contatori MR (Gas, Calore) Sonda Zvei Rete Radio Contatori C S yS sy
    • Smart-grid – architettura di rete RpPlus WAN IP Regional DSL, Fiber, Wi- collector Max, WebBot PLC Central Control Zigbee CuPlus Electrical Magnum NmPlus Meter Zigbee Backbone Gas/water PLC Meter Switching IP Backhaul IP R Zigbee RpPlus Edge API IP Router Total point IP Gateway - Electrical Regional Meter collector
    • Il Programma telegestione Servizi integrativi correlati all’architettura del sistema di Telegestione clienti implementati a fronte dell’esperienza acquisita in 3 anni di telegestione EE Gestione contatori Calore Acquisizione letture e curve di carico Autodiscovery della rete Comandi taratura elettrovalvola Gestione tecnologica impianti termici (servizio calore) Acquisizione misure Acquisizione stati di funzionamento segnali on/off Gestione comandi Trasferimento programmi di esercizio Esistono le periferiche complete del sw di gestione e pertanto in tali casi occorre costruire lo strato trasmissivo necessario al trasporto dei segnali non devono essere infatti interpretati dei comandi ma trasferiti solo dei segnali già strutturati per essere interpretati dalle periferiche e per essere ritornati con il medesimo percorso alle unità centrali di gestione. La rete elettrica viene usata solo come mezzo trasmissivo veicolata fino ai contatori
    • Il Programma Telegestione Servizi integrativi correlati all’architettura del sistema di Telegestione Gestione contatori GAS Acquisizione letture Gestione apertura/chiusura utenza Esiste la strumentazione tecnologica per dialogare in maniera fisica con il contatore per gestire le funzioni individuate ed esiste anche la macrostruttura del protocollo con il quale comunicare con tali contatori per l’acquisizione della lettura Non è ancora stato identificata, alla data attuale la strumentazione tecnologica per la attuazione del comando di chiusura e apertura sui piccoli contatori (utenza residenziale).. Gestione impianti di telecontrollo (cabine gas, impianti idrici) Acquisizione misure Gestione comandi Esistono le periferiche complete del sw di gestione e pertanto in tali casi occorre costruire lo strato trasmissivo necessario al trasporto dei segnali non devono essere infatti interpretati dei comandi ma trasferiti solo dei segnali già strutturati per essere interpretati dalle periferiche e per essere ritornati con il medesimo percorso alle unità centrali di gestione.
    • Sfide e cambiamenti da affrontare Nuove problematiche tecnico normative per gestire le attività di Esercizio, Conduzione, Metering; Efficacia ed efficienza da migliore nell’intero processo, Gestione lavori, progettazione, ecc..) Passaggio a Telecontrollo “attivo”, delle reti AT-MT-BT, GAS, Acqua, ( funzioni di Passaggio a Telecontrollo “attivo”, delle reti AT-MT-BT, GAS, Acqua, ( funzioni di calcolo e simulazione) calcolo e simulazione) prevenzione situazioni critiche, simulazione, guida alla ricerca del guasto ed al prevenzione situazioni critiche, simulazione, guida alla ricerca del guasto ed al ripristino; ripristino; gestione in real-time di indici di interruzione, energie perse, perdite di rete flussi di gestione in real-time di indici di interruzione, energie perse, perdite di rete flussi di ottimizzazione aspetti tecnici/economici generazione/prelievo ottimizzazione aspetti tecnici/economici generazione/prelievo visione schematica e geografica, trasferimento anche agli operatori in campo visione schematica e geografica, trasferimento anche agli operatori in campo aggiornamento real time parametri da Scada e GIS, analisi di interruzioni, .. aggiornamento real time parametri da Scada e GIS, analisi di interruzioni, .. strumenti integrati, ottimizzazione manutenzione, esercizio, pianificazione; strumenti integrati, ottimizzazione manutenzione, esercizio, pianificazione; Integrazione tra strumenti “tecnici” e di processo Integrazione tra strumenti “tecnici” e di processo Integrazione del flusso di lavoro dell’intero processo, legando strumenti tecnici e di Integrazione del flusso di lavoro dell’intero processo, legando strumenti tecnici e di gestione delle attività (Lavori-Commerciale); gestione delle attività (Lavori-Commerciale); Copertura completa delle attività, attraverso applicativi plasmati sui processi ottimali, Copertura completa delle attività, attraverso applicativi plasmati sui processi ottimali, diminuzione elaborazioni, archiviazione dati non gestite centralmente; diminuzione elaborazioni, archiviazione dati non gestite centralmente; Integrazione progetti di innovazione Smart-Grid (IGM-AMI-BPL) Integrazione progetti di innovazione Smart-Grid (IGM-AMI-BPL) Telecontrollo sino a livello BT attraverso CE Telecontrollo sino a livello BT attraverso CE Sistemi di comunicazione Larga-banda su rete MT- Intelligenza centrale di CAB MT-BT Sistemi di comunicazione Larga-banda su rete MT- Intelligenza centrale di CAB MT-BT Governo della Generazione distribuita – interazione cliente e gestione carichi Governo della Generazione distribuita – interazione cliente e gestione carichi
    • I progetti di innovazione – l’evoluzione Lo Smart metering è realizzato, il riferimento è oggi la SMART GRID Sistema Integrato Distribuzione + Sistemi conduzione avanzati Sistema Integrato Distribuzione + Sistemi conduzione avanzati Analisi ed implementazione “mirata” del sistema integrato di gestione del processo di Analisi ed implementazione “mirata” del sistema integrato di gestione del processo di Distribuzione (SDI) + Sistema di TC avanzato delle reti di AT-MT-BT Distribuzione (SDI) + Sistema di TC avanzato delle reti di AT-MT-BT Gestione integrata delll’intero processo di distribuzione e TC, con elaborazione in tempo 1 Gestione integrata delll’intero processo di distribuzione e TC, con elaborazione in tempo reale delle informazioni funzionali alla gestione delle reti reale delle informazioni funzionali alla gestione delle reti trasferimento OdL e info su PAD, localizzazione GPS, interfaccia con il cliente, multiservizio trasferimento OdL e info su PAD, localizzazione GPS, interfaccia con il cliente, multiservizio Livello “alto” dei sistemi di tele-controllo ed ii sistemi gestionali Livello “alto” dei sistemi di tele-controllo ed sistemi gestionali Network Engine Calculation (multiservizio) Network Engine Calculation (multiservizio) Integra il Sistema di aiuto alla conduzione “ATTIVO”, EE e crea quello gas Acqua, attraverso Integra il Sistema di aiuto alla conduzione “ATTIVO”, EE e crea quello gas Acqua, attraverso l’utilizzo del modello matematico di rete, on line su scada ,, IGM, GIS; l’utilizzo del modello matematico di rete, on line su scada IGM, GIS; Ulteriori funzioni calcolo, load flow, separazione ottimale, cadute di tensione, affidabilità, guida 3 Ulteriori funzioni calcolo, load flow, separazione ottimale, cadute di tensione, affidabilità, guida alle manovre di ricerca e rialimentazione, simulazioni di cambio assetto, ecc.., alle manovre di ricerca e rialimentazione, simulazioni di cambio assetto, ecc.., Unico strumento, conduzione, esercizio, pianificazione e progettazione, interfaccia ortogonale e Unico strumento, conduzione, esercizio, pianificazione e progettazione, interfaccia ortogonale e geografica, moduli EE-Gas-Acqua, teleriscaldamento; geografica, moduli EE-Gas-Acqua, teleriscaldamento; Integrate Grid Management e Advanced Meter Infrastructure-domotica (EE) Integrate Grid Management e Advanced Meter Infrastructure-domotica (EE) Sistema di telecontrollo rete BT attraverso l’utilizzo LVC e CE ,, separato da AMM Sistema di telecontrollo rete BT attraverso l’utilizzo LVC e CE separato da AMM 2 Sistema di comunicazione a banda larga su rete MT, integrato con PLC, RETE-CLIENTE Sistema di comunicazione a banda larga su rete MT, integrato con PLC, RETE-CLIENTE Smart engine e sensoristica, real time monitoring, analytics, Smart engine e sensoristica, real time monitoring, analytics,
    • I sistemi di comunicazione alternativi La tecnologia di Power Line Communication – PLC – nasce per permettere la trasmissione di dati tramite la rete elettrica. Consente la creazione di una rete d’accesso per telecomunicazioni utilizzando come mezzo trasmissivo le reti di distribuzione elettrica in media e bassa tensione. L’uso dei servizi di telecomunicazione diventa immediatamente disponibile da ogni presa elettrica presente nelle case dei clienti. Non necessita di interventi o modifiche delle reti elettriche all’interno degli edifici. Estende le potenzialità della rete di distribuzione elettrica, abilitandola anche come canale per il trasporto di servizi di telecomunicazione e nel contempo ne consente un migliore monitoraggio e gestione (si porta il telecontrollo della rete fino al punto terminale del servizio - punto di fornitura del cliente - potendo sfruttare tale mezzo per tutte le reti tecnologiche gas, acqua,calore ecc.). Utilizza infrastrutture capillarmente presenti, le valorizza e costituisce una reale alternativa nel mercato dell’accesso di ‘ultimo miglio’ e di ’ultimo metro’ ed una via per colmare il ‘digital divide’
    • Caratteristiche ottimali AMM e IGM: due canali separati Le soluzioni tecniche che si stanno proponendo utilizzeranno una versione modificata dell’LVC che esporra’ una interfaccia (tramite SNMP) dedicata al monitoring. Questa interfaccia non interferira’ in alcun modo con i flussi dell’AMM; Scalabilita’ La configurazione hardware dipendera’ dal numero di concentratori coinvolti nell’attivita’ di monitoring. Per scenari demo una sola macchina sara’ in grado di ospitare l’intera soluzione; Configurazione regole di monitoring La descrizione delle regole di monitoring da parte dell’utente avverra’ attraverso la console dell’IGM. La descrizione di queste regole cambiera’ la configurazione del/dei probe micromuse coinvolti ed eventualmente del concentratore; Visione integrata L’utente dell’IGM utilizzera’ una console unica che integrera’ la parte di configurazione e micromuse webtop per la parte di reportistica e gestione allarmi
    • La casa Tecnologica • i servizi a valore aggiunto quale naturale evoluzione ed integrazione con i servizi del gruppo a2a Controllo Controllo Sistemi di impianti impianti di controllo tecnologici EE, sicurezza DIGITALE Gas,Acqua Ciascuna presa EE interna e accessi TERRESTRE calore /freddo diventa un punto di rete Servizi di Servizi di Rete locale di assistenza alla manutenzione personal persona e assistenza computer su ambito per gli rete EE sanitario apparecchi presenti in casa Modem per rete EE e router Rete Elettrica di distribuzione Cabina MT/BT Rete in F.O.