L'india matteo leoni

1,380 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,380
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L'india matteo leoni

  1. 1. È bagnata dall'Oceano Indiano a sud, dal Mar Arabico a ovest e dal Golfo del Bengala a est. Possiede una linea costiera che si snoda per 7.517 km. Confina con il Pakistan a ovest, Cina, Nepal e Bhutan a nord-est, e Bangladesh e la Birmania ad est. I suoi vicini prossimi separati dell'Oceano Indiano sono lo Sri Lanka a sud-est e le Maldive a sud-ovest.
  2. 2. L'India è una federazione di stati con parlamenti e governi autonomi. Ci sono 28 stati federati e 7 territori, fra cui quello della capitale, Nuova Delhi, e ognuno di essi è suddiviso in distretti; in alcuni stati federati i distretti sono riuniti in divisioni. Nel 1956, sotto States Reorganisation Act gli stati vennero formati su base linguistica. Da ricordare che alcuni stati e distretti sono dotati di Marajah, tradizionale titolo dei sovrani indiani. Questi sono dotati di poteri eminentemente rappresentativi e simbolici. Da segnalare altresì la particolarità strutturale dei Territori, sovente caratterizzati da una storia peculiare.
  3. 3. L'India, una delle più grandi ed antiche civiltà,  risale a 5000 anni fa, quando la civiltà della Valle dell'Indo fiorì tra i 2500 ed i 1700 a.C. Con la recente scoperta di una città completa riesumata nel Golfo di Cambay nel Gujarat, l'India può ora vantare un civiltà antichissima, risalente ad oltre 7000 anni fa. I resti della civiltà della Valle dell'Indo possono essere ancora visitati in posti nel Nord-Ovest del Paese. In seguito arrivarono le tribù Aryan dal Nord-Ovest. Fu la loro fusione con gli abitanti della zona che creò la cultura classica indiana. Alla civiltà della Valle dell'Indo fece seguito il periodo Vedico, durante il quale si parlava la lingua  Sanskrita . Il primo degli imperi Indiani, l'impero Mauryan, iniziò poco dopo, quando il re Chandragupta Maurya ascese al trono nel 274 a.C. In seguito, attorno al 9° secolo, subentrò il periodo Mussulmano. Gli europei arrivarono solo alla fine del 17° secolo.Spesso invasa, nel corso dei secoli l'India ha visto arrivare ondate di Arabi, Turchi ed Britannici. Mentre alcune di esse hanno lasciato una perdurante influenza sulla cultura di base del Paese, l'invasione e l'occupazione inglese portò cambiamenti ben più radicali che sfociarono nella divisione del subcontinente tra l'India (secolare) ed il più piccolo stato mussulmano del Pakistan. La libertà dagli inglesi fu ottenuta nell'agosto del 1947 dopo la lotta meno violenta mai vista nella storia dell'umanità, grazie al movimento non violento guidato dal Mahatma Gandhi.
  4. 4. Il ricchissimo patrimonio culturale è risalente a molti secoli fa, una vera miniera di tesori, culturali e naturali, di grande rilevanza per la storia e la civiltà mondiali. Da tempo immemorabile l' India è stata considerata una terra dotata di un ricco patrimonio culturale e di una fiorente tradizione popolare tramandatasi per generazioni e generazioni sotto forma di storie d'amore e coraggio. Un secolo dopo l'altro, questo paese ha visto passare sovrani Rajputs, Moghul, Inglesi e Portoghesi, ha visto nascere, in tempi diversi, anche numerose religioni quali il Buddhismo, il Jainismo ecc. Tutti questi fattori hanno giocato un ruolo importante nella cultura indiana.
  5. 5. Col termine Bollywood, fusione di Hollywood e Bombay, con caratteristiche specifiche che lo differenziano sia dal cinema hindi d'autore che dalle altre cinematografie indiane (tamil, malayalam, telugu e bengali), altrettanto ricche di produzione annuale di film e di talenti nei più svariati campi della cinematografia.
  6. 6. La gastronomia indiana è una vera festa per i gourmet che amano la cucina esotica. I piatti di carne e il pane non lievitato, cotto al momento su piastre roventi, sono la base della cucina del nord; verdura e riso nella cucina del sud, mentre sulla costa potrete gustare ogni varietà di pesci e molluschi. In ogni città, in ogni regione pranzi squisiti e diversi vi delizieranno il palato. Apprezzerete la ricchezza dei sapori che il curry dà ad ogni pietanza. Il curry, preparato da una mistura di decine di spezie macinate fresche, che ogni cuoco combina in ricette segrete per dare personalità ai suoi piatti. E, per finire, budini, frittelle e dolci per chiudere un pranzo tanto diverso dai nostri.
  7. 7. Il monumento più famoso è il Taj Mahal di Agra, un gesto d'amore eretto da un imperatore in memoria di una sposa amatissima diventato poi un monumento funebre e infine turistico.
  8. 8. Importante guida spirituale per il suo paese, lo si conosce soprattutto col nome di Mahatma (in sanscrito "grande anima"), appellativo che gli fu conferito per la prima volta dal poeta Rabindranath Tagore. Gandhi è stato uno dei pionieri e dei teorici del satyagraha, la resistenza all'oppressione tramite la disobbedienza civile di massa che ha portato l'India all'indipendenza. Il satyagraha è fondato sulla verità e sulla nonviolenza. Con le sue azioni Gandhi ha ispirato molti movimenti di difesa dei diritti civili e grandi personalità quali Martin Luther King, Nelson Mandela e Aung San Suu Kyi.In India Gandhi è stato riconosciuto come Padre della nazione e il giorno della sua nascita è un giorno festivo. Questa data è stata anche dichiarata Giornata internazionale della nonviolenza dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite.
  9. 9. A cura di Matteo Leoni Laboratorio “Viaggio Virtuale” I.C. DELLA ROBBIA APPIGNANO MC

×