Evento Museo Mormino

1,066 views

Published on

Progetto di Museo itinerante - Fondazione Museo Mormino Banco di Sicilia

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Evento Museo Mormino

  1. 1. Viaggio in Sicilia Opere dipinti del 700 e 800 Siciliano FONDAZIONE BANCO DI SICILIA - MUSEO MORMINO Varese - Ville Ponti 20 - 30 Novembre 2007 1
  2. 2. PREMESSA  DATA: dal 20 al 30 Novembre 2007  LOCATION: Varese - Ville Ponti  (da proporre poi a Milano, Bolzano, Bologna, Roma, Palermo, MonteCarlo)  EVENTO: Mostra di dipinti e opere di artisti Siciliani del 700 e 800 2
  3. 3. IL MUSEO MORMINO Il Museo Ignazio Mormino é intitolato al dott. Mormino che fu Direttore Generale del Banco di Sicilia negli anni '50 e sotto i cui auspici ebbe origine, nel 1954, la "Fondazione per l'incremento economico, culturale e turistico della Sicilia". Nel museo sono esposte diverse collezioni:  la più importante è quella archeologica, derivante principalmente dalle campagne di scavo condotte con il contributo del Banco a Selinunte, Solunto, Himera, Terravecchia di Cuti;  altrettanto importante, anche perché dedicata a un vasto repertorio di pezzi dal XV al XVIII secolo provenienti da tutt'Italia, è quella di ceramiche e maioliche;  Numismatica, imperniata sulle coniazioni avvenute in Sicilia fra il 1282 e il 1836;  di filatelia, comprendente un ricco e ampio panorama delle emissioni di francobolli del Regno delle due Sicilie;  di stampe antiche, contenente splendide incisioni del XVIII e XIX secolo. 3
  4. 4. IL MUSEO MORMINO a VARESE Le incisioni, xilografie, acqueforti, litografie in La collezione di ceramiche nero e a colori, disegni, acquerelli e tempere e maioliche consta di oltre costituiscono una collezione incomparabile un centinaio di pezzi della produzione grafica fiorita dal secolo provenienti da tutt'Italia, XVII al secolo XIX inoltrato, con lo scopo di che abbracciano un vasto rappresentare la Sicilia nei suoi aspetti repertorio dei secoli dal XV panoramici, nella sua evoluzione urbanistica, al XVIII. nei suoi monumenti, nei suoi costumi, nelle Nello specifico a Varese sue peculiarità corografiche, nel suo insieme verranno esposte le opere geografico (M. Emma Alaimo). più significative: 180 tra dipinti e stampe datate tra il 700 e l’800 nonché libri dell’epoca. 4
  5. 5. LA LOCATION Ville Ponti: Villa Andrea – Varese Iniziata nel 1858, su progetto dell’architetto Giuseppe Balzaretto, circondata da un magnifico parco in stile inglese, è ricca di capolavori del Bertini, del Focosi, del Tabacchi, di Mosè Bianchi. La villa, oggi, lasciato intatto il prezioso patrimonio di storia e arte, è stata resa funzionale per ospitare convegni, congressi, meeting internazionali, continuando ad accogliere illustri ospiti nel campo artistico, economico, sociale e politico. 5
  6. 6. LA PROMOZIONE DELLA MOSTRA  Attività di comunicazione  Pianificazione media  Attività di pubbliche relazioni  Eventi d’inaugurazione 6
  7. 7. ATTIVITA’ DI COMUNICAZIONE  Ideazione di logo e immagine di comunicazione dell’evento da declinare sui vari materiali da produrre  Creazione e spedizione di inviti ad una mailing list da Voi fornita (eventualmente integrati dalla nostra)  Annuncio istituzionale per le testate locali per dare visibilità all’evento  Comunicati radiofonici  Ideazione e realizzazione di materiali coordinati all’immagine dell’evento atti a personalizzare gli spazi di accoglienza ospiti nelle varie location. 7
  8. 8. I MEZZI DI COMUNICAZIONE (Esempi)  Stampa locale: – La Prealpina - quotidiano – Vivimilano - settimanale – Varesemese - mensile – Varesefocus - mensile – La Provincia - quotidiano  Radio: – Rai Regione – Radionews  Affissione: – Manifesti formato 6x3 mt. – Display luminosi  Internet: portali di informazione locale (anche PRO LOCO) 8
  9. 9. ATTIVITA’ DI PR  Sarà una componente decisamente fondamentale per la buona riuscita dell’evento, atta a sensibilizzare giornalisti e opinion leader:  contatto con giornalisti e opinion leader di una mailing list da noi fornita ed eventualmente integrata da Vs. nominativi  realizzazione e spedizione di un invito per evento di inaugurazione  creazione di cartella stampa  regalo/omaggio per i giornalisti che parteciperanno all’evento  realizzazione di una rassegna stampa ex ante – in itinere –ex post 9
  10. 10. L’EVENTO  Ipotizziamo che la Mostra abbia un evento di inaugurazione a cui invitare autorità, opinion leader e giornalisti.  Personalizzazione dell’ambiente (stendardi, indicazioni etc…)  Eventuale Catering per rinfresco  Hostess  Eventuale intrattenimento: musica, testimonial  Security per la durata delle Esposizioni 10
  11. 11. PIANIFICAZIONE MEDIA - (IPOTESI)  La Stampa: – La Prealpina (4 mezzepagine) – Vivimilano ( 3 pagine) – Varesemese (1 pagina) – Varesefocus (1 pagina) – La Provincia (4 mezzepagine)  Radio: – Rete Otto Network (15gg - 6 spot al gg) – Radionews (15gg - 6 spot al gg)  Affissione: – Manifesti formato 6x3 m in Varese e Provincia (fino a Busto - Saronno - Luino per 15gg) – Display luminoso (fronte Teatro di Varese)  Internet: Varesenews - portale di informazione locale 11
  12. 12. BUDGET • L’esposizione delle opere, la creazione del catalogo dedicato, la pubblicità all’evento e quanto altro qui indicato comportano un budget di €xxx ai quali aggiungere €xxx per costi di organizzazione. N.B. Questi costi potrebbero essere notevolmente abbattuti grazie al coinvolgimento di sponsor anche locali che utilizzeranno questo nuovo modo di fare cultura per una diversa (e nuova) divulgazione dei loro prodotti. 12
  13. 13. Vantaggi per il Museo Mormino  Adempiere al proprio fine statutario e sviluppare la rete delle conoscenze con le Istituzioni locali coinvolte  Instaurare con le stesse relazioni a lungo termine  Rivolgersi ad un target molto “trasversale” che non necessariamente deve essere inquadrato politicamente od economicamente, ma che sarà raggiunto da messaggi comunicativi atti a valorizzare il proprio patrimonio artistico (e turistico per la regione Sicilia…) 13
  14. 14. Vantaggi per gli sponsor  Usufruire di una rete di visibilità e propaganda eccezionale, creando una rete virtuosa di conoscenze anche al di fuori dei propri canali di marketing e comunicazione  Usufruire della diretta ed indiretta pubblicità generata dagli eventi e dalla presenza sui diversi canali di comunicazione indicati nel progetto  Creare una rete di relazioni direttamente con i Clienti finali (ossia i visitatori delle Esposizioni) 14
  15. 15. Vantaggi per le Società di Marketing Territoriale e PRO LOCO  Promuovere la propria attività in una nuova formula anche nell’ottica di un avvicinamento dei cittadini alle Istituzioni  Promuovere nell’occasione le diverse realtà territoriali e valorizzare la cultura locale  Promuovere uno scambio di informazioni con le altre Pro Loco coinvolte nel progetto 15
  16. 16. I miei recapiti: 16

×