progetto Volume!

388 views

Published on

Pianificazione strategica per la Fondazione Volume! svolto per la cattedra di Laboratorio di media planning.

Published in: Marketing
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
388
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

progetto Volume!

  1. 1. Tiziano A. Alessio Samele Laboratorio di media planning e pubblicità sociale Prof.ssa Paola Panarese Pianificazione Strategica
  2. 2. SCENARIO La Fondazione Volume! nasce nel 1997 come associazione culturale no profit. Lo spazio (un’ex vetreria nel cuore di Trastevere) è diventato nel breve tempo con il sostegno di un gruppo di intellettuali romani un laboratorio di idee proponendo un progetto insolito e inclassificabile: dare agli artisti la possibilità di considerare lo spazio come un corpo vivo, con la sua storia, la sua versatilità, poter ripensare lo spazio modificandolo in modo da farlo diventare parte del lavoro, creando ogni volta qualcosa di diverso che possa stimolare nello spettatore emozioni sempre nuove.
  3. 3. OBIETTIVI DI MARKETING Ampliare il pubblico di Volume! e fidelizzare il core target Attivare nuove collaborazioni e ottenere maggiori finanziamenti Aumentare il numero dei soci sostenitori della fondazione
  4. 4. OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE  Aumentare la notorietà e immagine del marchio.  Comunicare l’ esclusività di Volume! nel panorama dell’arte contemporanea.  Incentivare la sottoscrizione delle membership card
  5. 5. COMPETITORS NAZIONALI Fondazione Trussardi (Milano): La Fondazione Nicola Trussardi è un’istituzione no profit per la diffusione della cultura contemporanea, un museo nomade per la produzione e la diffusione dell’arte contemporanea in contesti molteplici e attraverso i canali più diversi, che nasce a Milano nel 1996.
  6. 6. Collezione Maramotti (Reggio Emilia): Progetto per l’arte contemporanea portato avanti dalla passione di Achille Maramotti per l’esplorazione di linguaggi espressivi e in costante evoluzione della moda e dell’arte. La sede permanente della collezione di arte contemporanea è lo stabilimento una volta dedicato alla creazione di “collezioni” di moda Max Mara costruito nel 1951 e trasformato in spazio espositivo per l’arte contemporanea nel 2003 con l’idea di renderlo uno spazio post-industriale.
  7. 7. Fondazione Arnaldo Pomodoro (Milano): Nata nel 1995 per volere di Arnaldo Pomodoro, la Fondazione ha l’intento di essere luogo di studio e di confronto intorno ai grandi temi e alle grandi figure dell’avanguardia contemporanea e di agire come vero e proprio centro culturale, proponendo mostre, incontri, conferenze, presentazioni di libri, concerti.
  8. 8. COMPETITOR INTERNAZIONALE Bunker (Berlino): L’edificio fu costruito nel 1942 durante la Seconda Guerra Mondiale per le ferrovie tedesche ed era utilizzato per proteggere i viaggiatori in arrivo alla stazione di Friedrichstraße dagli attacchi aerei. Acquistato dal collezionista Christian Boros, in pochi anni lo convertì in spazio espositivo per la sua collezione d’arte contemporanea, con opere dal 1990 ad oggi, alternata a mostre temporanee, in collaborazione con altrettanti artisti.
  9. 9. COMPETITORS A ROMA MAXXI: il museo è stato pensato come un luogo pluridisciplinare destinato alla sperimentazione e all’innovazione nel campo delle arti e dell’architettura. Nel MAXXI risiedono due istituzioni museali, il MAXXI arte e il MAXXI architettura. Oltre ai due musei il MAXXI ospita un auditorium, una biblioteca e una mediateca specializzate, una libreria, gallerie per esposizioni temporanee, performance ed iniziative formative. La grande piazza che disegna gli spazi esterni può accogliere opere ed eventi dal vivo.
  10. 10. Palazzo delle esposizioni: è uno spazio di cultura e suggestioni, capace di proporre ai visitatori progetti qualitativamente elevati, standard tecnologici di eccellenza e politiche di accoglienza degli ospiti attente e moderne. Un centro culturale tra i più aggiornati, in continuo e proficuo scambio con le più importanti istituzioni culturali internazionali.
  11. 11. TARGET ATTUALE I fruitori di Fondazione Volume! sono persone di vario genere. L’età e la nazionalità variano a seconda delle caratteristiche dell’artista che espone. Solitamente l’età va dai venti anni in su. In particolare, si è registrato fra chi ha fatto la membership, una maggioranza di collezionisti. Vi è un target fidelizzato di addetti ai lavori che comprende critici, curatori, collezionisti, una rete legata da rapporti amicali e professionali alla Fondazione e al suo staff.
  12. 12. CAMPAGNE PUBBLICITARIE Progetto Parco Nomade: la Fondazione Volume! ha portato avanti una campagna pubblicitaria in collaborazione con ATAC per presentare il suo progetto collaterale Parco Nomade, nato dall’idea di riqualificare e valorizzare attraverso l’arte il territorio di Corviale. Progetto attualmente fermo a causa di mancanza di finanziamenti. Altri canali di pubblicità: stampa specializzata: exibart, arte e critica, artribune, il giornale dell'arte, il segno, cura, flashart, nero , Mousse, Arte -quotidiani// solo per collaborazione gratuita e volontaria.
  13. 13. PUNTI DI FORZA  Gratuità dell’offerta  Esperienza esclusiva  Incontro con l’artista  Diretta partecipazione del pubblico PUNTI DI DEBOLEZZA  Scarsa notorietà  Difficoltà a reperire i fondi  Scarsa efficacia comunicativa OPPORTUNITA’ Crescita settore editoria  Collaborazione con librerie specialistiche  Partnership con istituzioni culturali MINACCE  Cambiamento di strategia dei concorrenti  Maggiori risorse dei competitors  Tagli alla cultura e scarso interesse delle istituzioni per l’arte ANALISI SWOT
  14. 14. TARGET Protagonisti: un'élite ristretta, medio giovane e adulta. È un segmento misto per genere, massimamente protagonista socialmente, sia dal punto di vista professionale, sia da quello culturale. Élite femminile: eccellente profilo, che tende all'assunzione di un doppio ruolo (fuori casa/casa) con, però, una propensione significativamente maggiore a privilegiare la realizzazione personale.
  15. 15. Èlite maschile: È attivo e fortemente impegnato: molto nella realizzazione professionale, ma anche nella crescita culturale e della propria partecipazione sociale. Ragazzi evolutivi: è un gruppo prevalentemente giovane o giovanile nei comportamenti, misto per genere. Hanno già alcuni valori e aspirazioni forti di impegno e partecipazione, che però mantengono ancora in equilibrio con un certo disimpegno, soprattutto sul lato pratico. Frizzanti: gruppo femminile moderno, giovanile, esplorativo e dall’orientamento decisamente outdoor. Tendono ad un livello di vita evoluto, in cui il piacere e il divertimento si fonde spesso con un buon livello di consumi culturali. (Target analizzato in base alle rilevazioni della Sinottica Eurisko)
  16. 16. PROMESSA La Fondazione offre al pubblico la possibilità di fruire liberamente di un’esperienza artistica in uno spazio unico per le sue peculiarità e la sua storia. Lo spazio, in continuo cambiamento, è parte integrante del lavoro artistico, e non semplicemente come contenitore o piattaforma espositiva. il fruitore di Volume! gode di un’esperienza culturale in un contesto completamente libero ed informale, a diretto contatto con l’artista, diverso dai tradizionali spazi solitamente riservati all’esposizione artistica.
  17. 17. REASON WHY La Fondazione Volume ha compiuto 15 anni di attività nei quali ha avuto modo di ospitare artisti del calibro di Marina Abramovic, Alfredo Pirri, Gianni Dessi, Vettor Pisani, Costa Vece e molti altri. La Fondazione si propone di evitare l’effetto “galleria d’arte”, un imperativo prima di tutto morale. Nessun mecenatismo,né logica d’investimento se mai investimento esclusivamente culturale. Uno spazio privato che diviene pubblico, generando qualcosa di indefinibile che va oltre il confronto e il piacere individuale.
  18. 18. SUBSIDIARY APPEAL La membership card vuole dar vita a una relazione di scambio e investimento comune, capace di creare un gruppo che possa condividere l’esperienza completa di Volume! Il singolo socio, con la sua adesione alla membership, avrà diritto a: una card personalizzata, cataloghi di tutte le mostre, fotografie a tiratura limitata, gadget e preziosi libri d’artista, esclusive convenzioni, nonché multipli di alcuni tra gli artisti più famosi al mondo. Ed inoltre accesso a incontri esclusivi e laboratori didattici.
  19. 19. DESIRED BRAND IMAGE Esperienza esclusiva nel campo dell’arte contemporanea attraverso molteplici stimoli per il pubblico che vanno dal coinvolgimento dei sensi ai processi di riflessione, in modo tale da renderlo un brand unico nel panorama nazionale.
  20. 20. TONE OF VOICE  Descrittivo  Immediato  Stimolante
  21. 21. CONCEPT UNICA. COINVOLGENTE. IRRIPETIBILE. È ARTE Il concept rimanda alle peculiarità esclusive della Fondazione distinguendola dalle altre realtà culturali. I lavori promossi da Volume! rispecchiano il senso dei tre termini utilizzati.
  22. 22. MEDIA I mezzi solitamente usati dalla Fondazione Volume! Sono; la mail, profilo Facebook e Twitter, canale youtube e sito web. Nonostante ciò solo il sito web e la pagina Facebook risultano essere aggiornati con le varie iniziative. Coinvolgere il target potenziale attraverso l’uso della pagina Twitter con gli eventi in programma, un restyling del sito web rendendolo più coinvolgente, mantenendo i caratteri che rimandano al marchio Volume!, aggiungendo i link ai vari social network e una sezione sulla storia della Fondazione. Usare i social network per sensibilizzare i propri followers e fan, sia attuali che potenziali, a raccogliere fondi per la Fondazione attraverso la pagina Kapipal associando alla donazione la possibilità di acquisire una membership card del pari valore.
  23. 23. COMUNICAZIONE NON CONVENZIONALE Installazioni sparse per la città in punti dove è maggiore l’affluenza del nostro target. Campagna unconventional nelle università di Roma per attrarre gli studenti e far loro conoscere Volume!. Le seguenti iniziative vengono filmate e mandate sul web sfruttando il processo virale del mezzo.
  24. 24. CAMPAGNA STAMPA In considerazione del budget limitato, l’idea è quella di realizzare una linea di volantini dove è presente l’immagine di alcuni artisti che hanno lavorato all’interno dello spazio di Volume! nel corso di questi 15 anni con una loro frase rappresentativa oltre al logo della Fondazione e all’indirizzo del sito web. Con questa operazione si intende aumentare la notorietà della fondazione e incrementare il traffico sul sito web.
  25. 25. “Vengo per consegnare le mie idee, senza mai scendere a compromessi col mercato dell'arte, perché la mia anima non è in vendita. Amo fare solo le cose che mi interessano. Quello che ora mi interessa è elevare lo spirito umano". Marina Abramovic fondazionevolume.com
  26. 26. “Mi piacerebbe dire che sono semplicemente un architetto e che non me la sento di rifondare la società e che con questa società in questo momento devo e voglio viverci.” Michele De Lucchi fondazionevolume.com
  27. 27. “la poesia ha sempre bisogno di un mondo. In questo caso, questo mondo. L’arte può dire e ascoltare cose che non possono essere dette e ascoltate altrove. Non impunemente.” Fabio Mauri fondazionevolume.com

×