Verso la Sostenibilità economica degli ecoquartieri

1,065 views

Published on

Città Sostenibile 2011. Convegno: ECOQUARTIERI: la rigenerazione urbana per la qualità della vita.
Intervento di Valentino Piana - AUDIS

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,065
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Verso la Sostenibilità economica degli ecoquartieri

  1. 1. Ecoquartieri: la rigenerazione urbana per la qualità della vita 9 - 12 Novembre 2011 / Rimini Fiera 15° Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile Evento ideato da: Coordinamento Scientifico di: In collaborazione con:
  2. 2. VALENTINO PIANA AUDIS
  3. 3. PERCHÉ LA SOSTENIBILITÀ O È CONTEMPORANEAMENTE AMBIENTALE, SOCIALE, CULTURALE ED ECONOMICA OPPURE… NON È PERCHÉ GLI ECOQUARTIERI DEVONO ESSERE SOSTENIBILI ECONOMICAMENTE PER ESSERE INDIPENDENTI DALLE MODE E DAI POLITICI PER ESSERE RESILIENTI DI FRONTE ALLA CRISI FINANZIARIA E CLIMATICA PERCHÉ LA GREEN ECONOMY, INCUBATA NEGLI ECOQUARTIERI, DEVE ESSERE UNA STRATEGIA UTILE PER IL RILANCIO DELL’ECONOMIA PER INTRODURRE UNA MODALITÀ EFFICACE DI RIPRODUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE PERCHÉ LA RIGENERAZIONE DELLA CITTÀ, SENZA NUOVO CONSUMO DI SPAZIO ED IMPERMEABILIZZAZIONI DEL SUOLO, POSSA PROCEDERE IN TEMPI RAPIDI E FARE LA DIFFERENZA
  4. 4. MA LA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA È DIFFICILE L’AMBIENTE - IN UN PAESE COME L’ITALIA - PERMANE AI MARGINI DELLA CONSAPEVOLEZZA DEGLI ATTORI ECONOMICI, CHE CERCANO ANCORA DI FARE PROFITTI ALLA VECCHIA MANIERA LA CRISI ECONOMICA RENDE TUTTI GLI INVESTIMENTI A RISCHIO MANCA UN FRAMEWORK INCENTIVANTE FORTE DAL LIVELLO EUROPEO E NAZIONALE I QUARTIERI SPESSO NON HANNO RAPPRESENTANZA POLITICO-ISTITUZIONALE LA DOMANDA (E GLI ACQUIRENTI DI CASE) POTREBBERO NON ESSERE IN GRADO DI CAPIRE / VALUTARE I VANTAGGI TROPPO SPESSO COSTRUIRE IN ZONE EX-AGRICOLE COSTA MENO CHE DEMOLIRE E RICOSTRUIRE
  5. 5. PER FINANZIARE E SOSTENERE NEL TEMPO GLI ECOQUARTIERI OCCORRE UN ECOSISTEMA FINANZIARIO FONDATO SU DINAMICHE E MECCANISMI ECONOMICI INNOVATIVI Soggetti Fattori trainanti Strumenti
  6. 6. PER FINANZIARE E SOSTENERE NEL TEMPO GLI ECOQUARTIERI OCCORRE UN ECOSISTEMA FINANZIARIO FONDATO SU DINAMICHE E MECCANISMI ECONOMICI INNOVATIVI Fondi dedicati alla rigenerazione urbana Finanza e raccolta di risparmio etico Finanza di prossimità Poteri pubblici Costruttori e finanza d’impresa SGR Coinvolgimento dei proprietari Fornitori specializzati Soggettività associative e imprese sociali Media e new economy players Soggetti Rating ambientale per concessione prestiti bancari Servizi da beni durevoli al posto di prodotti “usa e getta” Politiche adeguate agli stadi del ciclo di vita dei prodotti verdi e degli esperimenti di eco-quartiere Processi ampi e trasparenti per l’aggregazione e la manifestazione d’interesse POR e fondi a gestione diretta 2007-2013 e 2014-2020 Nuovi prodotti e servizi Strumenti Flessibilità nell’uso degli edifici (dual use, crono-infrastruttura) Risparmio (energetico, costi di trasporto, rifiuti) Difesa e incremento dei valori immobiliari Internalizzazione delle manutenzioni Velocità e certezza delle decisioni come fattore di risparmio Economie di scala ed aggregatori di domanda Operare congiuntamente su domanda e offerta Differenziazione competitiva di prodotti e funzioni urbane Fattori trainanti Diffusione dei comportamenti sostenibili
  7. 7. BISOGNA USARE, GRADUARE, ADATTARE E RIPROGETTARE FATTORI DI TRAINO, SOGGETTI E STRUMENTI ALLA REALTÀ LOCALE DEL-L’ECOQUARTIERE COME È SUCCESSO IN 3 CASI ITALIANI: Finanza e raccolta di risparmio etico Servizi da beni durevoli al posto di prodotti “usa e getta” Flessibilità nell’uso degli edifici (dual use, crono-infrastruttura) Risparmio (energetico, costi di trasporto, rifiuti) Operare congiuntamente su domanda e offerta Diffusione dei comportamenti sostenibili Soggettività associative e imprese sociali Media e new economy players Nuovi prodotti e servizi SAN SALVARIO A TORINO, Coinvolgimento dei proprietari Economie di scala ed aggregatori di domanda Differenziazione competitiva di prodotti e funzioni urbane Finanza di prossimità Politiche adeguate agli stadi del ciclo di vita dei prodotti verdi e degli esperimenti di eco-quartiere Difesa e incremento dei valori immobiliari POR e fondi a gestione diretta 2007-2013 e 2014-2020 MONTEROTONDO (RM) Internalizzazione delle manutenzioni Velocità e certezza delle decisioni come fattore di risparmio Fornitori specializzati Poteri pubblici Costruttori e finanza d’impresa Processi ampi e trasparenti per l’aggregazione e la manifestazione d’interesse E BRINDISI
  8. 8. * ELEVATA SOSTENIBILITÀ SOCIALE, VOLUTA E CONQUISTATA NEGLI ANNI CON AZIONI SISTEMATICHE; * ASSOCIAZIONISMO RADICATO, INNOVATIVO E PROPULSIVO, INCLUSO SUI TEMI DEL CONSUMO CRITICO E SOSTENIBILE; * DIFFUSIONE DI COMPORTAMENTI INDIVIDUALI E FAMILIARI ECO-COMPATIBILI, SOLIDALI E RESPONSABILI; * PIONIERISMO CAPACE DI DIMOSTRARE L’EFFICACIA DELLA PROPRIA AZIONE; * UN PARCO STORICO IMPORTANTE DELLA CITTÀ, VISSUTO A TUTTE LE ORE. UN QUARTIERE DEL TESSUTO CONSOLIDATO STORICO DI UNA GRANDE CITTÀ, INDICATA DAL DOCUMENTO DI CONFRONTO DEGLI ECO-QUARTIERI COME “NAVE SCUOLA”, DOTATO DI IL QUARTIERE SAN SALVARIO A TORINO
  9. 9. ALCUNE BEST PRACTICES IL QUARTIERE SAN SALVARIO A TORINO 3 LUOGHI DI CO-WORKING (2009-2011) BANCA DEL TEMPO 5 GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE RIUNITI IN UN SAN SALVA GAS GRANDE SUCCESSO DI BIKE-SHARING E BIKEPRIDE, LANCIO DI PIEDIBUS RACCOLTA DIFFERENZIATA PER ORGANICO, CARTA, PLASTICA, VETRO PUNTI VENDITA PRODOTTI SFUSI EDIFICIO TIPO CLASSE A CASAKLIMA CON ORTO SUL TETTO PREMIATO DA LEGAMBIENTE COME INNOVAZIONE AMICA DELL’AMBIENTE 2010 FILIALE DI BANCA ETICA PRODOTTI KM 0 NEGOZI PLASTIC-FREE “ CASA DEL QUARTIERE” CHE OSPITA, TRAMITE L’ASSOCIAZIONE DI SECONDO LIVELLO “AGENZIA DI SVILUPPO LOCALE DI SAN SALVARIO”, 70 ASSOCIAZIONI COMPETENZE LOCALI DI URBANISTICA PARTECIPATA MERCATO DEL BARATTO “ SENZA MONETA”
  10. 10. * SISTEMA LOCALE DI MOBILITÀ ALTERNATIVA,SIA TRAMITE OPERE (PISTE CICLABILI, CICLOFFICINA, RETE NOLEGGIO BICI ELETTRICHE, SISTEMI DI RISALITA, ECC.) CHE CON COMMUNITY BUILDING E SUPPORTO AI PROCESSI SOCIALI DI SOSTITUZIONE DEL MEZZO PRIVATO; * SPERIMENTAZIONE DI MODELLI ECONOMICI INNOVATIVI PER LA DIFFUSIONE DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI IN ZONA INDUSTRIALE E SOPRA LE INFRASTRUTTURE; * NUOVI MODELLI DI SOSTENIBILITÀ DELLA GESTIONE DELLE AREE VERDI, AMPLIATE, ARRICCHITE E RESE A MAGGIORE BIODIVERSITÀ; *FILIERA COMPLETA DI COSTRUZIONE DI COMPETENZE INDIVIDUALI, PROFESSIONALI E D’IMPRESA IN TEMA DI EDILIZIA SOSTENIBILE, ANCHE TRAMITE MUSEO DELLA TERRA. INTERSEZIONE INFRASTRUTTURALE DALL’IDENTITÀ LIQUIDA, DIRIMPETTAIA DELLA STAZIONE FS DI ROMA TIBURTINA TRAMITE UN PROGETTO DI 8MLN EURO RICHIESTI SU FONDI FESR 2007 - 2013 DAL TITOLO: ECO-QUARTIERE SCALO VERRÀ DOTATO DI MONTEROTONDO (RM): IL QUARTIERE SCALO
  11. 11. DOPPIO CONCORSO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICO-URBANISTICA E PER INNOVATIVE ATTIVITÀ ECONOMICHE ALCUNE BEST PRACTICES PIANOLOCALE DI MITIGAZIONE E ADATTAMENTO AI CAMBIAMENTI CLIMATICI INTERVENTO SOCIALE INTEGRATO TRA GESTIONE DEL VERDE, NUOVI LAVORI VERDI E COOPERAZIONE SOCIALE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE GIÀ ESPRESSA DA 45 PROPRIETARI DI CASE PER REALIZZARE IL PROGETTO VINCITORE MONTEROTONDO (RM) IL QUARTIERE SCALO IL PICS PER IL CENTRO STORICO COMITATO SCIENTIFICO DI CARATURA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE ACCORDO CON BANCA, IMPRESE E CENTRO DI FORMAZIONE PER FARE DELL’AREA UN CANTIERE DI LAVORI VERDI
  12. 12. CONCLUSIONI DEVONO ESSERE ECONOMICAMENTE SOSTENIBILI POSSONO ESSERLO TRAMITE UN ECO-SISTEMA FINANZIARIO E REALE CHE SI AVVALE IN MODO LOCALMENTE APPROPRIATO DI FATTORI TRAINANTI, SOGGETTI E STRUMENTI, CHE DEVONO ESSERE SPECIFICAMENTE SUPPORTATI DA POLITICHE VIGOROSE NAZIONALI ED EUROPEE. GLI ECO-QUARTIERI SONO PARTE DI UNA COMPLESSIVA TRANSIZIONE VERSO UNA ECONOMIAVERDE A BASSE EMISSIONI AD ORIENTAMENTO SOCIALE, PROMUOVENDO IL RAPPORTO PUBBBLICO-PRIVATO SU OBIETTIVI DI SVILUPPO REALE
  13. 13. CONTATTI www.audis.it San Polo 1296 30125 Venezia Audis opera attraverso: • seminari ristretti tra soci e esperti • convegni annuali su temi significativi • viaggi di studio • pubblicazioni: sito internet, news letter, atti dei convegni, articoli su riviste specializzate, ecc. • ricerche a servizio dei soci. Audis è un’associazione indipendente, senza fini di lucro, nata nel 1995 per dare spazio al dibattito sul recupero della aree dismesse o da rigenerare attraverso nuovi strumenti disciplinari e legislativi. È composta da tre categorie di soggetti: • pubbliche amministrazioni; • privati: proprietari delle aree o soggetti di gestione e sviluppo ; • centri di ricerca e università .
  14. 14. Vi ringraziamo per la cortese attenzione! Thank you for your attention! www . ecoquartieri . org [email_address]

×