Meshartility Bari

435 views

Published on

the presentation shows how D.S.O. can support design of Sustainable Energy Action Plan in Covenant of Major in an italian city foreward smart city trasformation. Results presented in Meshartility Project.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
435
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Meshartility Bari

  1. 1. “Bari Smart City : la città a misura dei cittadini” Smart Bari: a Mediterranean,sustainable, dynamic inclusive and creative city for our sons Trasformare Bari in una Citta’ Sostenibile e Intelligente aumento dell’efficienza energetica, riduzione delle emissioni di gas climalteranti, erogazione di nuovi servizi a valore aggiunto e miglioramento complessivo della qualità della vita BARI city pilot Area Metropolitana Una Citta’ dove il cittadino si sente protagonista e progetta lo spazio urbano
  2. 2. “Bari low carbon city” Creativa Dinamica Bari low carbon Definizione della Vision integrata Energia e Smart City - La Rete Gestione interna del progetto = Ufficio Energia Mettere a sistema le iniziative in corso per uno Sviluppo Urbano Integrato Integrazione Innovazione Innovazione nel governo Innovazione nelle tecnologie Innovazione nello stile di vita “L’innovazione e’ un atto politico” Michele Emiliano Sindaco di Bari P.E.A.C. PUM PUGT Piano sociale Inclusiva Sostenibile
  3. 3. Citta’ come Sistema complesso olistico interconnesso Ruolo dell’Ente locale nella gestione delle risorse energetiche ENTE LOCALE Quadro conoscitivo Azioni e strumenti Politica energetica P.E.A.C. GESTORE CONSUMER PRODUCER REGOLATORE PROMOTORE Regolazione del Metabolismo urbano P.A.E.S.
  4. 4. Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile Approvato dal COMO Office Obiettivo : riduzione delle emissioni di CO2 del 40% rispetto al 2002 78 Misure / Azioni Investments € 1,81 billions 1.095.661 663.017 ton CO2 Emissions New jobs 15.214 3,4 t CO2 / ab 100 % - 40% 60% Redatto da 2002 2020 time
  5. 5. Sistema Citta’ Politica energetica comunale CONCERTAZIONE La riduzione di CO2 per ambiti Smart City Master Plan
  6. 6. Sistema Citta’ Ambiti di smartness Arch. A Filomeno
  7. 7. Riqualificazione urbana Ambiente Mobilita’ urbana Cultura • € 1.463.505.000 • € 16.240.000 • € 141.050.000 • € 13.000.000 Welfare, imprese servizi • € 24.020.000 sociali E-government • € 2.749.000 Comunicazione pubblica • € 2.700.000 Energia + Pon Smart Cities • € 50.000.000 8
  8. 8. Smart governance Connessione cittadini – Citta’ Motore di intelligenza dell’Amministrazione locale, laddove si esprimono il governo e la pianificazione di un sistema urbano. Urban Control Center DATI Informazioni PROPOSTE City Users come sensori Infrastruttura di interazione urbana Decisioni intelligenti Informazioni Servizi Smart per vivere meglio e-health e-tourism e- government e-ticketing infomobilita’ e-metering City Users Informati e formati decisioni consapevoli
  9. 9. Smart Communities Smart citizens – City Users Informazioni e competenze per CO-DESIGN Costruzione partecipata della Smart City , partecipazione alle decisioni , concertazione Coscienza civica COMPORTAMENTI VIRTUOSI Il cittadino cambia la Citta’ Consapevolezza dei City Users Education digital divide, technology divide Nuovi stili di vita e coscienza ambientale Uso consapevole delle risorse nella citta’ Uso consapevole dell’energia Uso consapevole della mobilita’ Uso delle tecnologie dell’informazione Competenza informatica e tecnologica Associazione Smart Citizens Città Digitale 2.0
  10. 10. Costruzione partecipata del progetto La condivisione e gli stakeholders Processo multiattore : ogni attore deve attuare il progetto nel proprio ambito nel Frame di riferimento definito – mappatura degli stakeholders COMUNE leadership, regolazione, promozione , ruolo esemplare, frame di riferimento Multilevel governance Ambiti sovracomunali Condivisione del progetto Incontri e workshops POLITECNI CO Regione Stato Cittadini MicroMicrocitta’ Attori Citta’ Metropolitana Univers Univers ita’ita’ AZIENDE PARTECI PATE Stake holders COMUNE AUTORIT A’ PORTUA LE P.E.S. D.S.O. ENEL C.C.I.A. Associazione Bari Smart City COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
  11. 11. Sistema Citta’ Ambiti di smartness Urbanistica partecipata Spazi pubblici aggregazione Ambiente Risorse Welfare Education Ricerca E-governement Inclusione ICT abilitanti Smart Energy E-health Buildings Smart Mobility Smart care Smart Grids Cultura Turismo Sicurezza Urbana
  12. 12. Politica Energetica Municipal Energy Management Municipal Information System PLAYERS As producer and consumer : - Energy efficiency in the demand side. - Energy efficiency in the supply side. -Possibilities for utilization of alternative energy sources and fuels -Possibilities for utilization of RES . As regulator and motivator : - Encouragement of energy efficiency measures implementation by local norms and regulations development. - Encouragement of energy efficiency and utilization of RES by adequate local taxes and fees. - Development and implementation of local energy efficiency and RES incentive programmes. I dati ENERGETICI D.S.O La gestione della Rete Bilancio energetico della Citta’ - Consumi energetici della Citta’ Baseline emissioni di CO2 per la costruzione del P.A.E.S.
  13. 13. Efficientamento energetico del patrimonio privato 2011 P.A.E.S. : Campagna di RIGENERAZIONE URBANA e riqualificazione energetica del patrimonio privato per il rispetto degli impegni internazionali e comunali 55% edifici a Bari edificati tra il 1946 e il 1971 MWh/anno P.E.A.C. : Potenziale di fonti rinnovabili ENERGIA PRODOTTA DA FONTE RINNOVABILE al 2013 Riduzione di CO2 (ton/anno) 48.939,02 23.637,55 Legge n. 90 3/8/2013 Art. 9 comma 3 bis Sistema Informativo Usi Energetici degli Edifici Art. 9 comma 3 ter: Le Aziende distributrici elettriche rendono disponibili ai Comuni i dati per la costituzione del Sistema Informativo. Dati utilizzati dalla P.A. solo ai fini del Sistema Informativo . Conoscenza dello stato dei consumi energetici
  14. 14. Municipal Information System Sistema di controllo e gestione delle risorse energetiche a disposizione della PA , delle Imprese, dei cittadini . Bari Cosenza I principali dati energetici-ambientali (energia, acqua, gas, dei fattori inquinanti) saranno integrati e scambiati nello “Urban Command Center” KPI strategici ed operativi confrontati con benchmarks per monitorare il progetto e la Citta’ . Business Model 33.400.156,00 Euro Centro di ricerca b.t. Show Room Energia SMAU Premio Smart City 2013
  15. 15. EcoEco-distretto sostenibile Self sufficient blocks Solo ecobuildings circondati da quartieri poco efficienti? Ottimizzare un intero quartiere in modo completamente integrato, estendendo il sistema di gestione dell’energia a tutti gli edifici, permette ulteriori risparmi significativi La visione integrata del distretto energetico permette di agire: • sulla minimizzazione dei consumi delle singole utenze • sulla produzione locale ed economica dell’energia • sulla razionalizzazione logistico-energetica dei trasporti • sulle micro grids elettriche termiche ed Vauban informatiche Friburgo • sull’uso razionale ed integrato delle risorse • sulla mobilita’ sostenibile • partecipazione dei cittadini • sui servizi ICT smart Smart District Smart Buildings Smart Home Dimostratori : Edifici pubblici Edifici privati Power Park S.Paolo POLIBA AMGAS
  16. 16. Quartieri cellula pilota ecosostenibili Efficienza , promozione fonti rinnovabili e integrazione con il verde S. Girolamo S. Marcello Scalarita’ del progetto Maglia 21 Citta’ Quartiere Edificio I distretti pilota “Smart”
  17. 17. Smart Buildings Self Sufficient Sostenibili e Mediterranei Nuove costruzioni e riqualificazioni ad elevata classe energetica Sostenibilita’ ambientale Tecniche di bioedilizia Accesso al sole e controllo solare Integrazione edifici, verde, viabilita’ Riduzione del consumo del suolo Materiali da costruzione locali e ecocompatibili Recupero risorsa acqua Coperture a verde Automazione degli impianti – Domotica – smart metering Social housing Impianti alta efficienza Fonti rinnovabili Generazione distribuita = edificio non solo consumatore di energia ma produttore di energia con integrazione nell’organismo edilizio
  18. 18. La rete Reti intelligenti o Smart Grids come fattori abilitanti per l’integrazione delle fonti rinnovabili in un sistema di generazione distribuita e dell'efficienza energetica in diversi usi finali (edilizia, mobilità, servizi energetici) , della coscienza energetica e per la connessione dei cittadini . Innovazione dei sistemi energetici
  19. 19. Smart Home Il consumatore finale è parte della soluzione: • E’ partecipante attivo della Smart Grid • Può produrre, accumulare e consumare energia in modo intelligente • E’ in grado di interagire con la rete per uno scambio di servizi Smart metering Smart info Gestione del consumo e della produzione di energia in tempo reale Stimolo a sincronizzare produzione e consumo Il Prosumer puo’ sfruttare dati sulle tariffe, gestire i propri carichi , ricevere segnali di costo e scegliere le tariffe: active demand Conoscenza dei consumi e della domanda per regolare l’offerta Misurare e Monitorare i consumi energetici ed i risparmi Servizi di rete active demand
  20. 20. Smart metering Smart meter, l’Autorità incentiva progetti pilota Per progetti tra 2.500 e 20.000 punti telegestiti nel biennio 2014/15. Impatto massimo in tariffa di 10 cent. € a consumatore L'Autorità per l'Energia decide di promuovere la sperimentazione dei contatori 'intelligenti', in grado di telegestire contemporaneamente la fornitura di gas, luce ed acqua, e di dare informazioni sull'efficienza e sul risparmio energetico. Delibera 393/2013/R/gas : progetti-pilota con una dimensione compresa tra un minimo di 2.500 e un massimo di 20.000 punti telegestiti. Almeno il 30% di questi dovrà riguardare il servizio di fornitura del gas e il 60% complessivamente i servizi regolati dall'Autorità (gas, elettricità e acqua). Logica innovativa della smart city : i progetti verranno selezionati sulla base del maggior numero di servizi coinvolti e di punti complessivamente telegestiti, con priorità alle iniziative che prevedono anche la sperimentazione di contatori elettrici di seconda generazione o la fornitura ai clienti - con modalità innovative - di suggerimenti e informazioni sull'uso razionale dell'energia e il risparmio energetico. TAVOLO DI LAVORO
  21. 21. Pianificazione Strategica Obiettivi di Mandato Piano degli Obiettivi Gestione del progetto Comitato Guida P.A.E.S. Sindaco . Controllo Strategico Direzione Generale Assessore delegato a Bari Smart City Ufficio Bari Smart City Program Management SEAP energy manager Condivisione Coordinamento Compartecipazione Monitoraggio progetto Ripartizioni Comunali TAVOLI TECNICI TEMATICI Definire il Frame per gli Stakeholders
  22. 22. Sistema di monitoraggio e valutazione P.A.E.S. Piano processo Ascolto , partecipazione , informazione, controllo “Sensing and actuating” del programma e modifica P.A.E.S. come base del progetto Smart City Sistema di monitoraggio delle azioni del PAES e del Master Plan Smart City Monitoring template Contabilita’ energetico-ambientale . Reperimento sistematico dei dati Piattaforma di analisi permanente e dinamica degli indicatori di contesto. Citta Real time : “Consapevolezza” dello stato del sistema e dei suoi componenti più critici, capacità di evoluzione e rapido adattamento alle mutevoli condizioni esterne. Scelta delle azioni piu’ idonee per la riduzione della CO2. Indicatori di realizzazione Indicatori di impatto
  23. 23. Sistema di monitoraggio P.A.E.S.
  24. 24. D.L. 179/2012 Progetto BES ISTAT 12 dimensioni 134 indicatori Come si posiziona Bari rispetto al campione di 54 città Ambiente: 36/54 Mobilità: 36/54 Energia: 41/54 Immobili: 10/54 Sanità: 10/54 Classifiche in base ai modelli utilizzati Ogni citta’ ha un suo modello ! Indicatori operativi di processo per la misurazione degli indicatori strategici No a rankings nazionali !
  25. 25. Sistema di monitoraggio del progetto e della Citta’ Indicatori
  26. 26. Urban Command Center Energy Manager della città Decision Maker Cittadino Adesione alle piano PAES 2020 Decisioni su investimenti ed incentivi Partecipazione e collaborazione Monitoraggio KPI energetici Trasparenza dati ambientali pubblici Controllo CO2 Mappa energetica Classe Energetica Dati meteo 3D map Dati climatologici Decisioni su investimenti ed incentivi Politica energetica Cittadino Dati Catastali KPI e OpenData Catasto energetico Consumi elettrici Produzione Energia FER Monbilità elettrica Meteo Utilities Urban Control Center Gas, acqua, rifiuti, energia Indicatori BES Ambientali Dati aggregati consumi energetici KP, events allarmi edifici pubblici ESCO Inquinamento ambientale  Monitoraggio remoto tempo-reale (variabili, stati, allarmi)  “Operations dashboard” per integrare i dati: report sintetici, confronti, analisi mirate, correlazioni tra variabili  Supporto alle decisioni; interventi automatici Progetto RES NOVAE 27
  27. 27. Mappa della citta’ di Bari K.P.I. operativi Consumo energetico pro-capite Consumo energetico elettrico per utenza domestica Consumo energetico gas metano Consumi utenze comunali Produzione di energia da F.E.R. Potenze installata F.E.R. …………………….. energia Eventi critici meteo ambiente Mobilita’ K.P.I. Strategici EMISSIONI DI CO2 CITTA’ CONSUMI DI ENERGIA PRIMARIA IBM CORPORATION
  28. 28. P.O.S. Energia e Sicurezza degli Impianti Program Management Office SEAP Ufficio Bari SMART CITY www.barismartcity.it info@barismartcity paes@comune.bari.it

×