Lezione 5 domanda in sanità

1,530 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,530
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
343
Actions
Shares
0
Downloads
24
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Lezione 5 domanda in sanità

  1. 1. Università degli Studi di Centro di Formazione Roma e di Studi Sanitari “Tor Vergata” “Padre Luigi Monti” Corso di Laurea in Infermieristica Economia Aziendale (a.a. 2011-2012) Dott.ssa Daniela Ramaglioni 1domenica 18 marzo 2012
  2. 2. 2domenica 18 marzo 2012
  3. 3. Domanda e offerta in sanità 2domenica 18 marzo 2012
  4. 4. Chiarimento Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore 3domenica 18 marzo 2012
  5. 5. Chiarimento Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore Consumatore Produttore 3domenica 18 marzo 2012
  6. 6. Chiarimento Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore Consumatore Produttore Scambio 3domenica 18 marzo 2012
  7. 7. Chiarimento Bene Servizio Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore Consumatore Produttore Scambio 3domenica 18 marzo 2012
  8. 8. Chiarimento Bene Servizio Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore qualsiasi realtà materiale dotata di utilità e non suff. a soddisfare i bisogni Consumatore di tutti Produttore Scambio 3domenica 18 marzo 2012
  9. 9. Chiarimento Bene Servizio Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore qualsiasi realtà materiale dotata di utilità e non suff. a soddisfare i bisogni Consumatore di tutti Produttore Perchè sia un bene Scambio economico deve essere quindi utile e scarso 3domenica 18 marzo 2012
  10. 10. Chiarimento Bene Servizio Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore qualsiasi realtà è un bene materiale dotata di immateriale che va utilità e non suff. a soddisfare i bisogni Consumatore consumato nel momento in cui di tutti viene prodotto Produttore Perchè sia un bene Scambio economico deve essere quindi utile e scarso 3domenica 18 marzo 2012
  11. 11. Chiarimento Bene Servizio Ogni individuo in quanto portatore di bisogni è un consumatore qualsiasi realtà è un bene materiale dotata di immateriale che va utilità e non suff. a soddisfare i bisogni Consumatore consumato nel momento in cui di tutti viene prodotto Produttore Perchè sia un bene Scambio Perchè sia un servizio economico deve economico deve essere quindi essere quindi utile e scarso utile e scarso 3domenica 18 marzo 2012
  12. 12. In economia 4domenica 18 marzo 2012
  13. 13. In economia Domanda 4domenica 18 marzo 2012
  14. 14. In economia Domanda Offerta 4domenica 18 marzo 2012
  15. 15. In economia Domanda Offerta quantità richiesta di un dato bene, ad un certo prezzo 4domenica 18 marzo 2012
  16. 16. In economia Domanda Offerta quantità richiesta di quantità di beni o un dato bene, ad un servizi presenti sul certo prezzo mercato 4domenica 18 marzo 2012
  17. 17. In economia Domanda Offerta Prezzo quantità richiesta di quantità di beni o un dato bene, ad un servizi presenti sul certo prezzo mercato 4domenica 18 marzo 2012
  18. 18. In economia Domanda Offerta Prezzo quantità richiesta di quantità di beni o un dato bene, ad un servizi presenti sul certo prezzo mercato 4domenica 18 marzo 2012
  19. 19. In economia Domanda Offerta Prezzo quantità richiesta di quantità di beni o un dato bene, ad un servizi presenti sul certo prezzo mercato viene determinato dall’equilibrio tra domanda e offerta di quel bene 4domenica 18 marzo 2012
  20. 20. In economia Domanda Offerta Prezzo quantità richiesta di quantità di beni o un dato bene, ad un servizi presenti sul certo prezzo mercato viene determinato dall’equilibrio tra domanda e offerta di quel bene Modifiche nella domanda/offerta portano a nuove situazioni di equilibrio (prezzo) 4domenica 18 marzo 2012
  21. 21. Concetto di domanda 5domenica 18 marzo 2012
  22. 22. Consumatore vuole acquistare bene/servizio Concetto di domanda 5domenica 18 marzo 2012
  23. 23. Consumatore vuole acquistare bene/servizio formula una domanda Concetto di domanda 5domenica 18 marzo 2012
  24. 24. Consumatore vuole acquistare bene/servizio formula una domanda Concetto di legge della domanda domanda 5domenica 18 marzo 2012
  25. 25. Consumatore vuole acquistare bene/servizio formula una domanda Concetto di legge della domanda domanda d=f(p) 5domenica 18 marzo 2012
  26. 26. Consumatore vuole acquistare bene/servizio formula una domanda Concetto di legge della domanda domanda d=f(p) legenda (le cose che devono essere lette) 5domenica 18 marzo 2012
  27. 27. Consumatore vuole acquistare bene/servizio formula una domanda Concetto di legge della domanda domanda p= prezzo x=bene d=quantità d=f(p) domandata legenda (le cose che devono essere lette) 5domenica 18 marzo 2012
  28. 28. Consumatore vuole acquistare bene/servizio formula una domanda Concetto di legge della domanda domanda p= prezzo la domanda decresce x=bene al crescere del prezzo d=quantità d=f(p) domandata legenda (le cose che devono essere lette) 5domenica 18 marzo 2012
  29. 29. prezzo (p) p3 d3 curva della domanda (d) p2 d2 d1 p1 x q1 q2 q3 quantità (q) 6domenica 18 marzo 2012
  30. 30. prezzo (p) p3 d3 curva della domanda (d) p2 d2 d1 p1 x q1 q2 q3 quantità (q) la curva della domanda descrive la quantità domandata di un certo bene (x) a un dato prezzo (p) 6domenica 18 marzo 2012
  31. 31. l’elasticità della domanda 7domenica 18 marzo 2012
  32. 32. l’elasticità della domanda elasticità 7domenica 18 marzo 2012
  33. 33. l’elasticità della domanda elasticità 7domenica 18 marzo 2012
  34. 34. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo 7domenica 18 marzo 2012
  35. 35. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo d p 7domenica 18 marzo 2012
  36. 36. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo d negativo < 1 p positivo > 1 7domenica 18 marzo 2012
  37. 37. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo d negativo < 1 p positivo > 1 valori compresi tra 0 e 1= <1 7domenica 18 marzo 2012
  38. 38. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo d negativo < 1 p positivo > 1 valori compresi tra anelastica 0 e 1= <1 7domenica 18 marzo 2012
  39. 39. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo d negativo < 1 p positivo > 1 valori compresi tra anelastica 0 e 1= <1 valori superiori a 1= > 1 7domenica 18 marzo 2012
  40. 40. l’elasticità della domanda elasticità la sensibilità della domanda rispetto al prezzo d negativo < 1 p positivo > 1 valori compresi tra anelastica 0 e 1= <1 valori superiori a elastica 1= > 1 7domenica 18 marzo 2012
  41. 41. domanda elastica domanda anelastica ( > 1) (< 1) 8domenica 18 marzo 2012
  42. 42. domanda elastica domanda anelastica ( > 1) (< 1) quantità domandata varia molto 8domenica 18 marzo 2012
  43. 43. domanda elastica domanda anelastica ( > 1) (< 1) quantità domandata varia molto cd beni di lusso: gioielli, profumi.... 8domenica 18 marzo 2012
  44. 44. domanda elastica domanda anelastica ( > 1) (< 1) quantità domandata quantità domandata varia molto varia poco cd beni di lusso: gioielli, profumi.... 8domenica 18 marzo 2012
  45. 45. domanda elastica domanda anelastica ( > 1) (< 1) quantità domandata quantità domandata varia molto varia poco cd beni di lusso: gioielli, beni di prima necessità: profumi.... pane, pasta, latte 8domenica 18 marzo 2012
  46. 46. 9domenica 18 marzo 2012
  47. 47. elasticità domanda e fattori d’influenza 9domenica 18 marzo 2012
  48. 48. elasticità domanda e fattori d’influenza • variazioni del reddito 9domenica 18 marzo 2012
  49. 49. elasticità domanda e fattori d’influenza • variazioni del reddito • variazione del prezzo beni succedanei 9domenica 18 marzo 2012
  50. 50. elasticità domanda e fattori d’influenza • variazioni del reddito • variazione del prezzo beni succedanei • variazione del prezzo beni complementari 9domenica 18 marzo 2012
  51. 51. elasticità domanda e fattori d’influenza • variazioni del reddito • variazione del prezzo beni succedanei • variazione del prezzo beni complementari • variazione aspettative del consumatore 9domenica 18 marzo 2012
  52. 52. elasticità domanda e fattori d’influenza • variazioni del reddito • variazione del prezzo beni succedanei • variazione del prezzo beni complementari • variazione aspettative del consumatore • variazione delle informazioni disponibili da parte del consumatore 9domenica 18 marzo 2012
  53. 53. Legge della domanda 10domenica 18 marzo 2012
  54. 54. Legge della domanda d=f(p) 10domenica 18 marzo 2012
  55. 55. Legge della domanda d=f(p) ma anche di tutte le variabili 10domenica 18 marzo 2012
  56. 56. Legge della domanda d=f(p) ma anche di tutte le variabili d=f(p) a, b,c, d,..... 10domenica 18 marzo 2012
  57. 57. 11domenica 18 marzo 2012
  58. 58. La domanda di prestazioni sanitarie 11domenica 18 marzo 2012
  59. 59. La domanda sanitaria ha caratteristiche particolari 12domenica 18 marzo 2012
  60. 60. La domanda sanitaria ha caratteristiche particolari - la natura del bene salute 12domenica 18 marzo 2012
  61. 61. La domanda sanitaria ha caratteristiche particolari - la natura del bene salute - asimmetria informativa (rapporto di agenzia) 12domenica 18 marzo 2012
  62. 62. La domanda sanitaria ha caratteristiche particolari - la natura del bene salute - asimmetria informativa (rapporto di agenzia) - modello finanziamento dei ss 12domenica 18 marzo 2012
  63. 63. La domanda sanitaria ha caratteristiche particolari - la natura del bene salute - asimmetria informativa (rapporto di agenzia) - modello finanziamento dei ss - potere dell’offerta di prestazioni sanitarie sulla domanda 12domenica 18 marzo 2012
  64. 64. Fare chiarezza..... 13domenica 18 marzo 2012
  65. 65. Fare chiarezza..... Bisogno/domanda di salute 13domenica 18 marzo 2012
  66. 66. Fare chiarezza..... Bisogno/domanda di salute Bisogno di salute reale o supposto 13domenica 18 marzo 2012
  67. 67. Fare chiarezza..... Bisogno/domanda di salute Bisogno di salute reale Domanda o supposto di prestazioni sanitarie 13domenica 18 marzo 2012
  68. 68. Fare chiarezza..... Bisogno/domanda di salute Bisogno di salute reale Domanda o supposto di prestazioni sanitarie La domanda di prestazioni è una conseguenza del bisogno di salute 13domenica 18 marzo 2012
  69. 69. Fare chiarezza..... Bisogno/domanda di salute Bisogno di salute reale Domanda o supposto di prestazioni sanitarie La domanda di prestazioni è una conseguenza del bisogno di salute Non sempre il bisogno di salute si trasforma in domanda di prestazioni sanitarie 13domenica 18 marzo 2012
  70. 70. Bisogni che non danno origine a domanda di prestazioni sanitarie 14domenica 18 marzo 2012
  71. 71. Bisogni che non danno origine a domanda di prestazioni sanitarie • Bisogno non espresso (sintomi non avvertiti) 14domenica 18 marzo 2012
  72. 72. Bisogni che non danno origine a domanda di prestazioni sanitarie • Bisogno non espresso (sintomi non avvertiti) • Falso bisogno (paziente che vuole prestazioni non necessarie alla sua salute) 14domenica 18 marzo 2012
  73. 73. Bisogni che non danno origine a domanda di prestazioni sanitarie • Bisogno non espresso (sintomi non avvertiti) • Falso bisogno (paziente che vuole prestazioni non necessarie alla sua salute) • Bisogno che non può essere soddisfatto (non esiste la cura, il servizio) 14domenica 18 marzo 2012
  74. 74. Bisogni che non danno origine a domanda di prestazioni sanitarie • Bisogno non espresso (sintomi non avvertiti) • Falso bisogno (paziente che vuole prestazioni non necessarie alla sua salute) • Bisogno che non può essere soddisfatto (non esiste la cura, il servizio) • Bisogno di rassicurazione sullo stato di salute (vuole solo essere sicuro di star bene) 14domenica 18 marzo 2012
  75. 75. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  76. 76. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, trascurabile D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  77. 77. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, autogestito trascurabile D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  78. 78. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico autogestito trascurabile di famiglia D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  79. 79. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico Domanda sanitaria di autogestito trascurabile di famiglia primo livello D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  80. 80. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico Domanda sanitaria di autogestito trascurabile di famiglia primo livello necessità di trattamento? D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  81. 81. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico Domanda sanitaria di autogestito trascurabile di famiglia primo livello No, paziente torna a casa necessità di rassicurato trattamento? D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  82. 82. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico Domanda sanitaria di autogestito trascurabile di famiglia primo livello No, paziente torna a casa necessità di rassicurato trattamento? Si D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  83. 83. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico Domanda sanitaria di autogestito trascurabile di famiglia primo livello No, paziente torna a casa necessità di rassicurato trattamento? prestazioni diagnostiche/terapeutiche Si ricovero visite specialistiche D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  84. 84. Bisogno di salute e domanda sanitaria Bisogno di salute Soggettivo Oggettivo inespresso (avvertito) Ignorato, ricorso al medico Domanda sanitaria di autogestito trascurabile di famiglia primo livello No, paziente torna a casa necessità di rassicurato trattamento? prestazioni diagnostiche/terapeutiche Si ricovero visite specialistiche Domanda sanitaria di secondo livello D’Innocenzo, Trippetti- Argomenti di Economia per le professioni sanitarie 15domenica 18 marzo 2012
  85. 85. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) 16domenica 18 marzo 2012
  86. 86. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) 16domenica 18 marzo 2012
  87. 87. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) bisogno 16domenica 18 marzo 2012
  88. 88. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) bisogno Sorge quando il paziente avverte uno squilibrio tra la salute percepita e quella attesa 16domenica 18 marzo 2012
  89. 89. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) bisogno Sorge quando il paziente avverte uno squilibrio tra la salute percepita e quella attesa domanda 16domenica 18 marzo 2012
  90. 90. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) bisogno Sorge quando il paziente avverte uno squilibrio tra la salute percepita e quella attesa domanda Sorge quando il medico conferma tale squilibrio 16domenica 18 marzo 2012
  91. 91. Dal bisogno (di salute) alla domanda (di prestazioni sanitarie) bisogno Sorge quando il paziente avverte uno squilibrio tra la salute percepita e quella attesa domanda Sorge quando il medico conferma tale squilibrio rapporto di agenzia medico-paziente 16domenica 18 marzo 2012
  92. 92. Domanda sanitaria 17domenica 18 marzo 2012
  93. 93. Domanda sanitaria Nasce se, e solo se, Il medico lo ritiene opportuno 17domenica 18 marzo 2012
  94. 94. Domanda sanitaria Nasce se, e solo se, Il medico lo ritiene opportuno è in tal senso che non tutta la domanda di salute si traduce in domanda sanitaria 17domenica 18 marzo 2012
  95. 95. Rapporto di agenzia (imperfetto) 18domenica 18 marzo 2012
  96. 96. Rapporto di agenzia (imperfetto)competenza 18domenica 18 marzo 2012
  97. 97. Rapporto di agenzia (imperfetto) modecompetenza mediche 18domenica 18 marzo 2012
  98. 98. Rapporto di agenzia (imperfetto) mode casecompetenza mediche farmaceutiche 18domenica 18 marzo 2012
  99. 99. Rapporto di agenzia (imperfetto) mode case med.competenza mediche farmaceutiche difensivistica 18domenica 18 marzo 2012
  100. 100. Rapporto di agenzia (imperfetto) mode case med.competenza mediche farmaceutiche difensivistica 18domenica 18 marzo 2012
  101. 101. Appropriatezza? 19domenica 18 marzo 2012
  102. 102. Appropriatezza? Una prestazione sanitaria è appropriata quando è efficace, efficiente e opportuna 19domenica 18 marzo 2012
  103. 103. Domanda sanitaria ed esternalità 20domenica 18 marzo 2012
  104. 104. Domanda sanitaria ed esternalità 20domenica 18 marzo 2012
  105. 105. Domanda sanitaria ed esternalità esternalità 20domenica 18 marzo 2012
  106. 106. Domanda sanitaria ed esternalità esternalità prestazioni sanitarie che producono effetti sull’intera collettività 20domenica 18 marzo 2012
  107. 107. Domanda sanitaria ed esternalità esternalità prestazioni sanitarie che producono effetti sull’intera collettività esternalità positive 20domenica 18 marzo 2012
  108. 108. Domanda sanitaria ed esternalità esternalità prestazioni sanitarie che producono effetti sull’intera collettività esternalità esternalità positive negative 20domenica 18 marzo 2012
  109. 109. esternalità positive (economie esterne) 21domenica 18 marzo 2012
  110. 110. esternalità positive (economie esterne) vaccinazioni ma anche tutte le terapie rivolte alla soluzione di malattie contagiose 21domenica 18 marzo 2012
  111. 111. esternalità positive (economie esterne) vaccinazioni ma anche tutte le terapie rivolte alla soluzione di malattie contagiose vaccino contro epatite B 21domenica 18 marzo 2012
  112. 112. esternalità positive (economie esterne) vaccinazioni ma anche tutte le terapie rivolte alla soluzione di malattie contagiose vaccino contro vaccino contro epatite B Aids 21domenica 18 marzo 2012
  113. 113. esternalità negative (diseconomie esterne) 22domenica 18 marzo 2012
  114. 114. esternalità negative (diseconomie esterne) uso improprio di antibiotici 22domenica 18 marzo 2012
  115. 115. esternalità negative (diseconomie esterne) uso improprio di antibiotici sviluppo microbi resistenti 22domenica 18 marzo 2012
  116. 116. esternalità negative (diseconomie esterne) uso improprio di antibiotici sviluppo microbi tabagismo resistenti 22domenica 18 marzo 2012
  117. 117. esternalità domanda sanitaria 23domenica 18 marzo 2012
  118. 118. esternalità domanda sanitaria tutte dipendono da domanda sanitaria sottodimensionata o sovradimensionata rispetto all’ottimo paretiano 23domenica 18 marzo 2012
  119. 119. esternalità domanda sanitaria tutte dipendono da domanda sanitaria sottodimensionata o sovradimensionata rispetto all’ottimo paretiano 23domenica 18 marzo 2012
  120. 120. esternalità domanda sanitaria tutte dipendono da domanda sanitaria sottodimensionata o sovradimensionata rispetto all’ottimo paretiano inefficienze allocative 23domenica 18 marzo 2012
  121. 121. 24domenica 18 marzo 2012
  122. 122. Le cause di dilatazione della spesa 24domenica 18 marzo 2012
  123. 123. Le cause di dilatazione della spesa Dal lato della domanda 24domenica 18 marzo 2012
  124. 124. Le cause di dilatazione della spesa Dal lato della domanda Dal lato dell’offerta 24domenica 18 marzo 2012
  125. 125. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro 25domenica 18 marzo 2012
  126. 126. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico (fino anni 70) 25domenica 18 marzo 2012
  127. 127. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico (fino anni 70) • Migliori condizioni vita e istruzione consumi sanitari ricco>povero, istruito>ignorante 25domenica 18 marzo 2012
  128. 128. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico (fino anni 70) • Migliori condizioni vita e istruzione consumi sanitari ricco>povero, istruito>ignorante • Inurbamento popolazione 25domenica 18 marzo 2012
  129. 129. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico (fino anni 70) • Migliori condizioni vita e istruzione consumi sanitari ricco>povero, istruito>ignorante • Inurbamento popolazione • Estensione regimi sicurezza sociale 25domenica 18 marzo 2012
  130. 130. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico • Invecchiamento (fino anni 70) popolazione • Migliori condizioni vita e istruzione consumi sanitari ricco>povero, istruito>ignorante • Inurbamento popolazione • Estensione regimi sicurezza sociale 25domenica 18 marzo 2012
  131. 131. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico • Invecchiamento (fino anni 70) popolazione • Migliori condizioni vita e • Aumento dei consumi istruzione consumi sanitari sanitari di tutti (vecchi e ricco>povero, istruito>ignorante giovani) • Inurbamento popolazione • Estensione regimi sicurezza sociale 25domenica 18 marzo 2012
  132. 132. Aumento dal lato della domanda Passato Presente, futuro • Sviluppo economico • Invecchiamento (fino anni 70) popolazione • Migliori condizioni vita e • Aumento dei consumi istruzione consumi sanitari sanitari di tutti (vecchi e ricco>povero, istruito>ignorante giovani) • Inurbamento • Nuova concezione popolazione salute (salute intesa come bellezza, prestanza fisica) • Estensione regimi sicurezza sociale 25domenica 18 marzo 2012
  133. 133. spesa Anni 2000 z c Anni 80 t b y x a Età 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 A. Brenna: Manuale di Economia sanitaria, 2003 26domenica 18 marzo 2012
  134. 134. spesa Anni 2000 z c Anni 80 t b y x a Età 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 Gli effetti di invecchiamento e di generazione sulla spesa sanitaria A. Brenna: Manuale di Economia sanitaria, 2003 26domenica 18 marzo 2012
  135. 135. spesa Anni 2000 z c Anni 80 t b y x a Età 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 Gli effetti di invecchiamento e di generazione sulla spesa sanitaria A. Brenna: Manuale di Economia sanitaria, 2003 26domenica 18 marzo 2012
  136. 136. spesa Anni 2000 z c Anni 80 t b y x a Età 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 Gli effetti di invecchiamento e di generazione sulla spesa sanitaria A. Brenna: Manuale di Economia sanitaria, 2003 26domenica 18 marzo 2012
  137. 137. spesa Anni 2000 z c Anni 80 t b y x a Età 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 Gli effetti di invecchiamento e di generazione sulla spesa sanitaria Dobbiamo distinguere l’effetto di invecchiamento da quello di generazione A. Brenna: Manuale di Economia sanitaria, 2003 26domenica 18 marzo 2012

×