Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

Il traduttore giurato

Ad

“Il Traduttore giurato”
             TEORIA E PRATICA


    D.ssa Maria Antonietta Ferro - Traduttrice e CTU del Tribunale...

Ad

Come nasce la figura del CTU
• CODICE DI PROCEDURA CIVILE del 1865

• REGIO DECRETO 26/2/1928 poi sostituito dal

• R.D 21...

Ad

MUTAMENTI
     Profilo soggettivo                 Profilo oggettivo

Perito (= Testimone)                   Perizia (= Pro...

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Ad

Loading in …3
×

Check these out next

1 of 43 Ad
1 of 43 Ad

Il traduttore giurato

A disposizione di chi è interessato, ecco le slide del corso "Il Traduttore giurato"
L'ormai consolidato corso sul "Traduttore giurato" cambia pelle. Da settembre si trasformerà in un vero e proprio laboratorio. Diremo addio alla teoria e ci concentreremo essenzialmente sugli aspetti concreti, sulla simulazione del *lavoro vero* :-)
Per questo ho deciso di rendere di pubblico dominio le slide che ho utilizzato finora. A pro di tutti!

Per saperne di più sul calendario dei miei corsi di traduzione giuridica: http://corsiditraduzionelegale.wordpress.com/

A disposizione di chi è interessato, ecco le slide del corso "Il Traduttore giurato"
L'ormai consolidato corso sul "Traduttore giurato" cambia pelle. Da settembre si trasformerà in un vero e proprio laboratorio. Diremo addio alla teoria e ci concentreremo essenzialmente sugli aspetti concreti, sulla simulazione del *lavoro vero* :-)
Per questo ho deciso di rendere di pubblico dominio le slide che ho utilizzato finora. A pro di tutti!

Per saperne di più sul calendario dei miei corsi di traduzione giuridica: http://corsiditraduzionelegale.wordpress.com/

More Related Content

Il traduttore giurato

  1. 1. “Il Traduttore giurato” TEORIA E PRATICA D.ssa Maria Antonietta Ferro - Traduttrice e CTU del Tribunale di Lucca
  2. 2. Come nasce la figura del CTU • CODICE DI PROCEDURA CIVILE del 1865 • REGIO DECRETO 26/2/1928 poi sostituito dal • R.D 21/5/1934 • CODICE DEL 1940 => mutamento radicale
  3. 3. MUTAMENTI Profilo soggettivo Profilo oggettivo Perito (= Testimone) Perizia (= Prova testimoniale) CONSULENTE ASSISTENZA (cioè ausiliario del Giudice. Non che non deve per forza più DI FRONTE, ma A FIANCO) consistere in una relazione scritta, ma FORNISCE UNA può avere anche CONOSCENZA forma orale SPECIFICA
  4. 4. Tipologie di CTU CTU in senso stretto Mero esperto o estimatore ACCERTA NON ACCERTA e bensì VALUTA ASSISTE il Giudice fatti nello svolgimento di UTILIZZANDO determinate attività regole scientifiche TRADUTTORI
  5. 5. CTU = Consulente Tecnico d’Ufficio, nominato dal Giudice a sua discrezione PERITO = come sopra, ma in ambito penale AUSILIARIO DI PG = in sostanza, il Perito della Polizia Giudiziaria, qualora il Giudice deleghi l’indagine a una forza di polizia (PS, CC, GF) e questa abbia bisogno di assistenza (nel nostro caso: intercettazioni telefoniche, rogatorie…)
  6. 6. Normativa di riferimento • Art. 191-194 del Cpc (CTU) • Art. 143-147 – del Att. C.p.p (Perito) • Art. 348 c.4 c.p. (Ausiliario di PG)
  7. 7. AUSILIARI DEL GIUDICE Consulente Perito o tecnico d’ufficio Ausiliario di (CTU) Polizia giudiziaria (PG) Codice di procedura Codice di procedura civile, Artt. 61 e ss., penale, Artt. 220 e 191 e ss. ss. Tra le figure di ausiliari del giudice rientrano i c.d. “consulenti tecnici d’ufficio” o C.T.U. nel processo civile, e i “periti” o “ausiliari di PG”, secondo i casi, nel processo penale. Traduttori e interpreti possono essere chiamati a svolgere le funzioni delle citate figure di ausiliario.
  8. 8. PROCESSO CIVILE La norma “base” che individua la figura del consulente tecnico nel processo civile, è l’art. 61 c.p.c., denominata “Consulente tecnico”, che recita nel primo comma: “Quando è necessario, il giudice può farsi assistere, per il compimento dei singoli atti o per tutto il processo, da uno o più consulenti di particolare competenza tecnica.” Gli aspetti procedurali della nomina e del conferimento dell’incarico al CTU, sono regolati dagli artt. 191 e ss., c.p.c. Art. 191, primo comma, c.p.c.: “Nomina del consulente tecnico” “Nei casi di cui agli articoli 61 e seguenti il giudice istruttore […omissis], nomina un consulente tecnico e fissa l’udienza nella quale questi deve comparire.” Art. 193 c.p.c.: “Giuramento del consulente” “All’udienza di comparizione il giudice istruttore ricorda al consulente l’importanza delle funzioni che è chiamato ad adempiere, e ne riceve giuramento di bene e fedelmente adempiere le funzioni affidategli al solo scopo di fare conoscere ai giudici la verità.” La norma specifica sulla figura dell’interprete è l’Art. 122 c.p.c. “Uso della lingua italiana – Nomina dell’interprete: In tutto il processo è prescritto l’uso della lingua italiana. Quando deve essere sentito chi non conosce la lingua italiana, il giudice può nominare un interprete. Questi, prima di esercitare le sue funzioni, presta giuramento davanti al giudice di adempiere fedelmente il suo ufficio.” La norma specifica sulla figura del traduttore è l’Art. 123 c.p.c. “Nomina del traduttore: Quando occorre procedere all’esame di documenti che non sono scritti in lingua italiana, il giudice può nominare un traduttore, il quale presta giuramento a norma dell’articolo precedente.”
  9. 9. PROCESSO PENALE La prima precisazione terminologica riguarda la differenza tra “perito” e “ausiliario di PG” (PG, lo ricordiamo, è la Polizia Giudiziaria). Quest’ultimo termine è sinonimo di “perito” in una fase di svolgimento delle indagini preliminari, quindi antecedente a un eventuale processo, mentre non è vero il contrario. Non potremmo infatti parlare di “ausiliario di PG” per un “perito” il cui intervento viene richiesto dal giudice durante lo svolgimento del processo, ambito nel quale la PG ha esaurito la sua attività, legata esclusivamente alla fase delle indagini preliminari. La perizia è un’attività che può essere richiesta sia nel corso delle indagini preliminari che dal giudice durante il processo, ed è regolata dagli Artt. 220 e ss. del codice di procedura penale. Art. 220 c.p.p., primo comma: “Oggetto della perizia: La perizia è ammessa quando occorre svolgere indagini o acquisire dati o valutazioni che richiedono specifiche competenze tecniche, scientifiche o artistiche.” Art. 225 c.p.p., primo comma “Nomina del consulente tecnico: Disposta la perizia, il pubblico ministero e le parti private hanno facoltà di nominare i propri consulenti tecnici in numero non superiore, per ciascuna parte, a quello dei periti.” Art. 226 c.p.p., primo comma: “Conferimento dell’incarico: Il giudice, accertate le generalità del perito, […omissis], lo avverte degli obblighi e delle responsabilità previste dalla legge penale e lo invita a rendere la seguente dichiarazione: “consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo nello svolgimento dell’incarico, mi impegno ad adempiere al mio ufficio senza altro scopo che quello di far conoscere la verità e a mantenere il segreto su tutte le operazioni peritali”.”
  10. 10. Veniamo al dunque… Gli Albi del Tribunale sono, come abbiamo visto, due: • Uno per il civile e • Uno per il penale Passiamo quindi alla spiegazione pratica delle modalità di iscrizione a tali Albi.
  11. 11. Elenco della documentazione ..
  12. 12. Autocertificazione .
  13. 13. Modello di domanda di iscrizione all’Albo dei CTU Marca da bollo (€ 14,62) AL SIGNOR PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI ………………. DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO DEI CONSULENTI TECNICI (art. 16 disp. Att. Cod. proc. Civ.) Il sottoscritto ___________________________________ nato a __________________________il _______________ e domiciliato a _______________________ in via _______________________ al n° ______ ; Tel. ___________________ Fax. __________________ Cell.___________________ E mail ________________________________C.F. /P.I.___________________________________ premesso Di esercitare la professione di ___________________________________ svolta in _________________________________; Di essere in possesso del seguente titolo di studio ____________________________________; Di avere acquisito approfondita esperienza per il ramo _______________________________; Chiede alla S.V. di voler autorizzare la sua iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici di Codesto Tribunale, nella categoria (vedi retro elenco) ______________________________, sezione (vedi retro elenco) _____________________________, e consapevole della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazione falsa, o comunque non corrispondente al vero, dichiara di essere nato a ___________________________________il ___________________________; di essere residente in ________________________ via ________________________ N _____; di essere iscritto al N°__________________, dal ________________________, all’Ordine Professionale o Collegio dei ________________________________, o al Ruolo dei Periti presso la Camera di Commercio di _________ (cancellare quello che non interessa); di non essere iscritto in Albi dei Consulenti Tecnici del Giudice di altri Tribunali. _________, ________________________ Firma ______________________________ TRIBUNALE DI ………….. Domanda depositata oggi in cancelleria, personalmente dall’interessato; (oppure) Domanda depositata oggi in cancelleria da ____________________________, per conto dell’interessato, unitamente ad una fotocopia del documento di riconoscimento. __________ , ____________________ IL CANCELLIERE (……………………………)
  14. 14. Modello di domanda di iscrizione all’Albo dei Periti AL SIGNOR PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI …………. marca da bollo da € 14,62 DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO DEI PERITI ( art. 67 disp. Att. cod. pen.) Il sottoscritto ……………………………………………. nato a ……………………………… il……………………… e domiciliato a ………………………. in via ……………………………….. n° ………….. tel./cell. …………………….. codice fiscale ……………………………… premesso di esercitare la professione di ………………………………………………………………. svolta in …………………………… di essere in possesso del seguente titolo di studio ……………………………………………… di avere acquisito approfondita esperienza per il ramo ………………………………………… chiede alla S.V. di voler autorizzare la sua iscrizione all’Albo dei Periti del Giudice di Codesto Tribunale, nella categoria (vedi retro elenco) ………………………………………………, Sezione (vedi retro elenco) …………………………………………… e consapevole della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazione falsa, o comunque non corrispondente al vero, dichiara di essere nato a …………………………………………… il …………………………………..; di essere residente in …………………………………. alla via ……………………………N……; di essere iscritto dal ……………… all’Ordine dei Dottori Commercialisti, Architetti, Medici, ecc., al Ruolo dei Periti presso la Camera di Commercio di Bergamo, al Collegio Professionale dei Geometri, ecc., al n° ……..; di non essere iscritto in ALBI DEI PERITI di altri Tribunali. ………, lì …………………………… Firma …………………………………. TR I B U N A L E D I ……………… Attesto che il/la dichiarante Sig…………………………….…………………………………… previa identificazione mediante………………………………………………………………..………………… e previa ammonizione sulla responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazione mendace, ha sottoscritto in mia presenza la suestesa dichiarazione ai sensi dell’art. 3 comma 11 L 127/97, attuata con Decreto del P.d.R. 403/1998. ………….., lì ……………………….IL CANCELLIERE(…………………)
  15. 15. E finalmente… si lavora!! Vediamo cosa succede quando presto la mia opera in procedimenti penali.
  16. 16. Verbale di nomina a interprete . Interpretariato in aula
  17. 17. Verbale di nomina di interprete Traduzione
  18. 18. Verbale di nomina come Ausiliario di PG Verbale di nomina di consulente tecnico - ausiliario di Polizia Giudiziaria. Art. 348 comma 4° c.p.p. L’anno ______ addì ____ del mese di _______________ alle ore __:__ il sottoscritto Ufficiale di P.G. __________________________, (cognome, nome, qualifica o grado) appartenente al Comando in intestazione, dato atto della necessità di accertare __________________________________________________________ ____________________________________________________________________ __ in ottemperanza alle disposizioni impartite dal P.M. Dr. _______________ della Procura della Repubblica di _______________, dovendosi provvedere a ____________________________________________________________________ ____________________________________________________________________ ___________________ha nominato Ausiliario di P.G. il signor ______________________________________________________, nato a _____________________________ il __________________ e residente a ______________________ _____________________________ in via/piazza _____________________________ in qualità di _______ __________________________________________________, al quale è stato affidato l’incarico di provvedere a quanto richiesto.---/ Lo stesso signor __________________________________________________________ , che accetta l’incarico, è stato informato che all’atto della verifica, sarà redatto apposito verbale che sarà sottoscritto da parte sua e dallo scrivente U.P.G.- Del presente verbale vengono redatte tre copie delle quali una viene consegnata al signor _______________ _____________________, una viene trasmessa all’Autorità Giudiziaria ed una trattenuta agli atti del Comando in intestazione.---/ Le operazioni sopra verbalizzate si concludono alle ore __:__ del giorno _______________.-----/ Letto, confermato e sottoscritto.-----/ ________________________ (L’Ausiliario di P.G.) ________________________ (L’Ufficiale di P.G.)
  19. 19. Istanza di proroga per il deposito della perizia .
  20. 20. Vacazione???? FAQ: 1. Che cos’è una vacazione? 2. Come si misura una vacazione? 3. Quanto vale una vacazione? 4. Quante vacazioni posso chiedere? 5. Posso chiedere un compenso maggiore? 6. Ma chi me lo fa fare di lavorare per il Tribunale?
  21. 21. Esempi pratici 1) INTERPRETARIATO in aula: richiesta => 2 vacazioni 14,68 + 8,15 = € 22,83 2) INCARICO URGENTE : + 20% = € 27,39 3) INCARICO DI PARTICOLARE COMPLESSITÀ E DIFFICOLTÀ: aumento fino al 100% = € 45,66 Riferimento di legge: DPR 115/02 (Testo unico in materia di spese di giustizia) http://www.altalex.com/index.php?idnot=4777
  22. 22. Calcolo rapido delle vacazioni N Vac Base Raddoppiate + 30% + 50% 1 14,68 29,36 19,08 22,02 2 22,83 45,66 29,68 34,25 3 30,98 61,96 40,27 46,47 4 39,13 78,26 50,87 58,70 5 47,28 94,56 61,46 70,92 6 55,43 110,86 72,06 83,15 7 63,58 127,16 82,65 95,37 8 71,73 143,46 93,25 107,60 9 79,88 159,76 103,84 119,82 10 88,03 176,06 114,44 132,05 11 96,18 192,36 125,03 144,27 12 104,33 208,66 135,63 156,50 13 112,48 224,96 146,22 168,72 14 120,63 241,26 156,82 180,95 15 128,78 257,56 167,41 193,17 Prima vacazione = € 14,68 Vacazioni successive = € 8,15 (1 vacazione = 2 ore)
  23. 23. Modello di richiesta di liquidazione del compenso Procedimento penale
  24. 24. Decreto di liquidazione del compenso Procedimento penale
  25. 25. E ora riscuoto? Non proprio ora… Dovrò emettere fattura, se ho partita IVA , o notula di prestazione occasionale, e ASPETTARE che il Cancelliere la inoltri all’Ufficio competente per il pagamento. Passerà un po’ di tempo ancora prima che riceva i soldi direttamente sul mio c/c (se ho richiesto questa modalità) o che possa andare alle Poste Centrali a riscuoterli, su presentazione del mandato che il solito cancelliere mi farà avere.
  26. 26. E se il giudice mi ha liquidato meno di quanto io abbia richiesto? Posso fare ricorso, ma deve valerne davvero la pena, altrimenti meglio lasciar perdere…
  27. 27. Ricorso avverso decreto di liquidazione .
  28. 28. Procedimento civile Che cosa cambia?
  29. 29. Esecuzione della perizia nel procedimento civile • La procedura non si discosta molto da quella del procedimento penale, in quanto posso essere ugualmente nominato dal giudice (ma anche dal legale di una delle parti), ricevo la mia convocazione e vado… • LA DIFFERENZA SOSTANZIALE STA NEL COMPENSO • Nel procedimento civile NON sono pagato a vacazioni, ma a ONORARIO • Il mio compenso è a carico delle parti • Posso chiedere un anticipo
  30. 30. Modello di richiesta di liquidazione del compenso Dott. Maria Antonietta Ferro Traduzioni giuridiche, commerciali e di marketing Via Baccelli 34 a - 55100 - LUCCA tel: 0583 491664 cell: 347 4494834 m.ferro2@tin.it Procedimento Lucca, 11/09/08 civile Al Tribunale di LUCCA Procedimento 5000/2023 QQQQQ vs ZZZZZ srl Per il servizio di traduzione di ….. si richiede la liquidazione del seguente compenso: Traduzioni € 90,00 4% D.L.295/96 € 3,60 IVA 20% su €93,60 € 18,72 TOTALE € 112,32 Firma
  31. 31. Decreto di liquidazione del compenso Procedimento civile .
  32. 32. Richiesta di pagamento alla parte Dott. Maria Antonietta Ferro Traduzioni giuridiche, commerciali e di marketing Via Baccelli 34 a - 55100 - LUCCA tel: 0583 491664 cell: 347 4494834 m.ferro2@tin.it Notula Lucca, 11/11/08 Spett. Avv. XYXYXY Via Zzzzz 221 VIAREGGIO Procedimento 5000/2003 QQQQQ vs ZMZMZ srl Come da decreto di liquidazione datato 13.11.2008 emesso dal Giudice Dr. XY, si richiede il pagamento del compenso come segue: Traduzioni € 90,00 4% D.L.295/96 € 3,60 IVA 20% su €93,60 € 18,72 TOTALE € 112,32 Regolare fattura sarà emessa al ricevimento del saldo. Pagamento a vista: Bonifico bancario BANCA FIDEURAM - MILANO CONTO CORRENTE INTESTATO A MARIA ANTONIETTA FERRO IBAN
  33. 33. CLIENTI DIRETTI
  34. 34. CHI? • Studi legali • Studi Notarili • Commercialisti • Aziende • Privati CHE COSA? Decreti ingiuntivi Procure Compravendite Bilanci Testamenti Certificati Patenti
  35. 35. Quanto mi faccio pagare? • Il cliente diretto NON È un’agenzia… • La mia tariffa per la traduzione sarà almeno di 25 euro a cartella. • Per l’Asseverazione aggiungerò un *diritto* fisso • Per la legalizzazione (Apostille) un altro *diritto* fisso. ESEMPIO:
  36. 36. •Traduzione di un atto di 4 cartelle € 100,00 •Asseverazione dell’originale € 60,00 •Asseverazione di due copie dello stesso atto € 60,00 •Apostille sui tre atti: € 15x3 € 45,00 •TOTALE € 265,00 + ovviamente le marche da bollo Dare importanza al VALORE AGGIUNTO che la mia asseverazione conferisce al documento: LO RENDE UTILIZZABILE!!!
  37. 37. Confezionamento “professionale” di una traduzione giurata Non serve andare in tipografia. Basta creare un .doc e stamparlo quando serve
  38. 38. Verbale di giuramento TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI …… UFFICIO VOLONTARIA GIURISDIZIONE VERBALE DI GIURAMENTO Cronol. N°……………. Il giorno……………………….. ……………è comparso/a il/la Sig. ............................................................................ identificato/a mediante ...................................................... nato/a...................... il ......................... e residente in .......................................................................................... il/ la quale ha chiesto di asseverare con giuramento la traduzione che precede: Ammonito/a il/la comparente sull’importanza del giuramento e sulle conseguenze penali che ne derivano, il/la medesimo/a ha pronunciato la formula: “ GIURO DI AVERE BENE E FEDELMENTE ADEMPIUTO L’INCARICO AFFIDATOMI AL SOLO SCOPO DI FAR CONOSCERE LA VERITA’.” Del che è stato redatto il presente verbale che, previa lettura e conferma, viene sottoscritto. Il Traduttore: Il Cancelliere: _____________
  39. 39. Iscritto o non iscritto all’Albo dei CTU? • Alcune Cancellerie accettano solo traduttori iscritti, altre cancellerie accettano chiunque. • QUANTO È IMPORTANTE ESSERE ISCRITTI ALL’ALBO? • DPR 445/2000 - Articolo 33 (L) Legalizzazione di firme di atti da e per l'estero • 3. Agli atti e documenti indicati nel comma precedente, redatti in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo straniero dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale. • La nota che numerose Prefetture italiane aggiungono è la seguente: L'elenco dei traduttori ufficiali si trova presso la Cancelleria del Tribunale.
  40. 40. FAQ 1. Quante righe per pagina? 2. Come formatto? 3. Posso apportare correzioni al documento giurato? 4. Quanti bolli? 5. Esenzioni? 6. Quando servono le Apostille? 7. Si traducono le Apostille?
  41. 41. Schema di impaginazione della traduzione giurata 1) Predisporre il verbale di giuramento e compilarlo senza firmarlo 2) Mettere l'uno sull'altro nel seguente ordine: • sopra il documento originale • sotto la traduzione • ultimo il verbale di giuramento e spillare il tutto lungo il margine sinistro. 3) Incollare sulla traduzione una marca amministrativa da € 14,62 ogni 4 facciate di testo (a Lucca contano anche pagine del testo originale…  ) FORMATO: teoricamente bisognerebbe usare un formato uso bollo con margine sup. = 2,7 cm margine inf. = 1 cm margine sn. = 2,8 cm margine ds. = 5,2 cm paragrafo 28,35 pt. carattere 12 (ca. 55-60 caratteri per riga). Se per evitare una pagina, si “arrotonda” un po' sull'interlinea (paragrafo) spesso chiudono un occhio. Personalmente, quando posso, riproduco il formato dell’originale
  42. 42. Modello di Apostille – Annexe a la convention - Modèle d'apostille – Modello di postilla – L'apostille aura la forme d'un carré de 9 – (Forma: un quadrato di 9 cm almeno di lato) centimètres de coté au minimum – APOSTILLE – APOSTILLE – (Convention de La Haye du 5 octobre 1961) – (Convention de La Haye du 5 octobre 1961) – 1. Stato: – 1. Pays: .................................................................................................... ............................................................................................... – Il presente atto pubblico – Le présent acte public – 2. è stato firmato da – 2. a été signé par .................................................................................. .................................................................................. – 3. agissant en qualité de – 3. operante in qualità di .................................................................... ……...................................................................... – 4. est revetu du sceau/timbre de – 4. è munito del sigillo/bollo di ..................................................... …………....................................................... – Attesté – 5. à ............................................ 6. le ....................... – Attestato – 7. par – 5. in ............................................ 6. il ............................................................................................... ……………………........................ ...... – 7. da – 8. sous N° ............................................................................................. – 8. col numero – 9. sceau/timbre: ............................................................................................ – ............................................ – 9. Sigillo/bollo: – 10. Signature: – ………............................................. – ............................................................ – 10. Firma: – .......................................................
  43. 43. Bibliografia e link utili • Auletta F. Il procedimento di istruzione probatoria mediante consulente tecnico CEDAM 2002 • Benini L. I nuovi compensi del consulente tecnico e del perito Ipsoa 2003 • Blumetti G., Maiga M., Novelli F. Manuale del consulente tecnico e del perito Ipsoa 2004 • Brescia G. Il consulente tecnico Maggioli 2005 • Castello G. Manuale del consulente tecnico Flaccovio 2003 • Egizi G., Palazzone G., Tinarelli E. Il consulente tecnico (con CD Rom) Sistemi Editoriali 2004 • Giannini R., Terranova F. Consulente tecnico d’ufficio e di parte (con CD- Rom) Legislazione Tecnica 2005 • Gigante R. Il manuale del consulente tecnico. Guida pratica con formulario, 44 quesiti e 20 esempi di consulenze. Appendice tecnica Il Sole 24 Ore Pirola 2005 • Molfese G. Il consulente tecnico in materia civile CEDAM 2003 • Ricciardi A. Il consulente tecnico del tribunale DEI 2003 • www.giustizia.toscana.it/modules/smartsection/item.php?itemid=165 • www.giustizia.it/servizi_cittadino/a2-14.htm • www.apeonline.it/ • www.ferrotraduzioni.it/traduttore_giurato_lucca_toscana.html

×