Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il ciclo dei rifiuti

2,849 views

Published on

Terra in prestito: importanza della raccolta differenziata e buone prassi

Published in: Education
  • Be the first to comment

Il ciclo dei rifiuti

  1. 1. La raccolta differenziata:La raccolta differenziata:importanza e buone prassiimportanza e buone prassiSimone ZeccaSimone Zecca
  2. 2. Immagini purtroppo ricorrentiImmagini purtroppo ricorrenti
  3. 3. Immagini purtroppo ricorrentiImmagini purtroppo ricorrenti
  4. 4. Immagini purtroppo ricorrentiImmagini purtroppo ricorrenti
  5. 5. Immagini purtroppo ricorrentiImmagini purtroppo ricorrenti
  6. 6. Immagini purtroppo ricorrentiImmagini purtroppo ricorrenti
  7. 7. Uno smaltimento scorretto determina:Perché fare la raccolta differenziata?Perché fare la raccolta differenziata?1. un potenziale rischio di contaminazione perl’ambiente2. uno spreco di risorse e materie primeancora riutilizzabili3. un consistente aumento dei costi per iservizi di raccolta e smaltimento per tutta lacittadinanza.
  8. 8. Cosa contieneCosa contieneun “sacco” diun “sacco” dirifiuti?rifiuti?
  9. 9. La composizione dei rifiutiLa composizione dei rifiutiFrazione organica(scarti di cucina)30%Carta e cartone20%Verde da potaturae sfalci derba13%Imballaggi inplastica7%Imballaggi invetro e lattine4%Imballaggiin legno4%Materiali inertida costruzione/demolizione4%Ferro e metalli4%Altro (rifiuti pericolosi,apparecchiature elettrichee elettroniche, pneumatici, ecc.)2%Secco residuo12%
  10. 10. 10Partendo da un sacco dellaPartendo da un sacco dellaspazzatura di un abitante, èspazzatura di un abitante, èpossibile stimare i quantitativi ,possibile stimare i quantitativi ,distinti per tipologia, dei materialidistinti per tipologia, dei materialiscartati in un anno.scartati in un anno.
  11. 11. OrganicoOrganico(scarti di(scarti dicucina)cucina)198 Kg/anno198 Kg/annoper abitanteper abitante11
  12. 12. Carta eCarta ecartonecartone132 Kg/anno132 Kg/annoper abitanteper abitante12
  13. 13. RifiutiRifiutiVegetaliVegetali(erba, sfalci,(erba, sfalci,foglie,foglie,rametti,rametti,potature)potature)86 Kg/anno86 Kg/annoper abitanteper abitante13
  14. 14. PlasticaPlasticapolistirolopolistirolocellophanecellophane46 Kg/anno46 Kg/annoper abitanteper abitante14
  15. 15. VetroVetro26 Kg/anno26 Kg/annoper abitanteper abitante15
  16. 16. LegnoLegno26 Kg/anno26 Kg/annoper abitanteper abitante16
  17. 17. Ferro eFerro eMetalliMetalli26 Kg/anno26 Kg/annoper abitanteper abitante17
  18. 18. InertiInerti(calcinacci,(calcinacci,piastrelle,piastrelle,piatti rotti)piatti rotti)26 Kg/anno26 Kg/annoper abitanteper abitante18
  19. 19. RifiutiRifiutipericolosipericolosi13 Kg/anno13 Kg/annoper abitanteper abitante19
  20. 20. FrigoriferiFrigoriferi1,3 Kg/anno1,3 Kg/annoper abitanteper abitante
  21. 21. Batterie eBatterie eaccumulatoriaccumulatoripiombopiombo0,3 Kg/anno per0,3 Kg/anno perabitanteabitante
  22. 22. ComputerComputerTelevisoriTelevisori0,7 Kg/anno0,7 Kg/annoper abitanteper abitante
  23. 23. Vernici eVernici esolventisolventi> 0,1 Kg/anno> 0,1 Kg/annoper abitanteper abitante
  24. 24. MedicinaliMedicinaliscadutiscaduti> 0,1 Kg/anno> 0,1 Kg/annoper abitanteper abitante
  25. 25. Lampade alLampade alneonneon> 0,1 Kg/anno> 0,1 Kg/annoper abitanteper abitante
  26. 26. Definizione di rifiutoDefinizione di rifiutoLa nozione di rifiuto:•Qualsiasi sostanza od oggetto che rientrinelle categorie riportate nell’Allegato Aalla parte quarta del presente decreto e dicui il detentore si disfi o abbia deciso oabbia l’obbligo di disfarsiD.L.vo 3/4/2006 n. 152 “Testo Unico ambientale” e s.m.i.
  27. 27. Il ciclo dei rifiutiIl ciclo dei rifiutiPrevenzioneRaccoltaRecuperoSmaltimento
  28. 28. Le discaricheLe discariche
  29. 29. Le discaricheLe discariche
  30. 30. Il ciclo dei rifiuti. La gestione attualeIl ciclo dei rifiuti. La gestione attualeMateriali da raccolta indifferenziata: trattamentoRifiutoindifferenziatoCENTRO/NORDITALIAUGENTODISCARICAIMPIANTOTRATTAMENTOCAVALLINO
  31. 31. CON CASSONETTIMONOMATERIALE/MULTIMATERIALEè costituita da un certo numero di cassonetti per laraccolta (vetro, plastica, lattine e banda stagnata, ecc.),dislocati razionalmente sul territorio.RACCOLTA PORTA A PORTAconsiste nel prelevare i rifiuti posti fuori casa daicittadini, in appositi contenitori, in giorni e orariprestabiliti, dal personale addetto. Vengono distribuitiai cittadini sacchetti multicolore o contenitori , cheservono all’utenza per separare e raccogliere i rifiutiprodotti.ISOLA ECOLOGICA o ECOCENTROè un luogo attrezzato per il conferimento ed ilrecupero di molti materiali, recintato e custodito,posizionato in una determinata zona del territorioTipologie di raccolta differenziataIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  32. 32. Tipologie di recupero:Reimpiego: nuovo uso del prodottorecuperato tal quale (es. vuoto a rendere)Riciclo: reintroduzione di materiali recuperatinello stesso ciclo produttivo da cui sono usciti(es. la carta da macero usata per ottenerepasta di carta, l’alluminio usato per produrrenuove lattine, ecc.)Riutilizzo: introduzione dei materialirecuperati in cicli diversi da quelli che li hannoprodotti (es. impiego di carcasse diautomobili triturate nell’asfalto, sostanzeorganiche usate per produrre concime, ecc).Recupero della frazione seccaIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  33. 33. Il riciclo della cartaOgni anno per la fabbricazione della carta si utilizzano 40.000 ettari diboscoPer produrre 1 kg di carta dacellulosa vergine:• 440 l di acqua• 7,6 kWh di energia elettricaPer ottenere 1 kg di carta da “cartariciclata”:• 1,8 litri di acqua• 2,7 kWh di energia elettricaVantaggi del recupero della carta:•Ridurre lo smaltimento dei rifiuti a base di cellulosa•Ridurre il consumo di acqua;•Ridurre il consumo di alberi;•Ridurre il consumo di energia;•Rispetto dell’ambienteIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  34. 34. Il riciclo della cartaGiornali e rivisteQuaderni usatiSacchetti di cartaScatole di cartoneBuste percorrispondenza(togliere la finestra di plasticadalle buste da lettera)Carta contaminata daalimentiCarta plastificata,metallizzata, oleataCarta carboneCarta assorbenteCartoni per pizzaConsorzio NazionaleRecupero e Riciclodegli Imballaggi aBase CellulosicaIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  35. 35. Il riciclo della cartaIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  36. 36. Il vetro è prodotto fondendo ad elevate temperature sabbie speciali conlaggiunta di soda. È riciclabile al 100%. Pertanto per la sua produzioneoccorre impiegare materia prima e consumare energia.Vantaggi:Risparmiare le materie prime necessarie alla produzione (ridurre leattività di cava);Riduzione dei consumi energetici;Riduzione della massa dei rifiuti e dei costi di smaltimento;Diminuzione della produzione dei residui tossici della fusione;Protezione per l’ambiente.Riciclando 1000 kg di vetro si risparmiano:•un’energia pari a 80 kg di petrolio•1200 kg di materie primeIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  37. 37. Il riciclo del vetroBottiglieBarattoliVasetti di vetroLampadineSpecchiCeramiche, PorcellanePiatti e TazzeConsorzioRecupero VetroIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  38. 38. Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  39. 39. Il riciclo dell’alluminioL’alluminio è un metallo che in natura non si trova allo stato puro malegato ad altri elementi nel minerale bauxite.Per produrre 1 kg di alluminio:•4 kg di bauxite•14-17 kWh di energia elettrica.Per ottenere 1 kg di alluminio,da materiali riciclati:•0,8 kWh di energia elettricaL’alluminio non riciclato finisce disperso nell’ambiente o in discaricadove, non essendo biodegradabile, rimane inalterato occupando moltospazio. Negli inceneritori non si distrugge e si ritrova tal quale nelleceneri.Vantaggi:Ridurre i problemi per lo smaltimento dei rifiuti a base di alluminio;Ridurre lestrazione della bauxiteRidurre il consumo di energiaRispettare l’ambienteIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  40. 40. Il riciclo dell’alluminio•Lattine in alluminio (conil simbolo AL)•scatolette e lattine inbanda stagnata•contenitori in metallo(pelati, tonno)•Contenitori etichettati "T" e "F“•Rifiuti pericolosi come barattolidi metallo per vernici, solventi eolii mineraliConsorzioImballaggiAlluminioIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  41. 41. Il riciclo della plasticaLa plastica è un materiale largamente diffuso nella nostra vitaquotidiana. Per le sue qualità (leggerezza, versatilità, resistenza aimicrobi, compatibilità con gli alimenti, etc.) è impiegata nell’industria, neitrasporti e negli imballaggiLa plastica è prodotta in laboratorio impiegando in massima partepetrolio ed in minima parte altri elementi come carbone, cellulosa e gasnaturale.Si ottengono con un processo di formatura a caldo che può essereripetuto più volte senza alterare le caratteristiche del prodotto(facilmente riciclabili)Per riconoscere i vari tipo di plastica basta individuare il codicesulletichetta o stampigliato a caldo sul prodottoLDPE (Polietilene a bassa densità)HDPE (Polietilene ad alta densità)PET (Polietilenereftalato)PVC (Polivinilcloruro)PP (Polipropilene)PE (Polietilene)PC (Policarbonato)PS (Polistirene)Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  42. 42. Il riciclo della plasticaSiringhe sacchi industriali, mobili dagiardinoBottiglie di olioCD, musicassette, DVD, VHSgiocattoli, soprammobili e oggetti casalinghiin plastica, spazzolini in plasticaIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziataPET (bottiglie per acqua e alimenti, flaconi perdetergenti, lastre per radiografia ,nastri audio-video)PVC (tubi, isolanti elettrici, tapparelle, flaconiper detersivi)PE (Sacchetti per la spesa e surgelati, cassettee fusti, nastri adesivi, bottiglie, sacchi per laspazzatura, tubi)PS (Bicchieri e piatti monouso, scatoletrasparenti, flaconi per medicinali e cosmetica,vaschette per yogurt e , imballaggi per alimenti,pannelli isolanti)PP (contenitori, flaconi per i detersivi)
  43. 43. Il riciclo della plasticaIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziataQuesti sono i simboli grafici cheindicano che un imballaggio puòessere recuperato. È la chiaveper la raccolta differenziata.
  44. 44. Il riciclo della plasticaIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  45. 45. Il riciclo dei materiali ferrosiNella categoria dei rifiuti in metallorientrano una grande quantità di prodotti:● tappi a vite e a corona di bottiglie● vasetti● imballaggi industriali● rifiuti ferrosi,● scatole regalo di dolciumi e biscotti● scatolame vario (lattine di tonno, pelati,caffè ecc.).I rifiuti raccolti sono poi conferiti allefonderie ed alle acciaierie consociate nelper essere trasformate in nuovi prodotti.A partire dai rifiuti in metallo si possonoprodurre binari ferroviari, partimeccaniche, paratie navali, biciclette, ecc.ConsorzioNazionaleAcciaioIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  46. 46. Il riciclo del legnoI rifiuti legnosi, raccolti in modo differenziato,sono triturati e pressati in modo grossolanoper essere condotti in modo pratico edeconomico agli impianti di riciclaggio.Unulteriore lavorazione, permette poi diprodurre scagliette di legno pronte per luso, ichips. Essi vengono trasformati in:● pannelli truciolati (industria del mobile)● pasta cellulosica (cartiere)● compost (concimi naturali perlagricoltura)● CDR (energia)Consorzio Nazionale per il Recupero e ilRiciclaggio degli Imballaggi in LegnoIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  47. 47. Il riciclo dei rifiuti ingombrantiI rifiuti ingombranti (elettrodomestici, TV,mobili, materassi, frigoriferi, apparecchielettronici) sono composte di vari materiali,alcuni dei quali riciclabili, altri inquinanti. Laloro raccolta avviene mediante conferimentonelle Isole Ecologiche dove avviene lasuddivisione delle varie parti e la bonificadelle parti pericolose (es. gas CFC deifrigoriferi responsabili dellassottigliamentodello strato dozono, il tubo catodico deimonitor contenente elementi pericolosicome fosforo, cadmio, zinco e piombo. ecc.).Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  48. 48. Il riciclo delle batterie da autotrazione1.Contenitore(monoblocco)2.Piastra positiva3.Piastra negativa4.Separatore5.Tappi6.CoperchiI principali componenti delle batterieper auto sono il piombo, la plastica elacido solforico.Queste sostanze, sebbene altamenteinquinanti, possono essere riciclate perprodurre altri materiali o nuovebatterie.Cobat(Consorzioobbligatoriobatterieesauste)Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  49. 49. Il riciclo della pileLe pile scariche rientrano nellacategoria dei Rifiuti Urbanipericolosi poichè i metallipesanti contenuti al loro internopotrebbero essere dannosi perluomo e per la natura.Attraverso la raccoltadifferenziata è invece possibileestrarre i singoli metalli (ferro,manganese, zinco, piombo,cadmio, mercurio) e le soluzioniacide o alcaline per provvedereal riciclaggio o al correttosmaltimento.Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  50. 50. Il riciclo degli oli esaustiCoou(Consorzio obbligatorio oli usati)Lolio lubrificante utilizzato in motori emacchinari industriali è estremamenteinquinante:• 5 l dolio usato (quantità nel motore diunauto) possono coprire con una sottilepellicola un’area di 5000 m2, impedendolossigenazione del terreno• riversato nelle fognature impediscel’illuminazione dell’ambiente marino• bruciato senza precauzioni si disperdesostanze velenose nellatmosfera (ilpiombo)Se lolio usato viene recuperato puòservire per produrre lubrificanti riciclati oessere bruciato in forni speciali, offrendoun altissimo recupero energetico.Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  51. 51. Il riciclo degli inerti misti da costruzioniI rifiuti inerti sono prodotti nel settoredelledilizia durante la demolizione di edifici,pareti, solai, muri di cinta ecc. Essa causa laformazione di 3 frazioni di rifiuto:• Lapidea (mattoni, malte, calcestruzzi)• Ferrosa (travi , tondini, tubature)• Legnosa (persiane, finestre, porte, travi)La frazione lapidea può essere impiegata come materiale di riempimentodurante la preparazione e lesercizio delle discariche, in opere di ripristinoambientale, per sottofondi stradali, riempimenti cioè in usi "meno nobili"che richiedono materiali di qualità inferiore.Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  52. 52. Il recupero della frazione organica e delverdeFrazione Organica (25% dei rifiuti urbani)Scarto umido di cucina, avanzi di cibo, gusci d’uovo,fondi di caffè, filtri di the, pane vecchioFacilmente differenziabileTempo di decomposizione: 3-6 mesi.Verde (10% dei rifiuti urbani)Scarti provenienti da attività di rasatura o potatura deigiardini e di aree pubbliche o private.La raccolta avviene mediante appositi cassonettidislocati sul territorio.Vantaggi:• Ridurre i quantitativi da conferire a discarica• Ottenere il compost che viene utilizzato comeammendante nei terreni e come fertilizzante.Il ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  53. 53. Considerato che un’alta percentuale dei rifiuti urbani ècomposta da rifiuti organici (bucce, avanzi, scarti vegetali)PUNTIAMO SUI RIFIUTI ORGANICI !Il compostaggio domesticoIl ciclo dei rifiuti. La rIl ciclo dei rifiuti. La raccolta differenziataaccolta differenziata
  54. 54. COME ORGANIZZARSI INCOME ORGANIZZARSI INCASACASABisognerebbe predisporre dei contenitorisuddivisi in più scomparti. Esistono incommercio soluzioni ordinate che creano spaziper rifiuti organici, carta, plastica, medicinaliscaduti, pile esaurite e metalli: tali contenitorisono a volte correlati da etichette che offronoadeguate istruzioni per evitare confusioni fra ivari reparti.
  55. 55. Alcuni suggerimenti….Alcuni suggerimenti….
  56. 56. 56Centro Comunale di RaccoltaCentro Comunale di Raccolta
  57. 57. Sistemi di pesature deiSistemi di pesature deiconferimenticonferimentiSistema dipremialità perutenti sulla basedei quantitativi edelle tipologie dirifiuti conferitipressol’ecocentro
  58. 58. Centro riusoCentro riusoComune di Capannori (LU)Comune di Capannori (LU)
  59. 59. Grazie per l’attenzioneGrazie per l’attenzione

×