Community (IMHO)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Community (IMHO)

on

  • 1,118 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,118
Views on SlideShare
1,058
Embed Views
60

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

3 Embeds 60

http://www.fcvg.it 53
http://emedevents2 4
http://www.linkedin.com 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-ShareAlike LicenseCC Attribution-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Community (IMHO) Community (IMHO) Presentation Transcript

  • Community Frieda Brioschi IULM Milano, 29 gennaio 2010 Photo by mwillms on Flickr, CC-BY-NC-ND-en 2.0
  • Chi sono
    • Maggio 03 : mi iscrivo
    • Luglio 03: fondo la mailing list
    • Novembre 03: mi candido admin
    • Febbraio 04 : addetto stampa
    • Maggio 04: burocrate
    • Giugno 05 : fondatore e presidente
    • Settembre 06 : presidente
    • Luglio 07 : board di WMF
    • Settembre 08 : presidente
    • Settembre 09 : presidente
    • 2010 : ?
    Photo by wolfraven on Flickr, CC-BY-ND-en 2.0
  • Com’è iniziata Ho conosciuto Wikipedia tramite una mailing list del Politecnico di Milano che nel numero di maggio 2003 parlava di Wikipedia (quella in inglese) e di OpenCola. Il progetto OpenCola nasceva per spiegare i concetti di “open software” e “free software”. Photo by Keenan Pepper on Wikimedia Commons, CC-BY-SA 3.0
  • Benvenuta Se mi registrassi oggi su Wikipedia, verrei salutata così:
    • Dopo qualche giorno che collaboravo, Andrea Sivieri mi ha salutata così:
      • Benvenuta Frieda!
      • Sono felice che tu sia atterrata casualmente (con il tappeto magico?) su it.Wikipedia!
      • Meriti poi una medaglia per aver iniziato con uno degli articoli di cui di più si sentiva la mancanza.
      • Per due anni ho seguito all'università il progetto RoboCup di intelligenza artificiale. Da come i nostri robot calciatori si muovevano sul campo, sembrava che provassero delle emozioni. Nei momenti cruciali potevano avere attacchi di panico oppure se vedevano una ragazza vestita di rosso le correvano dietro... Secondo me avrebbero passato il test di Turing!  ;-)
      • Ciao, Andrea (16 maggio 2003)
    Benvenuta Photo by gaylon on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • All’inizio era così 18 6 10 0 1800 1700 http://www.wikipedia.org/wikistats/IT/Sitemap.htm
  • Ora è così 27760 434 2814 461 628000 608000 http://www.wikipedia.org/wikistats/IT/Sitemap.htm
  • Non c’era una community
    • Si intuisce dai numeri, ma lo si vedeva dal tipo di partecipazione:
    • potevi inseguire un utente per settimane prima di riuscire a parlargli perché la partecipazione era sporadica e non c’era ( ancora ) un senso di legame col progetto.
    Ci sentivamo dei pionieri ed eravamo affascinati dal progetto, ma non ci sentivamo ancora parte di qualcosa. Photo by vasta on Flickr, CC-BY-NC-ND-en 2.0
  • Photo by niallkennedy on Flickr, CC-BY-NC-en 2.0
  • Primi tentativi A luglio 2003 ho fondato la mailing list dell’edizione in italiano di Wikipedia, come strumento per unire le persone e farle parlare più in fretta. Photo by groovysuvi on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • Occorre una spiegazione
    • Perché una mailing list in italiano?
    • Ecco le mie risposte, in ordine sparso di futilità :
    • perché gli altri l'avevano e noi no
    • perché secondo me ci sono un sacco di wikipediani che "lurkano" e magari la ml li fa uscire allo scoperto
    • perché molti wikipediani si iscrivono e poi spariscono nel nulla, una ml ti ricorda che wikipedia esiste
    • perché una ml è più immediata di una pagina di discussione.. e comunque le due cose si completano a vicenda
    • perché non ho più motivi ma se tu ne hai qualcuno allora aggiungilo!
    • perché non ti sei ancora iscritto?
    • Per iscriversi: http://mail.wikipedia.org/mailman/listinfo/wikiit-l
    • ps: lurkare vuol dire osservare, monitorare restando invisibili
    http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Mailing_list_it.wiki Photo by lapolab on Flickr, CC-BY-NC-en 2.0
  • Nuovi esperimenti Ad aprile del 2004 abbiamo iniziato a parlare della possibilità di incontrarci dal vivo, sulla scia di esperienze analoghe dei tedeschi (un utente altoatesino che partecipava ad entrambi i progetti ci ha molto sollecitato). Un utente di Genova ci ha proposto un raduno nazionale a Genova in occasione di “Genova, capitale europea della cultura 2004”, il che ci ha spinto a tenere degli incontri preparatori. http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Raduni Photo by davezilla on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • Il primo raduno (mag 04) Photo by linhngan on Flickr, CC-BY-en 2.0 http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Incontro_di_Milano--29_maggio_2004#Com.27.C3.A8_andata.3F “ In realtà si è trattato di un primissimo incontro, dove quasi tutti si sono visti in faccia per la prima volta e di una chiacchierata a ruota libera su vari aspetti di wikipedia. Si sta già pensando concretamente a un secondo incontro, presumibilmente il 12 giugno, dove cercheremo di essere più concentrati sull'organizzazione dell'evento di Genova.”
  • La presa di consapevolezza Al primo raduno partecipa Valentina, laureanda in Linguaggi dei media, che vuole fare una tesi su di noi: “ Produrre sapere in rete in modo cooperativo - il caso Wikipedia ” Valentina intervista una decina di persone, tra quelle più attive e presenti e cerca di delineare un quadro. Photo by eszter on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0 http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Vala
  • Quando nasce? “ Se ci sono delle idee comuni, dei progetti comuni, già secondo me puoi avere un abbozzo di comunità. In realtà secondo me, ha iniziato a essere pienamente una comunità quando abbiamo smesso di parlare solo di Wiki, ma se vuoi anche di iniziare a fare casino..” http://it.wikisource.org/wiki/Produrre_sapere_in_rete_in_modo_cooperativo_-_il_caso_Wikipedia Photo by Maggi 94 on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • Quando nasce? Un Wikipediano entra nella comunità quando effettuato almeno un certo numero di edit, ha partecipato ad almeno una discussione, ha allestito una pagina utente… ma son parametri che mi sono inventato ora, è una mia definizione. Non so… prendiamo per esempio un utente che arriva, fa due modifiche e poi non torna più, senza aver mai partecipato a una discussione: difficile dire che quell'utente faccia parte della comunità e se si vogliono decidere dei criteri convenzionali per definire chi vi fa parte e chi no, credo si dovrebbero usare i parametri che ho menzionato sopra, anche se si tratterebbe appunto di convenzione… in realtà è tutto più sfumato. […]L'amicizia si può costruire se si discute: se non si interagisce mai con un utente attraverso una discussione rimarrà molto distaccato, non vi sarà contatto. Comunque il fatto di essere qui, di veder crescere Wiki, di parteciparvi, di curarla e spendere il proprio tempo, mette le basi per future amicizie perché si ha qualcosa in comune… però non è sufficiente se non vi è poi relazione diretta.. http://it.wikisource.org/wiki/Produrre_sapere_in_rete_in_modo_cooperativo_-_il_caso_Wikipedia Photo by jon_ovington on Flickr, CC-BY-SA-en 2.0
  • Quando nasce? Per i Wikipediani la comunità s’è formata nel momento in cui hanno visto l’enciclopedia come un terreno e scopo comune , un ponte per costruire relazioni, al di là della compilazione dell’enciclopedia. Photo by baratunde on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • Com’è fatta La struttura della comunità wikipediana è basata su alcune decisioni filosofiche e tecnologiche prese “centralmente” sull’edizione inglese, che per anni è stato il cuore dell’esperienza wiki. Le nostre community sono piatte e senza un capo, democratiche fino alla noia. Questo sulla carta. Nella realtà l’interazione tra i partecipanti è strettamente basata sulla reputazione. Photo by choconancy on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0 http://it.wikipedia.org/wiki/Portale:Comunità
  • La gerarchia tecnica
    • Per poter gestire una comunità piatta, sono necessarie alcune figure che abbiano dei privilegi “tecnici”.
    • La scala del potere “tecnico” è questa:
    • Utenti non registrati
    • Utenti registrati/Bot
    • Utenti registrati con una certa
    • anzianità
    • Amministratori/Check user
    • Burocrati
    • Steward
    • Developer/Oversight
    Photo by danzen on Flickr, CC-BY-en 2.0 http://meta.wikimedia.org/wiki/Status
  • Reputazione La carriera in Wikipedia è assolutamente meritocratica: si può guadagnare stima e alzare il livello di reputazione attraverso il lavoro fatto bene e con costanza. Photo by thomashawk on Flickr, CC-BY-NC-en 2.0 http://en.wikipedia.org/wiki/Reputation_system
  • Le regole
    • “ Wikipedia è una struttura in continua crescita: per questo è difficile definire a priori delle regole di funzionamento che possano valere “per sempre”.
    • Piuttosto diciamo che, come il progetto in sé, anche la struttura di regolamentazione si sviluppa e aggiorna.”
    • Tra le regole spiccano:
    • Usa il buon senso
    • Ignora tutte le regole
    • Non fare il finto tonto
    Photo by joeshlabotnik on Flickr, CC-BY-en 2.0
  • Il community manager
    • Wikipedia non ha un community manager.
    • Nel tempo tutte le comunità wikipediane hanno però trovato delle persone di riferimento, che in maniera più o meno esplicita si sono occupate di attività chiave:
    • Monitorare la creazione dei contenuti
    • Far conosce il progetto
    • Seguire l’evoluzione della community
    • Seguire gli sviluppi day by day, con un occhio di
    • riguardo al mondo esterno (esterno da wiki o esterno
    • dalla community specifica)
    Photo by john on Flickr, CC-BY-NC-en 2.0
  • Caratteristiche Pare che un community manager debba essere paziente, capace di intessere relazioni, avere grandi doti comunicative, essere un facilitatore, avere alcune conoscenze tecniche, essere in fondo un po’ un markettaro, avere una forte automotivazione, essere succube del lavoro ed avere capacità organizzative Photo by defrostca on Flickr, CC-BY-en 2.0 http://www.slideshare.net/search/slideshow?searchfrom=header&q=community+manager
  • Grandi doti comunicative
    • Dovuta precisazione : ultimamente mi è capitato che almeno due wikipediani fraintendessero il tono dei miei post. A parte scusarmi (cosa che ho già fatto in privato con loro), vorrei precisare che non mi permetterei mai di essere scortese con nessuno di voi: lavoriamo a un progetto comune e tutto quello che (dal mio punto di vista) ciascuno di voi fa è solo oro colato. A mia discolpa posso solo dire due cose:
    • spesso sono di corsa e butto giù dei post essenziali, che non vorrebbero essere bruschi ma solo molto stringati
    • io non sono normale, nel senso che spesso scrivo quello che sto pensando, i miei ragionamenti ecc. Quindi quando mi leggete fate conto di leggere una pazzariella e di sicuro inquadrerete bene i miei msg!!
    Photo by assbach on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • Capace di intessere relazioni “ Dovuta precisazione: io sono fissata con gli accenti. Mi dà un fastidio quasi fisico vedere un apostrofo al posto di un accento o un accento acuto al posto di uno grave. Non ci posso fare niente, compatitemi se passo metà del mio tempo su it.wiki a correggerli... e non sentitevi in colpa se continuo a correggerveli: il bug sta dalla mia parte, non dalla vostra.”
  • Forte automotivazione “ La “spandina” ...che è in me, segnala che sono l'amministratore (per autoelezione!!) della ml dedicata alla versione italiana di Wikipedia. Iscriviti qui! Da Nov 2003 sono anche admin di it.wiki!” Photo by h-k-d on Flickr, CC-BY-ND-en 2.0
  • Il mio “manifesto”
    • Uso la mia pagina utente come mia presentazione e dichiarazione d’intenti:
    • Chi sono
    • Cosa mi aspetto dalla comunità
    • Cosa penso del progetto e
    • cosa faccio/farò
    • Strumenti utili
    • Onorificenze
    • Le regole d’oro
    • Foto
    • Citazioni scelte
    • Contatti
    • FAQ
    Photo by andrerib on Flickr, CC-BY-ND-en 2.0
  • Capire i bisogni
    • La community che conosco ha dei bisogni essenziali, che si sono delineati negli anni:
    • Identità
    • Gestione dei conflitti
    • Tattica e strategia
    • Sguardo esterno
    • (ma interno)
    • Ascolto
    • Ordine
    • Relazioni
    • Strumenti di autogestione
    Photo by tim_norris on Flickr, CC-BY-NC-ND-en 2.0
  • Soddisfarli
    • Queste sono le mie regole d’oro per soddisfare i bisogni di una community:
    • Fai la tua parte
    • Cerca di chiarire quello che intendi fare
    • Datti una misura (metriche)
    • Non farlo da solo
    • Conosci profondamente le regole
    • Sii te stesso
    • Mettici la faccia
    • Sii presente
    Photo by thepma on Flickr, CC-BY-NC-SA-en 2.0
  • Senza dimenticare.. http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Frieda/Troll
  • Photo by peterc8800 on Flickr, CC-BY-NC 2.0 Grazie! www.frieda.it www.fcvg.it [email_address]