Your SlideShare is downloading. ×
Accessibilità e pubblica amministrazione: l'evoluzione delle norme tecniche
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Accessibilità e pubblica amministrazione: l'evoluzione delle norme tecniche

2,667
views

Published on

Presentazione al COMPA di Bologna sull'evoluzione dell'accessibilità

Presentazione al COMPA di Bologna sull'evoluzione dell'accessibilità

Published in: Technology

0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,667
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Accessibilità e Pubblica Amministrazione L’evoluzione delle norme tecniche Roberto Scano E-mail: rscano@iwa.it Web: http://www.iwa.it
  • 2. Circa un anno fa… Situazione norme e raccomandazioni ISO/UNI (norme tecniche) ISO 9241-151 ISO 9241-171 W3C (raccomandazioni) WCAG 1.0  WCAG 2.0 ATAG 1.0  ATAG 2.0 UAAG 1.0 ARIA (Accessibility for Rich Internet Applications) Repubblica Italiana (norme) Legge 4/2004 Dlgs 216/2003 Legge 67/2006 Proposta di legge C-1226 (Campa-Palmeri II)
  • 3. Oggi… Situazione norme e raccomandazioni ISO/UNI (norme tecniche) ISO 9241-151 ISO 9241-171 W3C (raccomandazioni) WCAG 1.0  WCAG 2.0 ATAG 1.0  ATAG 2.0 UAAG 1.0 ARIA (Accessibility for Rich Internet Applications) Repubblica Italiana (norme) Legge 4/2004 Dlgs 216/2003 Legge 67/2006 Proposta di legge C-1226 (Campa-Palmeri II)
  • 4. Ma sta cambiando qualcosa? Possibile modifica numerazione norme tecniche: ISO 9241-151  ISO 9241-161 ISO 9241-171  ISO 9241-121 In discussione se separare Web e Software oppure – vista l’evoluzione delle applicazioni Web, unire le due specifiche sotto un’unica categoria. Medesima posizione è attualmente condivisa nella revisione della Section 508.
  • 5. Ma sta cambiando qualcosa? Medesima posizione è attualmente condivisa nella revisione della Section 508.
    • WCAG (Web Content Accessibility Guidelines) 2.0
    • Ultimo draft: novembre 2007 ( http://www.w3.org/WAI/GL/WCAG20/ )
    • “ Baseline” diventa “Accessibility Supported” (insieme di tecnologie accessibili necessarie per fruire del contenuto Web).
    • Passaggio a raccomandazione: Maggio 2008
    • ATAG (Authoring Tools Accessibility Guidelines) 2.0
    • Ultimo draft: 28 ottobre 2007 ( http://www.w3.org/WAI/AU/ )
    • Incremento di requisiti per i sistemi di produzione contenuti Web
    • Passaggio a raccomandazione: Maggio 2008
    • UAAG (User Agents Accessibility Guidelines) 2.0
    • Attualmente in fase di Wiki ( http://www.w3.org/WAI/UA/wiki/UaagDocument )
    • WAI ARIA (Accessibility for Rich Internet Applications)
    • http://www.w3.org/WAI/intro/aria
  • 6. Ma sta cambiando qualcosa?
    • Legge 4/2004
    • Proposta di modifica: http://www.camera.it/_dati/lavori/stampati/pdf/15PDL0009420.pdf
    • 30 ottobre 2006: sollecito a commissione Trasporti della Camera, Ministro Innovazione e Tecnologie nonché ai sottosegretari competenti, ad intervenire a tutela del diritto all’accesso: http://www.iwa.it/files/comunicati/2006/modifiche_4_2004.pdf
    ART. 1. 1. Dopo il comma 2 dell’articolo 4 della legge 9 gennaio 2004, n. 4, e` inserito il seguente: « 2-bis. I soggetti di cui all’articolo 3, comma 1, garantiscono comunque il rispetto dei requisiti di accessibilità stabiliti dal decreto di cui all’articolo 11 in tutti i casi di creazione o modifica di siti INTERNET di propria competenza ». 2. Al comma 2 dell’articolo 7 della legge 9 gennaio 2004, n. 4, sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: « , anche avvalendosi del Comitato regionale per le comunicazioni competente per territorio ».
  • 7. Applicazione della legge 4/2004 La 4/2004 viene applicata? Pubbliche Amministrazioni Centrali Sono in corso attività di adeguamento di conformità ai requisiti tecnici, nonché attività di monitoraggio da parte del CNIPA. Vi è un generale miglioramento dei prodotti per la pubblicazione di contenuti (CMS). Pubbliche Amministrazioni Locali Si nota un’applicazione dei requisiti per comuni di piccole dimensioni, con realizzazione di contenuti tramite prodotti “Open Source” e/o soluzioni proprietarie. Raramente si effettua il monitoraggio dell’applicazione della Legge 4/2004. Molti contratti vengono sottoscritti in piena violazione dell’art. 4 comma 2 della legge 4/2004. 2. I soggetti di cui all'articolo 3, comma 1, non possono stipulare, a pena di nullità , contratti per la realizzazione e la modifica di siti INTERNET quando non è previsto che essi rispettino i requisiti di accessibilità stabiliti dal decreto di cui all'articolo 11. I contratti in essere alla data di entrata in vigore del decreto di cui all'articolo 11, in caso di rinnovo, modifica o novazione, sono adeguati, a pena di nullità, alle disposizioni della presente legge circa il rispetto dei requisiti di accessibilità, con l'obiettivo di realizzare tale adeguamento entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore del medesimo decreto.
  • 8. Applicazione della legge 4/2004 Il CNIPA ci viene in aiuto… Formazione Vengono erogati corsi con docenti esperti in accessibilità sia per sviluppatori che per redattori delle P.A. Grazie a tali corsi i tecnici delle P.A. possono acquisire competenza in materia. Materiale informativo Oltre ai Quaderni sull’accessibilità, dal mese di luglio 2007 è disponibile il manuale tecnico di applicazione e verifica dei 22 requisiti per i siti INTERNET rispetto alla L. 4/2004 ( http://www.pubbliaccesso.it/biblioteca/manualistica/Scano-Cap4.htm ). Monitoraggio applicazione legge 4/2004 Il CNIPA fornisce supporto e verifica alle P.A. centrali che lo richiedono. In futuro Predisposizione di gruppi di lavoro per l’aggiornamento dei requisiti tecnici, ispirandosi alle nuove raccomandazioni (WCAG 2.0, ATAG 2.0) e norme tecniche (ISO) nonché eventualmente a norme di altre nazioni (Revisione Section 508).
  • 9. Applicazione della legge 4/2004 … ma attenzione! Bollino di conformità Il cosiddetto “Bollino”, per le P.A., è oggetto di autovalutazione e non di verifiche effettuate dal CNIPA e/o da valutatori iscritti all’apposito elenco. I siti “bollinati” pertanto non sono “certificati” come conformi ma sono siti per i quali l’ente (che l’ha sviluppato / commissionato) dichiara la conformità. Non tutti i siti “bollinati” sono conformi, quindi attenzione all’errata “emulazione”. Soluzioni “4/2004 - Stanca Approved!” Non esistono prodotti che possono garantire la completa conformità ai requisiti tecnici in quanto – eventualmente – le applicazioni software possono in alcuni casi “aiutare” l’utente nell’applicazione dei requisiti (es: scelta di testi alternativi). Strumenti di verifica automatizzata Nessun strumento può garantire conformità, e le verifiche possono contenere sia falsi positivi che falsi negativi (ovvero, un errore segnalato da uno strumento automatizzato può essere vero oppure no).
  • 10. Per concludere Alcune cose importanti da ricordare Conformità ai 22 requisiti Nulla è impossibile, tutto è fattibile. Comprendendo le motivazioni, le modalità di applicazione e di verifica sia i redattori che i creatori di applicazioni Web possono garantire lo sviluppo di soluzioni conformi. Formazione Il manuale di applicazione è un ottimo supporto, così come i corsi CNIPA e corsi erogati da aziende ed associazioni con competenza in materia. Importante è la formazione dei redattori, a cui fornire soluzioni di pubblicazione che supportano l’applicazione della legge 4/2004. Strumenti di supporto Non esiste il CMS perfetto, non esistono strumenti perfetti ma questo non significa che non è possibile fornire soluzioni a norma. Se dovete scegliere uno strumento per il vostro sito, prima di tutto chiedetevi di cosa avete bisogno: magari è sufficiente una soluzione di blog con una serie di plug-in piuttosto che un superaccessoriato CMS di cui poi si utilizzano poche funzionalità.
  • 11. Per concludere Reusability The power of the Web is in its