Semplicità: accessibilità business oriented

1,033 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,033
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Semplicità: accessibilità business oriented

  1. 1. Semplicità: accessibilità business oriented Fabrizio Caccavello IWA member Autore www.webaccessibile.org Akebia project manager
  2. 2. Cos’è IWA/HWG <ul><li>IWA/HWG è un ’ Associazione professionale no profit riconosciuta leader mondiale nella fornitura dei principi e delle certificazioni di formazione per i professionisti della Rete Internet; è presente in 100 paesi, con 130 sedi ufficiali in rappresentanza di più di 165.000 associati. </li></ul><ul><li>La sua missione </li></ul><ul><li>Fornire programmi formativi di qualità </li></ul><ul><li>Fornire agli associati supporto e collaborazione a livello regionale, nazionale e internazionale, nonché un marchio di affiliazione riconosciuto a livello mondiale </li></ul><ul><li>Promuovere i principi universali di etica e di pratica professionale per tutti i professionisti della Rete Internet </li></ul><ul><li>Fornire supporto per la definizione e lo studio di normative nei Paesi in cui è presente </li></ul>
  3. 3. Cos’è IWA/HWG Network: http://www. iwa .it - http:// webaccessibile .org - http ://www. itlists .org - http://blog.iwa.it - http://www. skillprofiles . eu Contatti: comunicazione @ iwa .it Partecipazioni e Attività
  4. 4. ACCESSIBILIT À Il consorzio internazionale che si occupa di definire gli standard per il web e le linee guida per l'accessibilità Web Content Accessibility Guidelines (WCAG)
  5. 5. Le presenti linee guida spiegano come rendere contenuti Web accessibili a persone disabili . Le linee guida sono pensate sia per gli sviluppatori di contenuti Web (autori di pagine Web e creatori di siti Web) sia per gli sviluppatori di strumenti di authoring. L'obiettivo principale di queste linee guida consiste nel promuovere l'accessibilità. Seguendole, si otterrà il risultato di rendere i contenuti Web più facilmente fruibili da tutti gli utenti , a prescindere dal... Web Content Accessibility Guidelines (WCAG-1) 1999 Questo è l'abstract delle WCAG-1
  6. 6. <ul><li>Le linee guida sull'accessibilità sono state ignorate per molti anni </li></ul><ul><li>Chi non le ha ignorate ha pensato di doverle seguire fondamentalmente per motivi etici ( in riferimento ai diversamente abili ). </li></ul>
  7. 7. Le presenti linee guida spiegano come rendere contenuti Web accessibili a persone disabili . Le linee guida sono pensate sia per gli sviluppatori di contenuti Web (autori di pagine Web e creatori di siti Web) sia per gli sviluppatori di strumenti di authoring. L'obiettivo principale di queste linee guida consiste nel promuovere l'accessibilità. Seguendole, si otterrà il risultato di rendere i contenuti Web più facilmente fruibili da tutti gli utenti , a prescindere dal... Web Content Accessibility Guidelines (WCAG-1) 1999 Per molto tempo l'abstract è stato visto così:
  8. 8. Ma le persone che possono beneficiare di un progetto accessibile quante sono? Chi è il destinatario dell'accessibilità? Pensiero comune: sul web i diversamente abili, o comunque coloro che hanno qualche difficoltà nella navigazione sono molto pochi. Ma sarà vero?
  9. 9. Statistica recente per il Regno Unito Ma l'accessibilità si rivolge soltanto a queste categorie?
  10. 10. Al 36% della precedente slide dovremmo aggiungere: <ul><li>Anziani </li></ul><ul><li>Bambini </li></ul><ul><li>Persone inesperte </li></ul><ul><li>computer obsoleti </li></ul><ul><li>monitor con definizioni non standard </li></ul><ul><li>computer sprovvisti di mouse </li></ul><ul><li>connessioni lente </li></ul><ul><li>palmari </li></ul><ul><li>smartphone </li></ul><ul><li>ecc. </li></ul>E poi utenti con
  11. 11. Le presenti linee guida spiegano come rendere contenuti Web accessibili a persone disabili . Le linee guida sono pensate sia per gli sviluppatori di contenuti Web (autori di pagine Web e creatori di siti Web) sia per gli sviluppatori di strumenti di authoring. L'obiettivo principale di queste linee guida consiste nel promuovere l'accessibilità. Seguendole, si otterrà il risultato di rendere i contenuti Web più facilmente fruibili da tutti gli utenti, a prescindere... Web Content Accessibility Guidelines (WCAG-1) 1999 Delle linee guida WCAG-1 del 1999 dovremmo evidenziare un'altra parte
  12. 12. L'accessibilità si rivolge alla totalità degli utenti <ul><li>Per la Pubblica Amministrazione è un obbligo (Legge Stanca) nonché un diritto dei cittadini </li></ul><ul><li>Per le aziende un' opportunità di business </li></ul>
  13. 13. L'accessibilità non è soltanto una questione di codice ma anche di contenuti, layout, strategie, ecc. SEMPLICIT À Aggiungiamo un altro concetto:
  14. 14. SEMPLICIT À La semplicità è togliere il superfluo e aggiungere ciò che serve E = mc 2
  15. 15. SEMPLICIT À La semplicità è togliere il superfluo e aggiungere ciò che serve
  16. 16. SEMPLICIT À La semplicità è togliere il superfluo e aggiungere ciò che serve
  17. 17. Al di là del codice e degli standard la semplicità deve essere nella testa dello sviluppatore. In questa piattaforma di home-banking di una nota banca dopo il login c'è in evidenza il pulsante per la richiesta saldo, e questo può sembrare giusto.
  18. 18. Il pulsante però apre un sottomenù inutile perché è composto da soli due menù. Inoltre è eseguito in javascript non accessibile La presenza della data e ora dell'ultimo login può disorientare facendo intuire che abbia un qualche significato ricordarsi e verificare tale dato
  19. 19. Quando si clicca la richiesta di saldo l'applicazione, con una grafica non consona, avverte che si sarebbe dovuto prima scegliere un rapporto.
  20. 20. Selezionando un rapporto si può scegliere l'unico rapporto disponibile, pertanto l'operazione è del tutto inutile. Al login si poteva già pre-selezionare quest'unica opzione.
  21. 21. Inoltre il layout è realizzato con 3 frames e il messaggio di avviso (che invece sembra un messaggio d'errore) si riferisce a un frame diverso
  22. 22. La non osservanza delle linee guida sull'accessibilità, la non corretta compilazione del codice sorgente, l'inosservanza delle più elementari norme sulla progettazione di un prodotto web professionale, la scarsa attenzione ai comportamenti della web application e la mancata semplificazione delle procedure da seguire (togliendo il superfluo) hanno prodotto: un cliente insoddisfatto e forse un cliente perso Anche se l'applicazione web fosse stata accessibile (ma abbiamo visto che non lo era neanche sommariamente) i comportamenti complessi per la maggior parte inutili la rendono comunque inaccessibile.
  23. 23. La semplicità è togliere il superfluo e aggiungere ciò che serve. La homepage di firefox è un esempio positivo.
  24. 24. La homepage di explorer no, perché al di là del codice (che comunque è inaccessibile) non rappresenta immediatamente il prodotto e le scritte “download” non conducono alle operazioni sperate.
  25. 25. Ma ha ancora senso realizzare un sito alternativo accessibile?
  26. 26. Un sito alternativo non ha senso, sopratutto se si è deciso di togliere i servizi: sul sito accessibile non si posso fare le ricariche!
  27. 27. + } Attento studio delle dinamiche dei siti internet e delle web application Ricerca della semplicità in tutti i luoghi possibili: layout, comportamenti, contenuti, grafica. L'accessibilità non è soltanto una questione di codice ma anche di contenuti, layout, strategie, ecc. Rispetto degli standard del codice di programmazione (x)html – css – javascript – flash, ecc. Rispetto delle linee guida WCAG-1 WCAG-2 (in futuro)
  28. 28. L'accessibilità permette: <ul><li>di migliorare l'immagine dell'azienda </li></ul><ul><li>di rendere più efficaci i propri servizi </li></ul><ul><li>migliorare il ranking nei motori di ricerca </li></ul><ul><li>... </li></ul>raggiungere un numero più elevato di potenziali clienti e fidelizzare maggiormente i clienti acquisiti
  29. 29. L'accessibilità non è (soltanto) una questione di etica, ma una scelta di trasparenza e di efficienza per la Pubblica Amministrazione e una grande opportunità di business per le aziende
  30. 30. Grazie per l'attenzione Fabrizio Caccavello Member Project manager Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Unported. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/ o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA. Diritti, marchi registrati e siti web riportati in immagini e url sono riservati e proprietà dei diretti interessati e relative aziende. IWA/HWG e l’associazione IWA Italy non sono direttamente o indirettamente responsabili dei contenuti riportati nel presente documento che sono ad esclusiva cura e responsabilità del relatore.

×