Piazzasalento nº11

3,918
-1

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,918
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piazzasalento nº11

  1. 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 16 - 29 giugno 2011 anno I numero 11 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Risarcimento da 2 milioni per un parto ritardato con danni indelebili al neonato. Ma il giudice guarda alla sofferenza senza fine di mamma e papà Stravolte le vite Effetto “cara” città in questi ultimi anni Da Gallipoli pure dei genitori 1.600 esodi Asl condannata verso Alezio a pag. 2 Corso RomaL’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli a pag. 16«Tutti promossi Area vasta, fitto calendario di incontri per trovare progetti subito cantierizzabili. Gli obiettivi di Casarano Tappe forzate per i fondi Uealtrimentici tagliano!» di Fernando D’Aprile Questo è il dialogo vero,piuttosto agitato e capireteperchè, colto al volo tra duedocenti di scuola media alle Corsa contro il tempo per non perdere milioni di euro destinati al Sud Salentoprese con gli scrutini finali. Uno degli ultimi summit «Siete pazzi... ne avete è stato a Gallipoli ma i diri- I FATTIbocciati cinque... è assurdo». genti di “Area vasta Sud Sa- «Sì? E perchè?» lento” di Casarano sono ormai «Perchè poi finiamo noi acasa, ecco perchè!». in moto, secondo un calenda- rio che a settembre assegnerà Vie rifatte, eventi estivi «Non meritavano proprio.Sappi che i genitori hanno ca- ai Comuni più pronti dei 66 interessati milioni di euro di e auto in centro fondi Ue. a pag. 16pito e ci hanno pure ringrazia-to...». a Taviano si cambia «Sì... e magari domani li a pag. 21iscriveranno presso qualchealtra scuola, dove la promo-zione è sicura, così qui taglia- Dalla cucina Racale senza soldino una classe ed i posti di la-voro! Dobbiamo pensare a noi all’Art day ma il sindaco vuoleanche». «E portare avanti ragazzi fine scuola evitare il dissestoche non hanno voluto in alcunmodo fare almeno il minimo? con i botti a pag. 17 a pag. 23Non è corretto verso gli altri.E poi che cittadini ne verran- Palazzo De Donatis, che rivivrà grazie ai fondi di Area vasta “Sud Salento” Patate specialino fuori... non ci pensi?». «Ma allora non vuoi capi- Tre milioni e mezzo di telespettatori, ok la Filarmonica che nessuno comprare! Dobbiamo difendere i postidi lavoro nostri, quelli rimasti E la storia si ripeteche possono ancora ridursi,prima di tutto. Poi si pensa alresto...». La riforma della scuolaè un fatto, con i suoi pro ed i Sbanca la banda Nelle ville di Alezio a pag. 26suoi contro. Ma a questo effetto distor-to qualcuno aveva pensato? Ese no, cosa si fa ora? al Premio Barocco La banda di Gallipoli a pag. 3 ricche di Risorgimento arrivano gli inglesi a pag. 6 Gli abbonamenti a SPORT Sannicola, ristoratori Leggere come Colibrì e negozianti uniti sul tetto della Puglia per “resistere” meglio annuale € 65,00 a pag. 8 semestrale € 35,00 per la ginnastica ritmica versamento su: a pag. 22 Meltin’Pot di Matino cc postale n. 8168644 intestato a: In centinaia di corsa “invade” la Romagna Indra srl - via Novara 10/B 20013 Magenta (MI) a Tuglie, Melissano con un monomarca a pag. 14 indicando nella causale la durata del periodo e al GP di Taurisano A 28 anni e 600 gol alle pagg. 9, 28 e 29 Per informazioni Dando seguito ad una vostra richiesta come accaduto per gli abbo- la Susy coi tacchetti tel. 0833 1823575 e-mail abbonamenti@piazzasalento.it namenti, “Piazzasalento” potrà essere acquistato anche in edicola, nel caso non lo troviate a casa. Elenco delle edicole a pag. 31. Grazie verso lo scudetto a pag. 13
  2. 2. Offriamolattenzionedi 120mila contatti GALLIPOLI 16 - 29 giugno 2011 Come e perché: i “trasferiti a forza” spiegano la loro decisione. Ma il legame con corso Roma resiste, nonostante tutto Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attività Animazione Ma è vero che i gallipoli- ni, come si dice da più parti, “abitano ad Alezio o a Sanni- «Dall’affitto al mutuo, si risparmia» non la sentiamo per niente. casa con un giardino intorno, «Con tutta la famiglia mi e tanto sport per i ragazzi cola ma vivono (e spendono) a Gallipoli?” All’epoca comprammo il ru- stico di una villetta a schiera e indipendente, l’ho ristruttu- rata - racconta - e con la fa- sono trasferito qui ad Alezio, perché a Gallipoli, onesta- di S.Gabriele «Sicuramente non è il col tempo l’abbiamo ultimata miglia abitiamo felici e con- mente - dice Pier Paolo - si E’ partito a metà giu- caso nostro – dicono i coniugi secondo i nostri gusti. Già al- tenti. Di mutuo pago meno di doveva lavorare per riuscire gno, presso la parrocchia Claudio e Agata, gallipolini, lora le case a Gallipoli erano quanto avrei pagato al mese a mettere da parte i soldi che San Gabriele dell’Ad- diventati aletini per bisogno molto care. Noi qua ci trovia- nell’appartamento dove abi- bastavano poi solo per pagare dolorata di Gallipoli, il – anche perché la zona dove mo benissimo e oltretutto gli tavo in affitto a Gallipoli. Con l’affitto di casa». Ma Galli- Gr.Est (gruppo estate) abitiamo noi, negli anni, è aletini sono persone squisite». l’aggiunta che il proprietario poli non si dimentica e, per dal titolo “I ragazzi della diventata zona centrale con Salvatore Magno, invece, mi aveva chiesto l’aumento». tutti, ogni occasione è buo- Via Pal”, rivolto ai ra- tutti i servizi, commerciali e abita ad Alezio da circa un Ma c’è addirittura chi ad na per ritornarci. Magari per gazzi dai 6 ai 12 anni, sanitari». anno. Cambiare abitudini in Alezio ha trasferito la propria una passeggiata domenicale con dieci appuntamenti E la nostalgia per Gallipo- brevissimo tempo non è facile attività lavorativa. Pier Pao- sul corso o per un giro per le ricchi di animazione, li? «Viviamo qui da 15 anni per nessuno. Soprattutto fare lo Ronzino ha trapiantato ad mura antiche. sport, teatro, laboratori e e stiamo talmente bene che la spesa. «Ho comprato una Alezio la sua agenzia web. Pier Paolo Ronzino CP musica, che termineran- no il 1 luglio. L’intento degli or-Alezio e Sannicola ma anche Tuglie tra i paesi preferiti per piantare le tende dopo la “fuga” obbligata ganizzatori è regalare un’esperienza intensa ed educativa, ricca di“Cara” città, noi ce ne andiamo attività ludiche ed entu- siasmanti, cercando al contempo di trasmettere valori importanti come il rispetto, la responsabili- tà, l’amicizia, la libertà.Dal ‘98 nel centro messapico giunti 1.600 gallipolini, 400 in due anni Il Gr.Est. prende spunto dalla proposta dell’Anspi (Associazio- ne nazionale San Paolo di Cosimo Perrone gue Teresa Chianella - la sua Italia) “Gioco Libera approvazione tardiva non ha tutti” rivolta a tutti gli Se otto secoli fa i gallipo- risolto il problema delle aree oratori nazionali (www.lini emigravano a causa della di espansione. Gli ultimi inse-distruzione della città, oggi anspi.it). diamenti abitativi sono stati i «Sarà un’occasio-continuano a farlo, ma per mo- Peep. Esaurendo pressoché letivi ben diversi: la ricerca di ne unica – spiega don residue potenzialità insediati- Piero Nestola, parrocouna casa a buon prezzo, in pri- ve, ci troviamo davanti a unamo luogo. Certo, in gran parte di San Gabriele, non-cercano di rimanere quanto più carenza di suoli edificatori». ché autore dell’innovicino possibile alla città bella Anche ad Alezio, però, nazionale “I ragazzi(scegliendo Alezio e Sanni- la situazione non è più rosea. della Via Pal” – perchécola in primis), dove hanno Secondo quanto riferisco- i ragazzi comprendanoamici e parenti e dove, spesso, no dall’agenzia immobiliare l’importanza del gioco,i figli continuano a frequentare Mega, il mercato immobiliare del rispetto delle regolela scuola. è fermo: i prezzi sono diven- e del sano divertimen- Così Alezio, solo negli tati abbastanza alti e manca to». Gli incontri saran- OGGI CONVIENE? no arricchita da usciteultimi due anni, ha registrato Troppo caro prendere in affitto la convenienza. Un apparta-un “travaso” di circa 400 gal- un appartamento in centro o mento di nuova costruzione ed escursioni: Scout perlipolini. Mentre dal 1998 ad stipulare un mutuo a Gallipoli. un giorno, alla ricerca di circa 90 metri quadri in una delle meraviglie dellaoggi i gallipolini trasferitisi Ma oggi conviene ancora? C’è chi dice no zona centrale oggi costa intor- nostra terra, Incontrarsinel Comune sono all’incirca no a 180mila euro mentre per1600. Qui, ormai la scuola è bello, incontro con le do” è semplice e , quasi in tutti registrare prezzi da capogiro: Edilcon di Gallipoli – e questo una villetta a schiera bisogna suore Marcelline pres-dell’infanzia è frequentata daun gran numero di bambini di i casi lo stesso: «Perché le case spesso si comprano case da perché negli anni passati non preventivare almeno 250mila so l’Oasi Tabor si Santaorigine gallipolina. Sannicola, a Gallipoli – dicono in tanti - ristrutturare con il solo scopo si è fatta una seria program- euro. Gli aletini, che non erano Caterina – e Un tuffonell’ultimo triennio ha iscritto costavano e costano troppo». di rivenderle ai turisti a prezzi mazione che avrebbe dovuto abituati a questi prezzi, addos- per sorridere, giornata dinel proprio registro anagrafico Che a Gallipoli il merca- esorbitanti. agevolare lo sviluppo del ter- sano la colpa ai “cugini” galli- sano divertimento pres-114 famiglie provenienti da to impazza è un dato di fatto. «E’ il caro casa che costrin- ritorio». Eppure si sperava che polini che però, nel frattempo, so il parco acquaticoGallipoli. E anche qui il flusso Da qualche anno, ad esempio, ge i gallipolini a trasferirsi nei con l’approvazione del Piano hanno iniziato a spostarsi ver- Splash. Per informazio-è in continua crescita. la compravendita di abitazio- paesi vicini – spiega Teresa Regolatore le cose miglioras- so Sannicola e Tuglie sempre Tuglie, ni: 0833.273840. Il motivo di questo “eso- ni nel centro storico ha fatto Chianella dell’impresa edile sero. «Di fatto, però - prose- alla ricerca della convenienza. Referendum Parte l’iniziativa itinerante per spingere la raccolta differenziata: il calendario senza quorum Sono appena 13 i co- muni della provincia di Rifiuti, un freno sul nuovo appalto Dopo l’accelerata sul nuovo appalto per bilità “dell’anomala” procedura sull’ammi- ta e per fornire utili suggerimenti sul cor- Lecce in cui, agli ultimi i rifiuti, ora il Comune è costretto a frenare, nistrazione Venneri. retto conferimento dei rifiuti. L’iniziativa, referendum del 12 e 13 ritirando sia la delibera con cui si stabiliva- Nel frattempo, però, in vista della stagio- che interesserà la città per quasi un mese, giugno su acqua pubblica, no le modalità organizzative del servizio, sia ne estiva, si stanno definendo gli ultimi detta- accompagna l’imminente attivazione del nucleare e legittimo impe- la determina (e relativo bando) per il repe- gli per far partire il Piano contro l’emergenza servizio “porta a porta” in una nuova area dimento, non è stato rag- rimento di almeno cinque professionisti tra rifiuti annunciato nei mesi scorsi. Al momen- di Gallipoli. Operatori competenti saranno giunto il quorum del 50% i quali individuare il progettista incaricato to si sta cercando, di concerto con l’Ato 2, di a disposizione dei cittadini e dei turisti per più uno dei votanti, neces- di redigere il nuovo capitolato. Procedure al individuare un sito di “trasferenza” tempora- fornire utili consigli per un comportamento sario perché il referendum momento “congelate”, anche per ragioni di nea nel territorio di Ugento, che consenta al ecosostenibile e consegneranno il materiale fosse valido. Stupisce il autotutela, atteso che l’amministrazione co- Comune di Gallipoli di accelerare le opera- informativo e, per l’occasione, sono state dato di Gallipoli: appena munale non ha ancora ricevuto il placet da zioni di raccolta dei rifiuti nei tre mesi estivi. coinvolte le parrocchie della città. Questo il il 46% dei votanti. Colpa parte dell’Ato Lecce 2. L’anomalia starebbe Accorciando i tempi del trasporto dei rifiuti, i calendario dei prossimi appuntamenti: il 19 forse della bella giornata e nel tentativo di gestire il servizio a livello co- mezzi della ditta Seta potranno così ritornare giugno alle 10.30 nei pressi della Parrocchia dell’iresistibile attrattiva munale, redigendo un capitolato ad hoc ma più speditamente sul territorio ed intensifica- di Sant’Agata; alle 11 presso la parrocchia esercitata dal mare. Tra fuori dalle logiche del potenziale gestore uni- re il servizio giornaliero. di San Gabriele e alle 19.30 sul Lungomare i Comuni dove il quo- co dell’Aro 5. Intanto il comune sta escogitando ogni Galilei, nell’area antistante la Piazza Falcone rum non è stato raggiun- Il tutto, mentre il gruppo di opposizio- iniziativa per spingere al massimo la raccolta e Borsellino. Il 25 giugno doppio appunta- to, anche se solo per una ne del Pdl, guidato da Enzo Benvenga e dal differenziata. E’ partita da poco un’iniziativa mento in Piazza Tellini (ore 12 e 19) e il 26 manciata di voti, ci sono consigliere regionale Antonio Barba, e della itinerante promossa dagli assessorati all’Am- giugno in Via della Fenice a Rivabella (ore Alezio (49,3%), Matino Puglia Prima di Tutto di Giovanni De Ma- biente e alla Comunicazione istituzionale 11 e 19).L’iniziativa si conclude con la tappa (46,6%) e Racale (47,7). rini, impugnano gli atti iniziali in questione e da Cogei-Seta Eu spa per sensibilizzare i di Baia Verde il 3 luglio alle 19.30, presso la Rifiuti dinanzi al Tar e scaricano tutte le responsa- cittadini sul tema della raccolta differenzia- Chiesa Beata Vergine Maria Regina. VC
  3. 3. 16 - 29 giugno 2011 Gallipoli COMPARSE E PROTAGONISTA cerca comparse dai 16 ai 40 anni per è un lungometraggio in 2 episodi 3 PER IL FILM “LOVE COMEDY” “Love comedy”, film che sarà girato (uno diretto da Cavalera e l’altro da La Milkway pictures, gruppo di a settembre a Gallipoli. Per lo stesso Corchia) con Luigi Tricarico (Mbà Pi) produzione composto da Andrea lavoro, si cerca anche una ragazza e Alberto Gorgoni e Giulio Masiello. Cavalera, Francesco Corchia, dai 16 ai 18 anni a cui affidare il ruo- Per maggiori informazioni si può Edoardo Casella e Alberto Gatti, lo da protagonista. “Love comedy” chiamare il numero 393.8689669.Leggero calo di audience per la 42esima edizione della kermesse, che però mantiene intatto il suo fascino mediatico di Vittorio Calosso Premio Barocco La grande notte delle stelledel Barocco. Spenti i rifletto-ri sulla 42esima edizione dellakermesse, quest’anno nel porto,si sono riaccese le polemichepolitiche. Tra gli interrogativisul futuro della manifestazione, qualche polemicail calo dell’audience (ma anchela grande promozione territorialedella Rai e delle emittenti locali),le difficoltà comunali a sponso-rizzare l’evento e la “magnani-mità” di VincenzoBarba che ha sanatoil vulnus economico e tante emozioni INIZIATIVA SPECIALEper garantire lo spet- Durante il Pre- mio Barocco,tacolo. PiazzaSalento Un bilancio in ha distribuitochiaroscuro, dun- ai circa 4milaque, ma complessi- spettatori invamente il Premio platea unaBarocco mantiene il speciale edizione delsuo infernale fascino giornale inmediatico. Un’edi- una borsettazione che, al di là dei di cotone neronumeri, ha convin- con il logoto e riconciliato la impresso che è stata molto l’abbiamo fatta e, a detta di tut-kermesse del patron apprezzata, ti, abbiamo fatto un figurone».Fernando Cartenì soprattutto Un’ora e mezza di provecon la sua terra. Un dalle signore sul palco insieme con Renzodoppio spettacolo: A destra, l’esi-quello sul sontuoso bizione della Arbore sono bastati a stempe-palco, con la caden- banda “Città rare la tensione e a imparare azata conduzione di di Gallipoli” perfezione la coreografia. Cer- (Foto Emiliano to, un filo di tensione per leFabrizio Frizzi, al Picciolo)timone della ma- telecamere che hanno mandatonifestazione per il l’esibizione in diretta su Rai 1, di Valeria Blancoterzo anno. E poi l’altro spetta-colo, quello dietro le quinte tra Gran debutto su RaiUno per i 52 musicisti c’era ancora. Ma i musicisti hanno superato l’esordio tele- Galeotte furono quelle belleil lavoro degli organizzatori e lacollaudatissima macchina della divise rosse indossate durante della banda cittadina diretta da Pascal Coppola visivo con ottimi voti. Tra loro, c’era Maria Bentivoglio, 15produzione Rai e Nibbio. la sfilata del Carnevale galli- Tra il via vai di artisti e pre-miati che arrivano alla spicciola-ta per guadagnare il backstage. polino di qualche anno fa. Poi, il video finì su Youtube e una sola visione è bastata per cat- «Che emozione quella Rusticanella» anni, quattro dei quali passati a studiare con scrupolo e impe- gno il flauto traverso. «Prima di salire sul palco -Tra foto ricordo e la ressa (co-munque ordinata) di giornalisti efotografi per strappare dichiara-zioni e impressioni a pochi mi- turare l’attenzione del produt- tore Nello Marti e del patron Fernando Cartenì che, conqui- stati dallo spirito della banda Filarmonica promossa a pieni voti racconta - ero abbastanza tesa perché mi rendevo conto di che importanza aveva il premio Ba-nuti dell’ingresso sul palco. Apre filarmonica “Città di Gallipo- rapporto con il grande pubbli- elementi, tutti gallipolini. Per è partito il programma. E’ stato rocco e la nostra esibizione, inun istrionico Fabrizio Frizzi che li”, hanno deciso che sarebbero co, anche se non proprio a mi- l’occasione, però, sono stati lui a chiedere che si eseguisse diretta su Rai uno. Una voltaveste i panni del musicista e si stati proprio loro ad inaugurare lioni di spettatori, e non ci sia- richiamati tutti i musicisti che “La Rusticanella”. «Quando ci saliti sul palco, però, ci siamomescola tra i componenti della la 42esima edizione del Premio la banda l’hanno frequentata in hanno chiamato - prosegue il lasciati andare e abbiamo rice-banda filarmonica “Città di Gal- mo fatti prendere dal panico». vuto un sacco di complimenti, Barocco. passato, salvo poi allontanarsi direttore - pensavamo di doverlipoli”, diretta pere l’occasione La banda è attualmente suonare qualcosa dal nostro re- persino da Renzo Arbore e Fa- Così è stato, con un’esibi- per motivi di studio o di lavo-da Renzo Arbore. Poi la serata composta da una trentina di ro. «Così, sul palco - prosegue pertorio. La richiesta di un pez- brizio Frizzi, con cui abbiamodelle stelle barocche va in scena, zione che ha raccolto applausi e complimenti. «La chiamata - Coppola - eravamo in 52, tutti zo in particolare ci ha messo un scherzato durante le prove ein diretta Rai, dalla sua antica po’ d’agitazione addosso, ma dietro il palco il giorno dell’e-culla alle falde dei bastioni della racconta il direttore della banda gallipolini tranne tre e “l’intru- filarmonica, Pascal Coppola so” Fabrizio Frizzi. La banda è in un paio di giorni di prove ce sibizione».città vecchia. Il momento più atteso è stato - ci è arrivata appena un paio stata diretta, per l’occasione, dal’arrivo sul palco di Sophia Lo- di giorni prima dell’esibizione. Renzo Arbore, che ha condottoren, che ha aperto lo scrigno dei Per fortuna, siamo abituati al tutta la gag introduttiva con cuisuo ricordi raccontando aneddotie vicissitudini della sua carrie-ra: “Ho iniziato a fare l’attrice, Il mezzosopranoperché dovevo lavorare. E per-ché dovevo... mangiare”. Perterminare con la consegna della Sempre in giro E da Milano com’è appro-Galatea d’oro, non prima di untrio canterino che ha visto pro-tagonisti la stessa Loren, Maria per il mondo data in Sardegna? «Per passaggi graduali: ho lavorato prima presso la Fonda-Scicolone e Albano. E ancora ilmomento della solidarietà conMax Biaggi che ha ricevuto an- grazie al canto zione Arena di Verona, il Regio di Parma, il Comunale di Bolo- gna ed ora lavoro stabilmenteche un sostegno per l’associazio- di Maria Antonietta Maggio Luana Spinola nel coro della Fondazione delne di cui è testimonial dall’im- Teatro lirico di Cagliari».prenditore Vincenzo Barba. Sul Dal mare di Gallipoli al mare testato di merito ed onore della Quale tra le sue esperienzepalco anche la statuaria Anna della Sardegna. Il percorso arti- Comunità Europea». professionali ricorda con mag-Falchi che ha premiato la sua ex stico di Luana Spinola, giovane Com’è stata l’esperienza al gior emozione?fiamma, mentre dietro le quinte mezzosoprano gallipolino è una Teatro alla Scala? «Senza dubbio l’aver presol’attuale compagna di Max, Ele- continua ascesa. Oggi lavora «È stata un’importante occa- parte, nel 2000, alla splendidaonora Pedron, accudiva la figlia come nel coro della fondazione sione. Ho lavorato per il teatro produzione italo-francese inpiù piccola. Grande tributo del Teatro lirico di Cagliari, ma la milanese per tre stagioni, du- mondovisione: La Traviata a Pa-pubblico per Giorgio Albertaz- sua passione nasce nel nostro rante le quali ho avuto la possi- ris con la regia di Patroni-Griffizi, premiato dal rettore dell’U- Salento dove, come racconta, bilità di partecipare a numerose e la direzione musicale del mae-niversità, Domenico Laforgia, e nel 1998 si è diplomata in Can- tournée in tutto il mondo: Tok- stro Zubin Mehta».l’irriverenza di Giorgio Foratti- to presso il Conservatorio “Tito yo, Istanbul, Mosca, Damasco, A questo punto, cosa sognani. E ancora il fascinoso Matteo Schipa” di Lecce. Beirut. Il Teatro alla Scala mi per il suo futuro?Marzotto anche lui destinatario Dopo il Diploma, come è ha permesso di lavorare con i «Mi piacerebbe portare neldella Galatea salentina come proseguito il suo percorso ar- più grandi artisti dei nostri anni. mio Salento un po’ dell’espe-Giordano Bruno Guerri, scritto- tistico? Uno tra tutti il maestro Muti, che rienza che ho maturato in questire e giornalista. Le incursioni «Ho vinto una borsa di stu- mi ha permesso di raggiungere anni. Vorrei condividere le miedel trio comico, “Ciciri&Tria” dio presso l’Accademia inter- una maggiore maturità artistica. conoscenze su canto e Teatrohanno movimentato la serata. nazionale per artisti del coro E ancora Placido Domingo, Ro- con i giovani della mia terra, eChiusura col botto: lo spettacolo indetta da Teatro alla Scala per berto Abbado, Josè Cura, Geor- magari poter lavorare in qualchepirotecnico sul mare. la quale ho ricevuto anche un at- ge Pretre». produzione gallipolina».
  4. 4. Gallipoli 16 - 29 giugno 2011 AQP SIMPEGNA: PRESTO ATTIVO reflui (che serve il depuratore di Gal- dotte di via Genuino (dove è situata LIMPIANTO DI AFFINAMENTO4 Lincontro tra il sindaco Venneri e lassessore regionale ai Lavori Pub- blici Fabiano Amati sulla questione dell’impianto di affinamento dei lipoli ed è funzionale alle esigenze dei comuni di Alezio Tuglie e San- Alezio, nicola) è servito a sbloccare i lavori dell’Acquedotto Pugliese. Garantita limmediata sostituzione delle con- una pompa di sollevamento) che, essendo obsolete, non garantivano la depurazione e il riutilizzo dei reflui in agricoltura. Superato tale problema, l’impianto sarà attivo ed operativo. I titolari degli stabilimenti vorrebbero mantenere le strutture montate anche dinverno. La legge lo consente Lidi tutto lanno: il Comune tace Nuovo passo avanti nella questione tato, il Tribunale ha ritenuto immotivata la ancora aperta tra i titolari degli stabilimen- mancata risposta del Comune e ha ordinato ti balneari, che chiedono di poter lasciare le strutture in spiaggia durante tutto lan- Sul caso interviene il Tar: allamministrazione di portare a termine il procedimento entro 30 giorni, cioè entro la no (come prevede una legge regionale del lAmministrazione dovrà fine di giugno. 2006) e il Comune, che continua a non ri- Mentre si attende che la questione sta- spondere alle loro richieste. attivarsi entro 30 giorni bilimenti venga risolta, intanto, le spiagge Così, i titolari di un bel numero di stabi- della città ionica possono issare la bandiera limenti si sono uniti e - difesi dallavvocato "verde" che la rivista "Ok - La salute prima Danilo Lorenzo - hanno presentato ricor- messo loro di mantenere le strutture per di tutto" attribuisce come riconoscimento so al Tribunale amministrativo regionale lintero anno e fino alla scadenza delle ri- alle spiagge attrezzate per essere a misura di Lecce, lamentando appunto la mancata risposta da parte dell’amministrazione ri- spettive concessioni demaniali. La legge di famiglie e di bambini. guardo alla possibilità di mantenere mon- regionale, infatti, prevede questa possibilità La rivista ogni anno, avvalendosi della tate per tutto l’anno le strutture delle loro a condizione che si tratti di strutture preca- consulenza di pediatri ed esperti, stila una spiagge. Il Tar, con sentenza emessa alla rie, cioè facilmente rimovibili. Il Comune classifica delle località marittime che più fine di maggio, non solo ha accolto il ri- avrebbe dovuto convocare una conferenza rispettano una serie di parametri: spiaggia corso, ma ha stabilito che il Comune dovrà dei servizi per lacquisizione del nulla osta con sabbia (non scogli o rocce), ombrello- LIDI CONTRO IL COMUNE paesaggistico, ma non lo fece. Così, nel ni abbastanza distanziati tra loro e dotati di Per ben due volte lamministra- portare a termine liter entro un massimo di zione ha ignorato le richieste 30 giorni. 2010, i titolari degli stabilimenti rinnovaro- soccorritori, acqua bassa, punti di ristoro e dei titolari di mantenere le strut- Il caso, in realtà, affonda le radici no la richiesta senza avere, di nuovo, alcu- mare pulito. Gallipoli, questanno, è entrata ture montate per tutto lanno: nell’ottobre del 2008, quando i ricorrenti na risposta. a pieno titolo tra le 25 località italiane più ora il Tar chiede al Comune di presentarono alla giunta comunale la ri- È a questo punto che decidono di ricor- idonee per una serena vacanza in famiglia. esprimersi entro 30 giorni chiesta del titolo edilizio che avrebbe per- rere al Tar. Accogliendo il ricorso presen- LIEstate, ordine e divieti di Vittorio Calosso Scarichi a mare, no a quello di P. Cesareo Scarichi a mare e tutela Un’estate più ordinata e pu-lita, e soprattutto piena zeppa Dal 18 giugno della costa gallipolina, c’èdi divieti per arginare il caos il centro storico un nuovo fronte di battaglia. In attesa degli atti concretibalneare. Unitamente al pianoper fronteggiare l’emergenza chiude alle auto sull’annosa questione degli sversamenti dei depuratoririfiuti e con la regolamentazio- consortili di Gallipoli, Casa-ne per l’occupazione del suolo rano e Taviano (fitodepura-pubblico per tavolini e gazebo zione, affinamento dei refluiall’aperto, da questanno sono e reiterata richiesta di unain vigore anche disposizioni più condotta a mare, e con le pro-restrittive sugli orari di chiusura messe di finanziamenti anco-per i locali di intrattenimento e ra scombinate dopo il tavolosoprattutto per gli stabilimenti tecnico del maggio scorso),balneari dei due litorali. il Comune ionico alza nuove Altri provvedimenti sono barricate. all’ufficio legale Ravenna distati adottati soprattutto per ar- Stavolta contro la dispo- impugnazione dinanzi al Targinare le rituali problematiche sizione della Regione Puglia, la disposizione del Governodel traffico-caos, atteso che la pronta a finanziare con 23 regionale.cittadina ionica, nel periodo milioni di euro la condotta I timori del Comuneestivo, raggiunge una quota di sottomarina di Nardò. Inizia- sono che definire quale reca- Senso unico sulla litoranea Sud pito finale del depuratore didensità demografica al di sopra tiva tecnica tesa ad avviaredelle 150mila unità, tra residen- l’impianto di depurazione Porto Cesareo (mai entrato in ricoloso rientrare in città dalla E in attesa dei nuovi concor- funzione), la condotta sotto-ti e villeggianti. Per disciplinare del comune di Porto Cesa- superstrada. si per l’impiego di dieci “vigi- reo proprio ricorrendo alla marina di Nardò costituireb-la circolazione in particolarenella zona degli stabilimenti Centro storico off limits E sempre in tema di rego- lini” a partire da luglio, dal 15 realizzazione della canaliz- be una nuova minaccia am-del litorale Sud, già dal 28 mag- lamentazione del traffico, ma giugno invece più tutela anche zazione sommersa del lito- bientale per il litorale nord digio scorso è entrato in vigore il dtratto di strada è vietato il tran- stavolta nel centro storico, è per le aree naturali protette, i rale neritino. Una decisione Gallipoli. Non si comprende,senso unico lungo la litoranea sito e la sosta anche ai camper e stata fissata al 18 giugno l’at- boschi e le pinete del territorio che aveva destato da subito secondo gli amministratori,Gallipoli-Leuca (nel tratto che le auto con roulotte al seguito, tivazione del varco elettronico gallipolino per prevenire gli in- le rimostranze del capogrup- come si pongano una seriedal campo sportivo conduce oltre che ai bus turistici e agli all’ingresso della città vecchia cendi seguendo le disposizioni po provinciale Udc, Sandro di pareri negativi in sede re-all’altezza del Canale dei Sama- autocarri. In deroga, possono che comporta la contestuale pe- Quintana, che con una lette- gionale sulla realizzazione donalizzazione di via Antoniet- della Regione e della Prefettura. ra inviata in Comune aveva di una condotta sottomari-ri). Il provvedimento, disposto transitare solo i mini-bus urbani Sino al 15 settembre nel parcocon apposita ordinanza dal co- e furgoni non superiore ai 3,5 ta De Pace (fino a mezzanotte). sollecitato un intervento de- na sul litorale gallipolino di tonnellate per il rifornimento Il borgo antico tornerà dunque naturale di Punta Pizzo, come gli amministratori gallipo- Torre Sabea e si avalli invecemandante della Polizia muni-cipale, Giuseppe Parisi, resterà delle attività commerciali della off limits (esclusi i residenti au- nel resto delle zone boschive, lini sul nodo degli scarichi l’altrettanto “dispendiosa”in vigore per tutta la stagione zona. Sono esclusi dal rispetto torizzati) sino a settembre, con sarà vietato l’accesso e la sosta a mare. E la risposta da Pa- canalizzazione sottomarinaestiva e sino al prossimo 18 di del senso unico di marcia anche l’area pedonale urbana e la Ztl delle auto, il libero campeggio e lazzo Balsamo non si è fatta in quel di Nardò. Adesso la i ciclomotori e i mezzi a due controllata dall’occhio elettro- l’accensione di fuochi e, ovvia- attendere e si è dato mandato parola passa al Tar.settembre. Da segnalare che su quel ruote, per i quali sarebbe pe- nico. mente, l’abbandono di rifiuti.Giovanni Fiore vive in Spagna da nove anni: «Ma la mia città ce lho nel cuore»Pizza gallipolina, però a Madrid di Lucio Colavero tale spagnola. La sua vita, una Gallipoli aprii con degli amici mio cugino Luigi, vicino Ma- lunga avventura che racconta uno stabilimento balneare, uno drid. Sono qua dal 2006. Cè una trattoria a Madrid lui stesso: «Amo moltissimo la dei primi della zona con gli om- Nostalgia per Gallipoli?che è un angolo di Gallipoli. mia città natale ma ho viaggiato brelloni in affitto. Qui conobbi Madrid mi piace molto e laLo capisci da subito. Entri, la- tantissimo, sempre alla ricerca una coppia italo-danese che mi mia compagna è spagnola, masciandoti alla spalle il moderno di lavoro». convinse a ripartire: avevo 23 Gallipoli e sempre Gallipoli.quartiere di Nuevos Ministerios, Comè iniziato il suo pelle- anni e me ne aspettavano 13 in Devo tornarci almeno una vol-e ti trovi faccia a faccia con un grinaggio? Danimarca. Si stava molto bene, ta lanno, con qualsiasi mezzo,ambiente familiare dominato da «Dopo uninfanzia passata aprii cinque pizzerie, arrivai a non rinuncerei al mio mare edun quadro di Gallipoli vecchia tra le bancarelle dei mercati a 15 dar lavoro a più o meno 40 per- ai miei compaesani per nulla ale del suo castello. Dentro ci la- anni mi sono imbarcato come sone. mondo.vora Giovanni Fiore, gallipolino marinaio sulle navi da crociera: Insomma, una vita non Che ricordo ha della suadi 48 anni di cui nove trascorsi Sud America, Europa... A 18 proprio tranquilla... infanzia?anni a Madrid. È il responsabi- anni lavoravo in un ristorante Ero quasi alla soglia del 40 Ero il migliore a fare i ric-le della trattoria “Due Amici”, italiano in Germania, ma mi ri- anni quando iniziai a pensare ci. Andavamo alla Rotonda, sidel suo amico Salvatore Borra, portò in Italia il servizio di leva alla Spagna: mi sono così trasfe- pescava in apnea e in mezzoraanche lui emigrato nella capi- in Marina a Taranto. Tornato a rito per lavorare nel ristorante di avevo già riempito la mia cesta. Giovanni Fiore nella pizzeria
  5. 5. 16 - 29 giugno 2011 Gallipoli GIORNALISTI PER UN GIORNO in occasione del premio “Giornalista (pedagogico) e Federica Carrozza ED ANCHE LICEALI per un giorno - Sergio Vantaggia- (scientifico) dal terzo posto; dietro Il “Quinto Ennio”, impegnato su più fronti competitivi (scacchi, chimica, olimpiadi di storia e di cultura), si è distinti anche nel campo giornalistico to”. Gli studenti del liceo non sono riusciti a salire sul podio proprio per una inezia: soli tre punti hanno infatti staccato Marcella Cortese di loro Chiara Donno (pedagogico), Stefania Padovano (“Da Vinci”), Roberta Cortese (pedagogico) e Carlotta Morciano (linguistico). 5 L’emozione di Alessandro per i due giudici uccisiManca poco per l’opera in Tanzania «Batteremo la mafia»Un centro medico Tra le altre iniziative delle scuole cittadine dedicate alla Giornata della Legalità, il polo 2 ha scelto di por- tare un gruppo di scolari a Palermo. Grande emozionea tutela della vita tra i piccoli. Uno di loro, Alessandro Cirfeda, IV A, l’ha raccontata così: «Domenica ci siamo alzati prestissimo e siamo andati a piazza Carducci per prendere il pul- lman che ci ha portati a Civitavecchia. Qui ci siamo imbarcati sulla nave della Legalità e siamo sbarcati al porto di Palermo per partecipare all’importante even- to. Nel pullman girava molta gioia di sapere, anzi di ricordare e tenere a cuore quello che questi due uomini hanno fatto per liberare l’Italia dalla ma noi dobbiamo essere forti dentro per distruggerla perché è questo che Falcone e Borsellino stavano portando avanti e noi uni- ti come un plotone anzi un esercito di cittadini liberi vinceremo e l’alzabandiera non sarà delle forze armate ma di tutta l’Italia che sogna la vittoria». Con un rap i ragazzi del polo 4 chiedono a tutti di amare e rispettare la città Grande partecipazione alla Giornata della legalità: l’ambiente, il denaro, la giustiziaIl centro medico in costruzione e Giovanni Primiceri Due orfanotrofi, ognuno con60 bambini, con le suore Orso- è saputo conquistare sul campo: quattro anni di aiuti alla lotta con- Le regole mettono le ali ai sogni degli scolariline; due missioni gestite dalle tro i tumori infantili; periodicheSorelle di Madre Teresa di Cal- prestazioni in loco di cardiologicutta; un’altra missione in cui i di Gallipoli e Galatina, con al-Fratelli di Madre Teresa di Cal- meno tre visite trasferte all’annocutta si occupano di 30 persone in terra africana; strette e spessodiversamente abili, dai 15 anni vitali prestazioni presso il “Vitoin su; il Villaggio Speranza con Fazzi” di Lecce che durano da tre160 giovanissimi sieropositivi, anni ormai, per interventi cardio- Le regole in questo Sud, ile tutto in una realtà in cui la di- chirurgici (attualmente sono rico- denaro, la criminalità e le suestanza dal dispensario più vicino verati a Lecce un ragazzo 15enne vittime, la sporcizia, il sapere:decide della vita o della morte ed una donna di 30 anni); forni- gli alunni ce l’hanno messa tuttadi un bimbo colpito da malaria tura di strumenti lì impensabili a rappresentare con disegni, im-o aids. Sarà pure un granellino come un comune (qui) ecografo magini, slogan e persino con undi buona terra in un deserto ma portatile o una sonda addomina- rap (nella foto sopra) questi valo-quanto fa “Arcobaleno su Tanza- le... Per non parlare della forni- ri ed il loro contrario. Ne hannonia” resta qualcosa di prezioso. tura di pasti, sostegni economici reso l’idea nei giorni scorsi quan-In questi mesi l’associazione nata alle famiglie, della ristrutturazio- do, a margine di un convegno sua Gallipoli - ma che si “nutre” ne di scuole, dei fondi agli stu- “Le(g)ali a Gallipoli” nel chio-di aiuti e contributi provenien- denti più meritevoli. «Tutto è stro di san Domenico, nel cen-ti da un territorio ben più vasto, rigorosamente documentato con tro storico, hanno esposto i loroda scolaresche e singoli cittadini bilanci e video», rimarca il presi- lavori con cui hanno chiuso de-- sta concentrando i suoi sforzi dente Giovanni Primiceri, che sta gnamente il loro anno scolastico.sulla realizzazione di un centro seguendo passo passo il centro Si tratta delle scuole cittadinemedico con reparti di Maternità, medico, su terreno donato dalle che agiscono in rete, cioè il terzoPediatria, Cardiologia. suore. Il costo di quest’ultimo e quarto polo, il liceo “Quinto L’idea è nata quando il mini- traguardo è di 160mila euro e c’è Ennio”, il Nautico “Vespucci”,stero della Sanità della Tanzania da percorrere gli ultimi chilome- (forte il richiamo al rispetto della ha sottolineato in un intervento ha illustrato, in attesa dell’inizio il Professionale “Da Vinci”, per Costituzione: se le leggi fossero molto seguito); Marisa Capone, della manifestazione conclusiva,ha chiesto ufficialmente al grup- tri: mancano all’appello 20mila il progetto Pon C3 concentratopo gallipolino di svolgere i pro- euro appena (conto corrente po- più conseguenti le cose andreb- referente di “Libera” per la pro- anche l’aspetto della criminalità appunto sulla legalità.pri interventi di natura sanitaria stale 88217245) e un altro segno bero meglio, ha affermato tra vincia leccese; Giuseppe Parisi, e delle mafie: gli alunni hanno Nella conferenza conclusivanegli ospedali governativi. Die- di umanità si concretizzerà a Mo- sono intervenuti, coordinati dal l’altro); il magistrato Salvatore comandante della Polizia muni- partecipato alla Giornata nazio-tro a tale passo istituzionale vi rogoro, lungo la strada che porta preside del “Vespucci” Fasano, il Cosentino, pubblico ministero cipale di Gallipoli; il presidente nale, alcuni a Potenza, altri (i piùè evidentemente una montagna ad un grande e frequentato parco professor Francesco Paolo Rai- presso il Tribunale di Taran- del parco Punta Pizzo-Isola di S. piccoli) a Lecce.di credito ce l’”Arcobaleno” si nazionale. mondi, ex dirigente scolastico to (troppe leggi poca giustizia, Andrea, Fabrizio Ferilli. “Regaliamoci una città pu- Numerosi gli spunti di rifles- lita” l’obiettivo dichiarato ed UNA CITTA’ sione per un pubblico composto illustrato dai piccoli studenti del CLICK PIU’ PULITA Del rispetto più da genitori che da ragazzi. L’esponente di “Libera” ha par- Polo 4, quanto mai opportuno in una città in cui l’anno scorso in dell’ambiente, lato dell’importanza di realizzare estate si verificò il tracollo del ELETTA MISS ITALIA NEL MONDO: È UNA SICILIANA rispettando E’ la siciliana Tania Bambaci, 21 anni, la nuova miss Italia nel progetti con la scuola, in questo sistema di raccolta dei rifiuti con per bene caso sulla conoscenza del dena- gravi danni all’immagine di una mondo, la bella tra le belle (52 le ragazze in gara) che rap- le regole presenterà il Bel Paese a miss World il 6 novembre a Londra. ro, sul suo utilizzo con una pun- intera comunità. Un’altra ap- che lo La finalissima del concorso si è svolta al porto, nell’area Bleu riguardano tatina in una banca per vedere pendice del progetto avrà luogo Salento, sabato 11 giugno. Presenti al gran completo autorità e che avrebbe da vicino il sistema creditizio. a scuola a fine mese con il dott. e vip, e soprattutto parenti amici e fidanzati delle miss prove- come esito ren- La professoressa Annamaria Cosentino che parlerà della Co- nienti da tutte le regioni della penisola. A presentare la serata dere la propria Colucci, referente per il Polo 3, stituzione. sono stati Elenoire Casalegno, Mingo e Mauro Pulpito. velina città ancora più di Striscia. Attesissima, l’ospite d’onore Anna Tatangelo che è bella, hanno stata molto applaudita dal pubblico in platea. parlato anche gli scolari degli istituti PUGILATO: CAMPUS NAZIONALE A LE SIRENÈE primari Si è appena concluso il 1° Campus nazionale di pugilato nell’ambito giovanile organizzato a Gallipoli dalla Federazione pugilistica del progetto italiana, con il supporto logistico della Beboxe di Copertino (di- sulla legalità retta dal maestro Francesco Stifani) e riservato alle categorie Schoolboy e Junior (nati dal 1994 al 1996). A prender parte alla settimana di full immersion sono stati 24 pugili prove- nienti da tutt’Italia, selezionati dai tecnici federali della Fpi. Gli allenamenti - secondo un programma intensivo - si sono svolti presso l’ecoresort Le sirenèe e sono stati coordinati dal tecnico federale (ma anche campione olimpico e mondiale) Maurizio Stecca. “GALLIPOLI E L’UTOPIA DEL CIVISMO” Nei giorni scorsi presso l’oratorio di San Lazzaro è stato presentato alla città il libro di Gianni Caridi “Gallipoli e l’utopia del civismo”, con la partecipazione del giornalista Giuseppe Albahari, dell’as- sessore comunale alle Politiche sociali Pina Cassino, dell’ar- chitetto Paolo Carriero e del docente di Sociologia Giuseppe Miggiano. Nell’occasione Paolo Tricarico ha illustrato l’attività dell’associazione “Arcobaleno su Tanzania”, cui sarà devoluto l’incasso della vendita del libro di Caridi.

×