...potete Se qualche                                                                                                      ...
Offriamolattenzionedi 160mila  contattiDepuratore                                        GALLIPOLI                        ...
6 - 19 ottobre 2011                                                                                                       ...
Gallipoli                                                                                                                 ...
6 - 19 ottobre 2011                                                                                                       ...
Gallipoli                                                                                                                 ...
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Piazzasalento n21
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Piazzasalento n21

2,630 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,630
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
24
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piazzasalento n21

  1. 1. ...potete Se qualche acquistarlo volta non in edicola lo trovate A pag. 31 in casa... Redazione: GALLIPOLI l’elenco 6-21 ottobre 2011 anno I numero 21 quindicinale - esce il giovedì - Copia gratuita - In edicola a € 0,90Da osservatore privilegiato - quasi sei anni da apprezzata commissaria Apt - Stefania Mandurino invita a gestire bene il turismo, pure quello giovanile «Gallipoli, Matino, la madre: «Sofferenza tremenda» Nessuna straordinaria traccia e delicata» di Ivan Regoli a pag. 13 Ivan G. RegoliLa spiaggia di Gallipoli e le tende che spuntano di notte a pag. 2Dalla “Piazza” Ottanta abbattimenti in 18 mesi, ma il fenomeno è stabile. Sono solo aumentati i controllila rispostaa un’idea di Fernando D’Aprile Il caso del Rosato, nato nelSalento nel ‘43 e festeggiato da Case abusive, si demolisce Il magistrato Ennio Cillo: «In azione un gruppo specializzato interforze»qualche anno in riva al lagodi Garda era stato segnalatodai figli di Michele Calò, casa Frequenti le notizie suvinicola di Tuglie. Al perchè la sequestri di immobili abusi- I FATTIterra originaria di quel vino vi ma chi controlla assicura:non lo abbia mai messo al cen- stanno solo emergendo ora. Itro di attenzioni simili, avan-zato da questa “piazza” bella trucchi più frequenti. Demo- lite 80 case, in 18 mesi, di cui Rifiuti, alle impreseaffollata di gente attenta, arri-va la risposta di un altro Calò, 12 in zona Pizzo a pag. 15 virtuose il ComuneDamiano, figlio del compiantoMino, dell’azienda vitivinicola di Tuglie farà lo scontodi Alezio. a pag. 10 Il giovane imprenditore, tra Casarano, benii relatori nell’ultima edizione di“Italia in Rosa”, si farà porta- invenduti: Un medico di Tuglievoce di una proposta, già avan-zata verbalmente agli ideatori quanto è difficile dà battaglia all’ictusbresciani, di delocalizzare larassegna dei rosati, selezio- riempire le casse e vince un roundnando le partecipazioni magari a pag. 11riservandole ad aziende delle a pag. 20quattro zone produttrici rico-nosciute: il Salento, l’Abruzzo, Una costruzione abusiva rinvenuta a Taurisano Cercasi estetistail Trentino e il Garda. Noi cistiamo, sperando che pure altri A Casarano l’Asl amplia Ostetricia, a Gallipoli temono lo smantellamento brava e “competente”:soggetti, istituzionali e privati,spingano nella stessa direzione. denuncia da Parabita Anche questo fa un giorna-le, nella sua incessante operadi tessitura di rapporti, contatti,legami tra le persone attive ereattive di un territorio; stimola Dove si nascerà? Da Matino al Papa a pag. 12 i costruttori di pacea muoversi verso nuove mete,senza accontentarsi di quel chesi è e si ha in quel momento. An-che questo è un giornale. Un reparto in bilico a pag. 18 per un seminario a pag. 14 Gli abbonamenti a SPORT La Giunta di Taviano “Don Bosco scommette premio Figc sul rilancio dei fiori annuale € 65,00 a pag. 22 semestrale € 35,00 per i 20 anni” versamento su: a pag. 8 Altro salasso per Racale cc postale n. 8168644 intestato a: “5 Comuni” Podisti super il Comune condannato Indra srl - via Novara 10/B a pagare 100mila € 20013 Magenta (MI) il Rally parla a Tuglie a pag. 24 indicando nella causale casaranese e Taurisano Alliste-Felline, dal calcio la durata del periodo a pag. 21 a pag. 11 e 30 Per informazioni riprende forza l’idea tel. 0833 1823575 SIMU SALENTINI - La “lingua morta” invade il web e-mail abbonamenti@piazzasalento.it Lo studioso e lo studiato (Nando Popu) in redazione - a pag. 16 di un unico Municipio a pag. 25
  2. 2. Offriamolattenzionedi 160mila contattiDepuratore GALLIPOLI 6 - 19 ottobre 2011Si aspetta di nuovo Bari Entravano acque salate Rifatta Pag. 2 Unoccasione importante per le vostre attività la franca risposta - avrebbe dovuto badare alla salvaguardia ambienta- le e culturale più di quanto non si sia fatto. Per cui oggi ci troviamoe scarichi: la condotta con un territorio che ha subito una lacerazione col turismo di massa, una pressione antropica troppol’inghippo in zona forte. Invece la prima cosa da fare era badare alla qualità della vita dei residenti che è ormai un valo- re apprezzato: la qualità della vita,è servito Giudecca insieme ad un territorio delicato e prezioso, attraggono investimen- ti». Acque reflue e scarichi amare sul litorale di Gallipoli, la L’ex commissaria Apt e dirigente nazionale ci vede così “Sbarrare le porte” al turismo giovanile, allora? «Ma no! Quellomatassa è tutt’altro che sbroglia- è il turismo del domani ma biso- «Città straordinariata. E come accennato nei mesi gna saperlo gestire. Come i gran-scorsi il progetto salvifico della di concerti reggae, popolari, sonofitodepurazione resta ancora al ricchezze. Ma il problema viene dapalo. O giù di lì. I fondi sareb- lontano: la Baia verde, ad esempio,bero anche disponibili a quanto doveva essere il fiore all’occhiellosi riferisce dalla Regione. Ma invece è un’area degradata, con lelo studio di fattibilità, quindi ville trasformate in residence da però va tutelata»l’ipotesi progettuale, non è mai cento posti... Certe speculazioniarrivato sul tavolo dell’assessore lasciano poco, fanno molti danni,regionale alle Opere pubbliche L’inizio dei lavori alla condotta allontanano altri target importantiFabiano Amati. Punto e a capo, e diventano ingovernabili. E poiallora? Nelle scorse settimane Tra schiume sospette in mare - insiste la dottoressa Mandurinoe nonostante l’attivazione tem- e matasse sempre più ingarbu- - dove sono i parcheggi? I postiporanea dell’impianto di affina- gliate in terra, un problema al- per far giocare i bambini? I per-mento, lungo il litorale nord i fe- meno potrebbe essersi risolto: il «Portofino o Rimini?! Ma noi corsi per le bici? Gli allagamentinomeni di acqua scura e schiume tratto molto malmesso della rete ormai abbiamo il nostro modello, sono finiti? Lo stesso centro sto-biancastre si sono ripetuti, con la fognaria dell’inizio del lungo- il modello salentino basato sul- rico: quanto potrebbe essere piùmaggior parte dei turisti balneari, mare Galilei, zona “Giudecca”, la tutela e la valorizzazione delle elegante; la ristorazione è già unfortunatamente, ormai lontani. è stato rifatto. L’immediata con- risorse del patrimonio ambienta- fiore all’occhiello ma può essere Per sciogliere il nodo del de- seguenza dovrebbe essere nelle le e culturale, connesso a setto- più trasparente, con menù espostopuratore consortile di Gallipoli analisi degli scarichi del depura- ri chiave della nostra economia e in lingua».si è parlato nei mesi scorsi della tore di via Scalelle, dovrebbero come l’agricoltura, l’agrindustria, Guardando più giù sull’arcosoluzione definitiva ancorata al cioè rientrare nella norma le per- l’artigianato»: così parla Stefania jonico, alla ex commissaria nonprogetto complessivo della depu- centuali di cloruri che rendevano Mandurino, figura di spicco del sfuggono “la dinamicità, l’offertarazione “verde” tra le cave Ma- i reflui depurati inidonei all’ipo- turismo nostrano e non. Dopo PERLE diversificata di marine come Torre tizzato impiego in agricultura. quasi sei anni da commissaria L’ex commissarioter Gratiae per il problemi degli Apt, Stefania Suda, che vuol dire ricchezza; lascarichi del litorale nord e della Troppo sale. dell’Azienda di promozione turi- gradevolezza di Felline caratteriz- Mandurino; ac-zona delle Vora e della zona umi- Perchè? La risposta dei tecni- stica della provincia di Lecce, la canto il borgo di zata ormai dall’attività culinaria...da de Li Foggi e del canale dei ci che se ne sono occupati a più dottoressa Mandurino continua a Felline; sopra, purchè si evitino gli errori, com-Samari sul versante a sud per gli riprese, aveva puntato l’indice lavorare nella giunta nazionale di il centro storico di messi anche da operatori turistici,impianti di Casarano e Taviano Taviano. proprio su quelle condotte sotter- Federturismo di Confindustria, nel Gallipoli e la Baia degli appartamenti affittati ad un consiglio direttivo di Assotravel verde invasa dalleMa in attesa di dare concretezza ranee che, per vecchiaia presumi- auto numero eccessivo di persone”. bilmente (risale al 1937), si pre- sempre di Confindustria e in altri Infine l’altro elemento a prote-e di convogliare i finanziamenti organismi regionali e provinciali.necessari per la fitodepurazione, stavano a numerose infiltrazioni zione di un territorio che non può marine, anche se c’è il sospetto Da un punto di vista indubbia- vari motivi, tra cui un piacevole sopportare di tutto: «Il modellola comunità gallipolina (Comune mente privilegiato ed alla fine die operatori turistici in particolare) pure su scarichi abusivi di liquidi soggiorno nell’entroterra ma mol- Salento va gestito con equilibrio dopo aver trattato il pesce che si un fruttuoso e dinamico periodo di to vicino alla località gallipolina». e con fermezza, le regole vannoavevano chiesto ancora una voltadi realizzare una condotta sot- commercia in quella zona. lavoro nell’Apt con consensi tra- sversali, l’esperta osserva, rileva e «Il turismo, pure Tutto vero. Ma perchè, dopo tanti lustri passati ad aspettare la rispettate. I gestori dei lidi, primi Ora le cose - i lavori a cura tutori dell’ambiente, possono sìtomarina per allontanare i refluidalla costa, soluzione per altro e spese dell’Acquodetto puglie- non si sottrae davanti a proposte da fare. «Gallipoli e il suo territorio quello giovanile, va fata morgana (i turisti) che è poi arrivata come una grande folla, diversificare (sport, musica, aperi- se su richiesta dell’ultima am- tivi...) senza però confliggere confinanziata in altre località, qualiLecce, Otranto e Porto Cesareo, ministrazione Venneri accolta sono di una bellezza straordinaria - dice - con potenzialità fantasti- gestito con regole. per Gallipoli si parla ancora di po- la quiete pubblica, la sicurezza e dall’assessore regionale Fabiano tenzialità e non di una realtà maga- gli interessi di altre fasce di eser-ma bypassata del tutto dalla Re-gione per Gallipoli. Amati- sono a posto almeno per che. Forse questa località turistica di punta si è sentita bypassare da Ambiente delicato» ri consolitata? «Una programma- centi. Ci deve essere un disegno Ecco dunque il doppio in- quel tratto del lungomare che va zione più accurata e ragionata - è complessivo». da via Gramsci (ex Nautico) a altre iniziativa più attente a valori eghippo per la fitodepurazione culture identitarie, ma sicuramenteche ha già risolto egregiamente via Cala. Anche il collegamento alla rete fognaria cittadina è stato non ha nulla di meno da nessuno.la problematica dei reflui a Me- Si pensi alla bellezza come pochelendugno: da un lato i dubbi e le completato ed i liquami, tramite altre in Italia del centro storico,incertezze sull’utilizzo delle cave l’impianto di sollevamento, rag- questa bellissima isola, la baia finoMater Gratiae sia per le dimen- giungono regolarmente l’impian- al Pizzo, non a caso oggi parco; poisioni complessive per ospitare gli to depurativo. Il problema per tutto intorno una corona di paesini“accumulatori” dei bacini verdi, Gallipoli resta appunto là, in via molto gradevoli ed interessanti perche per la presenza di rifiuti da Scalelle...bonificare. Dall’altro l’assenzadi un progetto concreto da poterfinanziare da parte della Regione. Chiariti equivoci e ordinanze discutibiliSu quest’ultima circostanza sonopiovute critiche dirette all’opera-to della Provincia di Lecce, dele-gata a programmare in materia Lidi aperti tutto l’anno,degli scarichi dei depuratori. Maè stato lo stesso presidente di pa-lazzo dei Celestini, Antonio Ga-bellone, a chiarire i termini della la legge lo permettequestione dopo il j’accuse del Lidi aperti o chiusi? L’equivoco interpretativo nistrativa del Comune ha inviato a tutti i gestori, allacapogruppo regionale dell’Udc, dell’ordinanza regionale sulla chiusura degli stabili- vigilia del 30 settembre, una raccomandata ricor- menti balneari, fissata per il 30 settembre, è stata ri- dando ai gestori che a fine mese sarebbero scaduteSalvatore Negro. Gabellone ha solto dalla stessa Regione con una nota, nella quale anche le autorizzazioni sanitarie e amministrative.rammentato quanto accaduto su- afferma che per legge, la durata delle autorizzazioni Provvedimento completamente fuoriluogo e di cuibito dopo il tavolo tecnico riunito è per l’intero anno solare. si è chiesta anche la revoca, stando a quanto è scrittoin Provincia, il 24 maggio scorso: L’ordinanza che ha scatenato un caso tra i ge- nella legge e comunque inutile, visto che nella “Cit-la fitodepurazione doveva essere stori dei lidi e le associazioni di categoria di riferi- tà bella” la maggior parte dei lidi ha chiuso battentila soluzione finale del proble- mento - Assobalneari per Confindustria e il Sinda- già il 18 settembre (stare aperti vuol dire garantirema, ma su input del Comune di cato italiano balneari di Confcommercio - definiva servizi costosi anche per pochi utenti).Gallipoli furono delineate due i tempi per la stagione, dal primo maggio al 18 set- I lidi possono stare aperti tutto l’anno, dunque,strade da percorrere: l’attivazio- tembre, salvo poter continuare fino al 30 dando una così come Vito Vergine, vicepresidente provincialene dell’impianto di affinamento semplice comunicazione. Molti gestori, in capo ad del Sib, dando la giusta lettura della legge, avevadi via Scalelle e la necessità di Assobalneari e rappresentati da Mauro Della Valle, sostenuto fin dall’inizio delle polemiche. Sul caso, arealizzare prioritariamente una hanno pensato che allo scadere del termine, se fos- favore della destagionalizzazione del turismo, sonocondotta a mare sul litorale nord. sero rimasti aperti, sarebbero incorsi in sanzioni. La intervenuti anche l’onorevole Vincenzo Barba, ilOra si aspetta di nuovo la Regio- cattiva interpretazione ha creato un vero e proprio consigliere regionale Roberto Marti e l’assessorene per un incontro. VC scontro a Gallipoli, dove l’ufficio di Polizia ammi- provinciale Francesco Pacella.
  3. 3. 6 - 19 ottobre 2011 Gallipoli 3 IN SCENA di Danny H.Cortese e rappresentata alla memoria della De Pace. Nella LA STORIA DELLA DE PACE con dedizione e accortezza scenica mattinata la rappresentazione Il prossimo 27 ottobre al Teatro Italia dalla compagnia autoctona de “Gli teatrale sarà appannaggio delle sco- di Gallipoli va in scena Antonietta Armonauti” diretta da Salvatore laresche. Intorno alle 18, ci sarà una De Pace, con un testo inedito e origi- Coluccia. La giornata sarà scandita tavola rotonda e poi la sera alle 21 si nale partorito dalla mente istrionica in tre momenti particolari, dedicati alzerà il sipario per tutto il pubblico. Padovano e due suoi uomini davanti al Gip Coinvolti politici, imprenditori, carabinieri Racket alla sbarra il prossi-mo mese. Saranno tre gallipo-li a finire davanti ai giudici ilprossimo 24 novembre. si tratta Pizzo ai negozi Arriva nelle aule giudiziarie l’”operazione Canasta”, partita più di un anno fa e basata sulle aste giudiziarie truccate. Sarà Aste truccatedi Pompeo Rosario Padovano(foto), riconosciuto boss locale;Giuseppe Barba, suo bracciodestro; Marcello Padovano. Si processo al boss è solo una delle indagini, con- un ottobre cruciale per quella presunta rete di imprenditori, uomini delle forze dell’ordine, professionisti, politici coinvolti iniziano i processi poli, Enzo Benvenga; l’im- abbreviato il 14 novembre.tratta per ora dell’udienza pre- nell’inchiesta guidata dal sosti- prenditore già numero unoliminare presso il Tribunale di dotte da polizia e carabinieri di tuto procuratore della Direzio- Il 27 ottobre, davanti al giu- Gallipoli, sul racket jonico, che della società di nettezza urbana dice del tribunale di Gallipoli,Lecce; dopo di che si aprirà il ne distrettuale antimafia, Elsaprocesso vero e proprio se il gip interessava anche bar e ristoran- Valeria Mignone. Trentuno per- “Seta”, Ferruccio Piscopiello Michele Toriello, compariràdarà il via libera. ti, con annesse forniture “obbli- sone in tutto, con l’ombra della di Melissano l’ex comandante Melissano, invece Sandro Quintana, capo- Le indagini erano partite gate” di pesce, alimenti, bibite criminalità organizzata che in della sezione di polizia giudi- gruppo dell’Udc nel Consigliodopo le denunce di alcuni com- ed altro. questo caso risponde al nome ziaria dei carabinieri, ten. col. provinciale e presidente di quel-mercianti e di un gestore di un In questo caso il trio ri- di Salvatore Padovano, detto Elio Dell’Anna; il direttore la Commissione Attività produt-centro scommesse, costretti scuoteva con le buone o con le “Nino Bomba”, ammazzato nel dell’Istituto vendite giudiziarie tive; tentata estorsione l’ipotesia dare denaro agli uomini del cattive denaro e preziosi, come settembre 2008. di Lecce, Carmelo Toprnese e il di reato a suo carico. Per gli altriboss, il quale aveva ripreso le l’orologio Mont Blanc strappato Si comincerà il 19 ottobre. commercialista Fabio Corvino. i reati ipotizzati sono di turbati-fila dell’attività estorsiva non dal polso di un commerciante, Davanti ai giudici compariranno In tre hanno patteggiato la pena va d’asta, estorsione, truffa, abu-appena uscito dal carcere di evidentemente piuttosto restio a tra gli altri l’ex presidente del ed altri tre imputati chiuderanno so d’ufficio, falso, corruzione eSpoleto a fine 2007. Ma questa pagare il “pizzo”. Consiglio comunale di Galli- i conti con la giustizia col rito rivelazione del segreto d’ufficio.Successo per l’iniziativa del Comune, 218 foto pubblicate on line per un totale finale di 2.539 “Mi piace” Dall’otto agosto fino alla finedel mese, gallipolini e non, sisono cimentati nell’arte della fo-tografia, per cogliere la bellezzadel sole che tramonta con i suoicolori e le emozioni che suscita. I tramonti più belliHa riscosso successo l’iniziativaideata dall’area alle Politiche delterritorio del Comune di Gallipolidal titolo “Occhio al Tramonto”, Sulla piattaforma, realizza-ta ad hoc, sono state inviate 247foto delle quali 218 sono state finiscono su Facebook Svaniti 1,5 milionipubblicate sulla fan page di Fb. Le immagini più belle sonostate scelte dagli stessi utenti,cliccando “Mi piace” sulla foto Risparmipiù rappresentativa. In tutto sonostati 2539 “mi piace” con cui gliutenti hanno decretato i vincito- spariti:ri. La classifica vede AmilcareTondo al primo, secondo e quartoposto rispettivamente con le foto l’indagine“Misa te Sole”, “Fideliter Excu-bat” e “Russu Viu”; terzo postoper Alberto Coribello con “Cielo “Cielo di Fuoco” di Alberto Coribello continuadi Fuoco”; poi al quinto Carlo Non si riesce ancoraPiccino con “Exp 2”- f:32 – Iso a capire dove siani finiti200”; sesto per Sandro De Filip- tutti quei soldi, esat-po con “Senza trucco e senza in- “Misa te Sole” di Amilcare Tondo tamente un milione eganno, Gallipoli è così”; settimo mezzo di euro e fors’an-e ottavo per Simone Lessone con che più. Per questo le“Ultimi attimi di Tepore” e “Sci- indagini continuanorocco Paradise”, nono posto per da parte dei magistratil’unica donna Alessandra Manno della Procura della Re-con “Tramonto Caramellato” e pubblica di Lecce, sottodecima posizione per Leonardo il coordinamento dellaNegro con “Tramonto sul Mare dottoressa Elsa Valeriadi Gallipoli”. “Tramonto Caramellato” di Alessandra Manno Mignone. Belli i tramonti a Gallipoli, L’ultimo tassello diperò, su Facebook, gli utenti non una inchiesta che durahanno risparmiato critiche e la-mentele ai dirigenti comunali, a ormai dal 29 settembrecausa del degrado e della disor- 2010, ha visto compari-ganizzazione di tutta la città nel re davanti al magistrato,periodo estivo. Un problema tra in qualità di testimoni,tutti: i rifiuti con la differenziata alcune vittime del raggi-che stenta a partire. “Exp 2”- f:32 – Iso 200” di Carlo Piccinno no che vede come pro- tagonista negativa Anna Cacciatore (foto sopra),Al termine dell’amichevole col Gallipoli aggredirono i tifosi giallorossi e la polizia 35 anni, di Gallipoli, ex promotore finanzia-Ultrà Nardò, a 7 stadi vietati Stadio vietato per sette tifosi rio della banca Monte dei Paschi di Siena. In- sieme a lei è indagato anche Carlo Cavalera, 43 anni, dirigente delladel Nardò: niente partite per due stessa banca e sospetta-anni per i quattro maggiorenni, to di esserne il compli-un anno di lontanza forzata per ce. Quando la Cavalera,i tre minorenni. Questi i prov- che ha un passato invedimenti conseguenti a quanto politica come commis-accaduto dopo la partita Nardò- sario dell’Udc locale,Gallipoli di fine agosto. Gruppi fu ritrovata in mare aldi ultras neritini si scagliarono largo di Manfredonia,contro la polizia che cercava di non seppe spiegare mol-ptotegere i tifosi del Gallo che, in to dell’ammanco e deipullman, si stavano allontanando conti correnti delle vit-dallo stadio in cui la squadra jo- time svuotati senza chenica aveva prevalso per 1-0. I più nessuno lo sapesse. Si dimenti Daspo, emerge un par- i sostenitori giallorossi, c’era il cerca ancora, anche at-agitati del tifosi granata avevano ticolare che definire inquietante padre che però non muoveva un traverso le vittime-testi-lanciato bottiglie, pietre ed altromateriale periolocoso all’indiriz- è poco: vicino ad un 17enne, dito per impedire una violenza ed moni, l’elemento utile azo degli agenti. Dai rapporti e dai intento a lanciare sassi contro i un reato. L’uomo, la cui impas- rintracciare da qualchefilmati esaminati, in base ai quali poliziotti che impedivano a lui sibilità ha colpito gli inquirenti, parte l’ingente somma.il questore ha emanato i provve- e ad altri come lui di aggredire non è stato denunciato (non c’è
  4. 4. Gallipoli 8 - 19 ottobre 20114 EVITARE LE FILE ALLASL? cercato di ovviare con uno strata- display è comparso il numero del CON I TICKET DEL NEGOZIO gemma: si è messo in fila presso il turno, allo sportello si sono presentati Come evitare la fila? Danno a tutti distretto socio sanitario di via Marco- in due. Il vero titolare e il furbetto. noia le lunghe attese nei corridoi ni, con un biglietto numerato preso Che, essendo stato scoperto, è stato delle strutture mediche prima che dal supermecato. Peccato, però, che pregato di rimettersi in fila di nuovo. arrivi il proprio turno. Un signore ha sia servito a ben poco. Quando sul LAsl ha preso provvedimenti. I CICLOAMICIIl gruppo degli amanti delle Quattro anni fa è cominciato il percorso dei concessionari per riaprirlo Rivellino, la burocrazia due ruote organizza sempre delle escirsioni per conoscere meglio il territorio, promuovendo la mobilità lo sta affondando sostenibile. Lo scorso fine settimana si è avuto un radunoRaduno regionale appulolucano per i cicloamici Prime reazioni alla lettera delle dottoressa Beatrice Sances, aletina di nascita ma praticamen-Pedali e bel tempo te gallipolina dadozione per mo- tivi di lavoro, dirigente da anni del Consultorio familiare. «Rivo- gliamo il nostro magico cinemae si arriva lontano Rivellino», è stato il suo appello pubblicato sul numero scorso. Apprezzamenti e sostegni sono giunti in redazione, accompa- gnati da alcuni perchè. Perchè è Il bel tempo ha permesso ai amici hanno incluso Gallipoli chiuso da tanti anni?, è il più fre-cicloamici di trascorrere un week nel loro percorso. «In effetti era quente; alcuni hanno anche indi-- end sulle due ruote, alla sco- la prima volta che visitavamo la cato una azione di forza verso gliperta del Salento, in occasione città ionica, qui, una volta arrivati attuali concessionari, la famigliadel cicloraduno regionale appulo abbiamo fatto un tour, con la gui- Petrucelli, qualora "non si deci-lucano "Baci&baci" questan- da, rigorosamente in bici, che ci dono ad aprirlo".no organizzato in provincia di ha permesso di vedere più cose Le cose però non stanno esat- Il RivellinoLecce. Da venerdì a domenica allo stesso tempo; è stato molto tamente così. Gli storici anima-gli amanti delle due ruote hanno apprezzato». Cosa manca per tori del cinema a Gallipoli e del che il percorso per la riaperturapercorso un itinerario diverso al fare del Salento una grande pista Rivellino nello specifico, attra- è iniziato ben quattro anni fa; igiorno, utilizzando per gli spo- ciclabile? «Credo i collegamenti verso una concessione demaniale progetti sono stati fatti e rifattistamenti più lunghi la formunal ausiliari, ossia la possibilità di del 57, sembrano essere i primi ed adattati alle indicazioni delle"treno&bici, e facendo tappa an- portare la bici su altri mezzi. Fos- a voler riattivare il Rivellino, varie istituzioni interessate; lache a Gallipoli. se stato possibile in questa occa- magari non tanto come cinema struttura di copertura per linver- «Il raduno ci ha visti impe- sione avremmo avuto molti più quanto come sala culturale e per no sarebbe stata ultimata e pagatagnati in un progeramma molto partecipanti, ma i treni non van- piccoli spettacoli teatrali. Non di- ma è ancora presso la fabbrica diarticolato - racconta Massimo di no di domenica». In ambito Fiab cono altro i Petrucelli, Pasquale e Melissano che lha prodotta. ChiGiulio, il coordinatore - venerdì la bici non è un mezo fine a se il figlio Gianluigi, riservati come ci nega il Rivellino? La burocra-abbiamo attraversato le campa- stesso: lo scopo finale è un mezo sempre. Si viene però a sapere zia, pare.gne a nord di Lecce, domenica per scoprire in modo ecologico ilsiamo passati vicino la Valle del- mondo. «Peccato che non ci sia Si è svolta lultima domenica di settembre la regata organizzata dalla Lega navale di Gallipolila Cupa, ma sabato il percorso è molto supporto da parte deglistato più lungo, quasi cinquanta-cinque chilometri, fortunatamen-te sono alla portata dei cicloami-ci, anche perchè li percorriamoad andatura lenta». Enti - afferma il coordinatore - tutto quello che facciamo si basa sul contributo degli iscritti». Al raduno hanno partecipato circa ottanta cicloamici provenienti Dario Gaetani vince il trofeo Rivellino Lobiettivo prefissato dalla Lega navale, armatore e Circolo di appartenenza): Merak Il leggero venticello ha alleg- dalla Puglia, da Matera e addirit- per il "XI Trofeo del Rivellino", era quello di (Gabrieli, Lni Gl), Grande Aspettative (Chia-gerito tratto assolato, in partico- tua una famiglia da Pompei. «Il "diffondere lo spirito marinaro, in particolare rello, Lni Leuca), Costa del Salento (Totisco,lare da Maglie a Gallipoli. «Per più piccolo però dava la forza a fra i giovani e di promuovere e sostenere la Lni Gl), Blu Volare (Mercurio Paolo), Eluraggiungere la Città bella abbia- tutti gli altri». proatica del diporto" e pare sia stato raggiun- (Mercurio Pasquale, Lni Gl), Nibbio (Carrat-mo attraversato anche Sannicola Il raduno è stato organizzato to. Gli organizzatori hanno fatto sapere che ta, Ist. Nautico Gl), Brezza 3 (Fosco, Lni Gl),e Alezio - continua - quel giorno dal Coordinamento regionale ap- sono state in tutto ventitrè le barche sui nastri Franca (Casole, Lni Gl), Pavane (Bacile, Lnieravamo circa sessanta persone pulo-lucano Fiab in collaborazio- di partenza, delle quali sedici appartenenti al Gl), Miros (Pezzuto, Lni Gl), Tipau (Forina,a pedalare, molti provenienti da ne con le associazioni Fiab co- circolo organizzatore: i velisti erano di tutte le Lni Gl), Kalamatana (Toto, La Lampara),Lecce e da Maglie. Tutto è anda- cloamici Lecce e Fiab "Il ciclone età ed hanno partecipato anche molte donne e Bora Bora (Zizzari, Lni Gl), Libertà (Nestola,to bene, abbiamo avuto solo una Maglie". Ai partecipanti è stata giovani. Levento sportivo è stato organizzato Lni Gl), Mon Bijou (Salamina, Lni Gl), Val-foratura, incidente sempre in ag- consegnata una copia della guida dalla Sezione di Gallipoli della Lega Nava- lygator III (Nenna, BluSalento), Mania (Pulli,guato. Una volta su sedici parte- "Le vie verdi del Salento" edita le Italiana, lultima domenica di settembre. Il Cv Br), Elan 331 (Pagliula, Lni Gl), Brunaldocipanti nove hanno forato, quella dallAzienda di promozione turi- vincitore è stato Dario Gaetani, armatore di (Ancora, Lni Gl), Scolopax (Giannelli, Lnisì che è sfortuna». sticacon la collaborazione delle Shaula, della Lega navale italiana di Gallipo- Gl), Relax (Laforgia, Lni Gl), Charlotte (De Per la prima volta i Ciclo- due associazione della Fiab. li). Ecco gli altri partecipanti: (fra parentesi Paolo, Lni Gl).
  5. 5. 6 - 19 ottobre 2011 Gallipoli 5 BENI DISSEQUESTRATI ex moglie di Capoti, limprenditore seguito del suo arresto per presunte A MOGLIE DI CAPOTI gallipolino che tra il 1990 e il 1996, pressioni fatte per imporre la sua Confermato dalla Cassazione il disse- ha gestito la raccolta dei rifiuti a impresa in alcuni lavori di scavo. Il questro di una parte del patrimonio Gallipoli. Nel 2008 il questore avviò sequestro e la confisca si fondava di Salvatore Capoti. La revoca le procedure per la confisca dei suoi sulla presunzione che tutto era stato riguarda tutti i beni dei figli e della beni, appartamenti e fabbricati, a acquistato dalluomo.Lon. Barba contro investiture dallalto: «Non saremo così stupidi da perseverare nellerrore Venneri, mi riferisco al metodo»Lipotesi Petrucci AUTOCRITICHE E PROPOSTE Nellincontro del Ppdt uno dei temi è stato come evitare che in futuro possano acca- dere crisi e ribaltoni come quelli avuti a fine 2010. Da sinistrafa già discutere Salvatore Andrisani, il direttore di "Piaz- zasalento Fernando DAprile, Giovanni De Marini e lon. Vincenzo Barba. Il deputato ha detto: «Non pos- siamo sbagliare la Ha fatto molto rumore nel Ad Aldo prossima: a dicembremondo degli addetti ai lavori la Petrucci col panettone anchenotizia che qualche big del Pdl (a sinistra) il nostro candidato»stia pensando al magistrato in guardano foto di Emiliano Picciolo un gruppopensione Aldo Petrucci quale di esponenticandidato sindaco della prossi-ma primavera. della società gallipolina Avvio del confronto preelettorale per iniziativa della "Puglia prima di tutto" La lettura degli apprez- De Marini: «Prima le regole» senza-partito.zamenti pubblici rivolti allex A destra lon.procuratore della Repubblica Vincenzo Barba: ha giàdal senatore pdl Giorgio Costa fatto capiredurante una cerimona pubblica, che lui ci sarà Non è lapertura della campagna elettora- trascurando lessenziale e il quotidiano"; lincertaè sembrata una vera e propria nella scelta le ma lavvio del confronto in vista del voto di preparazione politico-amministrativa della nuo-"investitura" ad alcuni esponenti del sindaco primavera per il Comune sì. Lonere e lonore di va classe dirigente "in seguito al venir meno del-politici locali dello stesso parti- farlo se lè preso il partito "Puglia prima di tutto", la vita di partito"; "lenorme e pesante burocraziato, che lhanno subito avvalorata ticipata del Consiglio comunale ne di Giuseppe Venneri non fu per iniziativa del coordinatore cittadino Salvato- insita nel personale dirigente e non degli ufficicome tale, ma è stata anche una ("meglio un pessimo commis- bene accetta dal parlamentare, re Andrisani e del leader e già amministratore comunali"; il diffuso sentimento di antipolitica.indicazione indigesta, se è vero sario che nu bellu sindacu" ha che infine vi aderì dopo molte comunale di lungo corso, Giovanni De Marini. Le 12 pagine di stimoli e spunti dovevano essereche gli stessi si sono affrettati a rivendicato lon. Barba durante pressioni di esponenti nazionali Tema dellincontro, in una sala piena del Jolly alla base di questo primo confronto aperto, nonrespingere lipotesi che "un fore-stiero ci imponga il candidato"; il convegno del Ppdt), quanto del partito, ndr) e non concorda- Hotel, non le candidature nè i programmi ma - solo limitato quindi al centrodestra; in realtà unqualcuno ha subito messo dei dal ribaltone del suo sindaco, te». Tutti nel centrodestra sono per scelta evidentemente non casuale dei promo- po per lattualità che preme (il futuro di Ostetri-paletti: basta con la società ci- Giuseppe Venneri, poi alleatosi avvisati. tori - le regole. «Siamo convinti che qualunque cia, minacciata di chiusura), un po per le feritevile, spazio a uomini di partito. col Pd, si sta guardinghi e poco Resta comunque verosimile programma in mano a qualunque governo ri- ancora aperte in questarea politica (il ribaltone Per altri invece le parole di fiduciosi che non si ripetano gli una ipotesi Pettrucci, intorno al schierà di fallire come sempre, se non si deter- del sindacoVenneri), si è parlato anche di altro.Costa ("...quel Procuratore non "errori del passato". cui nome si starebbe formando mineranno prima i sistemi di gestione, le regole Nel suo saluto lon. Barba ha assicurato cheebbe timore nellaggredire la Ancora una volta lha spie- un gruppo di sostenitori di di- che li devono guidare, i ruoli che si dovranno "nessuno farà passi indiestro, anzi tre passi avan-mala pianta anche laddovve era gato chiaramente il deputato versa provenienza ma rigoro- assumere», come ha sottolineato nella sua ampia ti" ed ha auspicato altre iniziative da organizzarenato: in Gallipoli... non scorda- gallipolino, che certo non le samente senza partito. Non è la relazione ling. De Marini. Sette i punti trattati magari col Pdl. Il prof. Andrisani ha annunciatotevi del vostro illustre concitta- manda a dire: «Non saremo così prima volta che in prossimità di dal relatore principale: il "tumultuoso sviluppo in apertura altri incontri sui problemi cittadinidino") erano dei semplici e sen- stupidi da perseverare nellerro- elezioni cittadine spunta il suo turistico"; la scarsa presenza di piccole e medie più urgenti. I consiglieri regionali Barba e Ca-titi riconoscimenti al valore del re Venneri; mi riferisco al meto- nome, ma questa volta potrebbe imprese; la difficile conciliazione tra esigenze roppo hanno risposto ai problemi dellospedale,magistrato. do seguito. Certamente non sarà essere quella buona, anche se tristiche e attese di benessere dei residenti; la ancora de definire. Sono intervenuti Gino Barba, Nel centrodestra, ferito non più così: non ci saranno più scel- non tutti la pensano così a quan- tendenza della classe politica locale "degli ultimi Corciulo, Fontò e Perruccio (il più applaudito);tanto dalla fine traumatica ed an- te non condivise (lindicazio- to pare. 20 anni e più di occuparsi di progetti faraonici presenti esponenti dellUdc e del Ppdt di Alezio Alezio.
  6. 6. Gallipoli 6 - 19 ottobre 20116 VIA VICO prolungamento di via Giambattista prolungamento per mettere in colle- QUANDO SARA APERTA? Vico. la richiesta viene fatta per gamento via Vico con via Poliziano Alcuni residenti in località "Conca ovviare ad alcuni disagi di viabilità e via Gandhi. doro", insediamento situato allal- soprattutto per il periodo estivo, Dal Comune, però, garantiscono che tezza del lido San Giovanni, cfhiedo- quando la popolazione aumenta i disagi dovrebbero esseere limitati no quando verrà aperto al traffico il a dismisura. Da tempo si attende il nel tempo. Si pazienti ancora un po.Gambe in spalla Vespucci, Da Vinci e Quinto Ennio Dal Nauticoe la pizzicaper gli alunni in Europa per gli stage Iscritti stazionaridel Polo 3 Un fiume umano pieno di formativi Il successo formativo via ai programmi I ragazzi che questanno han- tendenza a privilegiare i licei,colori, di gioia e di armonia. Le- degli alunni dell’Istituto no varcato la soglia degli istituti anche se adesso lofferta forma-sperienza di condivisione e di di Istruzione Superiore scolastici superiori sono legger- tiva dei Professionali e Tecnicistare insieme sotto la stessa ban- “Amerigo Vespucci” di mente di meno rispetto agli altri è molto più ampia e mi augurodiera, quella della pace. Questo è Gallipoli comprendente anni, ma i dati non preoccupanosolo uno degli aspetti che prova che si possa migliorare sempre Commerciale – Nautico – i dirigenti, che valutano questo di più».chi partecipa alla marcia della Turistico passa attraverso calo come fisiologico, dovuto adPace Perugia-Assisi 2011, per la Il liceo ancora viene visto gli stages di formazione un decremento della popolazio- come percorso che riesce a darepace e la fratellanza dei popoli. attivati nellambito dei Tra i tanti partecipanti, ne, è normale che si verifichi. una buona base per intraprende- progetti Por-Fse Puglia. «Per listituto Amerigo Ve-questanno, cerano anche i ra- Quarantacinque sono re qualsiasi strada in seguito, magazzi dellIstituto comprensivo spucci, nellindirizzo Nautico gli viene visto come normale anche gli alunni che partecipano iscritti sono 270, mentre per lin-polo 3 di Gallipoli, diretto dal- ai progetti di lingua stra- il calo di iscritti nel liceo "Quin-la preside Marcella Fiorini. La dirizzo commerciale sono 310 to Ennio". niera. Quindici per ogni - lo dichiara il dirigente scolasti-partecipazione è avvenuta in gruppo: a Parigi, Berlino «Anche nel-virtù dei progetti sulla legalità I bambini del Terzo polo preparano gli striscioni per Assisi co Antonio Fache- le nostre classi si e Brigtown, alle porte di chi (foto), nominatoche i ragazzi dellIstituto stava- Londra. I tutor per l’In- è visto un leggerono svolgendo: un Pon dal titolo questanno a guidare calo delle presenze In marcia ghilterra sono i docenti"Uso ma non abuso del denaro", Maria Soave Zuccaro e listituto -. Per quan- - afferma la presidecon lintervento dei componenti to riguarda, invece,dellassociazione contro le ma- Roberto Ciardo; per Pari- Antonella Manca, gi Rosa Avitabile e Ros- il Leonardo Da Vin- anche lei nuova di-fie "Libera", che hanno spie- ci, in tutto gli iscrittigato come usare il denaro in sella Ammassari. Mentre rigente scolastica, a Berlino ci sono Edo dovrebbero esseremodo consapevole; progetti di intorno ai 430 dei in sostituzione dellaCittadinanza e Costituzione ed Minerba e Claudia Litti. collega Loredana Di In Italia, per Azio- quali circa 320 sono per la pacealtri nellambito della legalità. nella sede di Galli- Cuonzo - è normale Dopo tutto ciò è stato chie- ne C5, 21 alunni stanno e si è verificato in già espletando lo stage poli, mentre 110 asto di partecipare al programma Collepasso, listituto, tutte le scuole. Lanazionale di Educazione alla a Villa San Giovanni, in percentuale di iscrit- Calabria, presso aziende infatti si divide inPace e ai Diritti umani 2010-11 questi due paesi». Il ti è comunque rima-"La mia scuola per la pace" e turistiche, commerciali e Compagnie di Naviga- professore Fachechi sta invariata e tra tut-fare della scuola un "laboratorio ti gli indirizzi, quello che vienedi valori", analizzandoli a scel- condario hanno anche intona- si ed intervistati dai giornali- zione. Ad accompagnare si divide tra il Vespucci e il Da to delle canzoni in piazza San sti che seguivano levento (è i ragazzi sono i docenti Vinci, in questultimo svolge la privilegiato è lo Scientifico».ta. Appena aderito alla marcia i Come obiettivo per i prossimiragazzi, alcuni bambini della V Francesco e si sono poi lasciati possibile vedere il video sul Pasquale Cataldi, Aldo funzione di reggente, dal mo-elementare e una rappresentanza andare, al suono dei tamburrel- sito www.sanfrancesco.org). Carrozzo, Stella Scamoz- mento che listituto è sottodi- anni: «Difficile dare una sintesidi studenti della scuola secon- li, in una travolgente pizzica, Al ritorno, la stanchezza zino e Giuseppe Bonati. mensionato. «Rispetto allanno - afferma Manca - sicuramentedaria, hanno iniziato a preparare che ha attirato la curiosità di si è fatta sentire, ma la gioia e Gli stage dureranno scorso cè qualche numero in incrementare le certificazionicartelloni e striscioni sul tema tutti (lanno scorso erano stati lemozione di aver partecipa- 4 settimane e il rientro a meno - continua il dirigente -, internazionali delle lingie stra-della pace. Nel progetto sono sta- in udienza dal Papa, dedican- to ad un esperienza così gran- Gallipoli è previsto per il Vespucci contava 650 iscritti, niere, luso dei linguaggi multi-ti coinvolti anche alcuni genitori. dogli la "Pizzica salentina"). de ed importante e la voglia di la metà o fine ottobre. per esempio. Oltre al calo de- mediali e linsegnamento multi- I ragazzi dellIstituto se- Sono stati perfino ripre- raccontarla ha vinto su tutto. mografico, però, ancora cè una disciplinare delle materie».

×