L'uomo armonia e movimento

1,764 views
1,580 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,764
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
31
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L'uomo armonia e movimento

  1. 1. L'uomo armonia e movimento
  2. 2. Gli alunni della classe 5 Tomoiaga Denis Troisi Nicholas Yupanqui Romalda Demartini Francesca Farao Giorgia Freddi Ilaria Gabanetti Nestanet Ghezzi Rebecca Ingrassia Antonio Abu Hindi Jasmin Amoroso Gianluca Anderlini Denise Carvelli Alessia Criscione Nicolò De Paolis Valentina Peluso Irene Piselli Rebecca Puerari Lorenzo Israel Ruben Lelli Alessio Lepori Matteo Ramundo David Scaravilli Lucio Surace Luigi Baronchelli Sonia Bonasegale Simone Bordoni Caterina Motta Andrea Murer Daniele Najih Ayman Mancadori Aodan Marzulli Giorgia Mira Ilaria Lesage Alessia Lucini Martina Magni Michela Boriotti Giovanni Calamoro Giulia Cantoni Andrea Insegnante Sarchi Isabella
  3. 3. INDICE Definizione di ARMONIA Interpretazione storico-artistica del corpo umano Anatomia dell'apparato locomotore Educazione alla salute
  4. 4. L’armonia è amore puro, perché l’amore è pieno accordo. ( Lope de Vega ) Gradevole combinazione Perfetto equilibrio di elementi diversi Proporzione Dal greco HARMONIA = accordo ARMONIA
  5. 5. Il corpo umano, per i Greci, era pensato essere la più eletta delle forme naturali e la più prossima alla perfezione ideale, essa è anche quella che riassume nell’armonia delle proprie forme l’infinita armonia del cosmo. [ ….nessun tempio può avere un equilibrio compositivo senza rispettare simmetria e proporzione, come è per la perfetta armonia delle membra di un uomo ben formato .…] “ Vitruvio - De Architectura” Interpretazione storico-artistica del corpo umano
  6. 6. <ul>Nella storia dell’umanità il modo di considerare l’individuo e in particolare il corpo con la molteplicità delle sue espressioni, si è andato modificando a seconda di molteplici e diversi fattori. Gli antichi Greci concepivano il corpo come una serie di elementi diversi, la cura del fisico e la sua esaltazione artistica e atletica divennero uno dei cardini della cultura greca. Ciò è testimoniato dall'armonia delle figure dell'arte ellenistica, dalla loro prestanza e dalla bellezza fisica </ul>
  7. 7. Achille – Museo dell’Ottocento – MI (uscita didattica 3 febbraio 2010)
  8. 8. A Roma l’importanza del corpo e della sua cura fu rilevante. A partire dal I secolo d.C. quando le nuove condizioni politiche e sociali favorirono il divertimento e l’ozio, la cura del corpo divenne un mezzo per rilassarsi e diventare più belli. I Romani furono più spettatori che uomini di sport anche se, nell’arte (soprattutto scultorea) continuarono a rappresentare un ideale maschile simile a quello greco, proporzionato, vigoroso, nobile. Al tempo della caduta dell’Impero Romano, era diffusa la convinzione che il corpo fosse lo specchio dell’animo: a un animo puro e devoto, non poteva che corrispondere un corpo altrettanto sano e armonioso .
  9. 9. L'uomo ogni giorno compie un gran numero di movimenti questo avviene grazie all'azione congiunta dello scheletro e dei muscoli
  10. 10. Lo SCHELETRO è la struttura di sostegno del nostro corpo. Esso è formato da circa 208 ossa di varie forme e dimensioni. Le ossa dello scheletro possono essere LUNGHE, come il femore che si trova all'interno della coscia. Vi sono anche ossa PIATTE, come quelle del cranio, che sono strettamente unite tra loro in modo da formare la scatola cranica, adatta a racchiudere il cervello. Altre ossa sono CORTE, come le vertebre, disposte le une sulle altre a formare la colonna vertebrale
  11. 11. Le ossa sono costituite prevalentemente da SALI MINERALI (sali di calcio) che le rendono rigide e compatte, da OSSEINA che le rende elastiche. Lo scheletro si divide in 3 parti: Scheletro della testa Scheletro del tronco Scheletro degli arti (superiori e inferiori)
  12. 12. Ecco come si chiamano alcune ossa del nostro corpo
  13. 13. I muscoli sono più di 600 e costituiscono una massa considerevole che corrisponde circa alla metà del nostro peso corporeo. I muscoli che ci permettono di muovere le varie parti dello scheletro sono VOLONTARI, perchè la loro contrazione dipende dalla nostra volontà. Sono muscoli volontari, quelli che permettono ad esempio i movimenti della testa, del tronco e degli arti. I muscoli MIMICI , presenti nel volto, sono più di 100 e non sono attaccati alle ossa ma si trovano subito sotto la pelle. Grazie a loro possiamo mostrare le nostre emozioni
  14. 15. Come mantenere sano l'apparato locomotore Per mantenere il nostro apparato locomotore sano ed efficiente è necessario: Praticare regolarmente un'adeguata attività sportiva
  15. 16. Stare seduti assumendo posizioni corrette Seguire un'alimentazione varia
  16. 17. Stare all'aria aperta e al sole
  17. 18. Per mantenere le ossa dello scheletro in efficienza è necessario nutrirsi in modo corretto, fornendo al nostro organismo un'equilibrata quantità di sali minerali e vitamine. La vitamina D, in particolare, svolge un'azione molto importante: aiuta la calcificazione delle ossa. Questa vitamina si trova soprattutto nel burro, nel latte, nel formaggio ecc. Anche i raggi solari aiutano il nostro corpo a fissare nelle ossa la vitamina D
  18. 19. CRUCIVERBA GIOCHI I nserisci il nome esatto N. B. per aprire il file selezionare seleziona un programma da un elenco poi selezionare internet explorer

×