Your SlideShare is downloading. ×
Crowdfunding   le questioni giuridiche
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Crowdfunding le questioni giuridiche

252

Published on

Intervento al Settimo giro d'Italia delle donne che fanno impresa - Taranto, 12 giugno 2014

Intervento al Settimo giro d'Italia delle donne che fanno impresa - Taranto, 12 giugno 2014

Published in: Law
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
252
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La diffusione delle nuove tecnologie, tra problemi tecnici e fiducia Il digital divide: aspetti giuridici
  • 2. Il digital divide: aspetti giuridici I nuovi diritti e la diffusione delle nuove tecnologie
  • 3. Il digital divide: aspetti giuridici Il diritto di accesso e l'elaborazione giurisprudenziale
  • 4. Il digital divide: aspetti giuridici Giudice di Pace di Trieste: inadempimento contrattuale e qualificazione giuridica del danno: “danno esistenziale”
  • 5. Il digital divide: aspetti giuridici Giudice di Pace di Grosseto: inadempimento contrattuale e qualificazione giuridica del danno: “danno esistenziale”
  • 6. Il digital divide: aspetti giuridici Tribunale di Caltanissetta – 11 gennaio 2014
  • 7. Il digital divide: aspetti giuridici Aspetti normativi: articolo 54 Codice delle comunicazioni elettroniche ed articolo della Direttiva 2002/22/CE – Il servizio universale
  • 8. Il digital divide: aspetti giuridici Art. 54 Fornitura dell'accesso agli utenti finali da una postazione fissa 1. Qualsiasi richiesta ragionevole di connessione in postazione fissa alla rete telefonica pubblica e di accesso da parte degli utenti finali ai servizi telefonici accessibili al pubblico in postazione fissa è soddisfatta quanto meno da un operatore. Il Ministero vigila sull’applicazione del presente comma.
  • 9. Il digital divide: aspetti giuridici Art. 54 Fornitura dell'accesso agli utenti finali da una postazione fissa 2. La connessione consente agli utenti finali di effettuare e ricevere chiamate telefoniche locali, nazionali ed internazionali, facsimile e trasmissione di dati, nel rispetto delle norme tecniche stabilite nelle Raccomandazioni dell’UIT-T, e deve essere tale da consentire un efficace accesso ad Internet.
  • 10. Il digital divide: aspetti giuridici Aspetti normativi: articolo 13 ter decreto fare bis (legge n. 221/2012)
  • 11. Il digital divide: aspetti giuridici Art. 13-ter. 1. Lo Stato riconosce l’importanza del superamento del divario digitale, in particolare nelle aree depresse del Paese, per la libera diffusione della conoscenza fra la cittadinanza, l’accesso pieno e aperto alle fonti di informazione e agli strumenti di produzione del sapere. A tal fine, promuove una "Carta dei diritti", nella quale sono definiti i princìpi e i criteri volti a garantire l’accesso universale della cittadinanza alla rete internet senza alcuna discriminazione o forma di censura.
  • 12. Il digital divide: aspetti giuridici Aspetti normativi: il DEF 2014, Piano nazionale banda larga e piano nazionale banda ultralarga
  • 13. Il digital divide: aspetti giuridici Il Piano nazionale banda larga è un regime d'aiuto di Stato finalizzato al riequilibrio socio economico del territorio, in termini di offerta del servizio di connettività a banda larga
  • 14. Il digital divide: aspetti giuridici Il Piano nazionale banda larga interessa esclusivamente le aree a fallimento di mercato, ovvero aree bianche, ove il mercato da solo non ha convenienza a investire
  • 15. Il digital divide: aspetti giuridici Gli interventi in esso definiti si concretizzano, in via prioritaria, nella realizzazione […] di infrastrutture (cavodotti e portanti ottici) necessarie allo sviluppo della larga banda e propedeutiche alla prossima implementazione di reti di accesso di nuova generazione
  • 16. Il digital divide: aspetti giuridici Il piano nazionale banda larga è completamente finanziato, grazie allo stanziamento di 20 milioni nel 2012 e al cofinanziamento di tutte le Regioni che hanno aderito al Piano
  • 17. Il digital divide: aspetti giuridici Il Piano strategico Banda ultra larga: assicura il coordinamento tra gli interventi nazionali e locali […] al fine di accelerare il raggiungimento degli obiettivi del'Agenda digitale, concernenti il diritto di accesso a Internet per tutti i cittadini a una velocità di connessione superiore a 30 Mb/s e, per almeno il 50% della popolazione, al di sopra di 100 Mb/s
  • 18. Il digital divide: aspetti giuridici Proposta di modifica della normativa europea da parte di dirittodiaccesso.eu: art. 3 Bis TUE
  • 19. Il digital divide: aspetti giuridici L’Unione europea promuove la libertà e parità di accesso ad Internet, garantendo a tutti i cittadini europei la piena disponibilità delle infrastrutture di comunicazione e di informazione attraverso cui si realizza lo sviluppo della società dell’informazione. L’Unione europea incoraggia il perseguimento dei vantaggi offerti dalla “rivoluzione digitale” per assicurare la realizzazione del progresso sociale caratterizzato dal miglioramento della qualità di vita dei cittadini, delle condizioni dei lavoratori, della crescita economica e della competitività globale dell’industria e dei servizi europei.
  • 20. Il digital divide: aspetti giuridici L’Unione europea assicura che ogni individuo abbia uguale diritto di accesso alle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Information and Communication Technologies, ICT) per creare un ambiente favorevole nel quale si possano sviluppare abilità e servizi informatici. L’Unione europea promuove una società e un’economia basate su Internet per garantire una partecipazione attiva ed efficiente su e attraverso Internet. L’inclusione sociale implica la possibilità di accesso e l’uso effettivo delle tecnologie digitali.
  • 21. Il digital divide: aspetti giuridici I cittadini europei devono avere accesso online diretto e interattivo a conoscenze, istruzione, formazione, amministrazione, servizi sanitari, cultura, attività ricreative, servizi finanziari. L’Unione europea costruisce e rafforza un modello sociale europeo caratterizzato dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione in modo che tutti abbiano accesso a servizi e contenuto nella propria lingua, per uno sviluppo sostenibile di una società basata sulla conoscenza più competitiva del mondo.
  • 22. Il digital divide: aspetti giuridici L’accesso ad Internet può essere limitato solo per ragioni necessarie motivate e proporzionali al pericolo da evitare e che siano compatibili con il carattere aperto e globale di Internet. L’Unione europea combatte il digital divide e le disuguaglianze digitali, garantendo che donne e uomini abbiano parità di accesso rapido e sicuro a Internet per imparare, usare e organizzare gli strumenti tecnologici.
  • 23. Il digital divide: aspetti giuridici Afferma e promuove un’Europa informaticamente alfabetizzata basata sull’inclusione sociale, diminuendo il divario tra ricchi e poveri nella società europea caratterizzata da un ampio accesso ai servizi a banda larga mediante infrastrutture di informazione sicure. Nelle relazioni con gli Stati membri l’Unione europea promuove e incoraggia la democrazia digitale e il voto online per consentire una democrazia partecipativa basata sulla cittadinanza attiva, evitando qualsiasi forma di censura o filtraggio, nel rispetto delle competenze che le sono attribuite dai trattati»
  • 24. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Le fattispecie giuridiche di riferimento nelle diverse tipologie di crowdfunding
  • 25. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche L'importanza della regolamentazione giuridica come incentivo alla fiducia degli investitori non professionali
  • 26. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Le diverse tipologie di investitori non professionali e la diversa percezione dell'esigenza di una regolamentazione giuridica
  • 27. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Tipologie di crowdfunding e fattispecie giuridiche
  • 28. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Donation based: mera donazione di una somma di denaro al fine di sostenere un'attività o un progetto Fattispecie giuridica di riferimento: La donazione di modico valore: il problema del modico valore e della non necessità di forma scritta ad substantiam
  • 29. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Reward based: investimento di denaro cui è collegata una specifica ricompensa Fattispecie giuridica di riferimento: La donazione modale di modico valore
  • 30. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Donazione di modico valore “va accertata alla stregua di due criteri: quello oggettivo, per il quale si tiene conto del valore del bene e quello soggettivo, per il quale si tiene conto delle condizioni economiche del donante. Ne consegue che l'atto di liberalità, per essere considerato di modico valore, non deve mai incidere in modo apprezzabile sul patrimonio del donante” (Cassazione, 11304/1994)
  • 31. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Nella donazione di modico valore non è prescritta la forma scritta ad substantiam
  • 32. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Peraltro, se la donazione non rientra nel parametro del “modico valore” la donazione è nulla per difetto dell'atto pubblico, prescritto, in generale per le donazioni, dalla norma dell'articolo 782 c.c.
  • 33. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche La donazione modale: articolo 793 c.c. [I]. La donazione può essere gravata da un onere [647, 18612]. [II]. Il donatario è tenuto all'adempimento dell'onere entro i limiti del valore della cosa donata [671]. [IV]. La risoluzione per inadempimento dell'onere, se preveduta nell'atto di donazione, può essere domandata dal donante o dai suoi eredi [6482, 2652n. 1].
  • 34. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche L'art. 793 c.c. prevede la compatibilità dello spirito di liberalità con l'imposizione al beneficiato di un peso qualora, però, esso non assuma carattere di corrispettivo, ma costituisce, invece, una mera limitazione del beneficio, mediante riduzione del valore attribuito al destinatario della liberalità (Corte Appello Roma, n. 1396/2006)
  • 35. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Il problema della qualificazione giuridica del reward based: - ricompensa o premio: donazione modale - preordine: compravendita
  • 36. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche A seconda della individuazione della fattispecie giuridica di riferimento, le conseguenze sono diverse:
  • 37. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche ad esempio, mancato adempimento dell'onere - donazione modale con clausola risolutiva espressa: articolo 793 comma IV c.c. (la clausola dev'essere prevista con forma scritta, secondo Tribunale di Busto Arsizio 3/8/2011) - compravendita di cosa futura: risoluzione per inadempimento
  • 38. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Ulteriori conseguenze: - aspetti fiscali, a seconda che si tratti di donazione o di compravendita - applicabilità del codice del consumo in caso di vendita a distanza di cosa futura (reward based con preordine)
  • 39. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Equity based: Target diviso in migliaia di parti eguali offerti, tramite la piattaforma, in forma di azioni a prezzo fisso
  • 40. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche La legge n. 221/2012: - art. 5 nonies del decreto legislativo n. 58/1998: “Per portale per la raccolta di capitali per le start-up innovative si intende una piattaforma on line che abbia come finalità esclusiva la facilitazione della raccolta di capitale di rischio da parte delle start-up innovative, comprese le start-up a vocazione sociale
  • 41. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche La legge n. 221/2012: - Art. 25 comma 2 legge n.221/2012: L'impresa start- up innovativa è società di capitali, costituita anche in forma cooperativa
  • 42. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche La legge n. 221/2012: - Art. 26 comma 5 legge n.221/2012: In deroga a quanto previsto dall'articolo 2468, comma primo, del codice civile, le quote di partecipazione in start-up innovative costituite in forma di societa' a responsabilita' limitata possono costituire oggetto di offerta al pubblico di prodotti finanziari, anche attraverso i portali per la raccolta di capitali di cui all'articolo 30 del presente decreto, nei limiti previsti dalle leggi speciali.
  • 43. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche - Art. 30 legge n.221/2012: Inserimento del Capo II quater del decreto legislativo n. 58/1998 (Gestione di portali per la raccolta di capitali per le start-up innovative)accolta di capitali per le start-up innovative)
  • 44. Il crowdfunding: diverse tipologie tra aspetti tecnici e questioni giuridiche Social lending: - Microprestiti tramite intermediario locale - prestito peer to peer senza intermediazione delle tradizionali istituzioni finanziarie Fattispecie giuridica di riferimento: il mutuo
  • 45. Crowdfunding e fiducia Fidarsi delle transazioni on line: gli aspetti giuridici
  • 46. Crowdfunding e fiducia La responsabilità personale nei pagamenti on line: sicurezza delle transazioni ed accortezza
  • 47. Crowdfunding e fiducia - assenza di depositi presso la piattaforma di crwodfunding ed addebito in presenza di autorizzazione da parte del gestore della piattaforma quando viene raggiunto il target (tutto o niente) - deposito presso la piattaforma di crowdfunding e restituzione nel caso di mancato raggiungimento del target (tutto o niente)
  • 48. Crowdfunding e fiducia Modalità di pagamento tramite Paypal (dalle condizioni generali di contratto Paypal) - 3.10 Pagamenti avviati da terzi (compresi i "Pagamenti automatici") […] Fornendo un'autorizzazione anticipata, l'utente consente a una terza parte di prelevare o stornare pagamenti di importo variabile dal proprio conto (pagamenti singoli, sporadici o ricorrenti), fino a quando l'utente stesso non annulli il contratto o revochi l'autorizzazione alla terza parte coinvolta.

×