Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Proposte Legislative per la realizzazione di un Modello Sociale per l'Editoria (Online)

322 views

Published on

Roma, 2 Febbraio 2018
Federazione Nazionale della Stampa

Nel mio lavoro di ricerca, #1news2cents, ho teorizzato un Modello Sociale per l'Editoria per cui il finanziamento pubblico per i Quotidiani (Online) deve essere erogato (in modo indiretto, per mezzo della scelta dei cittadini ai quali verrebbe riconosciuto un credito quotidiano di accesso all'informazione) solo alle testate di proprietà di Imprese con Finalità Sociali che producono contenuti di qualità.

In queste slide c'è la proposta di modifica di leggi esistenti e di nuove leggi che potrebbero rendere operativo il modello.

Published in: Internet
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Proposte Legislative per la realizzazione di un Modello Sociale per l'Editoria (Online)

  1. 1. Modello Sociale Proposte Legislative Sviluppi Futuri
  2. 2. Costituzione Italiana Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. 2/11
  3. 3. 1. Costituzione Italiana – Art. 3 2. Soddisfacimento dei Bisogni (Maslow) e Bisogno di Conoscenza (Rodotà) 3. Conoscenza Bene Comune (Bene Strategico per la Nazione perché applica la Costituzione) ‒ Fattore tecnologico (infrastruttura e distribuzione contenuti) ‒ Fattore umano (giornalisti e lettori) 4. Praticare Conoscenza abilita il Capitale Sociale (che diventa misura del valore del contenuto distribuito) 5. Contenuto di qualità 6. Impresa Editoriale 7. Finanziamento pubblico “indiretto” e ricompensa di condivisione MODELLO SOCIALE 3/11
  4. 4.  Fiducia, giornali, capitale sociale e altri accidenti --> http://www.lsdi.it/2018/fiducia-giornali-capitale-sociale-e- altri-accidenti/  Il Capitale Sociale --> http://www.lsdi.it/2018/digitroma- il-capitale-sociale/  Il ruolo dello Stato --> http://www.lsdi.it/2018/digitroma- il-ruolo-dello-stato/  Contenuti, qualità, finanziamenti --> http://www.lsdi.it/2018/digitroma-contenuti-qualita- finanziamenti/  Il modello di impresa editoriale --> http://www.lsdi.it/2018/digitroma-il-modello-di-impresa- editoriale/  Quanto vale una notizia? --> http://www.lsdi.it/2018/digitroma-quanto-vale-una-notizia/ MODELLO (Riferimenti) 4/11
  5. 5. PROPOSTE LEGISLATIVE 1. Accesso alla Rete (art. 21 bis Costituzione) 2. Neutralità della Rete (legge Quintarelli) 3. Neutralità degli Algoritmi (da elaborare) 4. Finanziamento per l’Editoria (Online) (revisione D.lgs. 70/2017) 5. Modalità di Finanziamento per l’Editoria (Online) (revisione D.lgs. 147/2017) 5/11
  6. 6. PROPOSTA 1: Accesso alla Rete Cosa c’è?  Dichiarazione Diritti in Internet: Art. 2 (Diritto di accesso) Da approvare  Legislatura 16ª - Disegno di legge N. 2485: S.2485 Introduzione dell'articolo 21- bis della Costituzione, recante disposizioni volte al riconoscimento del diritto di accesso ad internet PROPOSTA 2: Neutralità della Rete Cosa c’è  Dichiarazione Diritti in Internet: Art. 4 (Neutralità della Rete) Da approvare  Legislatura 17ª - Disegno di legge N. 2484: S.2484 Disposizioni in materia di fornitura dei servizi della rete internet per la tutela della concorrenza e della libertà di accesso degli utenti PROPOSTA 3: Neutralità degli Algoritmi Cosa c’è  Dichiarazione Diritti in Internet: Art. 9 (Diritto all’Identità) Da elaborare/proporre  Disposizioni per la trasparenza nella gestione di big data e nella elaborazione e utilizzo di algoritmi di calcolo per big data 6/11
  7. 7. PROPOSTA 4: Finanziamento per l’Editoria (Online) Cosa c’è?  D.lgs. 70/2017: Ridefinizione della disciplina dei contributi diretti alle imprese editrici di quotidiani e periodici, in attuazione dell'articolo 2, commi 1 e 2, della legge 26 ottobre 2016, n. 198. (17G00083) (GU Serie Generale n.123 del 29-05-2017) Da modificare  ‒ art. 2 (Beneficiari dei contributi all'editoria) : inserire le Imprese con Finalità Sociali (con contestuale definizione dell’obiettivo sociale) ‒ art. 7 (Edizione in formato digitale della testata): introduzione del concetto di informazione di qualità ‒ art. 9 (Criteri di calcolo del contributo per l'edizione esclusivamente in formato digitale) : proposta di modifica (bozza): ll contributo viene calcolato su base quotidiana al variare dei parametri previsti nella formula matematica che esprime il Capitale Sociale delle relazioni tra le persone che conversano sulla notizia. ‒ art. 11 (Erogazione del contributo): proposta di modifica (bozza): Il contributo viene erogato in modo indiretto, attraverso la scelta dei cittadini fatta su base quotidiana tra le testate che ne hanno diritto, con le modalità espresse nel D.lgs. 147/2017, articolo 9, comma 13. 7/11
  8. 8. PROPOSTA 5: Modalità del Finanziamento (1/2) Cosa c’è?  D.lgs. 147/2017: Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà. (17G00161) (GU Serie Generale n.240 del 13-10-2017) Da modificare  ‒ art. 1 (Definizioni): inserire la definizione di Bisogno di conoscenza ‒ art. 3 (Beneficiari) : aggiungere comma 3. (bozza): Beneficiari per il soddisfacimento del bisogno di conoscenza restano tutti i cittadini italiani con un credito riconosciuto per l’accesso ai contenuti informativi calcolato con criterio regressivo in ragione del reddito della persona, se occupata, o del nucleo familiare di appartenenza; negli altri casi il credito è totalmente riconosciuto dall’ente che lo eroga come stabilito nell’art. 9. ‒ art. 5 (Punti per l'accesso al ReI e valutazione multidimensionale): aggiungere comma 11. (bozza): Essendo riconosciuto per legge, il bisogno di conoscenza non è oggetto di valutazione multidimensionale. 8/11
  9. 9. PROPOSTA 5: Modalità del Finanziamento (2/2) Cosa c’è?  D.lgs. 147/2017: Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà. (17G00161) (GU Serie Generale n.240 del 13-10-2017) Da modificare  ‒ art. 1 (Definizioni) ‒ art. 3 (Beneficiari) ‒ art. 5 (Punti per l'accesso al ReI e valutazione multidimensionale) ‒ art. 6 (Progetto personalizzato): • definire l’ambito specifico per i quotidiani online: aggiungere la lettera e) al comma 5, (bozza): e) acquisto, lettura e commento su base quotidiana del contenuto informativo per il quale è riconosciuto il credito • definire le tempistiche: aggiungere comma 14. (bozza): Per la parte relativa al soddisfacimento del bisogno di conoscenza, il progetto personalizzato si applica su base quotidiana per ciascun cittadino a partire dall’età di ingresso alla scuola primaria. ‒ art. 9 (Richiesta, riconoscimento ed erogazione del ReI): utilizzo della carta ReI anche per l’acquisto delle notizie online con i sistemi di pagamento e per ricevere i microguadagni di condivisione 9/11
  10. 10. SVILUPPI FUTURI (per ulteriori proposte legislative) 1. Spacchettamento del Modello e test 2. Contenuto di Qualità 3. Modelli di Impresa Sociale 4. Validazione scientifica del valore economico della Notizia e del premio di condivisione per i lettori 5. Studio comparativo Digitale/Carta Stampata: definizioni e declinazione offline del modello 6. Studio comparativo Testate Locali /Nazionali: definizioni e declinazione locale del modello 7. Declinazione del Modello per la Carta Stampata 10/11

×