Uploaded on

 

More in: Education , Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
489
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
9
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. LA VALUTAZIONE degli alunni portatori di handicap
    • E’ un processo costruttivo, non burocratico, che per legge deve:
    • comunque avere luogo
    • Ed essere:
    • individualizzata
    • relativa agli interventi educativi e didattici svolti sulla base del P.E.I.
    • riferita ai progressi in rapporto alle potenzialità ed ai livelli di apprendimento iniziali.
    Si tratta di uno strumento originale per ogni alunno, suscettibile di continua ridefinizione.
  • 2. La valutazione La valutazione degli alunni disabili viene effettuata sulla base degli obiettivi del P.E.I, ed afferisce agli ambiti Educativo Formativo Didattico
  • 3. LE FASI DELLA VALUTAZIONE Valutazione iniziale : è tesa ad accertare le competenze dell’alunno all’ingresso di ogni segmento scolastico Valutazione in itinere : è tesa a monitorare il percorso formativo e didattico e si avvale di strumenti di verifica ad hoc, al fine di ricalibrare obiettivi, metodi e strumenti del P.E.I. Valutazione finale : quadrimestrale ed annuale, certifica le competenze educative e didattiche raggiunte dagli allievi.
  • 4. La specificità dei P.E.I. deve ricondursi alle coordinate educative promosse per tutti gli alunni e poichè Il fine dell’integrazione scolastica è il superamento del senso di diversità, in un’ ottica di inclusione nella comunità educante viene utilizzata la scheda di valutazione comune a tutti gli allievi, predisposta per ciascun ordine di scuola
  • 5. La valutazione finale nella scuola secondaria di primo grado Al termine del triennio gli alunni disabili accedono all’esame di licenza media con la seguente modalità Svolgimento di prove standard Svolgimento di una o più prove differenziate La valutazione finale è tesa ad accertare il percorso formativo rispetto ai livelli di partenza , e viene effettuata sugli obiettivi del P.E.I. L’equipe pedagogica, in base ai singoli casi, dopo aver informato la famiglia, delibera se rilasciare Diploma e certificazione delle competenze Attestato di certificazione delle competenze Ha valore legale e dà accesso alla scuola secondaria e alla form. prof. Dà accesso alla scuola secondaria solo ai fini di crediti formativi e alla form. prof.
  • 6.
    • AI FINI DELLA VALUTAZIONE si possono utilizzare PER LE PROVE SCRITTE :
        • MEZZI DIVERSI (esempio l’uso del pc per fare il tema di italiano)
        • MODALITA’ DIVERSE
        • DIFFERENTI CONTENUTI, ma equipollenti , cioè percorsi diversi verificano gli stessi obiettivi didattici ;
        • I TEMPI POSSONO ESSERE MAGGIORMENTE DILATATI ;
    La valutazione finale nella scuola secondaria di secondo grado
  • 7.
      • I colloqui orali possono avvenire con il supporto di ausili
      • All’esame di Stato l’allievo può:
        • Affrontare le prove secondo le stesse modalità con cui si sono svolte durante l’anno per ottenere la certificazione delle competenze
        • Dare l’ esame di Stato regolare se ha conseguito gli obiettivi minimo della programmazione.
  • 8.
    • PROVE EQUIPOLLENTI
    • STRUMENTI/TEMPI DILATATI
    • EVENTUALE PRESENZA INSEGNANTE DI SOSTEGNO
  • 9.
    • DIPLOMA AVENTE VALORE LEGALE
    • CERTIFICATO DELLE COMPETENZE
    • CERTIFICATO DI FREQUENZA
    TRAGUARDI E QUALIFICHE PER ALLIEVI H