Discovering Academia.edu: which is the model?
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Discovering Academia.edu: which is the model?

on

  • 171 views

Reserachers online: academic webpresence

Reserachers online: academic webpresence

Statistics

Views

Total Views
171
Views on SlideShare
171
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Discovering Academia.edu: which is the model? Discovering Academia.edu: which is the model? Presentation Transcript

  • ACADEMIA.EDU Francesca Concia 16.09.2013, EDUCAFE, METID – Politecnico di Milano
  • ALLA SCOPERTA HOME Parole chiave: community, academics, papers
  • ALLA SCOPERTA ABOUT Academia.edu is a platform for academics to share research papers. The company's mission is to accelerate the world's research. Academics use Academia.edu to share their research, monitor deep analytics around the impact of their research, and track the research of academics they follow. 4.056.137 academics have signed up to Academia.edu, adding 1.631.561 papers and 866.545 research interests. Academia.edu attracts over 5 million unique visitors a month. View slide
  • ALLA SCOPERTA INVESTORS View slide
  • September 17th, 2008 La filosofia del fondatore: Richard Price http://techcrunch.com/2012/02/15/the-dangerous-research-works-act/ February 15th, 2012 IL LANCIO http://blogs.scientificamerican.com/information-culture/2012/10/31/interview- with-richard-price-academia-edu-ceo/ October 31st, 2012 “Riding A New Transparency Wave In Science, Academia.Edu Lets Researchers Share Their Raw Data” http://techcrunch.com/2013/05/06/academia-edu-raw-data/ May 6th, 2013
  • ALLA SCOPERTA STORIES Testimonianze degli utenti
  • ALLA SCOPERTA ISCRIZIONE Università Dipartimento Ruolo
  • ALLA SCOPERTA La Pagina personale Aggiungi una ricerca, leggi una ricerca tra quelle elencate (sulla base dei tag che hai scelto), rispondi alle domande di interesse
  • IL PROFILO Journal Testimonianze degli utenti
  • I JOURNAL
  • CONTATTI E INVITI Titolo Testo, testo, testo
  • Una testimonianza INTERVISTA A VALERIA BAUDO 1) Da quanto tempo li conosci Academia.edu? Come mai hai deciso di iscriverti? Sono circa 2/3 anni che mi sono iscritta. Prima a Academia.edu, poi a Research Gate. Mi sono iscritta perché li provo tutti :) 2) Quali sono le macro-differenze e quali invece i servizi simili che offrono? Su Academia.edu ho cercato di creare un profilo professionale alternativo a quello che mi era riconosciuto come bibliotecaria e accreditarmi come ricercatrice sul tema dei social media. Di Academia.edu mi interessa soprattutto l'uso come vetrina delle pubblicazioni, meno la parte della rete sociale. Interessante la funzione delle domande, che però non uso. I due servizi mi sembrano molto simili, anche se Research Gate mi sembra tematicamente orientato di più allo zoccolo delle scienze dure. Di Research Gate detesto le mail, sono ancora iscritta ma non lo aggiorno da tempo. Di Academia .edu amo le stats e il dettaglio che mi dice da dove sono arrivati quelli che hanno visto il mio profilo.
  • Una testimonianza Continuazione INTERVISTA A VALERIA BAUDO 3) All’origine i due servizi sono diversi, o per lo meno nascono in modo differente l’uno dall’altro e in due aree geografiche diverse. L’idea però è molto simile; e i risultati? Non li conosco abbastanza bene da formulare un giudizio approfondito. Di Academia.edu amo l'affiliation con il movimento open access, di Research Gate come detto detesto lo spam delle mail. Resta il fatto che con nessuno dei due ho mai combinato qualcosa di professionale; ci replico la rete sociale che ho da altre parti. Per un contatto diretto di tipo professionale uso Linkedin. Né in Research Gate né in Academia.edu vedo attive delle vere community. Mi sembra ottima l'idea delle domande che entrambi hanno, anche se non l'ho mai usata né per chiedere né per rispondere.
  • Una testimonianza INTERVISTA A VALERIA BAUDO 4) Pensi che l’adesione all’uno o all’altro sia vincolata a qualcosa (ideologia??? Funzionalità interne? Numero di iscritti?) Stare dove i tuoi amici/colleghi stanno. Su Academia.edu c'è anche tutto il gruppo dei fanatici dell'open access e poi (ma questa è una percezione sulla quale non ho dati di prima mano) mi sembra che Academia.edu si stia affermando come killer application. In ogni caso se un tuo collega ti parla di uno o dell'altro poi sei invogliato a provarlo. 5) Tu pubblichi qualcosa? Che tipo di followers hai e che feedback ti danno? Sporadicamente aggiorno il mio profilo su Academia.edu. Ho follower di tutti i tipi dai bibliotecari ai colleghi di sociologia ma non ci sono quasi mai interazioni di feedback.
  • Una testimonianza INTERVISTA A VALERIA BAUDO 6) Mi piacerebbe anche che mi dessi la tua opinione a proposito della webpresence… ovviamente calata in questo specifico ambito, di network di ricercatori e accademici. Non sono sicura di avere capito. La domanda è: servono ai ricercatori? Serve loro una presenza sul web? Secondo me a livello di promozione personale sì e in tanti lo hanno capito, non conosco invece esempi ben riusciti di promozione di progetti o gruppi di ricerca.
  • ALTRI NETWORK PER RICERCATORI Titolo Testo, testo, testo
  • ALTRI NETWORK PER RICERCATORI EPERNICUS Testo, testo, testo
  • ALTRI NETWORK PER RICERCATORI GRADUATE JUNCTION http://graduatejunction.net/
  • Altri servizi HigherEdSpace http://www.higheredspace.com/