• Save
01 2014 03-31 - riezzo- mods cineporto bari
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

01 2014 03-31 - riezzo- mods cineporto bari

on

  • 224 views

Workshop progetto "Mods", un living lab di Apulian ICT Living Lab

Workshop progetto "Mods", un living lab di Apulian ICT Living Lab

Statistics

Views

Total Views
224
Views on SlideShare
224
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Mettere in relazione cause (pluviomentria) con gli effetti (rilievi idrometrici) al fine di confrontare il nowcasting con il forecasting <br />
  • INSPIRE è attuata in 3 fasi: <br /> 1. <br /> Fase preparatoria <br /> (2005-2007), nella quale vengono adottati i provvedimenti a livello europeo; <br /> 2. <br /> Fase di trasposizione <br /> (2007-2009), nella quale la direttiva Europea viene trasposta in leggi nazionali; <br /> 3. <br /> Fase di implementazione <br /> (2009-2019), nella quale le misure, europee e nazionali, verranno implementate e <br /> monitorate, attraverso report triennali. <br />
  • Valore aggiunto della soluzione interscambio e unificazione delle informazioni. Quello che è utile ad un ente lo è in modalità differenti per altro. <br />
  • 45 tabelle comprese le relazioni <br /> 10 viste <br />

01 2014 03-31 - riezzo- mods cineporto bari Presentation Transcript

  • 1. livinglabs.regione.puglia.it Quadro generale del progetto MODSQuadro generale del progetto MODS Interscambio dei dati territoriali da sorgenti inInterscambio dei dati territoriali da sorgenti in telemisura/interattive e interfacce open-standardtelemisura/interattive e interfacce open-standard Erminio Efisio Riezzo (Coordinatore del progetto)Erminio Efisio Riezzo (Coordinatore del progetto) Sysman Progetti & ServiziSysman Progetti & Servizi LIVING LABS – WORKSHOP di Presentazione del progetto MODS 31/03/2014 - Fondazione Apulia Film Commission - Cineporti di Puglia
  • 2. MODS – Layout della presentazione • (1) Overview del progetto – Obiettivi del Living Labs e ruoli tecnico/scientifici dei partner – Architettura generale del sistema • (2) Interscambio dei dati territoriali – Esigenze operative e quadro normativo di riferimento – Interscambio e armonizzazione delle reti in telemisura/interattive, il paradigma «feed based» e i protocolli open standard • (3) Demo LAB e attività formative e di comunicazione • (4) Conclusioni
  • 3. MODS – Layout della presentazione • (1) Overview del progetto – Obiettivi del Living Labs e ruoli tecnico/scientifici dei partner – Architettura generale del sistema • (2) Interscambio dei dati territoriali – Esigenze operative e quadro normativo di riferimento – Interscambio e armonizzazione delle reti in telemisura/interattive, il paradigma «feed based» e i protocolli open standard • (3) Demo LAB e attività formative e di comunicazione • (4) Conclusioni
  • 4. Fabbisogni operativi espressi dalla Protezione Civile Regionale che evidenziano l’esigenza di dotarsi di un sistema di monitoraggio per l’allertamento idrogeologico di tipo innovativo, interattivo e in grado di utilizzare in modo intelligente il maggior numero dei dati territoriali disponibili (strumentali e non) utili alla valutazione del rischio per avere maggiore consapevolezza degli effetti prodotti dall’evento meteo/ambientale e aumentare la conoscenza utile ad aggiornare più efficacemente gli scenari di evento previsti (decretare il livello di criticità). MODS – Esigenza operativa
  • 5. MODS – La linea del tempo… meteorologico Allertamento Bollettini Comunali Report/ Calibrazione ReWARE Post Evento Ieri Monitoraggio Adesso Previsione Domani Previsione del rischio SMART Monitoring cause-effetti-previsioni AZIONI Ragguaglio
  • 6. MODSLAB – Stakeholder e partner
  • 7. MODSLAB – Stakeholder e partner
  • 8. MODS – Obiettivi Realizzativi
  • 9. MODS – Innovazioni tecnologiche APP Mobile GIS DWH-S DB
  • 10. MODS – Architettura generale
  • 11. MODS – Layout della presentazione • (1) Overview del progetto – Obiettivi del Living Labs e ruoli tecnico/scientifici dei partner – Architettura generale del sistema • (2) Interscambio dei dati territoriali – Esigenze operative e quadro normativo di riferimento – Interscambio e armonizzazione delle reti in telemisura/interattive, il paradigma «feed based» e i protocolli open standard • (3) Demo LAB e attività formative e di comunicazione • (4) Conclusioni
  • 12. MODS – Interscambio dei dati territoriali Interscambio Accordo tra Assessorato alle Risorse Agroalimentari e Protezione Civile con deliberazione di Giunta Regionale n. 352 del 07/03/2013 relativo al protocollo di intesa sullo scambio reciproco dei dati di interesse territoriale.(INSPIRE COMPLIANT) 94 171 27 265
  • 13. MODS-BASE: Sorgenti in telemisura Risorse rilevamento dati Regione Puglia •94 Assocodipuglia/ 1085 grandezze •171 Protezione Civile/ 414 grandezze •265 POI totali / 1499 grandezze totali • (di interesse per il demo lab termometriche/pluviometriche)
  • 14. MODS – Differenti tipologie di DB WEB SERVICE CUSTOM MAP SERVER GEO SERVER RELAZIONALE CARTOGRAFICO NON RELAZ.LE
  • 15. MODS – Dashboard monitoraggio MODS-BASE (IN & OUT)
  • 16. MODS – Sorgenti di dati (INPUT AL MODS-BASE), FEED BASED approach FEED Tel.mis FEED Tel.mis NEW FEED Tel.mis MODS-WARE (RESTful INTERFACE) MODS BASE FEED Interattivo NEW FEED Interattivo +SCALABILITA’ +INTEGRAZIONE
  • 17. MODS-WARE: Servizi «Open Standard» • Web Services di tipo RESTful per: • Data Retrieve • Data Entry (feed based) • Interfaccia middleware che rende il DWH: • Aperto e sicuro • Standard (protocollo e formato) • Scalabile • Autoconsistente • Semplice da interfacciare (client HTTP) curl -i -X POST -H 'Content-Type: application/json' -d '{"station": "P_IDR_03", "timestamp": "2013-12-17 15:28", "lat": "40.457779", "lon": "17.322500", "hydro_value": "15"}' http://151.8.228.136/mods_mvc/api/hydrometer_mobile
  • 18. MODS – Consumer del dato (OUTPUT DAL MODS-BASE) MODS-WARE (RESTful INTERFACE) MODS BASE GET JSON Stream GET GEO SMART MONITORING GET JSON Stream Open Data Files OPEN DATA COMMUNITY http://www.dati.puglia.it/
  • 19. MODS – Post elaborazione e SMART Monitoring: valori soglia PRE ELABORAZIONE CUMULATE CALCOLO SOGLIE DINAMICO 1, 3, 6, 12 H SCHEMA SOGLIE SOGLIE 1, 3, 6, 12 H
  • 20. MODS – Interscambio dei dati e armonizzazione delle reti in telemisura Problema: ogni rete dispone di una propria anagrafica stazioni/sensori Soluzione: realizzare un sistema di armonizzazione dei metadati che riporti ad una anagrafica unificata SORGENTE S A S B S C Nome Stazione Sorgente Nome Unificato MLE35 Assocodipuglia SAR095 P_IDR_01 Prot. Civile Interattivo PCI001 10 Prot. Civile Telemisura PCT002
  • 21. MODS – Layout della presentazione • (1) Overview del progetto – Obiettivi del Living Labs e ruoli tecnico/scientifici dei partner – Architettura generale del sistema • (2) Interscambio dei dati territoriali – Esigenze operative e quadro normativo di riferimento – Interscambio e armonizzazione delle reti in telemisura/interattive, il paradigma «feed based» e i protocolli open standard • (3) Demo LAB e attività formative e di comunicazione • (4) Conclusioni
  • 22. MODS – Demo Lab (www.modslab.it) Implementazione della soluzione MODS su infrastruttura ICT presso il CNR allo scopo di coinvolgere gli utenti nelle varie fasi del progetto e agevolare la dimostrazione e la diffusione dei risultati: •interscambio dei dati territoriali e aggregazione delle stesse in una base dati comune (S-DWH); •utilizzo di una piattaforma multicanale con caratteristiche di tipo mobile; •utilizzo di applicazioni di smart- monitoring per scopi di protezione civile.
  • 23. NEW FEED: Esempio – step 1, creo il FEED
  • 24. NEW FEED: Esempio – step 2, analizzo la sorgente
  • 25. NEW FEED: Esempio – step 3, effettuo il mapping sorgente-MODS-BASE
  • 26. NEW FEED: Esempio – step 4, ottengo il codice di popolamento e la API-KEY
  • 27. MODS – Demo LAB GIS
  • 28. MODS - Smart Multichannel Open Standard Data System Smart App
  • 29. MODS – Layout della presentazione • (1) Overview del progetto – Obiettivi del Living Labs e ruoli tecnico/scientifici dei partner – Architettura generale del sistema • (2) Interscambio dei dati territoriali – Esigenze operative e quadro normativo di riferimento – Interscambio e armonizzazione delle reti in telemisura/interattive, il paradigma «feed based» e i protocolli open standard • (3) Demo LAB e attività formative e di comunicazione • (4) Conclusioni
  • 30. MODS - Smart Multichannel Open Standard Data System Smart Monitoring mediante piattaforma Web Gis Formazione Calendario attività di formazione dei Presidi Territoriali Mercoledì 23, Martedì 29 e Mercoledì 30 Aprile 2014 Formazione in aula presso Protezione Civile Regionale Lunedì 5, Martedì 6, Mercoledì 7 e Venerdì 9 Maggio 2014 Formazione in campo
  • 31. Rete di PMI «MODS LAB»: Demo Lab: http://www.modslab.it/ Proponente: Utenti finali: Laboratorio di ricerca: Living Labs MODS