In principio

306 views

Published on

Il documento racconta come è nato il Progetto Cl@ssi 2.0

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
306
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

In principio

  1. 1. Progetto “Cl@ssi 2.0”Istituto Comprensivo “S.Di Battista” Piano d’Orta
  2. 2. “Scuola digitale” è il sistema integrato per la gestione informatica di tutte le attività scolastiche: Didattica, Amministrazione e Comunicazione con le famiglie.Con "Cl@ssi2.0" il progetto "Scuola digitale" si propone di far progettare e sperimentare ai docenti delle classi partecipanti idee innovative che, con luso delle tecnologie, ripensino e trasformino gli ambienti di apprendimento delle nostre scuole.
  3. 3. Nel giugno 2009, mentre portavamo a termine leattività didattiche ed eravamo impegnati con leoperazioni di scrutinio e gli esami di licenza, laresponsabile del plesso scolastico di Piano d’Orta,prof.ssa Antonella Pupillo, venne a conoscenza di unbando di concorso dal titolo “Cl@ssi 2.0”.Ladesione prevedeva, per una sola classe, unadotazione tecnologica tale da portare a termine ilprogetto ed era vincolata alla presenza di attrezzatureinformatiche e di personale esperto nell’uso delletecnologie.
  4. 4. Decidemmo di aderire e superammo la  selezione. Una classe prima di questo  Istituto Comprensivo poteva avere un contributo pari a 30 mila euro da destinare all’acquisto delle attrezzature informatiche.
  5. 5. Nella seduta del primo Collegio dei docenti si approvò che fosse la classe IC (2009/2010) di Piano d’Orta a partecipare sia perché laProfessoressa Pupillo,promotrice delliniziativa, è una docente del plesso di Piano d’Orta sia per la forte motivazione dei docenti della classe
  6. 6. Tre docenti a settembre si sono recati a Montecatini per la formazione Cliccate per modificare il formato del testo della struttura  Secondo livello struttura − Terzo livello struttura  Quarto livello struttura − Quinto livello struttura − Sesto livello struttura − Settimo livello struttura − Ottavo livello struttura − Nono livello struttura
  7. 7. Laula tradizionale rappresenta l’ambiente di apprendimento più diffuso.Appaiono evidenti la staticità degli strumenti di apprendimento e le modalità di insegnamento generalmente adottate Cliccate per modificare il formato del testo della struttura .  Secondo livello struttura − Terzo livello struttura  Quarto livello struttura − Quinto livello struttura − Sesto livello struttura − Settimo livello struttura − Ottavo livello struttura − Nono livello struttura
  8. 8. Tuttavia negli ultimi anni abbiamo assistito  alla progressiva diffusione  di innovativi strumenti tecnologici  soprattutto in ambito domestico.  Oggi il ragazzo ha tutti gli strumenti per apprendere: la scuola non sembra più indispensabile.
  9. 9. Le capacità di utilizzo di tale strumentazione appare quasi congenitanelle giovani generazioni e la scuola è tenuta a prenderne atto
  10. 10. Nella scuola i ragazzi appaiono più passivi rispettoall’apprendimento di quanto non lo siano all’esterno
  11. 11. Le nostre aule sono state concepite per un approcciodidattico differente rispetto a quello che le nuove esigenze cognitive sembrano imporre Cliccate per modificare il formato del testo della struttura  Secondo livello struttura − Terzo livello struttura  Quarto livello struttura − Quinto livello struttura − Sesto livello struttura − Settimo livello struttura − Ottavo livello struttura − Nono livello struttura
  12. 12. l progetto “Cl@ssi 2.0” è finalizzato a superare la limitatezza delle risorse offerte dal vecchio sistema I didattico, a portare a scuola modalità di apprendimento più vicine ai ragazzi e alla loro realtà extra- scolastica
  13. 13. Il progetto “Aula digitale” propone qualcosa didiverso:si tratta di un nuovo approccio checoncepisce l’apprendimento come un processodinamico
  14. 14. Occorre trovare un nuovo rapporto tra tecnologie e scuola: mentre fuori dalla scuola l’alunno conosce . attraverso internet in maniera disorganica, la scuola può provare Cliccate per modificare il formato del a dare spessore e organicità al processo di apprendimento testo della struttura  Secondo livello struttura − Terzo livello struttura  Quarto livello struttura − Quinto livello struttura − Sesto livello struttura − Settimo livello struttura − Ottavo livello struttura − Nono livello struttura
  15. 15. L’ innovazione presenta inoltre i seguenti aspetti positivi: Interessa tutte le materie Coinvolge tutti gli insegnanti della classe Tocca gli aspetti strutturali del fare scuolal (trasmissione-costruzione delle conoscenze) Sperimenta nuovi modi di rappresentare la conoscenza e nuovi linguaggil (libri, contenuti digitali, ecc.) Sperimenta nuovi modi di organizzare il tempo e lo spaziol dell’apprendimento (scuola/casa; presenza/distanza) Permette di prevenire abbandono e insuccesso Propone un ambiente d’apprendimento più “attraente” per gli studenti Rende gli studenti creativi sia nell’uso degli strumenti chel nella costruzione delle conoscenze

×