Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Lorenzo Tersi - Il vino: esaltare il passato per guardare al futuro

802 views

Published on

Slide presentate all’evento “Déjà vu – Economie e culture della citazione” del 14 novembre 2014 organizzato dal Master IED in Brand Management.

Lorenzo Tersi, consulente d’impresa, opera nel settore wine&food ed è fondatore della LT Wine&Food Advisory. Nel 2013 è stato vincitore del premio “Sua Eccellenza Italia”, istituito dal Gambero Rosso. Tra i suoi principali clienti annovera il Consorzio Vino Chianti, Feudi di San Gregorio, l’imprenditore Andrea Formilli Fendi e il Gruppo Santa Margherita, oltre ad aver guidato progetti di marketing strategico per diverse aziende e organizzazioni. Ricopre inoltre il ruolo di Advisor Unico del fondo d’investimento Torre SGR (Fortress – Unicredit) nel management del Fondo Vigneto Italia. In una fase economica e culturale in cui il settore del vino è attraversato da numerose e importanti trasformazioni, i soggetti del comparto che vogliono cogliere le nuove opportunità offerte dai mercati hanno l’esigenza di adeguarsi e innovare. In questo contesto si inserisce l’attività di LT Wine&Food Advisory, società operante nel panorama nazionale e internazionale con il principale scopo di fornire supporto strategico agli imprenditori italiani del vino.

Published in: Food
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Lorenzo Tersi - Il vino: esaltare il passato per guardare al futuro

  1. 1. Il vino: esaltare il passato per guardare al futuro
  2. 2. La  produzione  italiana   •  Produzione di vino italiano prevista nel 2014: 44,4 milioni di ettolitri (prima è la Francia con 46, terza la Spagna con 37) •  Il vino italiano vale un punto di PIL, pari a circa 12 mln di euro •  La quota export nel 2013 è stata pari al 50% sulla produzione totale. •  Considerando tutto il 2013, l'Italia ha esportato oltre 20 milioni di ettolitri in tutto il mondo •  Le principali cooperative hanno raggiunto una quota di export sul fatturato che arriva in alcuni casi anche al 70% (dati Wine Monitor) 2  
  3. 3. Chi  compra  il  nostro  vino?   3   92   94   102   113   121   243   260   454   716   915   0   100   200   300   400   500   600   700   800   900   1000   Francia Svezia Paesi Bassi Danimarca Giappone Svizzera Canada UK Germania USA 10987654321 Serie2  Milioni di ettolitri - Fonte: Elaborazione CS Confagricoltura su dati ISTAT
  4. 4. Il  distretto  del  Chianti   •  Il Consorzio Vino Chianti è stato fondato nel 1927 da un gruppo di produttori operanti nelle provincie di Firenze, Siena, Arezzo e Pistoia •  Oggi il Consorzio include più di 3600 produttori, che lavorano più di 15500 ettari di vigneti •  Gli ettolitri di Chianti imbottigliato ogni anno sono più di 800mila (il 70% delle bottiglie viene esportato,) •  Il personale impiegato complessivamente è pari a 20mila unità, per un volume di affari pari a 100 mln di euro •  Il fatturato, invece, ammonta a 350 mln di euro. 4  
  5. 5. Il  distretto  del  Chianti   5  
  6. 6. Il  distretto  Franciacorta   •  Franciacorta Docg conta 109 aziende •  Tra queste, le prime tre realizzano il il 50% del fatturato •  Si tratta di Berlucchi (fondata da Guido Berlucchi e Franco Ziliani nel 1961, 4 mln di bottiglie); di Ca' del Bosco (1,5 mln bottiglie) e di Bellavista (famiglia Moretti) con l'aggregata Contadi Castaldi (poco più di 1,5 mln di pezzi) 6  
  7. 7. Il  vino  tra  passato  e  futuro   7   •  Occorre continuare investendo nella promozione estera, soprattutto in Usa e Giappone •  Puntare su nuovi target di consumatori •  Legare la denominazione al mondo della moda, dell'arte contemporanea e del design, come stiamo facendo oggi allo IED •  L'Expo sarà una grande occasione per fare incoming
  8. 8. Piazza  del  Popolo,   18  00187  Roma   +39  06  36712819   lorenzotersi.it      

×