4.2 Design Di Sistema Per Equita E Coesione Sociale Vezzoli 09 10

375 views
316 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
375
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • In particolare vedremo
  • 4.2 Design Di Sistema Per Equita E Coesione Sociale Vezzoli 09 10

    1. 1. carlo vezzoli politecnico di milano . dip. INDACO . DIS . facoltà del design . Italia Learning Network on Sustainability corso Design di Sistema per la Sostenibilità argomento 4. Design per l’equità e la coesione sociale risorsa didattica 4.2 Design di sistema per l’equità e la coesione sociale
    2. 2. CONTENUTI . Design per l’equità sociale: un quadro generale . Design per la sostenibilità nei contesti emergenti/a basso reddito . Design di sistema per l’equita’ e la coesione sociale: definizione . Design di sistema per l’equita’ e la coesione sociale: approcci . Criteri di design per l’equità e la coesione sociale Migliorare le condizioni di impiego/lavoro Equità e giustizia in relazione agli stakeholder Abilitare un consumo responsabile/sostenibile Favorire/integrare i deboli e gli emarginati Migliorare la coesione sociale Potenziare/accrescere le risorse locali . Design di sistema per l’equita’ e la coesione sociale: capacità, metodi e strumenti
    3. 3. se e come varie forme di disuguaglianza sociale possano essere direttamente affrontate nel processo progettuale [e non indirettamente come un potenziale risultato di una riduzione radicale delle risorse, in contesti industrializzati, ovvero design di sistema eco-efficiente] DESIGN PER L’EQUITA’ SOCIALE: QUADRO GENERALE
    4. 4. RUOLO DEL DESIGN NELLA SOSTENIBILITA’ : STATO DELL’ARTE (in paesi a industrializzazione matura) nuovo fronte di ricerca … materiali/energie a basso impatto design per l’equità e la coesione sociale design di sistema per l’eco-efficienza Life Cycle Design ecodesign di prodotto CONSOLIDAMENTO (risultati di della ricerca sul sapere e saper fare) (didattica e pratica) DIFFUSIONE 100% 100% 0 ampliamento dell’“oggetto” da progettare … traguardo
    5. 5. … evitando il rischio di essere solo Moralisti, c’è un ruolo effettivo (operativo) ? EQUITA’ SOCIALE … . c’è un ruolo per il design?
    6. 6. … alla fine degli anni ’60 Radical Design : Gaetano Pesce; Dalisi; 9999: contestazione/denunce critiche verso la società dei consumi … all’inizio degli anni ’70 Maldonado: una nuova “speranza progettuale” per la responsabilità sociale (1972) Papanek: “il design può e deve diventare un mezzo per le persone giovani per prendere parte alla trasformazione della società” (design for a real world, 1973) DESIGN, CONSUMO ED ETICA …
    7. 7. OGGI: I PRINCIPALI APPROCCI AL DESIGN PER L’EQUITA’ E LA COESIONE SOCIALE . design di prodotto per bisogni base in contesti a basso reddito (design per BOP, ecc.) . design per l’innovazione sociale, facilitando iniziative bottom-up promettenti . design per Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI/CSR) . DESIGN DI SISTEMA (INTERAZIONE TRA GLI ATTORI) PER L’EQUITÀ E LA COESIONE SOCIALE
    8. 8. “ una innovazione di sistema (approccio PSS) può agire come una opprtunità di business per facilitare il processo di sviluppo economico e dell’equità sociale (in un contesto emergente) – saltando la fase caratterizzata dal consumo/possesso individuale di beni di massa – verso una economia avanzata dei servizi a bassa intensità di risorse perché basata sull’offerta di “soddisfazione”, caratterizzata dallo sviluppo di imprese e iniziative locali e strutturate a rete, per un processo di ri-globalizzazione sostenibile caratterizzato da una democratizzazione dell’accesso alle risorse, ai beni e ai servizi”. IPOTESI EMERGENTE: > IPOTESI DI LAVORO PER IL DESIGN DI LENS
    9. 9. <ul><li>DEFINIZIONE: </li></ul><ul><li>“ il design per l’equità e la coesione sociale del sistema di prodotti e servizi che sono congiuntamente in grado di soddisfare una particolare domanda di “soddisfazione”, così come il design della interazione degli attori direttamente e indirettamente legati a quel “sistema di soddifsazione” </li></ul><ul><li>(VEZZOLI, Maggioli, Milan, 2010) </li></ul>DESIGN DI SISTEMA PER L’EQUITA’ E LA COESIONE SOCIALE
    10. 10. (2/2) PROGETTARE PERCORSI DI TRANSIZIONE VERSO LA SOSTENIBILITA’ (A PARTIRE DA TEORIE DEL TRANSITION MANAGEMENT E STRATEGI NICHE MANAGEMENT) L’APPROCCIO HA L’OBIETTIVO DI PROGETTARE NON SOLO UN CONCEPT DI PSS SOSTENIBILE, MA ANCHE QUELLO DI PROGETTARE UN PERCORSO DI TRANSIZIONE ATTRAVERSO CUI SUPPORTARE E FACILITARE L’INCUBAZIONE, L’INTRODUZIONE E LA DIFFUSIONE DELLA SOLUZIONE STESSA. UN PERCORSO ORIENTATO DA UNA VISIONE (CONCEPT DI PSS SOSTENIBILE) E BASATO SU CONTINUE SPERIMENTAZIONI SOCIO-TECNICHE (SUPPORTATE DA UN DINAMICO NETWORK DI ATTORI) PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITA’ IN CONTESTI A BASSO REDDITO: APPROCCIO POLIMI-DIS
    11. 11. <ul><li>A. APPROCCIO AL “SISTEMA DI SODDISFAZIONE” </li></ul><ul><li>progettare la soddisfazione di una particolare domanda (unita’ di soddisfazione) </li></ul><ul><li>B. APPROCCIO ALLA “CONFIGURAZIONE DEGLI ATTORI” </li></ul><ul><li>progettare le interazioni degli attori socio-economici di un particolare sistema di soddisfazione </li></ul><ul><li>C. APPROCCIO ALLA “SOSTENBILITÀ DI SISTEMA” </li></ul><ul><li>progettare interazioni degli attori socio-economici (modelli dell’offerta) che coniugano la sostenibilità socioetica con l’eco-efficenza </li></ul>DESIGN DI SISTEMA PER L’EQUITA’ E LA COESIONE SOCIALE: APPROCCI
    12. 12. DIAGRAMMA DELL’OFFERTA (DI SODDISFAZIONE)
    13. 13. MAPPA DI SISTEMA (DEGLI ATTORI)
    14. 14. > SONO NECESSARI CRITERI E LINEE GUIDA > SONO NECESSARI METODI E STRUMENTI per orientare il design verso le interazioni socioeticamente sostenibili (ed eco-efficienti) degli attori del sistema NON TUTTE LE INNOVAZIONI DI SISTEMA SONO SOCIOETICAMENTE SOSTENIBILI! C. APPROCCIO ALLA “SOSTENBILITÀ DI SISTEMA” progettare interazioni degli attori socio-economici (modelli dell’offerta) che coniugano la sostenibilità socioetica, con quella ambientale e quella economica
    15. 15. CRITERI DI DESIGN DI SISTEMA PER L’EQUITA’ E LA COESIONE SOCIALE . migliorare le condizioni di lavoro . migliorare equità e giustizia tra gli attori del sistema . abilitare un consumo responsabile/sostenibile . favorire/integrare i deboli e gli emarginati . migliorare la coesione sociale . potenziare/accrescere le risorse locali [ADOTTATI POLIMI-DIS]
    16. 16. MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI LAVORO DESIGN DI SISTEMA PER, PROMUOVERE E VALORIZZARE LE CONDIZIONI DI IMPIEGO/LAVORO (all’interno dell’impresa)
    17. 17. MIGLIORARE EQUITA’ E GIUSTIZIA TRA GLI ATTORI DEL SISTEMA DESIGN DI SISTEMA PER, INTERAZIONI EQUE E GIUSTE ( al di fuori dell’impresa ): all’interno delle partnership, a monte, a valle e nella comunità dove l’offerta viene proposta
    18. 18. ABILITARE UN CONSUMO RESPONSABILE/SOSTENIBILE DESIGN DI SISTEMA PER, ABILITARE UNA SCELTA A UN CONSUMO RESPONSABILE E SOSTENIBILE DA PARTE DEL CLIENTE/UTENTE FINALE
    19. 19. FAVORIRE/INTEGRARE I DEBOLI E GLI EMARGINATI DESIGN DI SISTEMA PER, FAVORIRE (INTEGRANDO PIU’ O MENO): . bambini, anziani, diversamente abili,… (deboli) e . disoccupati, analfabeti, … (emarginati)
    20. 20. MIGLIORARE LA COESIONE SOCIALE DESIGN DI SISTEMA PER, PROMUOVERE SISTEMI CHE ABILITINO L’INTEGRAZIONE SOCIALE: nel quartiere, fra generazioni, fra generi e fra culture diverse
    21. 21. RAFFORZARE/VALORIZZARE LE RISORSE LOCALI DESIGN DI SISTEMA PER, RIGENERARE E POTENZIARE LE ECONOMIE LOCALI VALORIZZANDONE LE RISORSE UMANE E NATURALI
    22. 22. <ul><li>PER PRENDERE DECISIONI (PROGETTARE) </li></ul><ul><li>identificare le PRIORITA’ (socioetiche) per il design: </li></ul><ul><li>> rilevanza (relativa) dei CRITERI per tipo di sistema </li></ul><ul><li>> tipi di INTERAZIONI fra attori più promettenti (LINEE GUIDA relative ai criteri) </li></ul>INTERRELAZIONI FRA CRITERI (E RELATIVE LINEE GUIDA) PER L’EQUITA’ E LA COESIONE SOCIALE PER UN DATO SISTEMA DI SODDISFAZIONE: - alcuni hanno MAGGIORE RILEVANZA di altri - possono essere SINERGICI o CONFLITTUALI
    23. 23. SDO SUSTAINABILITY DESIGN-ORIENTING TOOLKIT
    24. 24. <ul><li>- progettare un sistema integrato di prodotti e servizi che soddisfa una particolare domanda di “soddisfazione” </li></ul><ul><li>- promuovere/facilitare nuove interazioni (configurazioni) degli attori socio-economici </li></ul><ul><li>- promuovere/facilitare la progettazione partecipata fra diversi attori </li></ul><ul><li>- ORIENTARE I PROCESSI SOPRA VERSO SOLUZIONI SOCIOETICAMENTE SOSTENIBILI (ED ECO-EFFICIENTI) </li></ul>[per un approccio alll’innovazione di sistema socioeticamente sostenibile ed eco-efficente] NUOVE CAPACITA ’ DI DESIGN:
    25. 25. … alcuni metodi/strumenti sviluppati per il design di sistema, POCHI per il suo ORIENTAMENTO verso soluzioni SOCIOETICAMENTE sostenibili (ed eco-efficienti): [per nuove capacita’] METODI/STRUMENTI MEPSS, RICERCA UE van Halen, Vezzoli & Wimmer, Methodology for product service system innovation, Van Gorcum, Assen, The Netherlands, 2005 Da RICERCHE UE e UNEP, adottata in LeNS Vezzoli, Method for System Design for Sustainability, Maggioli, 2010 (2° edizione) D4S, RICERCA UNEP Tischner, Vezzoli, Product-Service Systems; Tools and cases Design for Sustainability, UNEP/TU Delft, 2009
    26. 26. CASI REALI DI APPLICAZIONE DEL DIS MSDS M ethod for S ystem D esign for S ustainability
    27. 27. design di sistema design di prodotto design del percorso di diffusione United Nations Industrial Development Organization A Global UNIDO Network of University Chairs on Innovation DESIGN DI UN PROGETTO PILOTA SOSTENIBILE FINALIZZATO ALL’INTRODUZIONE DI UN SISTEMA DI MOBILITA’ LOCALE E A LUNGA DURATA PER CONTESTI A BASSO REDDITO IN AFRICA Politecnico di Milano Cape Peninsula University of Technology
    28. 28. DESIGN DI SISTEMA E PROGETTO DI IMPLEMENTAZIONE DI UN UN SISTEMA DI MOBILITA’ SOSTENIBILE A BASE LOCALE E AUTOSUFFICENTE PER IL TRASPORTO DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI A CITTA’ DEL CAPO, SUD AFRICA Politecnico di Milano Cape Peninsula University of Technology implementazione progetto pilota missione di avviamento supportata da: BASATO SUL PROGETTO MULO PER LA MOBILITA’ SOSTENIBILE (Polimi-DIS open project) design di prodotto design di sistema percorso intro e diffusione innovazione di sistema

    ×