<ul><li>1.2  </li></ul><ul><li>EVOLUZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ NELLA RICERCA E NELLA PRATICA DI DESIGN </li></ul><ul><li>ca...
<ul><li>. un ruolo (potenzialmente) crescente per il designer </li></ul><ul><li>. e voluzione della sostenibilità nel desi...
interventi a valle dei processi interventi sui processi interventi sui prodotti e sui servizi interventi sui modelli di co...
<ul><li>>  responsabilità per: </li></ul><ul><li>la definizione “tecnica” di soluzioni sostenibili e </li></ul><ul><li>l’”...
DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’: LA PRATICA, LA FORMAZIONE E LA RICERCA DI DESIGN CHE, IN UN MODO O NELL’ALTRO, CONTRIBUISCE ...
LA COMUITA’ DEL DESIGN (IN GENERALE) QUANTO E COSA SA DI  DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’?
DESIGN A BASSO IMPATTO AMBIENTALE? seduta in cartone
sedia Savonarola XVI secolo, noce, ad oggi 500 anni di vita PROGETTATA SENZA ALCUNA CONSIDERAZIONE PER L’AMBIENTE, MA ...
= …………………………………………………………………… funzione nel tempo + + + + + + + … + + + + + + + …
Chadwick , Stumpf  Aeron, Herman Miller seduta acciaio e polimeri, garantita 12 anni anche in comodato d’uso PROGETTATA OG...
A BASSO IMPATTO AMBIENTALE? penna in materiale Biodegradabile (amido di mais)
Penna MONTBLANC PROGETTATA SENZA ALCUNA CONSIDERAZIONE PER L’AMBIENTE, MA …
= ………………………………………………………………… . funzione nel tempo + + + + + + + … + + + + + + + …
materiali “naturali” SEMPRE A BASSO IMPATTO AMBIENTALE? l’amianto è un materiale naturale!
materiali “artificiali” SEMPRE AD ALTO IMPATTO AMBIENTALE? mezzi di trasporto: resina con fibra di rinforzo ha un basso im...
QUANTI SAPREBBERO CORRETTAMENTE PROGETTARE PER LA SOSTENIBILITA’ (E INSEGNARE)? “ njatural” materials materiali “naturali”...
... OGGIGIORNO  POCHI  NELLA COMUITA’ DEL DESIGN SONO “EQUIPAGGIATI” CON  SOLIDO “SAPERE” E “SAPER FARE”  (METODI E STRUME...
materiali/energie a basso impatto design per l’equità e la coesione sociale design di sistema per l’eco-efficienza Life Cy...
<ul><li>1.   MATERIALI/ENERGIE A BASSO IMPATTO </li></ul>.  NON-TOSSICI . “NATURALI” . RICICLABILI . RINNOVABILI . BIO-DEG...
<ul><li>2.   LIFE CYCLE DESIGN  (ECODESIGN) DI PRODOTTO </li></ul>un orizzonte progettuale esteso dal design di prodotto a...
CICLO DI VITA DEL PRODOTTO uso servizio lavoraz. assemb. finitura raccolta r i c i c l a g g i o c o m p o s t a g g i o i...
<ul><li>APPROCCIO FUNZIONALE </li></ul><ul><li>NON E’ IL PRODOTTO CHE DEVE ESSERE PROGETTATO (VALUTATO) MA TUTTI I PROCESS...
<ul><li>LCA </li></ul><ul><li>LIFE CYCLE ASSESSMENT </li></ul><ul><li>valutazione ambientale del ciclo di vita (prodotti) ...
ES. LCA  SEDIA RIVESTITA (VITA UTILE 8 ANNI) PRE-PROD. PRODUZIONE DISTRIBUZIONE USO DISMISSIONE
<ul><li>ES. LCA   FRIGORIFERO (VITA UTILE 10 ANNI) </li></ul>PRE-PROD. PRODUZIONE DISTRIBUZIONE USO DISMISSIONE
<ul><li>CRITERI (E LINEE GUIDA) PROGETTUALI </li></ul>minimizzazione delle risorse scelta di risorse a basso impatto ambie...
Ikea Air MINIMIZZAZIONE DELLE RISORSE
tagliaerba solare Electrolux SCELTA RISORSE BASSO IMPATTO AMBIENTALE
Stokke CARE (fasciatoio > scrivania > tavolino)  OTTIMIZZAZIONE DELLA VITA DEI PRODOTTI
bottiglia in PET comprimibile della evian ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
NORDICA scarpone, linea di taglio a getto d’acqua FACILITAZIONE DEL DISASSEMBLAGGIO
svariati metodi e strumenti sono stati sviluppati (coerentemente con ISO/ TR 14062:2002 Environmental management - Integra...
3.  DESIGN DI SISTEMA (DI PRODOTTO-SERVIZIO) PER L’ECO-EFFICIENZA
<ul><li>DALL’INNOVAZIONE DI  PROD OTTO   (“UNITA’  FUN ZIONALE”) </li></ul><ul><li>ALL’INNOVAZIONE DI SISTEMA  ( “ UNITA’ ...
SISTEMA DI PRODOTTO-SERVIZIO:  UNA DEFINIZIONE “ il risultato di una innovazione strategica che sposta il centro del busin...
<ul><li>ESEMPIO DI INNOVAZIONE DI SISTEMA </li></ul><ul><li>ECO-EFFICENTE </li></ul>
<ul><li>HERMAN MILLER: AERON IN COMODATO D’USO  </li></ul><ul><li>pagamento  è per  tempo d’uso  e  </li></ul><ul><li>incl...
<ul><li>INNOVAZIONE DI SISTEMA: COMPRENSIONE DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE  </li></ul><ul><li>RADICATA IN UN MODELLO EC...
<ul><li>DEFINIZIONE: </li></ul><ul><li>“ la progettazione per l’eco-efficienza del  sistema di prodotti e servizi  che son...
A. APPROCCIO AL “SISTEMA DI SODDISFAZIONE” progettare la soddisfazione di una  particolare domanda (unita’ di soddisfazion...
METODI E STRUMENTI PER DESIGN DI PSS ECO-EFFICIENTI (RICERCHE EUROPEE E UNEP) PSS  ECO-EFFICIENTI  SusProNet, Network on s...
in cui varie forme di  iniquità sociale   sono  trattate direttamente  nel processo progettuale 4.  DESIGN PER L’EQUITA’ S...
…  alla fine degli anni ’60   Radical Design :  Gaetano Pesce;  Dalisi;   9999:  critiche di contestazione e denuncia dell...
IPOTESI EMERGENTI: .   DESIGN DI  PRODOTTI  PER LA “BOP” .  DESIGN DI  SISTEMA , PER ABBINARE ALL’ECO-EFFICIENZA L’EQUIT Á...
<ul><li>ESEMPIO DI INNOVAZIONE DI SISTEMA  (per una sostenibilità socio-etica + ambientale) </li></ul>
L’impresa TSSFA offre alla popolazione rurale Brasiliana un kit solare che include tutti gli apparecchi necessari per la g...
capacità strategiche d’innovazione di sistema finalizzate alla promozione di imprese/iniziative eco-efficienti e socialmen...
(POCHI) METODI E STRUMENTI PER DESIGN DI PSS SOSTENIBILI (RICERCHE EUROPEE E UNEP) PSS  SOSTENIBILI Design4Sustainability ...
RUOLO DEL DESIGN NELLA SOSTENIBILITA’ :  STATO  DELL’ARTE  (in contesti a industrializzazione matura) nuovo fronte di rice...
LA SOSTENIBILITA’ RICHIEDE ANCHE  UNA … …  INNOVAZIONE DIFFUSA PROMUOVERE INNOVAZIONI (DI SISTEMA) SOSTENIBILI, PLAUSIBILI...
UNA “PLURALITA’” DI ESTETICHE PER LA SOSTENIBILITA’  nasce dai (nuovi) valori coerenti con la sostenibilità e si esprime i...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

1 2 evoluzione sostenibilità in design vezzoli_polimi_11.12

510 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
510
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • che il design per la sostenibilita’ sia diventata una questione sentita e richiesta non vuol dire che le conoscenze e le sensibilita’ siano corrette vediamo un po’ com’è la vostra di sensibilità, mi dite cosa ne pensate di …, è a basso imp.? Questa, come molte che a seguito di questa sono state prodotte, con la propaganda di essere a basso impatto
  • Invece una sedia del 1500 la cui durata ha ora sorpassto i 500 anni Avreste mai pensato a questa come a una seduta a basso impatto ambientale?
  • Beh confrontianola con una MB per esempio
  • A prescindere da quanto sabbo i designer oggi, vediamo qual è stat l’evoluzione del potenziale ruolo del design Cercherò di individuare alcuni momenti o aree fondamentali dell’evoluzione della sostenibilità nel design . Non lo farò con l’ambizione di una interpretazione storica, ma con l’obiettivo di mettere in luce le diverse dimensioni attraverso le quali la sostenibilità è stata ed è interpretata dal mondo del design Un primo livello su cui teorici e studiosi si sono impegnati e ancora si impegnano, è quello della scelta di risorse a basso impatto ambientale; da una parte i materiali e dall’altra le fonti energetiche. Negli anni ’90 , parte dell’attenzione si spostata a livello di prodotto , cioè sulla progettazione di prodotti a basso impatto ambientale A partire dalla fine degli anni ‘90 , partendo da un&apos;interpretazione più stringente della sostenibilità , che ci dice che dobbiamo operare dei cambiamenti radicali nei modelli di produzione e consumo, parte dell’attenzione si è sposta sull&apos; innovazione di sistema , quindi a una dimensione più allargata, rispetto a quella del singolo prodotto Più recentemente ancora, la ricerca in design a aperto - o riaperto - la discussione su un ruolo del design rispetto alla la dimensione etico-sociale della sostenibilità. E cioè sul possibile ruolo del design in relazione a diverse questioni come: i principi di equità nella disponibilità delle risorse; le questioni legate all’inclusione e alla coesione sociale Vediamo ora queste varie aree di intervento una a una
  • Se parliamo di … temi cardine sono stati e sono: La non-tossicità E legata a questa quella della natralità dei materiali, che è questione come abbiamo visto ambigua, abbiamo vito l’amianto ma potremmo parlare delle fibre naturali per la tessitura rispetto a quelle artificiali Una altra questione è quella della riciclabilità even recyclability as a concept is still quite confused among designer . There is no sense to say that a material is recyclable per se. In fact this is linked to the product architecture and to the overall system for recyling starting for the dismissed product collection la rinnovabilità delle risorse, sia materiali che risorse energetiche Conoscete materiali rinnovabile? Il legno bene. in realtà uno stesso legno che proviene, …. Non solo velocità di ricrescita ma anche dalla velocità di estrazione Even here some clarification are needed Do you know what could be a renewable material? And a non renewable one? Per esempio a same wood coming from two different location could have a different degree of renewability. At the end it is renewable if the speed of collection is sloler than the growing speed . Infine la biodegradabilità (and usaually renewable material are even biodegradable such the polimers coming from the amid of mais). Anche qui come abbiamo visto nell’esempio non è che la biodegradabilità sia la panacea di tutti i problemi … va bene per alcuni prodotti meno bene per altri Unfortunately even here it has to be made clear that a biodegradable material is not the panachea for every product. On the contrary bio-degradability is shortening the life span of the products, which may cause serious envronmental problems. So it is valid just for some type of product.
  • 1 2 evoluzione sostenibilità in design vezzoli_polimi_11.12

    1. 1. <ul><li>1.2 </li></ul><ul><li>EVOLUZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ NELLA RICERCA E NELLA PRATICA DI DESIGN </li></ul><ul><li>carlo vezzoli </li></ul><ul><li>Politecnico di Milano / INDACO dept. / DIS / De.SOS </li></ul>corso DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE AH design, progetto a finaziamento europeo LeNS, the Learning Network on Sustainability
    2. 2. <ul><li>. un ruolo (potenzialmente) crescente per il designer </li></ul><ul><li>. e voluzione della sostenibilità nel design </li></ul><ul><li>. scelta di materiali/energie a basso impatto ambientale </li></ul><ul><li>. life cycle design di prodotto (eco-design) </li></ul><ul><li>. design di sistemi eco-efficenti </li></ul><ul><li>. design per equità e coesione sociale </li></ul><ul><li>. design per la sostenibilità: stato dell’arte </li></ul><ul><li>. una estetica per la sostenibilità? </li></ul>CONTENUTI:
    3. 3. interventi a valle dei processi interventi sui processi interventi sui prodotti e sui servizi interventi sui modelli di consumo APPROCCI ALLA SOSTENIBILITA’ CRESCENTE (POTENZIALE) RUOLO PER IL DESIGN TEMPO - +
    4. 4. <ul><li>> responsabilità per: </li></ul><ul><li>la definizione “tecnica” di soluzioni sostenibili e </li></ul><ul><li>l’”attrattività” delle soluzioni </li></ul>CRESCENTE (POTENZIALE) RUOLO DEL DESIGN enfasi sulla prevenzione tramite la progettazione enfasi sulla dimensione socio-culturale
    5. 5. DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’: LA PRATICA, LA FORMAZIONE E LA RICERCA DI DESIGN CHE, IN UN MODO O NELL’ALTRO, CONTRIBUISCE ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE
    6. 6. LA COMUITA’ DEL DESIGN (IN GENERALE) QUANTO E COSA SA DI DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’?
    7. 7. DESIGN A BASSO IMPATTO AMBIENTALE? seduta in cartone
    8. 8. sedia Savonarola XVI secolo, noce, ad oggi 500 anni di vita PROGETTATA SENZA ALCUNA CONSIDERAZIONE PER L’AMBIENTE, MA ...
    9. 9. = …………………………………………………………………… funzione nel tempo + + + + + + + … + + + + + + + …
    10. 10. Chadwick , Stumpf Aeron, Herman Miller seduta acciaio e polimeri, garantita 12 anni anche in comodato d’uso PROGETTATA OGGI CON UNA CORRETTA ATTENZIONE PER L’AMBIENTE
    11. 11. A BASSO IMPATTO AMBIENTALE? penna in materiale Biodegradabile (amido di mais)
    12. 12. Penna MONTBLANC PROGETTATA SENZA ALCUNA CONSIDERAZIONE PER L’AMBIENTE, MA …
    13. 13. = ………………………………………………………………… . funzione nel tempo + + + + + + + … + + + + + + + …
    14. 14. materiali “naturali” SEMPRE A BASSO IMPATTO AMBIENTALE? l’amianto è un materiale naturale!
    15. 15. materiali “artificiali” SEMPRE AD ALTO IMPATTO AMBIENTALE? mezzi di trasporto: resina con fibra di rinforzo ha un basso impatto ambientale (alleggerisce, dunque riduce i consumi in uso)
    16. 16. QUANTI SAPREBBERO CORRETTAMENTE PROGETTARE PER LA SOSTENIBILITA’ (E INSEGNARE)? “ njatural” materials materiali “naturali” quanti nella comunità del design valuterebbero correttamente la sostenibilità? ?
    17. 17. ... OGGIGIORNO POCHI NELLA COMUITA’ DEL DESIGN SONO “EQUIPAGGIATI” CON SOLIDO “SAPERE” E “SAPER FARE” (METODI E STRUMENTI) PER IL DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’ … OGGIGIORNO LA COMUITA’ DEL DESIGN (NEL SUO COMPLESSO) E’ ANCORA PIU’ PARTE DEL PROBLEMA CHE PARTE DELLA SOLUZIONE! LA VERITA’ E’ CHE …
    18. 18. materiali/energie a basso impatto design per l’equità e la coesione sociale design di sistema per l’eco-efficienza Life Cycle Design ecodesign di prodotto EVOLUZIONE ( POTENZIALE ) DEL RUOLO DEL DESIGN PER LA SOSTENIBILITA’ : (paesi industrializzazione matura) ampliamento dell’“oggetto” da progettare
    19. 19. <ul><li>1. MATERIALI/ENERGIE A BASSO IMPATTO </li></ul>. NON-TOSSICI . “NATURALI” . RICICLABILI . RINNOVABILI . BIO-DEGRADABILI
    20. 20. <ul><li>2. LIFE CYCLE DESIGN (ECODESIGN) DI PRODOTTO </li></ul>un orizzonte progettuale esteso dal design di prodotto al design delle fasi del CICLO DI VITA del prodotto il “riferimento” della progettazione dal design di prodotto al design della “ FUNZIONE ” del prodotto
    21. 21. CICLO DI VITA DEL PRODOTTO uso servizio lavoraz. assemb. finitura raccolta r i c i c l a g g i o c o m p o s t a g g i o i n c e n e r i m e n t o d i s c a r i c a r i u s o c o m p . r i f a b b r i c a z i o n e r i u s o acq. risorse prod. mater. energia imball. traspor. magazz.
    22. 22. <ul><li>APPROCCIO FUNZIONALE </li></ul><ul><li>NON E’ IL PRODOTTO CHE DEVE ESSERE PROGETTATO (VALUTATO) MA TUTTI I PROCESSI ASSOCIATI CON IL PRODOTTO E CON LA SODDISFAZIONE DI UNA DETERMINATA FUNZIONE (NEL TEMPO) </li></ul>
    23. 23. <ul><li>LCA </li></ul><ul><li>LIFE CYCLE ASSESSMENT </li></ul><ul><li>valutazione ambientale del ciclo di vita (prodotti) </li></ul><ul><li>ISO 14040 </li></ul>
    24. 24. ES. LCA SEDIA RIVESTITA (VITA UTILE 8 ANNI) PRE-PROD. PRODUZIONE DISTRIBUZIONE USO DISMISSIONE
    25. 25. <ul><li>ES. LCA FRIGORIFERO (VITA UTILE 10 ANNI) </li></ul>PRE-PROD. PRODUZIONE DISTRIBUZIONE USO DISMISSIONE
    26. 26. <ul><li>CRITERI (E LINEE GUIDA) PROGETTUALI </li></ul>minimizzazione delle risorse scelta di risorse a basso impatto ambientale ottimizzazione della vita dei prodotti estensione della vita dei materiali facilitazione del disassemblaggio [adottati dal DIS-POLIMI]
    27. 27. Ikea Air MINIMIZZAZIONE DELLE RISORSE
    28. 28. tagliaerba solare Electrolux SCELTA RISORSE BASSO IMPATTO AMBIENTALE
    29. 29. Stokke CARE (fasciatoio > scrivania > tavolino) OTTIMIZZAZIONE DELLA VITA DEI PRODOTTI
    30. 30. bottiglia in PET comprimibile della evian ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
    31. 31. NORDICA scarpone, linea di taglio a getto d’acqua FACILITAZIONE DEL DISASSEMBLAGGIO
    32. 32. svariati metodi e strumenti sono stati sviluppati (coerentemente con ISO/ TR 14062:2002 Environmental management - Integrating environmental aspects into product design and development) METODI E STRUMENTI … UNEP-TUD (PROMISE, 1997) POLIMI-DIS (MPDS, 2009)
    33. 33. 3. DESIGN DI SISTEMA (DI PRODOTTO-SERVIZIO) PER L’ECO-EFFICIENZA
    34. 34. <ul><li>DALL’INNOVAZIONE DI PROD OTTO (“UNITA’ FUN ZIONALE”) </li></ul><ul><li>ALL’INNOVAZIONE DI SISTEMA ( “ UNITA’ DI SODDISFAZIONE ” ) </li></ul><ul><li>> DESIGN ECO-EFFICENTE DEL SISTEMA DI PRODOTTI-SERVIZI-INTERAZIONI ATTORI DELL’OFFERTA E DELLA DOMANDA </li></ul>per raggiungere alti di innovazione (sostenibile): S O ST E N I BILIT A’ > INNOVAZIONI RA DICAL I
    35. 35. SISTEMA DI PRODOTTO-SERVIZIO: UNA DEFINIZIONE “ il risultato di una innovazione strategica che sposta il centro del business dal design e dalla vendita di soli prodotti fisici, al design e alla vendita di sistemi di prodotti e servizi che sono congiuntamente capaci di soddisfare una determinata domanda (soddisfazione).” “ l’innovazione di sistema può portare, attraverso innovative interazioni fra attori , a svilcolare l’interesse economico dalla crescita del consumo di risorse, alla eco-efficienza di sistema.” [UNEP, 2002] pdf gratuito: http://www.unep.fr/scp/publications/details.asp?id=WEB/0081/PA
    36. 36. <ul><li>ESEMPIO DI INNOVAZIONE DI SISTEMA </li></ul><ul><li>ECO-EFFICENTE </li></ul>
    37. 37. <ul><li>HERMAN MILLER: AERON IN COMODATO D’USO </li></ul><ul><li>pagamento è per tempo d’uso e </li></ul><ul><li>include: consegna seduta ( non di </li></ul><ul><li>proprietà ), riparazione e sostituzione </li></ul><ul><li>e recupero a fine uso. </li></ul>innovativa interazione tra HM e cliente, percui è interesse economico dell’impresa offrire (progettare) prodotti longevi (aggiornabili, facilmente riparabili, a componenti riusabili) e facilmente riciclabili.
    38. 38. <ul><li>INNOVAZIONE DI SISTEMA: COMPRENSIONE DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE </li></ul><ul><li>RADICATA IN UN MODELLO ECONOMICO “BASATO SULL’OFFERTA DI SODDISFAZIONE” </li></ul><ul><li>ogni offerta è sviluppata/progettata e proposta in relazione a una particolare “soddisfazione” del cliente </li></ul><ul><li>INNOVAZIONE “BASATA SULL’INTERAZIONE FRA ATTORI” </li></ul><ul><li>innovazioni radicali, non tanto tecnologiche, ma come nuove interazioni/partnerships fra gli attori di una particolare catena (ciclo/i di vita) di produzione della soddisfazione </li></ul><ul><li>POTENZIALE INTRINSECO DI ECO-EFFICIENZA </li></ul><ul><li>innovazioni che possono slegare la produzione di valore dall’aumento del consumo di risorse e dell’impatto ambiantale ( un’intrinseca eco-efficienza di sistema) </li></ul>
    39. 39. <ul><li>DEFINIZIONE: </li></ul><ul><li>“ la progettazione per l’eco-efficienza del sistema di prodotti e servizi che sono congiuntamente in grado di soddisfare una particolare domanda di “soddisfazione” (del cliente), così come la progettazione delle interazioni degli attori direttamente e indirettamente legati a quel “sistema di soddisfazione” </li></ul>DESIGN DI SISTEMA PER L’ECO-EFFICIENZA
    40. 40. A. APPROCCIO AL “SISTEMA DI SODDISFAZIONE” progettare la soddisfazione di una particolare domanda (unita’ di soddisfazione) e del relativo mix di prodotti e servizi B. APPROCCIO ALLA “CONFIGURAZIONE DEGLI ATTORI” progettare le interazioni degli attori socio-economici di un particolare sistema di soddisfazione C. APPROCCIO ALLA “ECO-EFFICENZA DI SISTEMA” progettare tali interazioni degli attori socio-economici (modelli dell’offerta) che li spingono per ragioni economico-competitive a continue innovzioni che riducono l’impatto ambientale DESIGN DI SISTEMA PER L’ECO-EFFICENZA: APPROCCI/CAPACITA’
    41. 41. METODI E STRUMENTI PER DESIGN DI PSS ECO-EFFICIENTI (RICERCHE EUROPEE E UNEP) PSS ECO-EFFICIENTI SusProNet, Network on sustainable PSS development [see Tukker &Tischner, 2006] Design4Sustainability Step by step approach [see Tischner & Vezzoli, 2009] MEPSS, MEthodology for Product Service System development [see van Halen et al. 2005] ProSecCo, Product Service Co-design [2005] System Design for Sustainability [see Vezzoli, 2010] METODI Storyboard Offering diagram Interaction table SDO toolkit Diagnosis module Implementation module Blu Opportunity module portfolio diagram STRUMENTI DESIGN Storyboard Offering diagram Interaction table SDO toolkit
    42. 42. in cui varie forme di iniquità sociale sono trattate direttamente nel processo progettuale 4. DESIGN PER L’EQUITA’ SOCIALE
    43. 43. … alla fine degli anni ’60 Radical Design : Gaetano Pesce; Dalisi; 9999: critiche di contestazione e denuncia della società consumistica … all’inizio degli anni ’70 Maldonado : una nuova “speranza progettuale” per una responsabilità sociale del design Papanek : “il design può e deve diventare un mezzo per i giovani per prendere parte alla trasformazione della società” (design for a real world, 1973) DESIGN, CONSUMI(SMO) ED ETICA …
    44. 44. IPOTESI EMERGENTI: . DESIGN DI PRODOTTI PER LA “BOP” . DESIGN DI SISTEMA , PER ABBINARE ALL’ECO-EFFICIENZA L’EQUIT Á E LA COESIONE SOCIALE (sostenibilità socio-etica + ambientale) OGGI: QUALI APPROCCI PER IL DESIGN?
    45. 45. <ul><li>ESEMPIO DI INNOVAZIONE DI SISTEMA (per una sostenibilità socio-etica + ambientale) </li></ul>
    46. 46. L’impresa TSSFA offre alla popolazione rurale Brasiliana un kit solare che include tutti gli apparecchi necessari per la generazione dell’energia solare + il servizio di installazione e manutenzione + il sistema elettrico e i vari prodotti che usano l’elettricità (es. sistemi illumniazione). Tutti questi prodotti (fisici) rimangono di proprietà di TSSFA e i clienti firmano un accordo triennale di servizio. Il sistema di prodotto-servizio è ambientalmente sostenible perchè usa energia solare e al contempo è socioeticamente sostenible perchè da accesso servizi utili a persone a basso reddito. KITS SOLARE PER CASA Brasile
    47. 47. capacità strategiche d’innovazione di sistema finalizzate alla promozione di imprese/iniziative eco-efficienti e socialmente eque e coese (strutturate a rete e a base locale) UN NUOVO (POTENZIALE) RUOLO PER IL DESIGN:
    48. 48. (POCHI) METODI E STRUMENTI PER DESIGN DI PSS SOSTENIBILI (RICERCHE EUROPEE E UNEP) PSS SOSTENIBILI Design4Sustainability Step by step approach [see Tischner & Vezzoli, 2009] MEPSS, MEthodology for Product Service System development [see van Halen et al. 2005] System Design for Sustainability [see Vezzoli, 2010] METODI Storyboard Offering diagram Interaction table SDO toolkit Blu portfolio diagram STRUMENTI DESIGN Storyboard Offering diagram Interaction table SDO toolkit
    49. 49. RUOLO DEL DESIGN NELLA SOSTENIBILITA’ : STATO DELL’ARTE (in contesti a industrializzazione matura) nuovo fronte di ricerca … materiali/energie a basso impatto design per l’equità sociale e la coesione design di sistema per l’eco-efficienza Life Cycle Design ecodesign di prodotto CONSOLIDAMENTO (risultati di ricerca: disponibilità “sapere” e “saper fare”) (diffusione didattica e pratica) DISSEMINAZIONE 100% 100% 0 % ampliamento dell’“oggetto” da progettare … obiettivo
    50. 50. LA SOSTENIBILITA’ RICHIEDE ANCHE UNA … … INNOVAZIONE DIFFUSA PROMUOVERE INNOVAZIONI (DI SISTEMA) SOSTENIBILI, PLAUSIBILI E “ATTRAENTI”
    51. 51. UNA “PLURALITA’” DI ESTETICHE PER LA SOSTENIBILITA’ nasce dai (nuovi) valori coerenti con la sostenibilità e si esprime in una pluralità di “estetiche” UN’ESTETICA PER LA SOSTENIBILITA’? A “UN’ESTETICA ICONICO-AMBIENTALISTA”? una “massa” di prodotti “panda-verde-riciclato”? l’estetica ha un ruolo fondamentale!

    ×