In copertina, disegno di Alessia Serafini su idea di P.S.V.Progetto GraficoLibrArtStudiolibrartstudio.itISBN 978-88-97172-...
P.S.V.    Precipitando Si VolaMIO PAPA` E` SCEMO
Le mestruazioni della LudoMia mamma e mio papà questa mattina che midico saranno state le 7 hanno incominciato a liti-gare...
water hanno un cestino e mi ha mostrato un pan-nolino piccolo che era sporco di sangue e mi hadetto che era di sua sorella...
Mio zio CorradoIo abito con mio papà perché mia mamma è an-data via. Mio papà mi ha detto che è andata a la-vorare al rist...
mangiando la pasta asciutta. Comunque sia conme e mio papà vive anche mio zio Corrado chegli piace fare il culattone e all...
tutte colorate. Ma forse è per via che mio zio Cor-rado si veste da donna e gli piace fare il culattoneche gli vengono fuo...
L’Alessia si è sviluppataL’Alessia in classe mia credo che sia già diventatauna donna di quelle che possono prendersi in-c...
corgesse. Ma adesso che ha un piede così si vedeproprio che è un uomo. Mi sa che deve stare at-tento lui con l’Alessia che...
26 anni e poi si è rotta i coglioni ed è tornata acasa sua.
SilenzioFaccio tanta fatica a guardare in faccia mio papà,perché quando entra dalla porta io lo so che lui èsempre ubriaco...
dio sei proprio una femmina del cazzo e mi dapure una sberla che poi mi fa male la faccia tuttoil giorno a alla Clara che ...
"Mio papà è scemo" i primi 4 racconti
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

"Mio papà è scemo" i primi 4 racconti

2,694 views
2,592 views

Published on

“Mio papà è scemo” è il provocatorio titolo del nuovo libro di p.s.v. che Fuori Registro edita nella collana “Il libricciuolo – Collana senza filtro”. Precipitandosivola raccoglie in questo tascabile, una serie di racconti scritti immergendosi completamente nella testa, nel cuore e nello stomaco di alcuni bambini. Un libro apparentemente scorrevole e leggero in cui, quasi fosse una pugnalata nello stomaco, emerge in maniera violenta tutta la sana e irriverente schiettezza dei bambini, facendo percorrere al lettore strade amare o addirittura fastidiose.

P.S.V. – Mio Papà è scemo
genere: narrativa
misure: 10,8×17,5 cm
96 pag.
Prezzo: 9 € spedizione compresa
ISBN: 978-88-97172-0-31

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,694
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
128
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

"Mio papà è scemo" i primi 4 racconti

  1. 1. In copertina, disegno di Alessia Serafini su idea di P.S.V.Progetto GraficoLibrArtStudiolibrartstudio.itISBN 978-88-97172-03-1© 2011-Tutti i diritti riservatiEDIZIONI FUORIREGISTROVia Dalmazia,4136078 VALDAGNO (Vicenza)Tel. 0445/430999 - Fax 0445/431200fuoriregistro.euPrima edizione: Maggio 2011
  2. 2. P.S.V. Precipitando Si VolaMIO PAPA` E` SCEMO
  3. 3. Le mestruazioni della LudoMia mamma e mio papà questa mattina che midico saranno state le 7 hanno incominciato a liti-gare per via che mia mamma gli veniva fuori san-gue e diceva che era tutta la notte che aveval’emorragia e ha incolpato mio papà che a lui nongli interessa mai quando lei ha l’emorragia tuttala notte e invece dorme sempre. Mio papà subitonon diceva niente e invece mia mamma era in-cazzata e poi mio papà mi ha detto di non pre-occuparmi che succede sempre che le donnec’hanno le loro emorragie una volta al mese e al-lora mia mamma si è incazzata ancora di più egli ha detto che è uno stronzo e figlio di puttanapure. Poi dopo avergli detto stronzo e figlio diputtana, siccome stava bevendo il caffè, gli ha ti-rato il caffè addosso e gli ha sporcato anche il pi-giama. Allora mio papà gli ha detto vaffanculo tee le tue mestruazioni e allora io mi sono messotranquillo per via che ho capito come mai miamamma aveva tutte quelle emorragie questanotte. Infatti una volta che ero a casa della Ludo,la Ludo mi ha portato in bagno che loro vicino al
  4. 4. water hanno un cestino e mi ha mostrato un pan-nolino piccolo che era sporco di sangue e mi hadetto che era di sua sorella e che anche a leiquando gli verrà fuori il sangue dalla passera vuoldire che potrà avere bambini. A casa della Ludoabbiamo giocato a fare finta che la Ludo aveva lemestruazioni e allora si è messa dentro le mu-tande il pannolino di sua sorella e diceva di es-sere tutta nervosa perché neanche quel mese siera presa incinta perché quando ti vengono que-ste storie vuol dire che non ti sei ancora presa in-cinta e allora adesso che ci penso bene non riescoa capire mia mamma che gli vengono ancorafuori queste mestruazioni eppure mi ha già com-prato sia me che mia sorella. Comunque sia iocredo che mio papà è stato bravo a stare tran-quillo questa mattina, ma forse è per via che luiaveva ancora sonno oppure è scemo.
  5. 5. Mio zio CorradoIo abito con mio papà perché mia mamma è an-data via. Mio papà mi ha detto che è andata a la-vorare al ristorante al mare e fa i turni e quindilavora fino a tardi. Ma un giorno ho sentito mianonna che gli diceva a mio papà che è andata atrovare mia mamma all’ospedale e che comin-ciava a stare meglio anche se si vede che è sem-pre piena di medicine. Mia mamma gridavasempre e si arrabbiava sempre anche con Gio-vanni che abita qui di fianco a noi. Poi un giornoha preso la Ketty che è la nostra cagnolina e gliha tagliato tutto il pelo perché voleva operarla alletonsille con una forbice, ma poi è arrivato miopapà ed è riuscito a salvarla. Allora un giorno checontinuava a gridarmi addosso cretino chi cazzoti vuole a te, mio papà l’ha portata via e gli hadetto che forse è meglio che lavora in un risto-rante al mare che così si sfoga pure. Ma io nonsono mica proprio convinto, anche perché nonme la vedo mica mia mamma che lavora in un ri-storante al mare e che magari gli gira e si mette agridare cretino chi cazzo ti vuole a uno che sta
  6. 6. mangiando la pasta asciutta. Comunque sia conme e mio papà vive anche mio zio Corrado chegli piace fare il culattone e alla sera che magari èin casa da solo perché io e mio papà siamo andatia mangiare una pizza, quando torniamo facciamoapposta a fare piano e lo troviamo in sala che èvestito da donna e parla tutto strano. Lui si arrab-bia sempre con mio papà perché gli dice chedeve suonare il campanello quando è a casa dasolo, ma mio papà ogni volta gli dice di stare zittoe che è un culattone di merda. Allora mio zioCorrado si mette a piangere come faceva miamamma prima che andasse a lavorare al risto-rante al mare e un po’ sembra mia mamma cheha anche la parrucca bionda che sembra miamamma. Poi mio zio Corrado che parla tuttostrano gli dice a mio papà di non trattarlo maleperché sennò lui va via e mio papà sta senza soldiche con quel lavoro del cazzo che fai quella làcome fai a mantenerla e in più tuo figlio. Mio zioCorrado fa le case col computer e un giorno chenon c’era mia mamma in casa, mi ha mostratoche tirando delle righe col computer venivanofuori delle case ma bisognava tirare tante righe epoi le case venivano fuori in bianco e nero op-pure con pochi colori e invece le case a me mipiacciono come me le disegnava mia mamma
  7. 7. tutte colorate. Ma forse è per via che mio zio Cor-rado si veste da donna e gli piace fare il culattoneche gli vengono fuori quelle case lì. Un giornoche mia mamma era già andata a lavorare via hochiesto a mio papà perché non si sposava lo zioCorrado che gli piace essere una donna e a miopapà gli piacciono proprio le donne e mio papàmi ha detto se sono deficiente e allora io speroche mia mamma torni presto.
  8. 8. L’Alessia si è sviluppataL’Alessia in classe mia credo che sia già diventatauna donna di quelle che possono prendersi in-cinta perché negli ultimi mesi qui gli sono spun-tate le tette, che non sono tanto grosse ma sonodelle belle tette. Lei un po’ si vergogna, perchétutti la guardiamo cioè gli guardiamo le tette e al-lora lei si mette a piangere e la maestra si incazzapure con noi che non abbiamo fatto niente. Lamaestra allora ci ha spiegato che le donne si svi-luppano quando hanno circa 10 o 11 ma anche13 o 14 anni, insomma in quel momento lì e glicrescono le tette e ci vengono le mestruazioni chesarebbe sangue dalla passera che se fossimo tradi noi a merenda in cortile la chiamiamo figacome suo fratello di Marco. Ha detto che l’uomonon gli vengono mica tutte quelle robe e che nonsi vede mica come nelle donne. Ma secondo menegli uomini si diventa grandi quando il piede co-mincia a crescere tanto perché abbiamo fatto unaprova a scuola e tutti abbiamo il 36 o il 37 mentreMarco ha il 43. Allora io ho pensato che Marcosi è sviluppato senza infatti che nessuno se ne ac-
  9. 9. corgesse. Ma adesso che ha un piede così si vedeproprio che è un uomo. Mi sa che deve stare at-tento lui con l’Alessia che magari non la mette incinta perché suo fratello di Marco che ci avevaregalato un giornaletto con le donne nude ab-biamo visto che basta un po’ di schiuma dal pi-sello e la donna la mangia e si prende incinta. Ioho capito che è facilissimo prendersi incintaanche se magari poi all’Alessia non gli piace ne-anche la schiuma di Marco e allora non si prendeincinta ma deve stare attento. Mi sa che ancheEdoardo si sta sviluppando perché mi ha dettoche doveva andare a comprare le scarpe nuovecon sua mamma perché quelle altre erano diven-tate piccole allora forse sta diventando un uomoio invece ho sempre il 36 e allora forse diventerògrande fra un po’ di tempo che anche Tommy hail piede piccolo e anche Leo e pure Massimiliano.Ma quella di Marco c’è da stare attenti che magarisi devono sposare presto e allora magari Marcova a vivere a casa dell’Alessia e non può più starecon sua mamma e suo papà e suo fratello e gli di-spiacerà per me sicuramente. E’ capitato anchealla sorella di mio papà che sarebbe mia zia Elenache un giorno si è presa incinta con uno che nonconosceva nemmeno, forse sarà stato chissàcome e insomma si è dovuta sposare ma lei aveva
  10. 10. 26 anni e poi si è rotta i coglioni ed è tornata acasa sua.
  11. 11. SilenzioFaccio tanta fatica a guardare in faccia mio papà,perché quando entra dalla porta io lo so che lui èsempre ubriaco per via che dice sempre dellecose strane e poi grida sempre che io mi dico seè deficiente quello la, però lui grida e gli dice“dio can” a mia mamma “non è mica prontoporco dio?“. Io sento sempre come un nervosodentro che mi fa piangere ma non voglio piangeredavanti a lui perché lui dice che sono una fem-mina che solo le femmine piangono. Invece unavolta gli ho chiesto a mio fratello se anche luipiangeva e lui mi ha detto si, anche se sonogrande piango, almeno mi sfogo. Mia mammanon dice mai niente quando mio papà viene acasa messo così cioè tutti i giorni e secondo meè per via che lei ha paura e allora è sempre in si-lenzio che gli prepara da mangiare e anchequello che vuole lui. Io invece accendo la telecosì almeno guardo qualche cosa in tele e facciofinta di non sentire ma non ci riesco mai perchéo mi tremano le mani oppure è perché piangopiano, ma quando mi sente allora mi dice porco
  12. 12. dio sei proprio una femmina del cazzo e mi dapure una sberla che poi mi fa male la faccia tuttoil giorno a alla Clara che è la mamma di Giu-seppe che vedo sempre quando vado a fare icompiti da lui gli dico che è perché mi sono me-nato con mio fratello, ma mi sa che lei non è micascema. A casa mia c’è sempre silenzio, a partequando entra mio papà che lui grida, ma poi c’èsempre silenzio che mi sembra che anche la te-levisione sia senza il volume. Cioè io non so seriesco a spiegarmi ma dentro casa mia c’è tantodi quel silenzio che non mi sembra di sentire ne-anche la televisione che va sulla “prova delcuoco”. Poi ad un certo punto quando mio papàha finito di mangiare lo capisco perché sento ilrumore del bicchiere che sbatte forte sul tavolo epoi il rumore della sedia e allora vuol dire chemio papà si è alzato e sta andando al bar.

×