Ufficio Politiche TuristicheSAFE HOST:“Social Partners Together Against SexualExploitation of Children in Travel and Touri...
Il Codice Mondiale di Etica del Turismo è stato approvatodall’Assemblea Generale della UNWTO nel 1999 eufficialmente adott...
Codice Mondiale di Etica del TurismoIl Codice contiene una serie di principi che mirano alladiffusione della cultura dell’...
Il Codice si compone di regole scritte rivolte a tutticoloro che lavorano ed operano nel settore del turismo(Governo centr...
• Art.1: Turismo quale strumento di comprensione e rispettoreciproco tra i popoli e le società• Art.2: Turismo quale mezzo...
Codice Mondiale di Etica del TurismoIl testo completo del Codice Mondiale di Etica delTurismo È disponibile nell’ apposita...
UNWTO(United Nations World Tourism Organization)SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Articolo 2:“Lo sfruttamento degli es...
UNWTO2001 - The Guidelines for National TourismAdministration (NTA) Focal Points:assistere i funzionari delle amministrazi...
Nato nel 1997 come “Task Force for the Protection of Children inTourism” e rinominato nel 2011 World Tourism Network on Ch...
In base ai principi del Codice Mondiale di Etica del Turismo, la missione delNetwork è di sostenere gli sforzi per protegg...
Sulla base di un accordo tra il Governo italiano e l’UNWTO (UnitedNations World Tourism Organization),la Presidenza del Co...
Funzioni stabilite nel Memorandum:1) rafforzare la promozione e la conoscenza del CodiceMondiale di Etica del Turismo;2) s...
Il Centro opera in sinergia con la sede centrale di Madrid,seguendo una Strategia globale di promozione del CodiceMondiale...
DiffusioneDistribuzione di 10000 copie delCodice Mondiale di Etica delTurismo in formato passport,versione bilingue (itali...
DiffusioneDistribuzione di 5000 copie dellabrochure dedicata all’impegnodell’Italia nelle politiche UNWTO enella diffusion...
DiffusioneDistribuzione di 1000 copie dellabrochure dedicata all’impegnoglobale nel turismo accessibile, initaliano e in i...
Comunicazione:Organizzazione di conferenze tematiche in occasione dellaBorsa Internazionale del Turismo di Milano (BIT).20...
A livello nazionale, in occasione dellaGiornata Mondiale del Turismo, il Centro hacoinvolto il Ministro per gli Affari Reg...
“Regole di comportamento, contro lo sfruttamento sessuale ecommerciale dei minori nelle attività turistiche”.A livello int...
Fin dalla sua istituzione, il Segretariato ha operato per la messa incampo di azioni di diffusione e di sensibilizzazione ...
Il Centro collabora con tutti gli stakeholders di settore perl’elaborazione e la distribuzione di materiale informativoda ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

2013 05 18 safe host conference codice mondiale_di_etica_del_turismo_fabrizi_ita

198
-1

Published on

Sexual tourism against minors is a world plague that encompasses mainly the south east Asian region, Latin America, Africa and eastern Europe. Western countries are those which register the biggest outgoing fluxes. Sexual tourists abuse of the common channels and networks of tourism to reach their victims. Companies and workers in the sector may play an important role in the prevention and struggle against this practice. To be able to do this, they must learn how to identify and prevent it, they need to possess the knowledge and skills to identify it and have the tools to actively prevent those who exploit and those that make use of this practice from making use of tourist services to reach their victims. To Favor the establishment of a permanent social dialogue platform for tourism, encouraging the exchange and synergies between social parts throughout the whole supply chain, starting from the exchange of actions for the fight against child exploitation in the tourism sector, and the adoption of Directive 2011/92/EU. Analyze the ways in which services and tourism channels are used for illegal aims and identify changes linked with use of information and communication technologies. Evaluate good practices that social parts, individually or jointly, have enacted to prevent and fight against this phenomenon. Equip the tourism industry with innovative and practical tools for the struggle against child sexual exploitation throughout the whole supply chain.
Il turismo sessuale a danno dei minori è una piaga mondiale che attanaglia in modo particolare Sud-est asiatico, America Latina, Africa ed Europa orientale. I paesi occidentali sono quelli da cui si registrano i maggiori flussi in partenza. I turisti sessuali abusano dei canali e delle reti del turismo per raggiungere le loro vittime. Imprese e lavoratori del settore possono giocare un ruolo prezioso per prevenire e contrastare il fenomeno. Per farlo essi devono imparare a riconoscerlo e a prevenirlo, devono cioè avere le conoscenze e le competenze per identificarlo ed essere dotati di strumenti concreti per impedire a sfruttatori e clienti di utilizzare i servizi turistici per raggiungere le loro vittime. Favorire l’istituzione del tavolo di dialogo sociale europeo del turismo incoraggiando gli scambi e le sinergie tra gli attori sociali di tutta la filiera, a partire dalla condivisione di azioni per la lotta allo sfruttamento sessuale dei minori nel turismo e l’attuazione della Direttiva 2011/92/UE sul tema.Analizzare le modalità con cui i servizi e i canali del turismo vengono utilizzati per scopi impropri e identificare i cambiamenti legati all’uso delle tecnologie di informazione e comunicazione Censire le buone pratiche che le parti sociali individualmente o collegialmente hanno messo in campo per prevenire e contrastare il fenomeno. Dotare l’industria del turismo di strumenti innovativi e pratici per il contrasto allo sfruttamento sessuale dei minori lungo tutta la filiera

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
198
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2013 05 18 safe host conference codice mondiale_di_etica_del_turismo_fabrizi_ita

  1. 1. Ufficio Politiche TuristicheSAFE HOST:“Social Partners Together Against SexualExploitation of Children in Travel and Tourism”Fortezza Da Basso, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Presidenza del Consiglio dei Ministri
  2. 2. Il Codice Mondiale di Etica del Turismo è stato approvatodall’Assemblea Generale della UNWTO nel 1999 eufficialmente adottato dall’Assemblea Generale delleNazioni Unite nel 2001.Codice Mondiale di Etica del TurismoSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  3. 3. Codice Mondiale di Etica del TurismoIl Codice contiene una serie di principi che mirano alladiffusione della cultura dell’accoglienza, dell’incontro edel rispetto reciproco tra diverse culture e popolazioni,nonché alla promozione del turismo responsabile esostenibile per la salvaguardia dell’ambiente e delpatrimonio culturale e immateriale.Il Codice si rivolge a tutti gli operatori che lavorano nelsettore turistico, che possono adottarlo su basevolontaria e non vincolante al fine di svolgere le proprieattività in un’ottica di responsabilità etica.SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  4. 4. Il Codice si compone di regole scritte rivolte a tutticoloro che lavorano ed operano nel settore del turismo(Governo centrale e governi locali, comunità locali,l’industria turistica ed i suoi professionisti fino al singoloturista).Di particolare interesse è l’articolo 10, che fornisceindicazioni circa l’applicazione e l’implementazione deiprincipi contenuti nel Codice, con riferimento agli attoripubblici e privati, nonché alle istituzioni internazionali.Codice Mondiale di Etica del TurismoSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  5. 5. • Art.1: Turismo quale strumento di comprensione e rispettoreciproco tra i popoli e le società• Art.2: Turismo quale mezzo di realizzazione individuale ecollettiva• Art.3: Turismo quale fattore di sviluppo sostenibile• Art.4: Turismo come fruizione del patrimonio culturaledell’umanità e sostegno al suo arricchimento• Art.5: Turismo come attività vantaggiosa per i paesi e lecomunità ospitanti• Art.6: Obblighi degli attori del settore turistico• Art.7: Diritto al Turismo• Art.8: Libertà di movimento a scopo turistico• Art.9: Diritti dei lavoratori e degli imprenditori dell’industria turistica• Art.10: Applicazione dei Principi del CodiceCodice Mondiale di Etica del TurismoSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  6. 6. Codice Mondiale di Etica del TurismoIl testo completo del Codice Mondiale di Etica delTurismo È disponibile nell’ apposita sezione del sitodella UNWTO (www.unwto.org) nelle sei lingue ufficialidelle Nazioni Unite e nelle lingue nazionali di 43 Paesi.SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  7. 7. UNWTO(United Nations World Tourism Organization)SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Articolo 2:“Lo sfruttamento degli esseri umani inqualsiasi forma, ed in particolare losfruttamento sessuale, specialmenteriferito ai bambini, è contrario agliobiettivi fondamentali del turismo ecostituisce la negazione dello stesso(…) ”
  8. 8. UNWTO2001 - The Guidelines for National TourismAdministration (NTA) Focal Points:assistere i funzionari delle amministrazioni nazionali delturismo (NTA) nel loro impegno a favore della protezione deibambini dallo sfruttamento sessuale nelle attività turistiche.2004 - Code of Conduct to ProtectChildren from Sexual Exploitation inTravel and Tourism – ECPAT:fornisce una panoramica completa sulle iniziativecontemplate nel Codice di condotta per laprotezione dei bambini dallo sfruttamento sessualenei viaggi e nel turismo, un progetto avviato daECPAT e realizzato da imprese, tour operator ecatene alberghiere.SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  9. 9. Nato nel 1997 come “Task Force for the Protection of Children inTourism” e rinominato nel 2011 World Tourism Network on ChildProtection, fornisce consulenza al Comitato Mondiale di Etica delTurismo.Il Network è una rete aperta con la partecipazione multi-stakeholderdi operatori del turismo, governi, organizzazioni internazionali eorganizzazioni non governative (ONG), gruppi industriali del settore eassociazioni di media.Lo scopo del Network è quello di evitare ogni forma di sfruttamentodei giovani nel settore del turismo (ad esempio lo sfruttamentosessuale, il lavoro minorile e la tratta di minori).World Tourism Network on Child ProtectionSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  10. 10. In base ai principi del Codice Mondiale di Etica del Turismo, la missione delNetwork è di sostenere gli sforzi per proteggere i bambini da ogni forma disfruttamento nel campo del turismo. I suoi obiettivi principali sono:• sensibilizzare l’industria turistica, i governi e i turisti stessi;• incoraggiare lindustria del turismo ad impegnarsi in pratiche etiche, inparticolare attraverso ladozione di codici di condotta e di altre misure diautoregolamentazione;• invitare i governi ad adottare misure amministrative e giuridiche, come adesempio la designazione di focal points allinterno delle amministrazioni nazionalidel turismo, la creazione dei numeri di emergenza, il rafforzamento dellalegislazione nazionale e il miglioramento dei servizi forniti dalle forze dellordine;• incoraggiare la cooperazione tra i settori pubblico e privato;• monitorare la lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini nel turismosia a livello nazionale che internazionale.World Tourism Network on Child ProtectionSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  11. 11. Sulla base di un accordo tra il Governo italiano e l’UNWTO (UnitedNations World Tourism Organization),la Presidenza del Consiglio deiMinistri ospita dal 2008 il “Segretariato Permanente del ComitatoMondiale di Etica del Turismo”.Recentemente, l’Italia ha rinnovato l’accordo con l’UNWTO siglandoun Memorandum of Understanding (14 Febbraio 2013) con il quale,tra l’altro, Il Segretariato Permanente cambia denominazione in“Centro per la Promozione del Codice Mondiale di Eticadel Turismo”.Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTOSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  12. 12. Funzioni stabilite nel Memorandum:1) rafforzare la promozione e la conoscenza del CodiceMondiale di Etica del Turismo;2) svolgere attività di ricerca e di raccolta dati su questionietiche e aspetti associati alla sostenibilità del turismo, allaresponsabilità e all’affidabilità degli operatori del settoreturistico;3) organizzare in Italia incontri del Comitato Mondiale di Eticadel Turismo ed eventi internazionali collegati al Codice.SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTO
  13. 13. Il Centro opera in sinergia con la sede centrale di Madrid,seguendo una Strategia globale di promozione del CodiceMondiale di Etica del Turismo, approvata dall’AssembleaGenerale UNWTO, che comprende 3 assi principali:• Diffusione• Comunicazione• ImplementazioneSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTO
  14. 14. DiffusioneDistribuzione di 10000 copie delCodice Mondiale di Etica delTurismo in formato passport,versione bilingue (italiano einglese);SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  15. 15. DiffusioneDistribuzione di 5000 copie dellabrochure dedicata all’impegnodell’Italia nelle politiche UNWTO enella diffusione dei principi delCodice Mondiale, in versionebilingue;SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  16. 16. DiffusioneDistribuzione di 1000 copie dellabrochure dedicata all’impegnoglobale nel turismo accessibile, initaliano e in inglese.SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  17. 17. Comunicazione:Organizzazione di conferenze tematiche in occasione dellaBorsa Internazionale del Turismo di Milano (BIT).2010: “Etica e Turismo: vincere la sfida“2011: “Turismo Etico e Partecipazione“2012: “Informazione e tutela del turista/consumatore:verso strumenti innovativi e condivisi”2013: “Accessibilità nel turismo: valore etico eopportunità economica“SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTO
  18. 18. A livello nazionale, in occasione dellaGiornata Mondiale del Turismo, il Centro hacoinvolto il Ministro per gli Affari Regionali, ilTurismo e lo Sport, le regioni ed i maggioristakeholders del settore turismo per la firmadi un Protocollo d’Intesa per l’adozione deiprincipi del Codice Mondiale di Etica delTurismo, primo passo a livello nazionaleverso la creazione di un quadro perl’elaborazione di iniziative comuni.Firmatari: Federturismo, Confturismo,Assoturismo, Aitr, Fitus.Roma, 27 Settembre 2012SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTOImplementazione:
  19. 19. “Regole di comportamento, contro lo sfruttamento sessuale ecommerciale dei minori nelle attività turistiche”.A livello internazionale, si è proseguito nell’attività di implementazione degliarticoli del Codice Mondiale di Etica del Turismo con la creazione di modelli diagreement, approvati dall’ Assemblea Generale UNWTO, da condividere con leAutorità e con i maggiori stakeholders di settore, relativi• al livello di professionalità degli operatori turistici (art. 9), con la firma di un“protocollo d’intesa tra il Ministro del Turismo e la FIPE per l’introduzione di regoledi comportamento per la Ristorazione ai fini della promozione turistica”,• all’accessibilità, correttezza e qualità dei servizi offerti ai turisti (art. 6),• al contrasto allo sfruttamento delle persone (art. 2), in particolare sul tema deiminori, elaborando regole di condotta per gli organizzatori di viaggi, le compagnieaeree e gli albergatori volte a combattere il fenomeno dello sfruttamento deiminori nel turismo, con richiami alla Convenzione ONU sui diritti del fanciullo e laDichiarazione di Stoccolma sullo sfruttamento sessuale dei minori.SAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTO
  20. 20. Fin dalla sua istituzione, il Segretariato ha operato per la messa incampo di azioni di diffusione e di sensibilizzazione del CodiceMondiale di Etica del Turismo, impegnandosi in una serie di iniziativecon le associazioni che operano nel mondo del turismo.In questo spirito, nel 2008 il Governo, nel recepire i principi sancitinel Codice di condotta dell’industria turistica italiana, adottato anchea livello internazionale, ha lanciato l’idea di una certificazione diturismo responsabile (CTR) e l’acquisizione dell’uso del simbolo daparte degli operatori del turismo, dei tour operator e delle agenzie diviaggio. L’idea fu supportata da una campagna mediatica dal titolo“E se fosse tuo figlio?”Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTOSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013
  21. 21. Il Centro collabora con tutti gli stakeholders di settore perl’elaborazione e la distribuzione di materiale informativoda diffondere, come modelli di best practice, in occasionedegli eventi istituzionali di settore al fine di promuovereuna serie di iniziative di sensibilizzazione e dicomunicazione contro il turismo sessuale nei confrontidegli operatori turistici e dei viaggiatori.Contatti: ethics@governo.itTel: +39 066779 5281Centro per la Promozione delCodice Mondiale di Etica del Turismo UNWTOSAFE HOST, Firenze 18 – 19 Maggio 2013

×