• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
gestire le RU oggi
 

gestire le RU oggi

on

  • 334 views

RUBRICA AIDP SULLA RIVISTA PERSONE & CONOSCENZE

RUBRICA AIDP SULLA RIVISTA PERSONE & CONOSCENZE
uno spazio per pubblicare e condividere le tue idee su ogni aspetto della gestione delle persone!

Statistics

Views

Total Views
334
Views on SlideShare
328
Embed Views
6

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 6

http://www.lmodules.com 3
http://www.linkedin.com 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    gestire le RU oggi gestire le RU oggi Document Transcript

    • Gestire le Risorse Umane oggi di Francesco Perillo Uno spazio per condividere Essere manager delle Risorse Umane oggi è il tema dell’incontro svoltosi il Cara/o Collega, 5 marzo a Napoli, organizzato dal rinnovato Direttivo della Aidp Cam- da questo numero ha inizio pania. Un network unisce tramite Aidp, l’Eamp (l’associazione europea) una collaborazione tra Aidp e e la Federazione Mediterranea, i soci della Campania a questa dimen- Persone&Conoscenze. sione internazionale della nostra Associazione. Al convegno di Napoli La rivista è affine al nostro modo il segnale più forte è venuto dai giovani: la nuova generazione mostra di “sentire” il quotidiano di profes- un’urgenza di stabilire una connessione con i professionisti esperti, di sionisti Hr. imparare dall’esperienza dei successi e, soprattutto, dagli errori di chi ha Negli ultimi anni abbiamo vissuto operato all’interno dei meccanismi organizzativi. Possono i manager, in in prima persona cambiamenti di primo luogo i capi del personale, contribuire a rimettere in moto su basi ruolo, di contenuti, di approcci, più corrette l’economia? È possibile cioè una sfida organizzativa? di strumentazioni. Abbiamo anche Davanti alla drammatica perdita del lavoro, alla precarizzazione del per- compreso che il nostro lavoro si sonale, al divario nelle retribuzioni, alcuni ritengono non vi siano re- pone spesso sul “confine” delle or- sponsabilità né dirette né indirette da parte dei Direttori del Personale. ganizzazioni. Altri invece si sono messi in gioco: la crisi viene anche da dentro e mette Ci troviamo al centro di una rete: in discussione un modello di sviluppo non più perseguibile. tra l’interno e l’esterno, l’azienda Non solo le banche, ma a volte anche i manager del Personale hanno e il territorio, tra le proprietà e le messo in circolo prodotti ‘derivati’, promosso mode o modelli di faccia- persone, con l’obiettivo di integra- ta, dietro ai quali permaneva il vecchio tradizionale paradigma alla base re le individualità, che per effetto del declino industriale: la cultura del merito spesso ha ceduto a quella della globalizzazione sono sempre del compromesso, del potere, della carriera, dello scambio tra economia più differenti tra loro per cultu- e politica. ra, valori, educazione scolastica e Ciascuno di noi ha voluto influenzare in positivo o in negativo i compor- universitaria, e le organizzazioni, tamenti, gli stili di gestione, la cultura organizzativa dell’impresa in cui anch’esse mutanti per missioni, pe- ha operato. È ovviamente questione di leadership, scelta tra la linea di rimetro, valori e cultura. galleggiamento nella mediocrità e la linea della responsabilità personale. Credo che Persone&Conoscenze Ma davanti ai problemi di questa crisi nessuno di noi manager d’azienda esprima bene questa realtà: chi si può sottrarsi alla domanda: “dove e come potevamo fare meglio?”. occupa di gestione delle persone, Ciascuno potrà darsi la sua risposta, ma solo una risposta collettiva avrà un im- sia egli uno specialista o un mana- patto sociale per migliorare il sistema. L’iniziativa del “Registro Nazionale Ita- ger di linea, interpreta uno sparti- liano dei Professionisti Hr” non intende chiudere in una corporazione chi opera to che deve essere aperto alle altre per la gestione delle persone. funzioni e al cambiamento. C’è invece una domanda di regole, di deontologia, di valori e di certificazione E spazio è per condividere. Espe- delle competenze che il Registro può soddisfare, adeguando il Paese a quanto rienze, iniziative, strumenti. I no- già in atto in Europa e nel mondo. Un progetto che può contribuire a far cre- stri Gruppi regionali sono attivati scere una nuova classe dirigente, a condizione che non si limiti a rilasciare un per fornire informazioni, spunti e ‘bollino blu’. riflessioni per un dibattito che mi L’istituzione di un Regi- auguro si sviluppi nel tempo. stro Nazionale può aiu- Francesco Perillo, del Direttivo tare a fare della gestione Aidp Campania, esperto manager delle Risorse Umane una Hr e docente universitario, che vera professione, ricono- qui ringrazio per questo impegno, scendo che essa è una di- manterrà il filo in questa Rubrica. sciplina, non si padroneg- Scrivetegli! gia solo con l’esperienza, ma richiede formazione. Buone riflessioni, Ma non c’è formazione Roberto Savini Zangrandi senza mettersi in discus- Presidente Nazionale AIDP Napoli, 5 marzo 2009 sione. 13 PERSONE&CONOSCENZE N.47