Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Report Incontri Ravvicinati 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Report Incontri Ravvicinati 2011

  • 444 views
Published

Bilancio Partecipativo 2011 Comune Putignano

Bilancio Partecipativo 2011 Comune Putignano

Published in Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
444
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari REPORT Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 1/38
  • 2. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 2/38
  • 3. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari REPORT DEGLI INCONTRI Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 3/38
  • 4. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari 1° Incontro - sabato 4 dicembre Ore 18:00 sala ConsiliareIl primo incontro del percorso di “Incontri Ravvicinati” si svolge nella Sala Consiliare del Comunedi Putignano, alla presenza dellOn. Francesco Boccia, parlamentare ed esperto di finanza pubblica,oltre che dellAssessore al Bilancio e del Sindaco del comune di Putignano, rispettivamente avv.Giovanni Campanella e avv. Gianvincenzo Angelini De Miccols. Questa apertura è stata pensataper introdurre, prima di iniziare con gli incontri tematici, cittadini ed amministratori al temacomplesso del bilancio di un ente locale e nello specifico del Bilancio Partecipativo. Ha moderato ildott. Andrea Gelao.In sala significative le presenze dellintera giunta comunale, con gli assessori Recchia, Genco V.,Genco G., Campanella S. e Angelini a testimoniare lassunzione dimpegno collettiva da partedellintera Amministrazione rispetto al progetto. Presenti anche i consiglieri di maggioranza Laera,Delfine R., Andresini, Fiume, Romanazzi, Netti.Sono inoltre intervenuti rappresetanti delle associazioni Sport 2000, Primo Teatro, VolontaritoVincenziano, Legambiente, Cittadinanza Attiva, Anmil, LisolaCheNonCè, PortaMaggiore,Commedianti, S.ol.co.; la maggior parte delle quali componenti della Consulta delle Associazioni,che collabora alliniziativa.Il moderatore ha introdotto lintervento dellAssessore al Bilancio:questi ha evidenziato come il percorso che si sta intraprendendo sia tanto nuovo quanto difficile.Che tuttavia si innesta su esperienze affini e “preparatorie” come la redazione del “Bilancio delCittadino”, consuntivo e di previsione, con la produzione di copie sia cartacee che digitali per lapubblicazione sul web. E in corso, finanziato dalla regione, la redazione di un bilancio sociale per Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 4/38
  • 5. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Baridar conto dei primi 12/18 mesi dellazione amministrativa. Ha poi spiegato come si svilupperà“Incontri Ravvicinati”, con appuntamenti tematici svolti in diverse zone per avvicinarsimaggiormente ai cittadini. Sono state indicate le date ed i luoghi degli incontri e si sono ribaditi idue binari su cui muove il progetto: spiegare in modo semplice ai cittadini la complessità delbilancio, e porsi in ascolto rispetto a questi.Successivamente è stata la volta del Sindaco:questi ha segnalato come i processi partecipativi siano particolarmente complessi e delicati e comeil bilancio partecipativo lo sia più di tutti gli altri. Ha fatto notare come il Comune di Putignano hadi questo esperienza diretta avendo già in passato sperimentato esperienze di partecipazione cheperò si sono svolte in ambiti tematici ristretti, sebbene diversi fra loro. Il bilancio è invece un temacomplessivo, e questo aumenta le difficoltà nel trattarlo con un approccio inclusivo. Quella che siinizia è quindi una sperimentazione, e va affrontata con la determinazione che si deve alle iniziativeutili, se non indispensabili, e con la consapevolezza che la sfida è difficile e richiederà sforzi eperseveranza.A seguire lOn. Boccia:ha subito sostenuto che non esiste nessun rischio, da parte di una PA, nellapprocciarsi al BilancioPartecipativo, a patto che si sia disposti ad una trasparenza piena dellazione amministrativa. Ha poicompiuto un efficace e puntuale excursus per arrivare a definire lattuale difficile situazione dellafinanza pubblica e come questa contingenza rappresenti un ulteriore elemento di difficoltà per chidecide di percorrere la strada del governo condiviso. Tuttavia, il federalismo, fiscale e non solo, inquesti momenti di difficoltà finanziaria può avere il risvolto -positivo se lo si sa ben interpretare- didare maggiori responsabilità agli enti locali e di conseguenza a chi li rappresenta. In questo schema,un amministratore libero e lungimirante ha di che trarre vantaggio nel discutere con la propriacomunità sulle linee e sui modi dello sviluppo, nelle piccole e nelle grandi scelte. In questa maniera,meglio che in qualsiasi altra, saprà mettere a valore le migliori risorse del proprio territorio, elasciare il segno. Tutto questo, a giudizio dellOn. Boccia, è più interessante, fertile di prospettive edefficace se fatto da Sud. In tutti i casi, lesperienza di un bilancio partecipato, per quanto innovativa,rappresenta un passo -magari fatto da pionieri, come a Putignano- di una storia che è comunque giàscritta.Successivamente a questo giro di interventi, il moderatore ha dato la parola al pubblico pereventuali domande. La prima è stata proprio del dott. Gelao che ha chiesto se è pensabile unaistituzionalizzazione del meccanismo di bilancio partecipato; in seguito un rappresentante Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 5/38
  • 6. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Baridellassociazione S.ol.co. ha domandato quale potesse essere il limite dei processi partecipativi,ovvero dove può arrivare la partecipazione; in ultimo Michele Casella ha osservato come in Italianon si adoperino a sufficienza le potenzialità del web per migliorare i processi amministrativi edemocratici più in generale. A tutte le domande ha dato risposta lOn. Boccia sostenendo che ilbilancio partecipato diventerà, con ogni probabilità, un obbligo di fatto delle amministrazioni; chela partecipazione si inserisce in un ambito ristretto, ma assolutamente presente, di discrezionalitàche le amministrazioni hanno e che devono esercitare; che il web è un canale efficace comeamplificatore delle dinamiche reali, ma non può sostituirsi a queste.Lincontro, iniziato intorno alle ore 18:30 si è concluso alle 20:45. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 6/38
  • 7. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari 2° Incontro – lunedì 6 dicembre Ore 19.30 sala Clarettiani OPERE PUBBLICHE e URBANISTICAL’incontro si è tenuto alla presenza di tutti gli assessori comunali e del Sindaco, Avv. GianvincenzoAngelini De Miccolis, i quali hanno aperto la discussione con i loro interventi che hannoevidenziato l’importanza di questa iniziativa e della partecipazione degli utenti, che entrano a farparte in maniera diretta del percorso partecipato.L’assessore all’Urbanistica, Prof. Nicola Recchia, riassume delle direttive assunte in sede diamministrazione sull’argomento in discussione, in particolare: - approvazione in C.C. del Piano Casa; - approvazione in C.C. dell’integrazione al regolamento edilizio; - edilizia agevolata; - approvazione in giunta del percorso partecipato su Piazza A. Moro e Piazza Berlinguer; - attivazione delle procedure per l’assegnazione di un contributo a fondo perduto attinente il Piano Particolareggiato per il centro storico.A seguito dell’esposizione degli assessori, inizia ufficialmente l’incontro con l’esposizione, da partedi Andrea Gelao, delle “regole dello stare insieme” ed il coinvolgimento dei cittadini presenti.Luisi Pietro Costruzione di Reti- Piste ciclabili per collegare i punti nevralgici del PaeseIng. Dalena Investimento in un parco progetti di zone cantierabili, al fine di poter partecipare a bandi con progetti già pronti e finanziabili.L’amministrazione risponde a quest’ultima richiesta, con l’intervento dell’Ass. Recchia e delSindaco, il quale dichiara che vi è in programmazione una costruzione di un parco progetti, ma nonsi tratta di progetti appaltabili, poiché essendo questi considerati esecutivi, richiederebbero dellespecificità che comporterebbero un dispendio economico, pur non avendo la certezza deifinanziamenti.Paolo Vinella 1) ascoltare i cittadini prima che venga preso un provvedimento o realizzata un’opera; 2) tenere conto delle istanze dei cittadiniL’amministrazione, nelle persone degli assessori N. Recchia e S. Campanella, risponde che leiniziative intraprese servono a favorire il confronto con i cittadini e a fare tesoro delle loro esigenzee richieste. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 7/38
  • 8. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariPasquale Tria Rispetto del programma presentato dall’amministrazione in fase pre elettorale, in particolare per le opere pubbliche, tra cui il Palazzetto dello Sport ed il Parco Grotte.Il Sindaco risponde che, in questo ambito, è stato preferito intraprendere un’opera importante comequella del Teatro Comunale, in attesa da oltre 40 anni, e , entro la fine del mandato, avviare leprocedure per la costruzione di un palazzetto dello sport, molto più impegnative della costruzione insé. Per il Parco Grotte, l’Ass. Campanella risponde di essere in attesa di deroghe regionali percambiamenti al piano strutturale dello stesso, per il completamento dei lavori.Giovanni Natile Il Bilancio tiene conto dei Piani di Zona? Vi è un accordo tra le parti prima di effettuare dei lavori in paese? Es. asfalto su strada, lavori fognari e azioni precarie per riasfaltare. Troppe strade piene di buche non percorribili in sicurezza ( Es. Via Verdi, Via N. Bonaparte)L’Assessore Campanella risponde che per le vie menzionate l’amministrazione era a conoscenzadell’immediatezza dei lavori fognari da effettuare, per questa ragione non si è provveduto allasistemazione della strada prima dell’inizio dei lavori in programma. Spesso, invece, capita chel’AQP abbia necessità di effettuare lavori e provveda a farlo autonomamente, con un ripristinoprecario delle strade.Il Sindaco aggiunge che il Bilancio tiene conto dei Piani di Zona, soprattutto alla luce del fatto chePutignano è capofila e si fa carico, nel Bilancio, di tutti i conti.Dalena Giangiuseppe E’ necessario il confronto con i cittadini per elencare le problematiche specifiche di ogni quartiere che solo i residenti possono conoscere.Sicoli Pietro Miglioramento della qualità della vita putignanese, piano per parcheggi e viabilità interna per il raggiungimento di zone extra urbane. Es. provvedimento di chiusura del corso.Il Sindaco propone di incentivare nuove forme di partecipazione, ma è necessario educare a farlo,sia attraverso mezzi di comunicazione, ma soprattutto con il confronto collettivo utilizzando partedel tempo per ottenere risultati utili a tutta la società.Tommaso Pipoli Previsione di una migliore viabilità per l’accesso alla zona industriale Più parcheggi.Il Sindaco conferma la progettualità di azioni per migliorare la viabilità della zona industriale. Perquanto concerne i parcheggi, spesso si nota un senso civico dei cittadini pari a zero, con un utilizzopessimo dei parcheggi disponibili, privilegiando il parcheggio selvaggio.Avv. Angelo Gonnella Attenzione agli edifici scolastici, anche alla luce del tempo pieno Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 8/38
  • 9. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari come iniziativa didattica. Es. Vico Roma ha un edificio in attesa di sistemazione, che potrebbe risultare utile dal punto di vista sociologico.Emiliano Montanaro Quante palazzine sono state costruite e quante famiglie possono essere accolte.Per l’edificio sito in Vico Roma, vi è la necessità di confrontarsi con i cittadini, poiché una perizia èevidenziato l’impossibilità di un restauro per l’eccessivo dispendio economico. In base allafunzione che andrà a ricoprire, vi sarà la necessità di approntare nuovi progetti.Per quanto concerne il tempo pieno, molte scuole sono attrezzate con una cucina ed uno spaziomensa, si evidenzia, dunque, una situazione favorevole che non dipende solo da una sceltadell’amministrazione, ma anche da decisioni delle direzioni didattiche.Già durante il precedente mandato amministrativo sono stati intrapresi piani di lottizzazione che,uniti a quelli in corso, contano di realizzare circa 800 appartamenti. La costruzione è solo l’attofinale, che comporta un percorso arduo e tempi tecnici lunghi. Ad oggi, sono circa una novantina gliatti ultimi di costruzione. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 9/38
  • 10. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariPROPOSTE PRESENTATE TRAMITE APPOSITA SCHEDAOpere pubbliche – urbanistica • Diminuzione o eliminazione barriere architettoniche in particolare quelle a costo zero. Piano del traffico - isole pedonali - mobilità sostenibile (collegamento piste ciclabili). Il tutto può essere legato al parco grotte, teatro e ai servizi (es. scuole, Nadir, ecc.); • Restauro conservativo complesso San Domenico; • Valorizzare, storia, cultura, urbanistica e edilizia del centro storico; • Realizzazione nuovo palazzetto dello sport; • Rete di piste ciclo-pedonali, che colleghi dei punti di aggregazione (es. campo sportivo, capannoni carri del carnevale, la Quercia, PalaFive, Putignano 2000, San Pietro Piturno). Inserimento nella rete regionale delle piste ciclabili; • Eliminazione semafori - creazione di rondò (sbocco via C. Colombo nei pressi del cimitero, utilizzando larea verde ivi esistente) - provvedere alla realizzazione di una grande canalizzazione prima della creazione di nuove strade (via pozzo dellamministrazione) alzando anche il livello. Risistemazione via Verdi, via Napoleone Bonaparte; • Creare dei parcheggi con terrazzo per verde e zona mercato; • Regolarizzazione del traffico con la costruzione di parcheggi interrati; • Effettività del piano particolareggiato del centro storico; Creazione di spazi per favorire lincontro fra i cittadini; • Controllo sui lavori pubblici; Sulle case del centro storico (molte sono proprietà di costruttori) si è pensato di fare interventi economici tenendo presente il reddito? • Vedi allegato 20A “Cartelli pubblicitari a Putignano” • San Pietro Puturno: rifacimento di tutto il manto stradale, mai rifatto da oltre 25 anni. Recupero e riutilizzo delle strutture incompiute e in stato di completo abbandono per destinarle ad un possibile uso abitativo comprensivo di servizi rivolti alla collettività. • Vedi allegato 35A "Relazione fra la proposta dellassociazione amici degli handicappati (vivibilità) e la proposta di Cittadinanza Attiva (pista ciclo-pedonale)" • Creare un struttura di accoglienza, creare e supportare gli oratori, valorizzare ciò che sappiamo fare. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 10/38
  • 11. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari 3° Incontro – giovedì 9 dicembre Ore 18.30 Biblioteca comunale CULTURA – SPORT – VIVIBILITAInterviene inizialmente il Sindaco che saluta i presenti e parla di come i processi partecipativirichiedono che ci si educhi in due, cittadini ed amministratori. Spiega come “Incontri ravvicinati”sia un pezzo di un percorso di programmazione economica che si chiuderà nei primi mesi del 2011con la redazione e lapprovazione da parte del Consiglio Comunale del bilancio di previsione.Chiarisce come i margini di “movimento” e di discrezionalità allinterno di questo percorso sianopiuttosto ridotti; tuttavia, allinterno di questi margini, è opportuno confrontarsi con le istanze e leproposte della cittadinanza.A seguire lAssessore al Bilancio, Gianni Campanella, ha ricordato come nellincontro precedentesu Opere Pubbliche ed Urbanistica, siano venute fuori idee interessanti e da prendere inconsiderazione. Riflette come liter di un bilancio partecipato sia particolarmente complesso, chelattuazione di “Incontri Ravvicinati” è suscettibile di miglioramenti ma che sicuramente proseguiràpositivamente e farà emergere spunti, informazioni e proposte significative.Cita poi i numeri di bilancio relativi ai temi della serata, in particolare, nellultima annualità si sonospesi: 81.000 ! relativamente al Turismo, 504.000 ! per il Carnevale, 47.500 ! per lo Sport e164.000 ! per la Cultura.Appena arrivato, lAssessore a alla Cultura, Sport, Turismo dice di non avere al momento altroda aggungere, specie sui numeri, e lascia la parola ad Andrea Gelao.Questi, brevemente, introduce il dibattito fornendo alcune regole perchè possa svolgersi nel modopiù produttivo e efficace e chiarisce lutilità delle schede che sono state distribuite ai presenti: unaper poter mettere per iscritto le proprie proposte, laltra per poter poi eseguire una valutazione circail percorso, nellintento di migliorarlo. Si passa quindi al confronto sui temi.Luisi Lorenzo, dellassociazione Amici degli handicappati, fa una proposta sul miglioramento dellavivibilità a Putignano in base a due domanda da porsi: in che città vogliamo vivere oggi, ed in checittà vogliamo vivere fra 20-30 anni. Al momento, sottolinea, Putignano è una città a misura diauto. La proposta, che consegna in cartaceo nella sua forma più estesa, si sintetizza nei seguentipunti: ! riduzione del traffico ! parcheggi a pagamento in tutto il centro ! eliminzaione delle barriere architettoniche ! eliminazione del traffico pesante dal centro ! individuazione di una serie di Point Of Interest ! creazione di percorsi, senza barriere, fra i POI Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 11/38
  • 12. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariInoltre, gli introiti dei parcheggi a pagamento potrebbero essere destinati alleliminazione dellebarriere architettoniche, e la gestione essere affidata ad associazioni che hanno uninteresse direttorispetto a questo tipo di obiettivi.Il Sindaco risponde che gli introiti delle multe sono già destinati alla riduzione delle barrierearchitettoniche, e che risulta difficile estendere il pagamento dei parcheggi a tutto il centro, sia perquestioni di impossibilità normativa che di sfavore di molti cittadini rispetto a questa scelta.Luisi chiede inoltre quando verrà ripristinao il servizio di accesso ad internet presente presso laBiblioteca Comunale; il Sindaco risponde che non è a conoscenza di questo disservizio e chefornirà una risposta in occasione del prossimo appuntamento di Incontri Ravvicinati.E poi la volta di Gianni Dalena (Pax Christi), che chiede che sul sito del Comune venganopubblicati gli indirizzi mail ed in generale i riferimenti delle associazioni del terrtorio, in modo daagevolare le comunicazioni verso e fra queste.Di seguito fa due proposte, una relativamente allambito cultura: concedere servizi, alleassociazioni, piuttosto che contributi finanziari. Rendendo noti quali servizi possono essere erogati;laltra sul tema della vivibilità: è decisivo un intervento sul traffico, perchè Putignano è ormai unacittà piena di automobilisti “arrabbiati”. Evidenzia anche come i mezzi del trasporto pubblico sianoquasi sempre vuoti.A Dalena risponde lAssessore Giuseppe Genco riferendo come il Comune già fornisca servizi inmolteplici casi. Per altro rileva come delle moltissime associazioni presenti sul territorio, siano difatto poche quelle che effettivamente rispondono con continuità ai proprio scopi associativi. Eanche rispetto a questo, va fatto un lavoro di selezione fra le proposte che dalle associazioniarrivano allamministrazione. In questo la neonata Consulta può essere uno strumento di grandeaiuto. Spesso si verificano situazioni conflittuali fra le diverse iniziative proposte. Il lavoro dellaConsulta può intervenire utilmente per evitare che ciò accada, tenendo a mente che il rapportoAmministrazione-Consulta deve sempre essere chiaro e vissuto in entrambe le direzioni.Pinuccio Mangini (La Goccia) interviene con una proposta per un maggiore controllodellambiente, con attenzione particolare rivolta sia al centro storico che alle aree rurali. Inquestattività, se dotate di opportuni strumenti (viene citato lesempio del progetto di Audit Civicoattuato da CittadinanzAttiva), potrebbero essere coinvolte le associazioni. Inoltre, sempre avantaggio della maggiore vivibilità, propone un referendum cittadino (strumento previsto dallostatuto comunale) per la chiusura di corso Umberto I, e la chiusura di questultimo, appunto, in casodi esito favorevole.Francesco Loliva (Famiglie di San Filippo Neri) suggerisce unanalisi delle modalità con cui è stataeffettuata la comunicazione del progetto “Incontri Ravvicinati”, in considerazione della pocapartecipazione delle associazioni e dei cittadini agli incontri. Propone in particolare di faremaggiore utilizzo, da parte del Comune, e relativamente anche ad altri progetti/temi/informazioni,delle comunicazioni online specie via mail. LAssessore Genco ribatte che nellambito dei proprisettori di riferimento si fa già uso sia del contatto via mail che telefonico diretto. Il Sindacoaggiunge come per un comune sia difficile dedicare del personale alla comunicazione, e come, intutti i modi, lutilizzo delle tecnologie informatiche -che per molti è quotidiano e scontato- Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 12/38
  • 13. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Barialtrettanto non è per buona parte dei dipendenti comunali. LAssessore Campanella, infine, si dicepronto a considerare i suggerimenti per una migliore comunicazione, tuttavia si dice deluso dalcontributo delle associazioni ed in particolare della Consulta, che di certo era informata per tempodelliniziativa.Gino Nardelli (UISP), dice di essere membro della Consulta e che questa è stata effettivamenteinformata e sollecitata. Tuttavia sostiene come la partecipazione sia un percorso culturale lungo enon banale. In ragione di questo va diffusa facendo comunicazione e non solo sempliceinformazione. Un sicuro volano per far procedere al meglio il processo è far si che, quanti che sianoa partecipare, possano dirsi soddisfatti dallesperienza. Questo genererà fiducia e alimenteràpositivamente le successive esperienze. Rispetto a questo, propone di fare maggiore attenzione nelrispettare la puntualità, nellinizio degli incontri. Sul tema della vivibilità si dice concorde con cheafferma che un grande problema sia quello del traffico e della mancanza di parcheggi, da realizzareai margini della zona centrale così da decongestionarla. E inoltre fondamentale tutto quantoconcerne lambiente ed in particolare il tema dei rifiuti, della loro riduzione e raccolta differenziata.Il Sindaco si dice daccordo con quanto espresso da Nardelli, aggiungendo come però, alcuni grandiparcheggi come quello dellex foro boario, risultano sotto utilizzati.Dino Parrotta (Primo Teatro), anchegli membro della Consulta, dice di come questa sta iniziando ipropri lavori, e che vorrebbe incontrare a breve tutte le associazioni presenti nellAssemblea peraggiornarle su quanto si sta facendo. Rispetto al dibattito ritiene che tutto possa essere riconducibilead un concetto/principio: quello delleducazione. Che può essere declinato sia come educazione allacomunicazione, nei contenuti e nelle varie forme/canali. E nelleducazione rispetto ad esempio altraffico, o più in generale alla cura urbana.LAssessore Campanella, appreso che non ci sono ulteriori interventi, saluta i presenti e daappuntamento per sabato 11 dicembre presso il Centro Paolillo, a San Pietro Piturno, per parlare diAmbiente e Territorio.Lincontro si chiude alle 21:00 Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 13/38
  • 14. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariPROPOSTE PRESENTATE TRAMITE APPOSITA SCHEDACultura-Sport-Vivibilità • Creazione di almento 3 aree parcheggio e incremento delle zone a traffico limitato; E eticamente, culturalmente e politicamente una follia continuare a spendere 500 mila Euro per il Carnevale (cosa porta in più al paese di Putignano?) • Linee dindirizzo dellA.C. sugli aspetti della cultura che si intende privilegiare; Destinazione di una parte dei contributi, normalmente concessi alle associazioni, in servizi (es. pachi, stand, affitto sale, ecc.) opportunamente regolamentati; Per la vivibilità il Piano del traffico è una priorità. • Maggiore pubblicizzazione del percorso e degli orari del pullman cittadino; prevedere agevolazioni per luso di parcheggi a pagamento per i residenti nelle vie interessate. • incrementare iniziative di educazione stradale per bambini e ragazzi • Istituzione di un servizio di trasporto pubblico che possa essere utile ai residenti della zona Grotte. • Laboratorio di lettura, musica, canto, teatro per dare e ricevere emozioni crescendo insieme ad altri. • Vedi allegato 18A “Miglioramento della vivibilità a Putignano” • Vedi allegato 19A “Valutazione qualità urbana” (solo cartaceo) • Nel limite del possibile, incontrarci su varie tematiche sociali in modo da uscire dallisolamento sociale. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 14/38
  • 15. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari 4° Incontro – sabato11 dicembre Ore 17.30 Centro Paolillo (San Pietro Piturno) AMBIENTE e TERRITORIOIntroduzione del Consigliere Giovanni Campanella che ha subito dato la parola all’Assessore DinoAngelini:Voci di bilancio dello scorso anno e di previsione per il nuovo: ! Lotta al randagismo: per i Comuni si riduce al ricovero degli animali: secondo la legge l’animale dovrebbe essere prelevato, curato, chippato e sterilizzato prima di essere reimmesso nel territorio., Putignano si rifiuta di procedere con il reinserimento dell’animale sul territorio per evitare i rischi che ne derivano. L’accalappiamento non è di competenza del Comune che deve, invece, solo inviare un fax all’autorità sanitaria. Il Comune di Putignano ha chiesto all’autorità sanitaria di poter provvedere autonomamente all’accalappiamento. ! Raccolta rifiuti: è in corso il progetto della raccolta porta a porte per il quale a breve sarà bandita la gara d’appalto. Il cittadino dovrà differenziare alla fonte i rifiuti che verranno prelevati in giorni diversi. ! Bonifiche attraverso finanziamenti regionali ! Promozione della cultura ambientale nelle scuoleIl Sindaco ringrazia l’ATI che gestisce il centro d’Accoglienza per Minori F. Paolillo.Lucia Romito, per voce altrui, saluta i presenti, contenta della riunione in atto.Andrea Gelao conclude il rito di apertura dell’incontro avvisando del questionario a disposizionedei partecipanti circa il tema dell’incontro e l’iniziativa in generale, e avvia la sequela di proposteinvitando i presenti a intervenire. ! Domanda tema “progetto rifiuti”Lorenzo Luisi – cartografo : “quando partono realmente i progetti?”Sindaco: “Per intoppi burocratici non è ancora partito, m la prossima settimana sarà aperta la garaper il bando europeo che necessita a sua volta 60 giorni etc… in definitiva di sicuro sarà avviatoentro il primo semestre 2011 ! Proposta tema “territorio”Lorenzo Luisi: “propongo l’istituzione di un SIT fruibile on-line”Sindaco: “dal 2005 il Comune è proprietario di un SIT (nato vecchio) del quale è stato deliberato ilsuo aggiornamento con un nuovo rilievo e l’allineamento alla cartografia regionale.Interventi sul tema sono previsti anche dalla misura 1.5 del piano di Area Vasta attraversol’intervento della Commissione del Paesaggio.Giovanni Pugliese: Telespazio, tra l’altro, fornisce per circa 2000 ! l’aerofotogrammetrico piùaggiornato Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 15/38
  • 16. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari ! Domanda tema “informazione nelle scuole”Rappresentante dell’Associazione “IL PARCO”: “e gli adulti?”Dino Angelini: “i progetti riescono solo con una buona informazione: è prevista una campagna diinformazione provando a entrare nelle case e fare una comunicazione d’effetto. Per la prima fase delprogetto è previsto un “team di supporto ambientale”: ragazzi formati che supporteranno chi èimpedito nel recepire subito il messaggio. ! IDEM: “si risparmierà sulla TARSU?”Dino Angelini: è previsto un processo di permialità per chi differenzia anche materiali speciali ! IDEM: “Sono previste sanzioni?”Dino Angelini: “sono previste, ma essendo difficile il controllo, si confida nell’ingranarsi di uncircolo virtuoso” ! Proposta tema “controllo sulla raccolta differenziata”ND: “Perché non installare telecamere nei punti critici, presso i luoghi che più si apprestando adiventare discariche abusive?”Sindaco: “il rapporto costi/benefici è sproporzionato. È da affinare l’idea di Polizia Ambientale.Sono stato pochi giorni fa a Città di Castello che da 3-4 anni sperimenta la raccolta differenziata eriscontra ancora problemi, tuttavia irrilevanti rispetto alla risposta esponenziale positiva. ! Proposta tema “Formazione e sanzioni per la RD”Nicola Di Masi: “l’informazione dovrebbe essere direttamente collegata alla formazione, dicconseguenza andrebbe formato non solo il cittadino ma anche chi ne ha la responsabilità o loaccudisce, come nel caso delle badanti per gli anziani. Inoltre bisognerebbe insistere sulle sanzioniper le attività commerciali, soprattutto del centro storico.Si potrebbe inoltre agevolare l’autocontrollo della cittadinanza tramite internet con segnalazionianonime.Sindaco: “è già attivo l’URP dove chiunque può ricevere informazioni e segnalare in formaanonima”Dino Angelini: “39.000 ! in buoni sono stati ottenuti per segnalazioni all’Ufficio Ambiente.In generale per le utenze non domestiche (il 45% del totale) la raccolta differenziata risulta piùfacile in quanto i rifiuti sono più omogenei rispetto all’utenza domestica.Sindaco: “per quanto riguarda la premialità è stato ipotizzato, tra i metodi da adottare, quello diallegare alle buste in dotazione un codice a barre, metodo risultato molto sconveniente. Poiché laRD prevede la riduzione dell’Ecotassa per il Comune, l’anno successivo al primo di RD siabbasserà la TARSU, procedendo con una premialità generalizzata. Oltre al già attivo Centro diRaccolta, ce ne sarà uno ulteriore nei pressi del Palazzo di Vetro: a fine anno ci sarà una premialitàindividuale con premi concreti a per chi “ricicla di più”, in quanto i rifiuti portati direttamente alCentro di Raccolta saranno pesati. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 16/38
  • 17. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari ! Proposta tema “comunicazione ambientale”Nicola Santeramo – operatore ecologico: “noto durante il mio lavoro un diffuso scetticismo tra icittadini circa la reale destinazione dei rifiuti differenziati, e dubbi sugli orari di prelievo deisacchetti. Consiglio una comunicazione visiva d’impatto”Sindaco: “buona idea”Dino Angelini: “i rifiuti differenziati sono riciclati, tanto che sono stati restituiti 56,000 !. Isacchetti saranno ritirati in orario serale” ! Proposta tema “formazione alle aziende” Alberto Sportelli: “non bisognerebbe puntare su una campagna di informazione alle aziende per lariduzione della produzione di rifiuti, ad esempio per gli imballaggi?”Dino Angelini “la riduzione del rifiuto è il primo obiettivo del nostro progetto. La sobrietà deiconsumi è alla fonte , ma è una conseguenza di processi mentali che formazione e nuova culturadell’ambiente porteranno. ! Domanda sul tema “vivibilità”Alberto Sportelli: “sono previste somme per il miglioramento della vivibilità attraverso lapurificazione dell’aria che si respira?”Dino Angelini: “l’inquinamento di Putignano deriva essenzialmente dal traffico, mitigando quello sipotrà migliorare anche la qualità dell’aria” ! Proposta sul tema “flusso acque piovane”Alberto Sportelli: “esiste il problema della mitigazione dell’acqua piovana e si dovrebbe rivedere, ocreare, il piano delle pendenze. Inoltre andrebbero puliti canali e vasconi come quello di viaAlberobello”Sindaco: “Putignano, com’è noto, non ha un sistema di fogna bianca. Dopo l’alluvione del 2006sono stati spesi 2 milioni e " di euro per un sistema di deflusso delle acque che coinvolge la scuolamedia Parini, il centro commerciale Famila, l’area dei Vigili del Fuoco che risolve il problema, maè uno spicchio di città. Bisognerebbe fare lo stesso per la zona speculare, quella del quartiere SanFilippo Neri. Pensare ad un unico impianto di fogna bianca per tutta la città (soprattutto per il centrostorico) è impossibile. Per il momento è importante intercettare l’acqua prima che arrvii a valle. È incorso un nuovo finanziamento per la zona industriale [nota: l’amministrazione ha sempre adottatoper la bitumazione delle strade il metodo che prevedere l’eliminazione dello strato dissestato].Finalmente studi approfonditi e processi in tribunale hanno portato a svincolare alcune aree dalPiano di Assesto Idrogeologico. Con 6 milioni di euro si procederà ai lavori per realizzazione,sfruttando canali naturali e artificiali, della vasca di soccorso (dove l’acqua arriva più velocemente)e, dove ora sono i campi di spandimento, di una nuova vasca di raccolta per la dispersionedell’acqua nella falda, vasca, quest’ultima, dimensionata per un tempo di ritorno di 300 anni, cioèsecondo i dati della più importante alluvione negli ultimi 300 anni.Per le altre condutture non p prevista la pulizia, ma può essere una proposta. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 17/38
  • 18. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari ! Domanda tema “raccolta rifiuti”Pagliarulo: “come funzionerà la raccolta rifiuti?”Dino Angelini: “di notte” ! Intervento tema “bitumazione”Montanaro – giornalista: “non tutti gli asfalti sono perfetti, ad esempio quello di via NapoleoneBonaparte”Sindaco: “non bitumiamo via Napoleone Bonaparrte perché l’Aquedotto Pugliese comunico, altempo della deliberazione del rifacimento di quel tratto, che avrebbe rifatto l’impianto di fogna neraproprio lì, stravolgendone l’assetto.Abbiamo dovuto attendere l’Aquedotto Pugliese che ha iniziato i lavoro la scorsa settimana, dopo iquali si potrà procedere alla bitumazione. ! Domanda tema “partecipazione progetto rifiuti”Montanaro – giornalista: “tutte le modalità di prosecuzione del progetto sui rifiuti saranno apartecipazione dei cittadini o frutto esclusivamente di analisi interne?”Angelini: “prima del progetto c’è stata una pase preparatoria tramite numerose riunioni che hannoaffinato l’idea iniziale. Oggi esiste un progetto dettagliato che potrà comunque subiretrasformazioni in base alle necessità della cittadinanza, qualora ne facciano istanza. Non è possibileche il progetto possa andare avanti senza i cittadini, primi attori, parte integrante. ! Proposta tema “rischio stradale e pericolo allagamenti”Tinelli: “La limitata illuminazione negli incroci/rondò d’ingresso alla città li rende estremamentepericolosi. Perché non procedere con i dovuti presidi, come ad esempio corretta illuminazione,vistosa segnaletica orizzontale e bande rumorose?Durante le scorse piogge ho notato quanto si allaghino le strade del quartiere 1° Maggio, incorrispondenza del limite dell’area edificata. Sono previste correzioni in merito?Sindaco: “In via Noci non funzionano le luci per problemi di allacciamento con l’ENEL, problemain via di risoluzione. C’è appena stato un incontro con l’impresa appaltatrice del rondò, connessoalla vasca presso i Vigili del Fuoco, i cui lavori sono al 90% per problemi su alcune varianti. Lasoluzione sarebbe stata chiudere il tratto di via Martiri delle Foibe, ma aprendolo ante temporealmeno il traffico d’ingresso e l’immissione in via Alberobello si sono risolti.È certamente un’impellente necessità completare i lavori con illuminazione e segnaletiche.Per quanto riguarda via Noci, a fronte delle tante ipotesi la soluzione scelta è apparsa la migliore,anche se di certo non di semplice risoluzione. Il progetto di adeguamento dello svincolo è ancoramonco per cui uscire dalla zona industriale è ancora molto pericoloso. Si pensa a birilli pieghevoli,a modificare sensi di marcia e a migliorare l’estetica , oggi compromessa dai muri in calcestruzzoarmato faccia vista. ! Proposta tema “turismo sostenibile per la tutela del territorio”Giovanni Pugliese: “riprendendo l’esempio dell’ART di Lecce che ha istituito i “custodi delpaesaggio” per il sostegno a la diffusione di forme di turismo sostenibile, Putignano, che oggi vanta Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 18/38
  • 19. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Barisolo il centro storico come oggetto di interesse turistico, potrebbe rivalutare alcuni punti dall’altopotenziale d’interesse paesaggistico in virtù di un turismo sostenibile per la tutela del territorio,pianificato, progettato, strutturato, indurendo senza sforzo diretto a essere libero da discariche esegni di non rispetto dell’ambiente ! Domanda tema “viabilità”Rappresentante dell’Associazione “IL PARCO”: “Cosa circa l’incrocio della C.A.P.?Sindaco: “ci vorrebbe un rondò, ma non è ancora pensato” ! Proposta tema “premialità per la raccolta rifiuti”Nicola Santeramo – operatore ecologico: “ Invece di premialre il singolo con regali casuali,propondo interventi sulla città, come ad esempio la pitturazione delle facciate del centro storico”Sindaco: “buona idea” ! Proposta tema “incentivi per attività commerciali che comprano rifiuti”Mr. X: “Ci vuole tempo per cambiare, ma ci vuole anche la collaborazione di tutti. Per la premialitàsi può prendere ad esempio Gioia del Colle, dove c’è un negozio che compra differenziata.Putignano potrebbe prevedere agevolazioni per simili attività”Dino Angelini: “non ho mai sentito parlarne, ma potrebbe essere considerata come linea di sviluppodel progetto valutandone le condizioni al contorno” Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 19/38
  • 20. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariPROPOSTE PRESENTATE TRAMITE APPOSITA SCHEDAAmbiente e territorio • Utilizzo a scopo didattico del bosco; inserimento del territorio in percorsi turistici di diversa tipologia (podistico, ciclabile, ecc.) • Vedi allegato 29A: “SIT comunale” • Cartellonistica e trasparenza • Costruzione del parco San Nicola. Un parco giochi per bambini da ottenere bonificando un area adibita a boschetto o meglio discarica pericolosa per i bambini stessi. • Valorizzazione del territorio, rispetto dellambiente e risparmio dei cittadini sulla TARSU • Creazione di un percorso accessibile a pedoni e handicappati, attraverso il bosco di San Pietro Piturno rispettando la fauna e la flora esistente. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 20/38
  • 21. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari 5° Incontro – giovedì 16 dicembre Ore 18.30 Liceo Scientifico “E. Majorana” POTICHE SOCIALI E SALUTEIl quinto incontro dell’iniziativa sul bilancio partecipato, “Incontri Ravvicinati”, si è tenuta ilgiorno 16 dicembre, presso la Sala Conferenze del Liceo Scientifico “E.Majorana” di Putignano. Ladiscussione dell’incontro verteva su Politiche Sociali e Salute.All’introduzione dell’assessore al bilancio Giovanni Campanella, che ha sottolineato l’attenzione daparte dell’amministrazione putignanese alle politiche sociali, è seguito il saluto del Sindaco, Avv.Gianvincenzo Angelini De Miccolis, il quale ha ribadito l’importanza degli incontri in programma.Sull’argomento in esame, il Sindaco, ha indicato come gli importi dedicati alla spesa sociale dapoco più di 800.000 ! nel 2004 siano è arrivati a 1,5 milioni di euro, cifra quasi raddoppiata inconcomitanza con l’aumento di iniziative ed utenti coinvolti. L’augurio è di confermare le stesserisorse per l‘anno 2011, aspettando l’approvazione della finanziaria che stabilirà la capacità di spesadi un ente.A seguito di una manovra estiva, varata dal Governo, il cui decreto è stato pubblicato solo la scorsasettimana, per il Comune di Putignano ci dovrebbe una riduzione dei trasferimenti statali di 630.000!, che per la vita amministrativa costituiscono ossigeno puro.L’obiettivo è quello di mantenere quantomeno inalterata la spesa sociale, al fine di garantire glistessi servizi a quei cittadini che, diversamente, vedrebbero estromessa la possibilità di goderne.Presa la parola, l’assessore Vito Genco, titolare della delega nell’ambito sociale, ha mostrato come,nonostante siano state stanziate delle grandi somme destinate alle politiche sociali, si riesca araggiungere solo una minima porzione di popolazione. L’obiettivo è, piuttosto, quello di creare unarete assistenziale fatta da famiglie ed associazioni, per garantire un welfare equo e solidale.Il senso della collaborazione con le associazioni è coprire uno spazio che solo l’ente pubblico nonsarebbe in grado di coprire.Le famiglie sono utili al sostegno del nucleo familiare, dal punto di vista economico edassistenziale; il sistema di cura delle famiglie italiane è delegato ad una rete informale di forzeinterne alla stessa.Tra le iniziative intraprese da questa amministrazione: assistenza domiciliare integrata (di tipo sociale e sanitario) Per gli ANZIANI prestazioni domiciliari semplici (cure a domicilio) servizi di pagamento di una retta per RSSA e RSA attività ricreative e culturaliComplessivamente non si raggiungono più di 150 anziani, tenendo conto del fatto che gli anziani Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 21/38
  • 22. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bariultra sessantacinquenni sono circa 1600.Servizi per MINORIDal solo Centro Paolillo per i servizi ai minori, si è passati attualmente ad un servizio di sostegnoscolastico che non alleggerisce solo il minore in sé, ma anche la famiglia come supporto al caricoeducativo. Sono quindici i bambini seguiti in questo settore.Vi è, inoltre, un asilo nido comunale, gestito da una cooperativa privata, che conta circa 40 bambini.Ad oggi le famiglie fanno domanda direttamente al soggetto privato, gestore dell’asilo, pagando lastessa cifra (240!) per la retta, l’obiettivo futuro è quello di stilare una graduatoria favorendo fascedisagiate di popolazione, che contribuirebbero alla spesa educativa con una cifra rapportata alle loropossibilità economiche.Servizi per DISABILITrasporto disabili.L’obiettivo è costruire un centro per disabili, dove gli stessi vengano accolti una volta rimasti soli.Nicola Marcotriggiani (Consigliere Fondazione Amici degli Handicappati)Servirebbe un’attenzione maggiore all’eliminazione repentina e puntuale delle barrierearchitettoniche.Sarebbe necessario, inoltre, il coinvolgimento delle aziende, dei privati, delle famiglie nellapartecipazione al welfare, con il fine di aiutare le associazioni.Proposta: percorsi e mappe tattili per i non vedenti .Gino Nardelli (Presidente dell’A.S. Uisp’80)Le politiche sociali non dovrebbero rivolgersi solo a chi è in disgrazia, ma anche a quelli che sono inuovi problemi sociali, ad esempio il lavoro precario.E’ necessaria l’unione fra pubblico e privato in un lavoro sinergico.Importanza della comunicazione, come pubblicità progresso sui nuovi stili di vita.Dialogo con i medici di base e le ASL per la promozione della salute.Istituzionalizzazione della pratica dell’elemosina, perché si è perso il senso dell’aiuto verso gli altri,delegando la forma assistenziale allo stato.Sindaco (Avv. Gianvincenzo Angelini De Miccolis)La differenza con il passato è netta, in quanto nell’epoca precedente a quella contemporanea ilsostegno dell’ente pubblico non esisteva, ma le politiche sociali venivano coltivate dalla volontà deifondatori degli enti privati che avevano un’acuta sensibilità alle problematiche sociali.Lo stato sociale ha disabituato alle solidarietà collettiva.Enzo SportelliCon il reintegro del ticket dal 2011, ci si chiede se l’amministrazione può far qualcosa per agevolaregli anziani ultrasessantacinquenni. Quale ruolo riveste il Comune di Putignano nella Fondazione Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 22/38
  • 23. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariLeopardi? Proposta: costruzione di una casa di cura, coinvolgendo le banche ed i privati in unaraccolta fondi per un fine utile a tutta la cittadinanza.Ass. Giovanni CampanellaIl Comune non può intervenire su decisioni riguardanti la Sanità che sono di pertinenza esclusivadella Regione Puglia.Sindaco (Avv. Gianvincenzo Angelini De Miccolis)Un aspetto importante delle politiche sociali è la compartecipazione commisurata al reddito, pergarantire una giustizia sostanziale, ma è un procedimento che fino ad ora non è mai statocompletamente attivato, sarà necessario istituire una prassi istituzionalmente riconosciuta.La Fondazione Leopardi ha una sua personalità giuridica, il Comune di Putignano, in qualità dierede della struttura Santa Maria degli Angeli, è diventato fondatore e, per questa ragione, spetta lanomina del Consiglio di Amministrazione, un controllo di carattere morale.Giovanni NatileSarebbe opportuno organizzare un incontro specifico per analizzare, con dati di valore statistico, lacomposizione della popolazione e dei servizi da essa richiesti.Necessità di organizzare degli incontri per la comprensione dei piani di zona.Quale il valore di utilità collettiva dell’ex Macello Comunale?Proposta di una struttura per alloggio temporaneo.Ass. GencoQuello di una struttura per alloggio temporaneo è un bisogno che emerge di frequente, soprattuttoper associazioni come quelle della Caritas.Sino ad un paio di anni fa si è sopperito a questa esigenza con la Casa di Riposo, purtroppo per viadella ristrutturazione si è sospeso il tutto.Ass. San Filippo NeriNel Bilancio, solitamente, si parla di interventi su problematiche già esistenti, ma è altrettantoimportante fare prevenzione. Attraverso i Piani di Zona si è riusciti a realizzare il Progetto Vita, sequesti fondi non ci fossero stati, il Comune avrebbe scelto di investire in prevenzione?Dato che la porzione di popolazione raggiunta è esigua, saremo in grado di raggiungere un numerosuperiore di utenti?Sindaco (Avv. Gianvincenzo Angelini De Miccolis)Siamo in un periodo di profondi cambiamenti sociali, non supportati dalle famiglie allargate, comesuccedeva in passato. Lo Stato non potrà coprire tutti i bisogni della società, dovrà selezionare.Purtroppo gli appalti di lavori e servizi all’ente Pubblico, costano il doppio rispetto ai privati, persvariati motivi, tra cui la rigidità delle norme da rispettare.L’opera di prevenzione può essere una sensibilizzazione di tutti i cittadini a non pensare solo aipropri bisogni specifici, ma essere più solidali. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 23/38
  • 24. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariNicola Di Masi - Attuazione della carta dei Servizi, prevista dai Piani di Zona; - Velocizzazione del servizio di avviamento dei contributi economici da parte del Comune ai più bisognosi; - Incentivazione delle procedure telematiche e online; - Ambito territoriale: mappe sociali per la conoscenza dei fenomeni sociali rilevanti divisi per zone e categorie, al fine di inquadrare le azioni da intraprendere per il futuro; - Sportello per l’immigrazione, per gestire un fenomeno in crescita; - Inserimento nella vita sociale dei disabili, soprattutto minorati psichici.Ass. GencoPer lo sportello dell’ immigrazione sono state stanziate delle risorse nei Piani di Zona, ma bisognastrutturare l’organizzazione di questo sportello, per renderlo efficiente.Per i contributi economici erogati dal comune, vi è un iter istruttorio da seguire, i tempi sono quellirispettati da una pubblica amministrazione.L’informatizzazione è di certo utile, ma è un processo lento che necessita di un tempo.Più che di mappe sociali, risulta necessaria la presenza di una rete assistenziale che esponga ibisogni della comunità. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 24/38
  • 25. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariPROPOSTE PRESENTATE TRAMITE APPOSITA SCHEDAPolitiche sociali e salute • Raccordarre ASL, Comune e associazioni • Sviluppare progetti che portino a un "guadagno di salute" tale da realizzare di fatto prevenzione socio-sanitaria; • Diamo il governo che merita alla fondazione S.M. degli Angeli (velocemente) • Costruire e gestire un Hospice per malati terminali e un RSA per anziani • Casa alloggio per disabili; • Percorsi tattili da e verso siti rilevanti dal punto di vista sociale, culturale; • Campagna di sensibilizzazione per reperire disponibilità di volontari, da effettuare presso le scuole e le associazioni sportive, ecc. • Nel momento in cui emerge un handicap (scoperto in ospedale o medico di famglia o servizi sociali) avviare un meccanismo di solidarietà consistente nellattivare quella associazione di volontariato che abbia i mezzi e le possibilità per soddisfare quel bisogno (il tutto coordinato da ASL e SS). • Realizzare una Mappa Sociale del territorio • la fondazione "Leopardi", il cui consiglio è di espressione dellamministrazione, dovrebbe operare in un discorso di gestione o istituzione di case di cura o hospice per malati terminali entrando in una cultura di far creare posti di lavoro e non di amministrazione di immobili. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 25/38
  • 26. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari 6° Incontro – venerdì 17 dicembre Ore 17.30 – Mafrat SpA IMPRESA – LAVORO – COMMERCIOL’ultimo incontro del percorso relativo al Bilancio Partecipato si è tenuto il 17/12/2010 presso lasede dell’azienda putignanese Mafrat S.p.a..E’ il Sindaco ad aprire l’incontro, sottolineando l’importanza di un confronto inerente il lavoro el’impresa in Zona Industriale. Per le aziende è fondamentale il consuntivo, come tornaconto dellescelte fatte, per l’ente pubblico è importantissimo il Bilancio di Previsione .L’assessore Campanella, ha indicato come per le attività produttive siano stati stanziati solo !5000, legati al commercio, non vi sono, perciò, dati specifici relativi a queste problematiche.Si è sottolineata la complessità del mondo legato alle attività produttive, in cui il Comune ha deicompiti limitati al proprio ruolo amministrativo ed istituzionale. Vi è la necessità di comprendere inquale modo l’amministrazione può andare incontro ai soggetti privati, i quali dovrebbero farsiportavoce della realtà imprenditoriale.Il Sindaco mostra come, nonostante l’ente locale non abbia competenze specifiche nelle attivitàproduttive, il Comune sia riuscito a superare l’ultimo esame della Regione per il finanziamento diun progetto da milione e mezzo di euro per infrastrutturazioni nella zona industriale, così come lazona wireless, la videosorveglianza, l’asfalto e la pubblica illuminazione, i parcheggi coperti con laparte superiore coperta di pannelli fotovoltaici.Vi sono, inoltre, dei progetti già esaminati come la complanare di via Noci, il rondò per facilitare laviabilità d’ingresso e uscita dalla zona industriale e la mitigazione del rischio idrogeologico.Il primo intervento è stato del titolare dell’azienda ospitante Mario Totaro, il quale ha evidenziato laperdita di fiducia che ha assalito gli imprenditori, le grosse responsabilità che ha la politica, intermini decisionali e di programmazione per la creazione della ricchezza del paese, che le impresein larga parte contribuiscono a creare, generando un valore aggiunto.Il Sig. Totaro ha sottolineato la necessità di una maggiore efficienza e tempestività della burocraziaamministrativa riguardo le decisioni attinenti l’imprenditorialità.SindacoI progetti elencati, riguardanti i miglioramenti da apportare alla zona industriale, non sono diimmediata realizzazione; anche per la mitigazione del rischio idrogeologico è stato utilizzato moltotempo nella risoluzione di battaglie legali, con il rischio di perdere tre milioni di euro difinanziamenti.Anche gli incontri del Bilancio Partecipato costituiscono un modo per educare e far recuperarequella fiducia che oggi, sempre più, si va riducendo.Gianni Mastrangelo (sindacalista)All’amministrazione non è richiesta esclusivamente l’erogazione costante di contributi, ma Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 26/38
  • 27. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Barisoprattutto l’interesse verso le problematiche della cittadinanza ed, in questo caso, delle aziendepresenti sul territorio.Le imprese di Putignano sono lontane dal confronto con tutti gli ambiti di interesse (area vasta,sindacati, etc.), l’amministrazione deve favorire questo dialogo con le industrie, cominciando conlo snellimento delle procedure burocratiche, per agevolare le aziende e ridurre i lunghi tempi diattesa.Tempestività di risposta del Comune, circa 30 giorni, per iscritto.In questa contemporaneità fatta di precariato ed alto tasso di disoccupazione, comel’amministrazione interagisce con le scuole, soprattutto gli istituti professionali, al fine di garantirela copertura delle richieste, da parte delle aziende, di operai specializzati?Proposte: - Consulta per lo sviluppo locale - Raccordo con le scuole locali professionali - Creazione di un marchio delle attività produttive che contraddistinguono la Valle d’Itria.Assessore G. GencoGli incontri con la scuola sono costanti, grazie anche ad una serie di progetti che prevedono unnumero cospicuo di studenti svolgere tirocini formativi presso le aziende, in sintonia con gli istitutiprofessionali presenti sul territorio.Per quanto concerne la creazione di un marchio identificativo dei prodotti del distretto, è inlavorazione la definizione di un marchio doc per la treccia, questo percorso rientra nelle attivitàdello sviluppo economico dell’ambito agro-alimentare.Nicola Di MasiImportanza della Consulta sulle attività produttive. Proposta: creazione di uno sportello euro deskche consente di conoscere tutti i finanziamenti disponibili a livello europeo.Importanza della legalità aziendale e lotta contro l’illegalità e la concorrenza sleale, esistente anchenel nostro territorio, che crea un enorme svantaggio alle imprese corrette e leali.Nel Centro storico dal 2005 vi è stata una perdita ingente di attività commerciali, vi sono idee sulmiglioramento della vivibilità in questa zona?SindacoIl problema della chiusura di numerosi esercizi commerciali ha riguardato tutto il territorionazionale, non in particolar modo il Centro Storico, già depauperato di negozi.Ci sono diversi progetti inerenti lo sviluppo del Centro Stico, tra cui: - Piano di recupero, autorizzato, in via definitiva, nel marzo 2010 dopo 5 anni di iter amministrativo; - Dal 2007 riduzione del 90% della Tarsu agli esercizi commerciali presenti nel Centro Storico; Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 27/38
  • 28. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari - Delibera in Consiglio Comunale da approvare che consenta l’autorizzazione in via preventiva di deroghe per le norme restrittive sulle attività commerciali del Centro Storico; - In virtù dell’approvazione del Piano di Recupero, sono stati inseriti 10000! di incentivi per la sostituzione dei portoncini in metallo con strutture idonee all’architettura del centro.Il Centro Storico, perla della nostra città, potrà continuare ad esserlo solo se è vissuto.Incentivazione di presenze abitative e, di conseguenza, anche di attività commerciali. Sono progettiche si misurano almeno nell’arco di un quinquennio.PROPOSTE PRESENTATE TRAMITE APPOSITA SCHEDAImpresa – Lavoro – Commercio • Maggiore coordinamento tra lamministrazione e imprese per lo sviluppo di progetti da candidare a finanziamenti che migliorano la capacità attrattiva del territorio Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 28/38
  • 29. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 29/38
  • 30. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari ANALISI PARTECIPANTI Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 30/38
  • 31. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari* = ci si riferisce a quelle rilevate sul registro presenze e che non sempre ha registrato la totalitàdegli avventori. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 31/38
  • 32. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari ANALISI DELLE PROPOSTE Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 32/38
  • 33. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 33/38
  • 34. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari QUESTIONARI DI VALUTAZIONE Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 34/38
  • 35. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 35/38
  • 36. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LA COMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di BariSUGGERIMENTI o Iniziare un percorso duraturo di educazione alla partecipazione per cercare di coinvolgere una fetta sempre maggiore della popolazione. o Più informazione o Maggiore frequenza degli incontri con preliminare attività informativa sugli argomenti e specificità degli stessi in concreto o Pubblicizzare di più liniziativa (molti non sanno). Forse non è chiaro lobiettivo (bilancio vs iniziativa) o Rispettare lora dinizio o Dettagliare gli argomenti; Un solo incontro per tematica è troppo poco; o Latteggiamento degli amministratori non deve essere sulla difensiva, ma di ascolto; o Coinvolgimento maggiore della cittadinanza ripensando anche ad una sede più adatta ad accogliere un maggior numero di persone, magari un gazebo da montare nelle varie zone della città (non in sedi istituzionali!!) o Trasmettere preventivamente ad associazioni elementi di conoscenza (dati - modalità - incontro, ecc.) per una partecipazione più produttiva o Va bene così! Tanto comunque sia partecipa chi vuole Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 36/38
  • 37. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari RINGRAZIAMENTI SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE Consiglio Comunale Consulta cittadina delle Associazioni dr.ssa Perilli Angela dr. Darconza Michele dr.ssa Mario Alessandra dr. Giovanni Pugliese Sig. Belviso Renato dr. Andrea Gelao Si ringraziano soprattutto, tutti coloro che hanno partecipato con responsabilità, passione e spirito critico, ma propositivo nell’idea di contribuire al miglioramento della propria comunità. Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 37/38
  • 38. INCONTRI RAVVICINATI UN PERCORSO PARTECIPATO PER LACOMUNE DI PUTIGNANO CONDIVISIONE DEL BILANCIO COMUNALE Provincia di Bari Non perché le cose sono difficili non osiamo farle, ma perché non osiamo farle sono difficili. Seneca Informazioni: Tel. 0804056248 – Email: urp@comune.putignano.ba.it www.comune.putignano.ba.it 38/38