Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Organizzare un'azienda aperta, flessibile, sociale

2,533 views

Published on

Workshop "L'azienda 2.0: opportunità e rischi" @ FORUM-IT 2009 (Brescia).

Published in: Business, Technology

Organizzare un'azienda aperta, flessibile, sociale

  1. 1. Enterprise 2.0 Organizzare un’azienda aperta, flessibile, sociale Andrea Pesoli School of Management Politecnico di Milano Brescia, 12 Marzo 2009
  2. 2. Agenda (1) Web 2.0 (2) Enterprise 2.0 (3) I modelli verso l’Enterprise 2.0
  3. 3. “2.0” come discontinuità sociale tecnologica business model
  4. 4. “Nuove” tecnologie • Extensive use (in the • Rich Internet of application techniques, folksonomies optionally Ajax-based form of tags or tagclouds, for example) • CSS • Use ofcompletely or wiki software • Semantically valid either XHTML markup and partially the use of Microformats • Weblog publishing • Syndication and • Mashups aggregation of data in RSS/Atom • REST or XML WebService APIs
  5. 5. Partecipazione
  6. 6. Il know-who molto più che know-what, know- how o il know-why è diventato l’informazione chiave Significa conoscere chi ha l’informazione che cerchiamo ed essere capaci di raggiungere quella persona
  7. 7. I trend organizzativi emergenti Turnover Mobilità Dispersione Teamworking Gestione per processi Network
  8. 8. I trend organizzativi emergenti Aumento del 1 impresa su 2 livello di mobilità (ultimi 3 anni) Aumento del 1 impresa su 3 livello di turnover (ultimi 3 anni) Campione: 114 HR Manager (2008)
  9. 9. Il Web 2.0 è la naturale evoluzione del Web
  10. 10. L’Enterprise 2.0 è la naturale evoluzione dell’impresa
  11. 11. L’Osservatorio Enterprise 2.0 Gli obiettivi dell’Osservatorio Enterprise 2.0 • Comprendere e interpretare il fenomeno dell’Enterprise 2.0 • Sviluppare strumenti di supporto per i decisori • Diffondere cultura e creare community Studi di caso • Analisi di 70 organizzazioni (imprese e PPAA) • Analisi dei modelli di offerta dei principali Vendor Survey • Questionario su 65 Chief Information Officer
  12. 12. Il termine Enterprise 2.0 descrive un insieme di approcci organizzativi e tecnologici orientati all’abilitazione di nuovi modelli organizzativi basati sul coinvolgimento diffuso, la collaborazione emergente, la condivisione della conoscenza e lo sviluppo e valorizzazione di reti sociali interne ed esterne all’organizzazione. Wikipedia, 2007
  13. 13. Appartenenza aperta
  14. 14. Social Network Io
  15. 15. Conoscenza in rete Conoscenza
  16. 16. Collaborazione emergente
  17. 17. Riconfigurabilità adattativa
  18. 18. Global Mobili ty
  19. 19. Modelli e percorsi verso l’Enterprise 2.0 Appartenenza ! aperta! Global! Social! mobility! network! Riconfigurabilità! Conoscenza! adattativa! in rete! Collaborazione! emergente! Campione: 70 imprese (2008)
  20. 20. La Social Enterprise Appartenenzaquot; aperta! Creazione di nuovi Global! Social! Mobility! network! schemi di collaborazione, condivisione della conoscenza e gestione Riconfigurabilità! Conoscenza! delle relazioni adattativa! in rete! Collaborazione! emergente!
  21. 21. La Open Enterprise Appartenenzaquot; aperta! Allargamento e apertura Global! Social! Mobility! network! dei confini del Virtual Workspace in termini di modalità di Riconfigurabilità! Conoscenza! accesso e di attori esterni adattativa! in rete! Collaborazione! emergente!
  22. 22. L’Adaptive Enterprise Appartenenzaquot; aperta! Global! Social! Flessibilità e Mobility! network! riconfigurabilità nella gestione dei processi aziendali Riconfigurabilità! Conoscenza! adattativa! in rete! Collaborazione! emergente!
  23. 23. Le principali barriere Scarsa comprensione! 51%! delle potenzialità! Difficoltà a identificare e! 48%! valutare i benefici economici! Necessità! 37%! di cambiamenti organizzativi! Scarsa propensione alla! 31%! condivisione e alla collaborazione! Scarsa rilevanza per il business! 23%! Mancanza di sponsorship! 18%! Scarsa conoscenza! 15%! delle tecnologie! Livelli di investimento! 14%! necessario! Barriere tecnologiche! 8%! 0%! 10%! 20%! 30%! 40%! 50%! 60%! Campione: 65 CIO (2008)
  24. 24. So what...?
  25. 25. “Una grave crisi [...] non va sprecata. Problemi che erano stati posticipati per molto tempo, cambiamenti che erano visti come possibili solo nel lungo periodo, diventano oggi imperativi da affrontare immediatamente. Questa crisi ci dà l’opportunità di fare cose che prima non avremmo mai potuto fare.” (Rahm Emanuel)

×