Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Gli attori della sicurezza

6,480 views

Published on

Gli attori della sicurezza

Published in: Services
  • D0WNL0AD FULL ▶ ▶ ▶ ▶ http://1lite.top/HKeLx ◀ ◀ ◀ ◀
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Gli attori della sicurezza

  1. 1. GLI ATTORI DELLA SICUREZZA Sintesi sui profili e relativi obblighi
  2. 2. 2   Il Testo Unico sulla sicurezza del lavoro introduce e definisce i principali attori coinvolti, riassunti nell’organigramma della sicurezza. Introduzione Dirigenti Preposti Medico competente Spp Addetti antincendio e primo soccorso LavoratoriRls Rspp Datore di Lavoro
  3. 3. 3   Datore di Lavoro Il Datore di lavoro è il soggetto titolare del rapporto di lavoro. E’ altresì responsabile diretto delle unità operative e possiede potere decisionale e di spesa in tema di sicurezza. Obblighi non delegabili (Art. 17) ü Valutazione dei rischi ed laborazione del DVR. ü Designazione del responsabile del servizio prevenzione e protezione dai rischi. Altri obblighi (Art. 18) ü Designa il responsabile e gli addetti del S.P.P. ü Nomina il medico competente. ü E’ responsabile della valutazione dei rischi. ü Convoca almeno una volta l’anno la riunione periodica tra DDL, RSPP, MC e RLS. Inoltre il DL è tenuto a garantire: ü  L’osservanza delle norme in materia di sicurezza. ü  La salute e sicurezza dei propri dipendenti e di coloro che a qualsiasi titolo entrano in azienda (anche aziende in subappalto). ü  L’informazione, la formazione e l’addestramento. ü  La fornitura dei DPI. ü  La sicurezza degli impianti.
  4. 4. 4   Il Servizio di prevenzione e protezione è l’insieme di persone, sistemi e mezzi interni o esterni all’Unità Produttiva finalizzati all’attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori. Il SPP è coordinato dalla figura dell’RSPP. Il Datore di lavoro, in taluni casi, può svolgere i compiti di RSPP ma ha l’obbligo di seguire un corso di formazione, la cui durata viene stabilita in base alla tipologia di rischio aziendale (individuata attraverso il codice ATECO riportato sulla Visura Camerale e può essere: • Basso rischio (16 ore) • Medio rischio (32 ore) • Alto rischio (48 ore) Il Datore di Lavoro può assumere l’incarico di RSPP nei seguenti casi • Aziende artigiane e industriali  fino a 30 dipendenti • Aziende agricole e zootecniche fino a 30 dipendenti • Aziende della pesca fino a 20 dipendenti • Altre aziende fino a 200 dipendenti In tutti gli altri casi o qualora il DL non intenda frequentare il corso, può affidare l’incarico di RSPP a un esterno in possesso di requisiti (frequentazione di uno specifico corso di formazione riferito al macrosettore di attività aziendale). Servizio Prevenzione e Protezione
  5. 5. 5   I lavoratori sono coloro che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolgono un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un Datore di Lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o professione. Per tale motivo, ai fini della sicurezza, vengono considerati «Lavoratori»: lavoratori subordinati, lavoratori con contratto di lavoro intermittente, lavoratori in somministrazione, lavoratori parasubordinati, prestatori di lavoro occasionale, apprendisti , tirocinanti, associati in partecipazione d’opera, Soci lavoratori di SNC, SAS, SRL, ecc. A secondo del tipo di ruolo e mansione il lavoratore viene definito: • Lavoratore (dipendente che non ha diretta responsabilità su altre persone) • Preposto (responsabile di funzione che coordina i lavoratori a lui sottoposti) • Dirigente (colui che viene delegato dal Datore di Lavoro nelle funzioni di direzione e gestione delle unità operative) I lavoratori sono soggetti alla formazione obbligatoria, secondo quanto disposto dagli Accordi Stato Regioni in materia si salute e sicurezza nei luoghi di lavoro del del 21 dicembre 2011. La durata del corso di formazione viene stabilito in base alla tipologia di rischio aziendale (individuata attraverso il codice ATECO dell’attività. I lavoratori devono quindi frequentare 1) Rischio basso: 4 ore formazione generale + 4 ore formazione specifica 2) Rischio medio: 4 ore formazione generale + 8 ore formazione specifica 3) Rischio alto: 4 ore formazione generale + 4 ore formazione specifica Lavoratore
  6. 6. 6   Oltre a questi percorsi, i Preposti devono frequentare altre 8 ore di formazione integrativa, che può essere erogata anche in modalità e-learning, mentre i Dirigenti devono frequentare solo un corso di 16 ore, anch’esso erogabile in modalità e-learning. Nel momento in cui un lavoratore viene assunto il Datore di lavoro deve provvedere alla formazione il giorno prima o contestuale all’assunzione. Qualora non fosse possibile ci sono 60 giorni di tempo per potere effettuare la formazione richiesta. Il lavoratore, tramite apposita elezione, può ricoprire il ruolo di Rappresentate dei Lavoratori per la sicurezza (RLS), ossia la Persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per ciò che concerne gli aspetti della salute e sicurezza durante il lavoro. Colui che ricopre il ruolo di RLS a seguito di regolare elezione fra i lavoratori, è tenuto a seguite un corso di formazione della durata di 32 ore con obbligo di aggiornamento annuale di 4 ore. Il corso di RLS può essere erogato in modalità e-learning. Avere un RLS interno è consigliato per aziende con più di 8/10 dipendenti. Per aziende più piccole o in alternativa all’RLS interno, è possibile avere un Rappresentante dei Lavoratori territoriale facente parte di qualsiasi organismo paritetico provinciale, al quale si versa una quota annuale in base al numero di dipendenti. Lavoratore
  7. 7. 7   Bibliografia di approfondimento Ruolo e responsabilità del Datore di Lavoro http://olympus.uniurb.it/images/wpo/2014/wpo33_2014.stolfa.f.pdf Testo Unico Sicurezza Luoghi di Lavoro – edizione integrata settembre 2015 http://www.lavoro.gov.it/SicurezzaLavoro/PrimoPiano/Documents/TU%2081-08%20-%20Ed.%20Settembre %202015.pdf Formazione dei lavoratori – linee guida ASL http://www.puntosicuro.info/documenti/documenti/141006_ASL_formazione_lavoratori_guida.pdf Circolare Regione Lombardia 17 settembre 2012 n. 7 – Linee guida formazione lavoratori http://www.sanita.regione.lombardia.it/shared/ccurl/636/170/Circolare%20n_7_2012.pdf
  8. 8. 8   Contatti per info Referente sicurezza: Dott.ssa Silvia Comerlati Mob. 345/4991772 E-mail: silvia.comerlati@targetsolution

×