Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Twitter in Italia- Ricerca ISPO Click 2012

8,622 views

Published on

Uno sguardo sul mondo di Twitter. L’Osservatorio web di ISPO Click. 01-2012

Published in: Technology

Twitter in Italia- Ricerca ISPO Click 2012

  1. Uno sguardo sul mondo di TwitterL’Osservatorio web di ISPO Click Milano, Gennaio 2012
  2. 2Twitter o non Twitter?• Aziende e personalità mediatiche sanno bene che la comunicazione nella realtà odierna è ormai un diktat imperativo: si dice che il silenzio sia d’oro, ma certamente è anche l’anticamera del dimenticatoio.• Internet, in questo senso, ha dato una spinta propulsiva alla comunicazione: con un click si raggiungono velocemente e capillarmente milioni di persone.• Uno dei Social Network più efficace e più virale nel diffondere piccoli messaggi comunicativi è certamente Twitter, ormai fenomeno di costume assolutamente assodato nei paesi anglosassoni.• E in Italia? Twitter riuscirà ad affermarsi e a diventare uno strumento spendibile per aziende, politici e personaggi mediatici?• Noi di ISPO Click lo abbiamo chiesto agli internauti.• Ecco ciò che è emerso dalle loro opinioni.
  3. 3 Oltre Twitter:Gli italiani sul web
  4. Quasi un quarto degli italiani scrive sui social media 4 presenti nel web Gli italiani e il web Sono soprattutto i giovani Attivi (scrivono sui social 22 uomini con alto titolo di media) studio Lurkers (usano internet ma Sono soprattutto tra i 25 e non scrivono sui social 39 i 54 anni, con alto titolo di media) studio e lavoratori Sono soprattutto le donne Offline (non usano 39 anziane con titolo di studio internet) basso residenti nei piccoli comuniTESTO DELLA DOMANDA: “Pensi ora a quando naviga su internet. Le capita mai di scrivere o di lasciare unaopinione sui seguenti social-media?”.Valori percentuali - Base casi: 800
  5. Tra i social media Facebook la fa da padrone 5 I luoghi dei social writers 89 14 10 9 7 5 Facebook Forum Twitter Blog Giornali online Altri social networkTESTO DELLA DOMANDA: “Pensi ora a quando naviga su internet. Le capita mai di scrivere o di lasciare unaopinione sui seguenti social-media?”.Valori percentuali - Base casi: 177
  6. 6 Gli internauti:una profilazione
  7. La stragrande maggioranza degli internauti che accedono a internet lo fa ancora attraverso device 7 tradizionali, come PC fisso e laptop Navigazione internet 60 21 8 9 2 Tradizionale (PC In mobilità Ibrida (Consolle, Ibrida e in mobilità Navigatori a 360° fisso, Laptop) (smartphone, Mp3, E-reader) tablet, Netbook)TESTO DELLA DOMANDA: “Puoi gentilmente indicarmi quale dei seguenti supporti utilizzi per la navigazione in internet?”.Valori percentuali - Base casi: 498
  8. Facebook 76 Account su un 30 forumValori percentuali - Base casi: 498 Canale YouTube 28 TESTO DELLA DOMANDA: “Tu hai un… ”. Profilo altro SN (Google+, 22 FriendFeed, etc.) Canale Twitter 20 Profilo LinkedIn 15 Account e profili Blog/sito 15 personale Account sito photo sharing 12 (Picasa, Flickr, ecc.) Nessuna di 9 queste Facebook è di gran lunga lo strumento con il maggior numero di iscritti. Twitter si posiziona al quinto posto Sito internet 8 attività lavorativa/hobby 8
  9. 9Twitter
  10. Chi sono i Twitter users italiani? 10 Chi tweetta? Chi non tweetta? I GIOVANISSIMI (18-24enni), CHE HANNO GLI OVER 45, CON BASSO TITOLO DI ANCHE ALTRI PROFILI O ACCOUNT SULLA STUDIO E LURKERS * RETE* Lurkers. Chi frequenta una comunità virtuale di qualsiasi tipo e ne legge i messaggi, ma non ne scrive o ne invia mai di propri.
  11. Quasi 4 internauti su 5 credono che Twitter si diffonderà 11 largamente e ben presto anche in Italia Diffusione di Twitter Molto; 32 Per nulla; 6 Il 78% degli italiani Poco; 16 crede che crescerà anche in Italia la Twitter fever! Abbastanza; 46TESTO DELLA DOMANDA: “Abbiamo raccolto a riguardo alcune dichiarazioni. Indica per favore quanto sei d’accordo con ciascuna diesse: Sono convinto che ben presto Twitter si diffonderà in Italia e che sarà alla pari dei Social Network più diffusi”.Valori percentuali - Base casi: 498
  12. Il 61% degli intervistati è favorevole al fatto che aziende 12 e personaggi pubblici comunichino via Twitter Aziende e personalità devono comunicare via Twitter? Molto favorevoli 36 61% Favorevoli 25 Contrari 17 39% Molto contrari 22TESTO DELLA DOMANDA: “In generale, quanto pensi sia opportuno che aziende e personaggi pubblici comunichino via Twitter?Rispondi per favore con un voto da 1 a 10 come a scuola, in cui 1=per nulla e 10= moltissimo”.Valori percentuali - Base casi: 498
  13. L’atteggiamento verso la comunicazione via Twitter è 13 molto caratterizzato dall’area geografica di residenza Atteggiamento verso la comunicazione via Twitter per area geograficaNORD OVEST Nord Nord Est Favorevoli Nord Ovest Molto contrari31% (+6 p.p.) Est 32% (+10 p.p.) CENTRO Contrari Centro 29% (+12 p.p.) Sud e Isole SUD E ISOLE Molto favorevoli 48% (+12 p.p.)
  14. I Tweet che più si apprezzerebbero: quelli di testate 14 giornalistiche, associazioni di categoria e giornalisti I più apprezzati su Twitter 18 Testate giornalistiche 44 17 Associazioni di categoria 39 12 Giornalisti 38 10 Personaggi politici 34 9 Aziende 34 Personaggi dello 14 spettacolo (tv e cantanti) 33 9 Personaggi dello sport 29 5 Scrittori e registi 27 6 Prima risposta Imprenditori Totale risposte 23TESTO DELLA DOMANDA: “Più in dettaglio, quali categorie vorresti che comunicassero via Twitter? Ordinale per favore da quella chepiù ti interesserebbe, a quella che meno ti interesserebbe”.Valori percentuali - Base casi: 498
  15. I Tweet che più si apprezzerebbero: quelli di testate 15 giornalistiche, associazioni di categoria e giornalisti Ogni età ha i propri beniamini! Personaggi Politici Giornalisti dello spettacolo18-24 Personaggi Aziende dello spettacolo25-34 Politici Imprenditori35-44 Scrittori Associazioni e di registi categoria45+
  16. Utilizzare Twitter. Un cosa è certa: se si usa questo strumento bisogna fare della mera pubblicità e curare la 16 forma della comunicazione I contenuti: Come e cosa si deve scrivere in un Tweet? Il 78% degli internauti Il 60% degli internauti afferma che la afferma che i Tweet comunicazione via Twitter devono essere curati: non deve essere una mera troppo spesso le personalità pubblicità, ma deve dare e le aziende che li scrivono informazioni utili! non sono capaci di utilizzarli!Valori percentuali - Base casi: 498
  17. Twitter come sinonimo di vicinanza e modernità 17 Come cambia la percezione delle personalità e delle aziende che usano Twitter? Chi non comunica su Twitter è poco al Il 54% degli passo con i tempi! Lo internauti sente più pensa il 45% degli vicine le personalità e internauti. le aziende che scrivono su Twitter!Valori percentuali - Base casi: 498
  18. Twitter incontra, però, ancora qualche resistenza tra gli 18 internauti Le paure su Twitter Gli account fake sono un problema reale: il 73% degli internauti, infatti, si pone il dubbio sulla reale identità di chi comunica su Twitter. Per il 48% degli internauti la Twitter può essere comunicazione via un’arma a doppio Tweet è uno taglio! Una volta specchietto per le postato un Tweet allodole: una non si può tornare manovra indietro: lo afferma pubblicitaria che non il 68% degli aggiunge niente di internauti. nuovo.Valori percentuali - Base casi: 498
  19. 19Una sintesi
  20. Una tipologia 20 #?! 24% 15% 39% 22% Twitter fans Realisti Non schierati Twitter detractors Sono ‘tiepidi’: nonVedono solo le amano Twitter, mapotenzialità di non ne sono Twitter detrattori Vedono solo gli aspetti negativi di Twitter Riconoscono ‘vizi’ e ‘virtù’ di Twitter
  21. I fan di Twitter sono soprattutto giovanissimi con alto grado di attività social, mentre i detractors, specularmente, sono 21 soprattutto over 45enni e coloro che hanno un basso grado attività social Fans e detractors a confronto 18-24enni Twitter fans Con alto e altissimo grado di attività social#?! Over 45enni Twitter detractors Con basso grado di attività social
  22. 22 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010)NOTA METODOLOGICA COMPLETATitolo: Uno sguardo sul mondo di TwitterSoggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l.Periodo/Date di rilevazione: 20 gennaio 2012Tema: TecnologiaTipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinionePopolazione di riferimento: Internauti italianiEstensione territoriale: NazionaleMetodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quoteRappresentatività del campione: Rappresentativo dell’universo di riferimento per genere, età, area geografica di residenzaMargine di errore: 4,4%Metodo di raccolta delle informazioni: CAWI (Computer Assisted Web Interview)Consistenza numerica del campione: 500 casi.Elaborazione dati: SPSSNOTA METODOLOGICA PER I MEDIASondaggio ISPO - Campione rappresentativo internauti italiani - Estensione territoriale: nazionale - Casi: 500 - Metodo: CAWI - Data di rilevazione: 20gennaio 2012 - Margine di approssimazione: 4,4% . Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: www.agcom.it. In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.
  23. ISPO Ricerche s.r.l.Viale di Porta Vercellina 820123 MilanoT 02 48004104 | F 02 48008643ispoclick@ispo.it | www.ispo.it

×